Archivio

Archive for the ‘zone umide’ Category

La buona pianificazione non passa mai di moda.


Arbus, Dune di Piscinas (foto Cristiana Verazza)

Nei giorni scorsi, dalle colonne de La Nuova Sardegna, l’urbanista Sandro Roggio ha ricordato alcuni punti fermi per la tutela delle coste sarde e della nostra principale ricchezza, l’ambiente.

Leggi tutto…
Annunci

Pubblicità..da evitare su dune e spiaggia di Chia.


Chia, campagna pubblicitaria Aperol Spritz 2017

Abbiamo raccontato più volte delle varie attività pubblicitarie svolte su spiaggia e dune di Chia ben poco consone alle esigenze di tutela ambientale, pur – si suppone – debitamente autorizzate.

Leggi tutto…

L’Italia tratta male l’ambiente e fioccano le sanzioni europee.


corso d’acqua inquinato da scarichi

L’Italia, purtroppo, spesso non da corretta esecuzione alla normativa comunitaria e internazionale in materia ambientale e, conseguentemente, non sono poche le procedure di infrazione e le condanne da parte della Corte di Giustizia europea e della Corte europea dei Diritti dell’Uomo.

Leggi tutto…

Giù le mani dalle coste sarde!


Teulada, complesso “Rocce Rosse” (residence + “seconde case”)

Le elezioni sarde del 24 febbraio 2019 hanno consegnato l’amministrazione regionale alla coalizione di centro-destra del presidente Solinas e, subito, iniziano le manovre politiche per metter mano alla normativa di tutela costiera e al piano paesaggistico regionale (P.P.R.) in particolare.

Leggi tutto…

Forse si inizia a fare qualcosa di buono contro il dissesto idrogeologico e le calamità innaturali.


Cagliari, strada statale n. 195 interrotta (10 ottobre 2018)

anche su Il Manifesto Sardo (“Forse si inizia a fare qualcosa di buono contro il dissesto idrogeologico e le calamità innaturali“) n. 279, 1 marzo 2019

Leggi tutto…

Cacciatore e delinquente.


Airone bianco maggiore (Ardea alba)

Degna conclusione della stagione venatoria in Sardegna.

Leggi tutto…

La migrazione della Gru cenerina.


Come ogni anno centinaia di esemplari di Gru cenerina (Grus grus) sostano per alcune settimane presso lo Stagno di Sal’e Porcus, nella Penisola del Sinis (S. Vero Milis, OR), nel corso della migrazione dal Nord Europa all’Africa.

Leggi tutto…