S.O.S. sponde del Brenta!


Cassano del Grappa, manifestazione per la difesa delle sponde del Brenta (4 dicembre 2016)

Bassano del Grappa, manifestazione per la difesa del sentiero del Brenta (4 dicembre 2016)

 

Domenica 4 dicembre 2016, con partenza da Solagna (Vi), organizzata dal Comitato “Salviamo il sentiero del Brenta”, si è svolta la camminata lungo il percorso che si snoda sulle rive destra e sinistra del Fiume Brenta.

Leggi tutto…

Il piano di ristrutturazione industriale di Piombino va sottoposto a procedura di valutazione ambientale strategica.


Piombino, impianti industriali

Piombino, impianti industriali

 

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (6 dicembre 2016) una specifica richiesta di informazioni ambientali e adozione di opportuni provvedimenti riguardo il programma pubblico-privato per la riqualificazione e la riconversione del polo industriale di Piombino, comprendente la ristrutturazione del complesso siderurgico Aferpi s.p.a. (già Lucchini), la realizzazione di un’attività agroindustriale e di un’attività logistica. Leggi tutto…

Cher Ami. Quando i piccioni erano…


il piccione Cher Ami

il piccione Cher Ami

Li abbiamo chiamati in decine di modi diversi: colombi di piazza, piccioni urbani, colombi randagi, piccioni torraioli, perfino “ratti con le ali”. Ma sono pochi a sapere chi siano veramente. Leggi tutto…

Quando Davide batte Golia: la storia dei Sioux e dell’oleodotto Dakota Access.


Proteste contro oleodotto Dakota Access

Proteste contro oleodotto Dakota Access

La storia è semplice, uguale a milioni di altre vicende nel mondo, sempre con gli stessi scenari: una potente multinazionale che intende realizzare un’opera grandiosa, promettendo migliaia di posti di lavoro e, allo stesso tempo, calpestando la dignità, la salute, la vita di una minoranza di cittadini.

In questo caso, si tratta di un oleodotto di oltre duemila chilometri, da realizzare nel North Dakota, South Dakota e Illinois, che in parte interessa anche la riserva indiana Standing Rock Indian Reservation , e mette a rischio le risorse idriche del territorio, oltre che i siti sacri ai Sioux.

Apparentemente, una battaglia persa in partenza, e invece la tenacia dei Sioux stavolta ha dato frutti inaspettati. Infatti, per ora l’opera è stata bloccata, perlomeno nel suo tracciato originario, e dovrà essere rimessa in discussione, tenendo in considerazione anche le esigenze delle popolazioni che vivono in quel territorio.

Una storia che dà speranza e, allo stesso tempo, ci ricorda che le battaglie si vincono solo con la tenacia, con la determinazione e con la fiducia.

Augh.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

animali-aquile_11350-gif-animata

Leggi tutto…

Che cosa vuol fare il Comune di Roma agli alberi del giardino pubblico di Via Gulli?


Roma, Via Gulli, giardino pubblico

Roma, Via Gulli, giardino pubblico

Numerosi residenti romani dello storico Rione Prati si sono ritrovati un avviso di divieto temporaneo di sosta per i giorni 6-7 dicembre 2016 con una motivazione che ha creato non poco allarme: “lavori di potatura/abbattimento alberi” del bel giardino pubblico di Via Gulli, angolo Via Faà di Bruno. Leggi tutto…

Perché vengono tagliati gli alberi di Nuoro?


Nuoro, Viale Sardegna, albero tagliato (dicembre 2016)

Nuoro, Viale Sardegna, albero tagliato (dicembre 2016)

A Nuoro da alcuni giorni i Tigli e i Platani di Viale Sardegna vengono tagliati. Leggi tutto…

Che cosa accade nel demanio civico di Baunei?


Baunei, Baccu Goloritzè

Baunei, Baccu Goloritzè

Nell’estate scorsa, con deliberazione Consiglio comunale n. 34 del 25 luglio 2016 e ordinanza sindacale n. 17 del 26 luglio 2016, il Comune di Baunei ha deciso di far pagare un biglietto di 6 euro per gli adulti e di 3 euro per i minori di 10 anni per l’accesso al litorale di Cala Goloritzè, vero e proprio gioiello ambientale della costa ogliastrina, monumento naturale dal 1993 (decreto assessoriale n. 3112 del 2 dicembre 1993). Leggi tutto…