Archivio

Archive for the ‘difesa del territorio’ Category

Tagli boschivi a raso nelle Prealpi Venete, ma sono stati autorizzati?


Prealpi Venete, Follina, tagli boschivi

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG), raccogliendo segnalazioni da parte di escursionisti, ha inoltrato (26 novembre 2021) una specifica istanza di accesso civico e informazioni ambientali per verificare la legittimità dei tagli di ampie porzioni di bosco nei versanti fra il Monte Canidi e il Col de Varnada, nella parte terminale del sentiero Troi de la Perlina, nel territorio di Valmareno, in Comune di Follina (TV).

Leggi tutto…

Il Comune di Montefiascone si schiera contro la speculazione energetica nella Tuscia.


Lago di Bolsena, con l’Isola Bisentina in primo piano e la centrale eolica di Piansano sullo sfondo

Il Comune di Montefiascone ha preso (nota prot. n. 28166 del 18 novembre 2021) una netta posizione avverso la speculazione energetica che negli ultimi anni sta radicalmente stravolgendo la Tuscia.

Leggi tutto…

Oltre tremila adesioni alla petizione popolare per la difesa dei Ficus di Viale Trieste a Cagliari.


Cagliari, Viale Trieste, alberata di Ficus

In soli due giorni la petizione popolare per la salvaguardia dei Ficus microcarpa del Viale Trieste, nel centro di Cagliari, ha superato le 3.000 adesioni.

Leggi tutto…

E’ meglio la scuola o la battuta di caccia?


bossoli cartucce da caccia abbandonati

Storie di ordinaria follìa in quel di Graglia, in Valle Elvo, presso Biella.

Leggi tutto…

Salviamo i Ficus di Viale Trieste a Cagliari. Petizione popolare.


Cagliari, Viale Trieste (da Google Street View)

Hanno ormai cent’anni e da allora abbelliscono e migliorano la salute pubblica di Cagliari in una zona congestionata dal traffico veicolare.

Leggi tutto…

A chi giova il Beach Tour?


Roccella Jonica, spiaggia, prima del Jova Beach Tour (2019)

Non contenti di quanto combinato lungo le spiagge italiane nel 2019, ritornano con il Jova Beach Tour nel 2022.

Leggi tutto…

Giù la mani dai Ficus di Viale Trieste: sono un’alberata monumentale e una garanzia per la salute della Città.


Cagliari, Viale Trieste (da Google Street View)

Le nostre città sono amiche del verde pubblico e della salute dei propri cittadini spesso soltanto a parole.

Leggi tutto…

Lasciate in pace il Cervo sardo, anche a Laconi.


Cervo sardo (Cervus elaphus corsicanus)

Laconi è un piccolo del Sarcidano, in Provincia di Oristano, ricco di boschi e di acque.

Leggi tutto…

Davanti al Tribunale di Cagliari, in nome del popolo inquinato e affumicato dai roghi dei rifiuti.


Cagliari, S. S. n. 554, campo nomadi abusivo, incendio di rifiuti (6 novembre 2016)

S. R. + 8 dovranno presentarsi il 24 marzo 2022 davanti alla II Sezione del Tribunale di Cagliari per rispondere del devastante inquinamento causato dai sistematici roghi di rifiuti e discarica abusiva contigua al campo rom abusivo lungo la strada statale n. 554, presso gli edifici della Motorizzazione Civile, nel territorio comunale di Cagliari.

Leggi tutto…

Brenzone sul Garda, come aggirare le norme contro il consumo del suolo?


Oliveto

La Regione Veneto, con la  legge regionale n. 14 del 2017, ha promosso un processo di revisione sostanziale della disciplina urbanistica ispirata alla consapevolezza della necessità di conservare le  risorse territoriali ed ambientali: in particolare la normativa mira a ridurre progressivamente il consumo di suolo non ancora urbanizzato, in coerenza con l’obiettivo europeo di azzerarlo entro il 2050.

Leggi tutto…

A giudizio, in nome del popolo inquinato e affumicato dai roghi dei rifiuti.


Cagliari, Mulinu Becciu, rogo di rifiuti vari (1 febbraio 2020)

anche su Il Manifesto Sardo (A giudizio, in nome del popolo inquinato e affumicato dai roghi dei rifiuti), 16 novembre 2021

Il 18 novembre 2021 presso il G.I.P. del Tribunale di Cagliari si apre l’udienza preliminare del procedimento penale avverso S. R. + 8 per il devastante inquinamento causato dai sistematici roghi di rifiuti e discarica abusiva contigua al campo rom abusivo lungo la strada statale n. 554, presso gli edifici della Motorizzazione Civile, nel territorio comunale di Cagliari.

Leggi tutto…

Piccole “calamità innaturali” continuano…


Sì, certo, i cambiamenti climatici, i cicloni tropicali mediterranei, le previsioni meteorologiche poco accurate, financo la sfiga.

Leggi tutto…

Perché tagliare centinaia di alberi ad alto fusto?


Sassari, Bonassai, Azienda AGRIS, viale alberato prima dei tagli

Tanto si parla di cambiamenti climatici, di incendi distruttivi di boschi, di incrementi del verde pubblico cittadino e poi vengono tagliati centinaia di alberi ad alto fusto dentro un’azienda agricola pubblica senza che se ne sappia nulla.

Leggi tutto…

L’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato sbaracca le concessioni demaniali eterne.


Pula, Pinus Village, chiosco-ristorante abusivo (estate 2021)

Il Consiglio di Stato, in Adunanza plenaria (sentenza 9 novembre 2021, n. 17 e sentenza 9 novembre 2021, n. 18), ha ribadito quanto già affermato autorevolmente dalla Corte di cassazione, dalla Corte di Giustizia europea, dallo stesso Consiglio di Stato, dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Leggi tutto…

Orgia di cemento veneta.


Veneto, trasformazione di area boscata

E’ quello che vuole la gran parte degli elettori veneti.

Leggi tutto…

Una nuova legge in favore dei demani civici della Sardegna.


Cuglieri, Cascata di Capo Nieddu

Si è tenuto lo scorso 8 novembre il dibattito informativo Una nuova legge per i demani civici della Sardegna promosso dal Gruppo d’intervento Giuridico (GrIG) sulle prospettive aperte dalla recente approvazione della norma (l’art. 63 bis della legge n. 108 del 29 luglio 2021 di conversione con modificazioni e integrazioni del decreto-legge n. 77/2021, il c.d. decreto governance PNRR) che consente il trasferimento dei diritti di uso civico da terreni ormai irrimediabilmente compromessi (es. perché edificati) ad aree provenienti dal patrimonio comunale o regionale di valore ambientale (es. boschi, coste, zone umide, ecc.).

Leggi tutto…

No allo scempio eolico di Tuscania e della Tuscia, no alla sottrazione delle terre collettive!


Tuscania, rosone della Chiesa di San Pietro

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) ha inoltrato (10 novembre 2021) un nuovo atto di intervento con “osservazioni” nel procedimento di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativo al progetto di realizzazione di una centrale eolica denominata “Parco eolico Tuscania”, da parte della WPD S. Giuliano s.r.l., in località Mandria-Casaletto e San Giuliano, nei Comuni di Tuscania e di Arlena di Castro (VT).

Leggi tutto…

La prima operazione fondamentale per la transizione ecologica? Incrementare boschi e foreste.


Papua Nuova Guinea, foresta tropicale

La causa principale dei cambiamenti climatici è l’effetto serra. Alcuni gas presenti nell’atmosfera terrestre agiscono un po’ come il vetro di una serra: catturano il calore del sole impedendogli di ritornare nello spazio e provocando il riscaldamento globale” (Commissione europea, cause dei cambiamenti climatici, 2021).

Leggi tutto…

La sanatoria delle dighe abusive non è consentita.


neve e ghiaccio

Pronuncia di grande interesse della Corte costituzionale in materia di sanatoria e tutela del paesaggio.

Leggi tutto…

Continua la stagione di caccia, continuano le gesta venatorie.


bossoli abbandonati in campagna da cacciatori

Siamo a novembre, nel pieno della stagione di caccia.

Leggi tutto…