Archivio

Posts Tagged ‘urbanistica’

Metri cubi di oscenità sulle coste sarde.


Carloforte, La Caletta, eco-mostro in costruzione

Nell’attuale perdurante emergenza sanitaria e ambientale determinata dal coronavirus COVID 19, si è distinta la decisione del Presidente del Consiglio regionale della Sardegna Michele Pais (Lega) di voler mettere in discussione le proposte di legge sul c.d. nuovo piano casa, una vera e propria colata di cemento sulle coste e nelle campagne dell’Isola.

Leggi tutto…

Lottizzazione abusiva per contrasto con norme di rango superiore.


Maracalagonis, Baccu Mandara, cartello sequestro preventivo

Pronuncia di rilevante interesse emessa dalla Suprema Corte di cassazione in materia di lottizzazione abusiva.

Leggi tutto…

I rapporti fra piano territoriale paesistico e c.d. piano casa.


San Teodoro, Cala Girgolu, villa sul mare ampliata grazie alla legge regionale n. 4/2009

Non da oggi i rapporti fra piano territoriale paesistico (o piano paesaggistico) e le normative regionali sul c.d. piano casa costituiscono motivo di contrasto e di complessi problemi interpretativi.

Leggi tutto…

Contro la privatizzazione delle spiagge sarde.


Stintino, l’Approdo, chiosco sul Ginepro

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (24 febbraio 2020) una motivata segnalazione al Governo nazionale perché impugni davanti alla Corte costituzionale la recentissima legge regionale Sardegna 12 febbraio 2020 in corso di pubblicazione sul B.U.R.A.S.

Leggi tutto…

A Torregrande (Oristano) devono crescere Pini, non mattoni!


Oristano, pineta litoranea di Torregrande

Ancora insistono.

Leggi tutto…

Mattoni, illegalità e incapacità lungo le coste sarde.


Teulada, complesso “Rocce Rosse” (residence + “seconde case”)

Dalle coste alle aree agricole la proposta di legge regionale della Giunta Solinas vorrebbe colare un bel po’ di cemento sotto forma di aumenti volumetrici e prime o seconde case in fazzoletti di terreni agricoli, così da rendere le campagne una periferia priva di servizi dei centri urbani.

Leggi tutto…

Difendere le coste della Sardegna, difendere il proprio futuro: già più di 10 mila cittadini schierati per la tutela.


mare e coste (foto Benthos)

Sono già più di 10.000 le persone sensibili e consapevoli che hanno sottoscritto la petizione popolare per la salvaguardia delle coste sarde rivolta al Ministro per i beni e attività culturali e turismo, al Presidente della Regione autonoma della Sardegna e al Presidente del Consiglio regionale sardo con la richiesta di mantenimento dei vincoli di inedificabilità nella fascia dei 300 metri dalla battigia marina, stabiliti dalle normative vigenti e dalla disciplina del piano paesaggistico regionale (P.P.R.).

Leggi tutto…