Dottrina e giurisprudenza


stendardo GrIG* abusivismo edilizio

Condono edilizio, una singolare interpretazione del T.A.R. Sardegna (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2004)

Condono edilizio, vincoli ambientali e procedimenti penali (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2005)

Demolizione degli abusi edilizi o acquisizione al patrimonio comunale  nell’attuale quadro normativo (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

“L’albergo non è una casa”, convegno nazionale sull’abusivismo edilizio – tutte le relazioni (Grosseto, 2008) (dott. Stefano Deliperi – Atti Convegno)

Speculazioni edilizie “travestite” da alberghi (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

Il fenomeno degli abusi edilizi nelle residenze turistiche alberghiere (avv. Rossella Ognibene – Ordine Forense RE, 2008)

Lottizzazione abusiva: buona fede, sequestri preventivi e confisca penale (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2009)

Nelle zone agricole si fa attività agricola, non altro, su pronuncia della Corte di cassazione penale (in questo sito, 2012)

Gli abusi edilizi non sono sanati dal trascorrere del tempo, su pronuncia del Consiglio di Stato (in questo sito, 2012)

Il reato di lottizzazione abusiva con più soggetti è permanente, da accertare caso per caso, su pronuncia della Corte di cassazione penale (in questo sito, 2012)

Le strutture temporanee devono essere rimosse al termine della stagione estiva, su pronuncia della Corte di cassazione penale (in questo sito, 2012)

E’ lottizzazione abusiva anche quando non vi sono strumenti attuativi del piano regolatore, su pronuncia della Corte di cassazione penale in materia di lottizzazione abusiva (in questo sito, 2012)

Le opere precarie senza autorizzazione sono abusive quando permangano nel tempo, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di “case mobili” (in questo sito, 2012)

 La concessione edilizia in sanatoria dipende sempre dai vincoli ambientali, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di autorizzazioni urbanistico/edilizie e vincoli ambientali (in questo sito, 2013)

La violazione del vincolo paesaggistico è un reato anche quando la Natura ripristina l’ambiente, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di c.d. reato ambientale (in questo sito, 2013)

Il Giudice amministrativo segue il Giudice penale in materia di violazione del vincolo paesaggistico, su pronuncia del T.A.R. Sardegna in materia di abusivismo edilizio (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Le opere precarie devono avere un utilizzo effettivamente limitato nel tempo ed essere poi rimosse, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di c.d. opere temporanee (in questo sito, 2013)

Il residence non può essere una villa privata, su pronuncia del Tribunale di Reggio Emilia in tema di lottizzazione abusiva per violazione della destinazione d’uso alberghiera (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

L’abusivismo edilizio di necessità non esiste, su pronuncia del T.A.R. Campania in tema di abusi edilizi (in questo sito, 2013)

La variazione d’uso illecita della residenza turistica alberghiera comporta la lottizzazione abusiva per l’intero complesso edilizio, su pronuncia del T.A.R. Toscana in tema di residenza turistica alberghiera e lottizzazione abusiva (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Le case mobili permanenti sul territorio non possono esser considerare strutture temporanee, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di “case mobili” nei campeggi (in questo sito, 2013)

Non è possibile costruire in assenza di fognature e impianti di depurazione anche in lotti interclusi, su pronuncia del T.A.R. Sardegna in materia di inedificabilità in assenza di opere di urbanizzazione primaria (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Il sequestro preventivo di una struttura abusiva in area tutelata con vincoli ambientali è sempre possibile, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di misure cautelari a tutela di aree di rilevante interesse ambientale (in questo sito, 2014)

Il piano di risanamento urbanistico di Villa Rey è illegittimo, su sentenza del Consiglio di Stato in materia di abusivismo edilizio e piani di risanamento urbanistico (in questo sito, 2014)

Lottizzazione abusiva e buona fede degli acquirenti, su sentenza del Consiglio di Stato in tema di abusivismo edilizio e buona fede (in questo sito, 2014)

Lottizzazione abusiva, massimario di giurisprudenza, rassegna giurisprudenziale (in questo sito, 2014)

In area tutelata con vincoli ambientali difficilmente può esser revocato l’ordine di demolizione e di ripristino ambientale, su pronuncia del Tribunale di Cagliari in qualità di Giudice dell’esecuzione in materia di esecuzione degli interventi di demolizione e ripristino ambientale contenuti in sentenze penali irrevocabili (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Il reato di abusivismo edilizio (violazione dell’obbligo di conseguimento del permesso di costruire), rassegna di dottrina e giurisprudenza (in questo sito, 2014)

L’autorizzazione paesaggistica “a sanatoria” non è consentita, se non in ipotesi marginali, su decisione del Consiglio di Stato in tema di abusivismo edilizio e tutela del paesaggio (in questo sito, 2014)

In area agricola non possono realizzarsi strutture non connesse all’attività agricola e l’accertamento va condotto in concreto, su pronuncia della Corte d’Appello di Cagliari in tema di abusivismo edilizio e aree agricole (in questo sito, 2014)

Gli abusi edilizi vanno considerati unitariamente, su pronuncia della Corte di cassazione penale in tema di valutazione unitaria delle opere abusive (in questo sito, 2014)

Il reato paesaggistico è compiuto a prescindere dal grado dei vincoli ambientali, su decisione della Corte di cassazione in materia di vincoli ambientali comportanti inedificabilità assoluta o relativa (in questo sito, 2014)

L’accertamento di compatibilità paesaggistica relativo ad abusi edilizi ha limiti molto ristretti, su decisione del T.A.R. Toscana in tema di abusivismo edilizio e “sanatoria” paesaggistica (in questo sito, 2014)

La sospensione condizionale della pena subordinata al ripristino ambientale, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di ripristino ambientale in caso di interventi abusivi lesivi del territorio (in questo sito, 2014)

Non demolire gli abusi edilizi vuol dire perdere la sospensione condizionale delle pene, su ordinanza del Tribunale penale di Cagliari in materia di obblighi conseguenti la sentenza penale di condanna passata in giudicato (in questo sito, 2015)

Demolizione degli abusi edilizi ed effetti estintivi del reato, su sentenza della Corte di cassazione in tema di abusivismo edilizio (in questo sito, 2015)

L’ordine di demolizione degli abusi edilizi va eseguito anche se sussistono diritti di terzi, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di abusivismo edilizio (in questo sito, 2015)

L’ordine di demolizione è efficace anche se l’abuso edilizio passa di mano, su sentenza della Corte di cassazione in tema di abusivismo edilizio (in questo sito, 2015)

Quella palazzina abusiva nel parco naturale regionale di Molentargius – Saline va demolita, riguardo sentenza del T.A.R. Sardegna in materia di abusivismo edilizio in area naturale protetta (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2015)

Chi non ottempera agli ordini di demolizione perde anche la proprietà, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di abusivismo edilizio (in questo sito, 2015)

Quali sono i requisiti per la sanatoria edilizia, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di permesso di costruire in sanatoria (in questo sito, 2015)

Il giudice penale deve valutare gli atti di sanatoria urbanistica e paesaggistica, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di permesso di costruire in sanatoria (in questo sito, 2015)

L’ordine di demolizione degli abusi edilizi non si prescrive e si estende agli eredi, su pronunce della Corte di cassazione in tema di esecuzione degli ordini di demolizione contenuti in sentenze penali passate in giudicato (in questo sito, 2015)

Il cartello inizio lavori deve essere espostosu pronuncia della Corte di cassazione in materia di obblighi nel campo dell’edilizia (in questo sito, 2015)

Case e casette “mobili”: vanno autorizzate singolarmente sul piano urbanistico e paesaggistico a meno che non rientrino in una struttura ricettiva, su decisione della Corte di cassazione in materia di strutture residenziali “mobili” (in questo sito, 2015)

L’ordine di demolizione degli abusi edilizi non si prescrive, nemmeno in base alla giurisprudenza della Corte europea dei Diritti dell’Uomo, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di esecuzione degli ordini di demolizione degli abusi edilizi (in questo sito, 2016)

Qualsiasi struttura abusiva può sempre esser posta sotto sequestro preventivo, su sentenza della Corte di cassazione in materia di misure cautelari in caso di abusivismo edilizio (in questo sito, 2016)

Che cosa succede quando non si ottempera agli ordini di demolizione degli abusi edilizi?, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di abusivismo edilizio (in questo sito, 2017)

Agriturismo e complessi turistici ricettivi sono cose diverse, su ordinanza del Tribunale del riesame di Crotone in tema di differenze fra attività agrituristiche e strutture turistiche ricettive (in questo sito, 2017)

 

stendardo GrIG* “altri” animali e caccia

Ma è una vera legge per la tutela degli animali? (avv. Rossella Ognibene – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2004)

Brevi considerazioni sull’esercizio venatorio con fucile scarico (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2004)

Caccia e danno all’immagine della Provincia (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente)

Anche gli “altri” animali hanno diritto alla protezione dalle intemperie (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2010)

Ancora una condanna dell’Italia da parte della Corte di Giustizia europea per la c.d. caccia in deroga (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2011)

Caccia e tabellazione delle oasi di protezione faunistica (in questo sito, 2012)

La “vita da cani” è illecita oltre che ignobile, su pronuncia del G.I.P. di Padova (in questo sito, 2012)

Confermato il sequestro dell’allevamento Green Hill, su pronuncia del Tribunale del riesame di Brescia in tema di maltrattamento di animali (in questo sito, 2012)

Il diritto di obiezione di coscienza venatoria, su pronuncia della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo in tema di divieto di caccia nei terreni di proprietari non consenzienti (in questo sito, 2013)

Legame cacciatore – territorio, su pronuncia della Corte costituzionale in tema di pianificazione faunistico-venatoria (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Capanni e altane di caccia sono disciplinati dalla normativa di tutela paesaggistica e urbanistica, su pronuncia della Corte costituzionale in tema di tutela del paesaggio, gestione del territorio e attività venatoria (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Illegittimità dei Calendari venatori che consentono la caccia nelle aree della Rete Natura 2000 senza valutazione di incidenza, su pronuncia del T.A.R. Sicilia in tema di calendari venatori (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

I cani devono essere tenuti con decoro e pulizia, su sentenza del Tribunale penale di Reggio Emilia riguardo le condizioni igieniche del luogo dove si tengono i cani e le immissioni nelle proprietà confinanti (dott. Stefano Deliperi, in questo sito, 2013)

Il sindaco non può sparacchiare ai piccioni perchè gli stanno antipatici, su sentenza del T.A.R. Piemonte in materia di ordinanze sindacali di contenimento della popolazione urbana di Piccioni (dott. Stefano Deliperi, in questo sito, 2013)

Abbattimenti selettivi della fauna selvatica in aree precluse alla caccia, su sentenza della Corte costituzionale relativa a legge regionale Veneto in tema di abbattimenti selettivi faunistici (dott. Claudia Basciu – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Ogni singolo animale è protetto nella sua individualità, su pronuncia del Tribunale civile di Reggio Emilia in tema di sanzioni amministrative per la cura e il benessere degli “altri” animali (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2014)

E’ reato uccidere “altri” animali cacciabili per legge, ma non compresi nel calendario venatorio regionale, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di caccia illecita (in questo sito, 2015)

Il bracconiere può esser condannato per vari reati, su decisione della Corte di cassazione in tema di bracconaggio (in questo sito, 2015)

Il bracconaggio è furto aggravato ai danni dello Stato, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di bracconaggio (in questo sito, 2015)

Le percentuali previste dalla legge sono il minimo territorio protetto per la fauna selvatica, su decisione del Consiglio di Stato in materia di areali con divieto di caccia (in questo sito, 2015)

Controllo delle specie selvatiche: non si può sparare “a vanvera”, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di controllo della consistenza di specie selvatiche fondamentalmente con metodi ecologici (in questo sito 2016)

I calendari venatori non possono discostarsi dal parere ISPRA senza approfondita e valida motivazione, su pronuncia del T.A.R. Lombardia in tema di valore sul piano giuridico dei pareri I.S.P.R.A. (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2016)

Che cos’è l’uccellagione, su sentenza della Corte di cassazione in merito all’inquadramento giuridico dell’uccellagione (in questo sito, 2017)

Maltrattamento di animali, su pronuncia della Corte di cassazione in relazione all’applicazione dell’art. 727 cod. pen. (in questo sito, 2017)

 

stendardo GrIG*  ambiente in generale

La tutela dell’ambiente nella società del rischio (avv. Claudia Basciu – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2004)

Esposti, diritto all’informazione ambientale e giustizia penale (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2005)

Informazione ambientale, un diritto per la difesa dell’ambiente (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2007)

Raccolta giurisprudenziale costituzionale sul titolo V della Costituzione (a cura della Regione autonoma della Sardegna)

La legittimazione delle associazioni ambientaliste nel procedimento penale, orientamenti giurisprudenziali (avv. Massimo Rizzato e dott.ssa Veronica Grillo – Rivista giuridica online Lexambiente, 2010)

Che cos’è il danno ambientale, su pronuncia del T.A.R. Lombardia relativa alla nozione di danno all’ambiente (in questo sito, 2013)

La Corte di Giustizia europea apre alle coltivazioni OGM, su questione pregiudiziale in tema di coltivazioni agricole (in questo sito, 2013)

La Corte di Giustizia europea condanna il Regno Unito per i processi, in materia ambientale, eccessivamente onerosi, su pronuncia della Corte di Giustizia europea in tema di diritto all’informazione ambientale (avv. Claudia Basciu – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

In Italia tuttora non è consentito coltivare prodotti geneticamente modificati, su decisione del T.A.R. Lazio in tema di coltivazione di sementi O.G.M. (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2014)

Si vuole affrontare seriamente una volta per tutte il problema delle “grandi navi” a Venezia?, su pronuncia del T.A.R. Veneto in materia di linee navali nella Laguna Veneta (in questo sito, 2015)

Reati contro l’ambiente: le novità in atto ed eventuali. chi inquina non paga ?, sui nuovi reati ambientali (Gianfranco Amendola – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2015)

Prime osservazioni sull’introduzione dei delitti contro l’ambiente nel codice penale e le altre disposizioni della legge 22 maggio 2015 n. 68, sui nuovi reati ambientali (Luca Ramacci – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2015)

La legge regionale deve essere interpretata in base ai principi fondamentali stabiliti dalla legge nazionale, su pronuncia della Corte di cassazione penale in tema di rapporti fra normativa nazionale e regionale (in questo sito, 2015)

Il vincolo idrogeologico tutela i versanti costieri, su pronuncia del Consiglio di Stato in materia di difesa del suolo e della vegetazione naturale (in questo sito, 2015)

Spetta solo allo Stato avviare l’azione per danno ambientale, su decisione della Corte costituzionale in tema di danno ambientale (in questo sito, 2016)

Il danno all’ambiente non è mai di “tenue entità”, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di applicazione dell’attenuante della tenue entità del danno (in questo sito, 2016)

L’acqua è pubblica ed è un bene comune, su pronuncia del T.A.R. Molise riguardo la gestione della risorsa idrica (in questo sito, 2016)

L’ambito di applicazione del principio di precauzione, su decisione del Consiglio di Stato in tema di ambiente e applicazione del principio di precauzione (in questo sito, 2016)

Difesa dell’ambiente, solo la buona volontà non basta, su pronuncia del T.A.R. Lombardia in tema di legittimazione attiva di associazioni e comitati (in questo sito, 2016)

Il diritto all’informazione ambientale non si traduce in un inesistente “diritto di ispezione”, su decisione del T.A.R. Lazio in materia di ambiti e limiti del diritto di informazione ambientale (in questo sito, 2016)

La Pubblica Amministrazione deve considerare anche le evoluzioni normative e la  norma vigente al momento del provvedimento finale, su pronuncia del Consiglio di Stato in merito all’applicazione del principio tempus regit actum (in questo sito, 2017)

I pareri di natura ambientale e storico-culturale espressi in sede di conferenza di servizi sostituiscono ogni autorizzazione  della medesima natura, su decisione del T.A.R. Lazio in materia di conferenza di servizi (in questo sito, 2017)

Per estrarre il marmo è necessario che la cava sia autorizzata, su pronuncia cautelare del T.A.R. Toscana in materia di cave per l’estrazione del marmo (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2017)

Le aree naturali protette sono anche le zone umide di importanza internazionale e la Rete Natura 2000, su sentenza della Corte di cassazione in materia di applicabilità dell’art. 733 bis cod. pen. (in questo sito, 2017)

Fino a quando si può annullare in via di autotutela un provvedimento amministrativo illegittimo?, su deferimento all’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato in tema di provvedimenti di autotutela (in questo sito, 2017)

Le Oloturie contribuiscono alla qualità della vita nel mare, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di c.d. ecoreati (in questo sito, 2017)

La convalida nelle procedure autorizzative ambientali, su pronuncia del T.A.R. Lombardia in tema di convalida per ragioni di pubblico interesse di vizi di legittimità (in questo sito, 2017)

 

stendardo GrIG* ambiente e danno erariale

Competenza della Corte dei conti sul danno ambientale quando causato da amministratori/dipendenti pubblici (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

Il conto salato di una spiaggia devastata dal “ripascimento”, al Poetto di Cagliari (danno erariale e danno all’immagine), in tema di interventi pubblici dannosi per l’ambiente (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2009)

Chi fa male la raccolta differenziata dei rifiuti paga di tasca, su pronuncia della Sezione Giurisdizionale della Campania della Corte dei conti riguardo la gestione dei rifiuti (in questo sito, 2012)

Danno erariale per lavori di ripascimento, sulla sentenza di appello della Corte dei conti in sede giurisdizionale riguardo il caso del “ripascimento” della spiaggia del Poetto di Cagliari (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Chi causa incendi svolgendo funzioni pubbliche ne paga le conseguenze, su pronuncia della Sezione Giurisdizionale per la Sicilia della Corte dei conti in materia di danno erariale conseguente a incendio causato da colpa grave (in questo sito, 2013)

Non intervenire contro i danni ambientali comporta responsabilità erariali, su pronuncia della Sezione Giurisdizionale per la Lombardia della Corte dei conti in materia di danno erariale conseguente a danni ambientali causati in area naturale protetta (in questo sito, 2015)

 

stendardo GrIG* beni culturali e paesaggio

Provvedimenti di nuovi vincoli paesaggistici: come complicarsi la vita (su Tuvixeddu), su illegittimi provvedimenti di individuazione di aree da tutelare con vincolo paesaggistico (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

Nuovi vincoli paesaggistici a Tuvixeddu (approfondimento) (dott. Stefano Deliperi su questo sito, 2008)

I vincoli storico-culturali devono essere adeguatamente motivati, sulla sentenza di appello del Consiglio di Stato riguardo il Palazzo Aymerich, nel centro storico di Cagliari (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

I resti del Castello catalano-aragonese di Bonaria vanno salvaguardati,  su pronuncia del T.A.R. Sardegna in tema di congruità della motivazione ai fini della dichiarazione di interesse storico-culturale (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2016)

Vincolo paesaggistico e vincolo archeologico possono completarsi a vicenda, su pronuncia del Consiglio di Stato riguardante i rapporti fra disciplina di salvaguardia paesaggistica e provvedimenti di tutela culturale-archeologica (in questo sito, 2016)

I camion-bar devono sottostare alle indicazioni per la tutela storico-culturale, su pronuncia del T.A.R. Lazio in tema di prescrizioni per la salvaguardia dei centri storicie dei loro valori culturali (in questo sito, 2016)

 

stendardo GrIG* biodiversità, Rete Natura 2000, aree naturali protette

La Rete Natura 2000 in Sardegna (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

La sentenza della Corte di Giustizia europea sulla speculazione edilizia sulle dune di Is Arenas (Rivista giuridica online Lexambiente, 2010)

La speculazione edilizia ha violato la direttiva Habitat sulle dune di Is Arenas (dott. Stefano Deliperi, su questo sito, 2010)

Le zone di protezione speciale (ZPS) e i siti di importanza comunitaria (SIC) non sono aree naturali protette, su pronuncia del Consiglio di Stato (in questo sito, 2012)

Gli interventi edilizi in assenza di valutazione di incidenza in aree S.I.C. sono abusivi e costituiscono reato, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di aree rientranti nella rete Natura 2000 (in questo sito, 2013)

I siti della Rete Natura 2000 (S.I.C. e Z.P.S.) sono aree naturali protette, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di classificazione delle aree naturali protette (in questo sito)

Dev’essere considerato l’effetto sull’habitat protetto per gli interventi nelle aree della Rete Natura 2000, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di esame degli effetti in area S.I.C./Z.P.S. di progetti (in questo sito)

Le “aree naturali protette” secondo la giurisprudenza, su decisione della Corte di cassazione in tema di ampiezza del concetto di aree naturali protette (in questo sito)

L’Isola di Budelli è tutelata, questa è la cosa importante, su pronuncia del Consiglio di Stato in relazione all’esercizio del diritto di prelazione per l’acquisto dell’Isola di Budelli (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2015)

 

stendardo GrIG* demani civici e diritti di uso civico

Gli Usi civici in Sardegna (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2007)

Demani civici in Sardegna, analisi e prospettive (dott. Stefano Deliperi – Demanio Civico.it, 2009)

Demani civici e poligoni militari, il caso di Capo Teulada (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2011)

Gli Usi civici e gli altri diritti d’uso collettivi in Sardegna (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica dell’Ambiente, Giuffrè Ed. Milano, 2011)

Si deve pagare il canone per l’utilizzo di terreni appartenenti a demani civici, su pronuncia della Sezione Giurisdizionale del Lazio della Corte dei conti in materia di diritti di uso civico (in questo sito, 2012)

Le edificazioni private su terreni a uso civico sono abusive, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di utilizzo delle aree appartenenti ai demani civici (in questo sito, 2013)

I terreni del demanio civico ricadenti in parchi naturali non possono essere privatizzati. Anche a Farnese, su decisione del T.A.R. Lazio riguardante richieste di sdemanializzazione di aree del demanio civico di Farnese (in questo sito, 2014)

Non possono essere realizzati impianti eolici nei demani civici senza  le procedure di svincolo e di scelta del contraente, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di diritti di uso civico e fonti rinnovabili (in questo sito, 2014)

Il nuovo Editto delle Chiudende è incostituzionale, su pronuncia della Corte costituzionale in tema di legge regionale sarda relativa a stravolgimenti degli atti di accertamento dei demani civici (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Nei terreni a uso civico non si possono aprire cave e chi lo fa risponde di danno erariale, su sentenza della Corte dei conti – Sezione giurisdizionale d’appello in tema di attività estrattive su terreni a uso civico in precedenza oggetto di rimboschimento (in questo sito, 2014)

Il demanio civico dei Piani di Castelluccio non può esser degradato a parcheggi per auto e caravan, su provvedimento cautelare del Commissario per gli Usi Civici di Toscana, Umbria e Lazio in tema di gestione di terreni a uso civico (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2016)

 

stendardo GrIG* energia

Ubicazione impianti eolici in Sardegna (avv. Claudia Basciu – Rivista Giuridica online Lexambiente)

La Corte costituzionale ferma il “ritorno al nucleare” in Italia (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2010)

Impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili: la competenza al rilascio dell’autorizzazione unica non può essere delegata ai Comuni (avv. Claudia Basciu – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2012)

Sviluppo sostenibile. Linee guida in tema di energia eolica, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di pianificazione degli impianti di produzione di energia elettrica da fonte eolica (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2012)

Il parere paesaggistico per le centrali eoliche è previsto nel procedimento di autorizzazione unica, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di energia  prodotta da fonti rinnovabili (in questo sito, 2013)

Realizzazione in aree agricole degli impianti fotovoltaici, su pronuncia del T.A.R. Veneto in materia di energia prodotta da fonti rinnovabili (in questo sito, 2013)

Il Giudice amministrativo e la Corte di Giustizia europea fermano la speculazione eolica nelle zone di protezione speciale per l’avifauna selvatica, su pronuncia del T.A.R. Puglia in tema di energia eolica e aree della rete Natura 2000 (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

La Corte costituzionale boccia il mini-eolico senza V.I.A., su declaratoria di incostituzionalità di disciplina regionale di estremo favore verso il c.d. mini-eolico (in questo sito, 2013)

La presenza di centrali eoliche è incompatibile in aree di grande rilievo ambientale, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di compatibilità ambientale degli impianti di produzione dell’energia da fonte eolica (in questo sito, 2013)

Impianti fotovoltaici in zona agricola: i diritti degli agricoltori e gli obblighi nei confronti dell’Unione Europea, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di energie rinnovabili e tutela delle aree agricole (avv. Claudia Basciu – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

Le pale eoliche possono interferire con la navigazione aerea, su pronuncia del Consiglio di Stato in materia di centrali eoliche e sicurezza della navigazione aerea (avv. Claudia Basciu – Rivista giuridica online Lexambiente, 2013)

L’Orso bruno marsicano vale più di diciotto “pale” eoliche. Per fortuna, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di energia da fonte eolica e tutela della biodiversità (in questo sito, 2013)

Le centrali a biomasse vanno assoggettate a procedura di valutazione di impatto ambientale, su sentenza del T.A.R. Marche relativa a realizzazione di centrale a biomasse (in questo sito, 2013)

Serre fotovoltaiche: in assenza del Piano energetico ambientale regionale della Sardegna, la competenza al rilascio delle autorizzazioni è attribuita alla Regione, su pronuncia del T.A.R. Sardegna in tema di produzione energetica da fonti rinnovabili in campo agricolo (avv. Claudia Basciu – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Gli impianti a biomassa non sono realizzabili nelle fasce di rispetto delle aree naturali protette, su sentenza del T.A.R.  Campania in tema di ubicazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili (in questo sito, 2014)

Le centrali a biomassa vanno assoggettate al preventivo procedimento di V.I.A., su decisione del Consiglio di Stato in merito a realizzazione di centrale a biomassa in assenza di procedura di V.I.A. (in questo sito, 2014)

In area agricola non si possono realizzare impianti fotovoltaici non a servizio di aziende agricole, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di energie da fonte rinnovabile e zonizzazione urbanistica (in questo sito, 2015)

La realizzazione di impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili in area agricola è eccezionale e deve tenere conto delle caratteristiche paesaggistiche e del territorio, su pronuncia del T.A.R. Emilia-Romagna in tema di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile in area agricola (in questo sito, 2017)

 

stendardo GrIG* inquinamento

I fumi molesti fanno sempre (o quasi) male ai vicini, su pronuncia della Corte di cassazione penale (in questo sito, 2012)

I pallini al piombo fanno male alla salute pubblica, oltre che a chi li riceve, su pronuncia del T.A.R. Emilia-Romagna relativa al divieto di munizionamento al piombo per la caccia agli ungulati (avv. Rossella Ognibene, in questo sito, 2012)

I piani di inserimento degli impianti produttivi di elettrosmog devono rimanere nell’ambito urbanistico, su pronuncia del T.A.R. Lombardia in materia di pianificazione degli impianti di ripetizione (in questo sito, 2012)

Provvedimento di sequestro di una favela italiana: il campo nomadi di Cagliari (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2012)

Profili penali relativi al nuovo regolamento delle terre e rocce da scavo, su contributo di Vincenzo Paone, già pubblicato sulla Rivista giuridica on line Lexambiente (in questo sito, 2013)

Qualsiasi edificabilità dei suoli in siti inquinati di interesse nazionale deve essere preceduta dalla completa bonifica ambientale, su pronuncia del T.A.R. Trentino-Alto Adige (Trento) in materia di trasformazioni edilizie di siti inquinati (in questo sito, 2013)

Il proprietario non deve sempre rispondere dello scarico di rifiuti sul proprio terreno, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di inquinamento e bonifica ambientale (in questo sito, 2014)

La responsabilità in tema di superamento dei limiti nello scarico di reflui deve essere esclusa quando esiste un soggetto delegato competente, su pronuncia del Tribunale civile di Reggio Emilia riguardo l’applicazione di sanzioni ammiistrative per scarichi fuori norma (in questo sito, 2014)

Che cosa deve fare il titolare del sito inquinato non responsabile della contaminazione, in tema di obblighi di messa in sicurezza e bonifica ambientale (in questo sito, ripreso da avv. Luca Prati in Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Chi inquina deve pagare di tasca propria i danni all’ambiente, su pronuncia della Corte d’Appello civile di Venezia in materia di risarcimento danni per inquinamento (in questo sito, 2014)

La Corte di Giustizia europea condanna la Francia per la mancata protezione delle acque dall’inquinamento derivante dai nitrati usati in campo agricolo, su pronuncia del Giudice comunitario in tema di inquinamento delle acque da concimazioni agricole  (avv. Claudia Basciu – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

La nocività dei riflessi luminosi degli impianti fotovoltaici, su pronuncia del Tribunale civile di Perugia in tema di inquinamento luminoso prodotto da pannelli fotovoltaici (in questo sito, 2014)

La Corte di Giustizia europea condanna l’Italia a una pesantissima sanzione pecuniaria per la cattiva gestione dei rifiuti, su sentenza del Giudice comunitario per inadempienza in tema di discariche (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2014)

Gli scarichi industriali devono essere autorizzati, quasi sempre, su pronuncia della Corte di cassazione penale in tema di applicabilità del regime derogatorio (in questo sito, 2015)

Il traffico illecito di rifiuti industriali può integrare diverse fattispecie di reati, su sentenza del Tribunale di Cagliari in tema di traffico illecito di rifiuti industriali (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2015)

Scarichi e codice penale,  panoramica sugli illeciti penali concernenti lo scarico di acque reflue, svolta dal dott. Francesco Chiaromonte e ripresa dalla Rivista telematica di diritto ambientale Lexambiente (in questo sito, 2015)

Anche il gestore di un locale aperto al pubblico può rispondere del chiasso causato dagli avventori, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di inquinamento acustico (in questo sito, 2015)

Sequestro preventivo di un impianto industriale inquinante, su decisione della Corte di cassazione in tema di misure cautelari riguardo industrie inquinanti (in questo sito, 2015)

La differenza fra discarica abusiva e abbandono di rifiuti, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di illeciti relativi ai rifiuti (in questo sito, 2015)

Il nuovo reato di ‘omessa bonifica ambientale’, difficoltà interpretative probabilmente volute, analisi in tema di Gianfranco Amendola, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Civitavecchia (in questo sito, 2015)

La Compagnia di volo deve rimuovere i rottami dell’aereo precipitato, su pronuncia del Consiglio di Stato in materia di rimozione di rottami metallici (in questo sito, 2016)

I calcinacci sono sempre rifiuti, analisi della giurisprudenza penale della Corte di Cassazione da parte del dott. Gianfranco Amendola (in questo sito, 2016)

Irrilevanza delle autorizzazioni in sanatoria per la gestione dei rifiuti, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di trasporto e gestione di rifiuti (in questo sito, 2016)

Il T.A.R. Lazio sulla discarica di Magliano Romano, su pronuncia del T.A.R. Lazio in tema di procedure di autorizzazione delle discariche controllate (in questo sito, 2016)

Discarica abusiva, ordinanze contingibili e urgenti e provvedimenti di bonifica ambientale, su decisione del T.A.R. Lazio in tema di poteri sindacali per la bonifica ambientale (in questo sito, 2016)

Chi è il “produttore di rifiuti”?, su pronuncia del T.A.R. Veneto in tema di gestione dei rifiuti (in questo sito, 2016)

In caso di inquinamento, paga chi è responsabile della contaminazione, non il proprietario dell’area, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di obblighi e òneri di bonifica (in questo sito, 2016)

Arriva la prima sentenza della Corte di cassazione sui nuovi reati ambientali, riguardo la prima decisione della Corte di cassazione sull’art. 452 bis cod. pen. (in questo sito, 2016)

Quando il rumore diventa illecito, su sentenza della Corte di cassazione in tema di inquinamento acustico (in questo sito, 2017)

 

stendardo GrIG* paesaggio e pianificazione paesaggistica

Atti della 1^ Conferenza nazionale sul paesaggio (dott. Stefano Deliperi, 1999)

Atti della 1^ Conferenza nazionale sul Paesaggio, lavori preparatori, contributi (dott. Stefano Deliperi, 1999)

La vicenda dei piani territoriali paesistici della Sardegna. (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2004)

La Corte costituzionale promuove la legge sarda “salva-coste” (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2006)

L’autorizzazione paesaggistica ha efficacia quinquennale e non è censurabile il silenzio della pubblica amministrazione quando non è obbligata a provvedere (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

Quando il Giudice amministrativo dà uno “stop” alla speculazione edilizia (su Cala Giunco). (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

Cala Giunco, vincolo e piano paesaggistici, istanze di trasformazione edilizia (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2008)

Le autorizzazioni paesaggistiche devono sempre essere adeguatamente motivate (su Tuvixeddu) (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2010)

Proporre ricorsi su ricorsi non vuol dire aver ragione: il caso di Cala Giunco, Villasimius  (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2010)

Anche gli stagni sono tutelati con il vincolo paesaggistico, il caso di Porto Pino (dott. Stefano Deliperi, in questo sito, 2010)

Il Consiglio di Stato sostiene la buona pianificazione e la tutela di Tuvixeddu (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2011)

Il piano per l’edilizia soccombe davanti al piano paesaggistico regionale della Sardegna  (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2011)

La pianificazione paesaggistica in Sardegna. Evoluzione, realtà, prospettive  (dott. Stefano Deliperi – C.S.M., convegno “Finestre sul paesaggio”, Cagliari, 1-2 dicembre 2011)

“Finestre sul paesaggio”, convegno su ambiente, pianificazione legalità (Cagliari, 2011) – relazioni e interventi disponibili

La pianificazione del paesaggio in Sardegna, in Gazzetta Ambiente, anno XVII, n. 6/2011

Le norme di tutela costiera integrale in Sardegna sono vigenti ininterrottamente dal 1976, in tema di normativa di salvaguardia costiera e condono edilizio (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2012)

Il piano paesaggistico regionale della Sardegna tutela legittimamente le zone umide anche nelle aree urbane (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2012)

Il piano territoriale paesistico “Molentargius – Monte Urpinu” conserva ancora effetti,  su pronuncia del T.A.R. Sardegna in materia di pianificazione paesaggistica (in questo sito, 2012)

Nel bosco non si costruisce se l’impatto ambientale è sensibile, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di autorizzazioni urbanistico/edilizie e vincoli ambientali (in questo sito, 2013)

E’ legittima l’estensione del vincolo paesaggistico su tutto il territorio comunale, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di vincoli ambientali (in questo sito, 2013)

In Sardegna la fascia costiera dei 300 metri dalla battigia marina è inedificabile, anche se sono terreni elevati sul mare,  su pronuncia del Consiglio di Stato in tema  di autorizzazioni e pianificazioni paesaggistiche (in questo sito, 2013)

Il parere del Soprintendente nel procedimento di autorizzazione paesaggistica è vincolante e indefettibile, su decisione del Consiglio di Stato relativa al ruolo del parere dell’Organo statale periferico nel procedimento di autorizzazione paesaggistica (in questo sito, 2013)

Deliberazione regionale di interpretazione autentica delle norme di attuazione del Piano paesaggistico regionale, su sentenza della Corte costituzionale relativa alla “bocciatura” di legge regionale interpretativa di disciplina attuativa del piano paesaggistico riguardo le fasce spondali delle zone umide (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2013)

Ogni modifica del territorio può comportare lesione ai beni paesaggistici tutelati, su pronuncia del T.A.R. Sardegna riguardo la sindacabilità discrezionale delle istanze di autorizzazione in sanatoria di opere anche parzialmente interrate in area tutelata con vincoli ambientali (in questo sito, 2014)

Il reato edilizio in area vincolata. Il reato paesaggistico, rassegna commentata di giurisoprudenza (in questo sito, 2014)

Il paesaggio è un bene primario e assoluto, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di tutela paesaggistica e rapporti con gli altri interessi giuridicamente rilevanti (in questo sito, 2014)

Quando si ha bosco tutelato con vincolo paesaggistico, su sentenza della Corte di cassazione in tema di bosco e tutela del paesaggio (in questo sito, 2014)

Le valutazioni di compatibilità paesaggistica vanno effettuate alla luce del vigente quadro normativo, su pronuncia del T.A.R. Sardegna relativa alla disciplina applicabile in tema di tutela del paesaggio  (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Le strutture balneari non devono essere messe sulle dune, su sentenza del Consiglio di Stato in tema di diniego di autorizzazione paesaggistica in ambito dunale (in questo sito, 2014)

I piani territoriali paesistici sono i principali strumenti di pianificazione ambientale e territoriale, su sentenza del T.A.R. Campania in tema di pianificazione paesistica (in questo sito, 2015)

Il piano paesaggistico inibisce i progetti immobiliari incompatibili, su pronuncia del T.A.R. Sardegna in merito ai rapporti fra la pianificazione paesaggistica e i progetti immobiliari precedentemente presentati (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2015)

Solo il taglio colturale non necessita di autorizzazione paesaggistica, su sentenza della Corte di cassazione penale in tema di gestione del bosco (in questo sito, 2015)

Il vincolo paesaggistico tutela il bosco a prescindere dagli strumenti urbanistici, su pronuncia della Corte di cassazione in materia di individuazione delle aree boscate e immediata precettività del vincolo paesaggistico (in questo sito, 2015)

Lo “spontaneo” ripristino ambientale, su sentenza della Corte di cassazione in tema di ripristino ambientale in seguito a “ravvedimento operoso” ed estinzione del reato ambientale/paesaggistico (in questo sito, 2015)

Anche in presenza del piano paesaggistico rimane fondamentale la valutazione paesaggistica dei singoli interventi proposti, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di rapporti fra pianificazione paesaggistica e singola autorizzazione paesaggistica (in questo sito, 2015)

Tutela del paesaggio e aspetti urbanistici sono autonomi, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di rilevanza autonoma dell’autorizzazione paesaggistica per interventi di modifica del territorio (in questo sito, 2016)

La Corte costituzionale ribadisce che qualsiasi disciplina urbanistica è subordinata alla pianificazione paesaggistica, su pronuncia della Corte costituzionale sui rapporti fra normativa di tutela del paesaggio e urbanistica (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2016)

La normativa regionale sull’attività estrattiva non può derogare alla disciplina nazionale di tutela ambientale e del paesaggio, su sentenza della Corte costituzionale sui rapporti fra disciplina regionale sulle cave e normativa nazionale su ambiente, paesaggio e pianificazione (in questo sito, 2016)

Il piano paesaggistico spiega la sua efficacia anche in assenza della pianificazione urbanistica, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di pianificazione paesaggistica (in questo sito, 2016)

Al Consiglio di Stato interessa che cosa dice la Corte costituzionale in materia di tutela del paesaggio?, su decisione del Consiglio di Stato in tema di rapporti fra normativa sulla tutela paesaggistica e urbanistico-edilizia (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2016)

 

stendardo GrIG* urbanistica, edilizia

Sul disegno di legge regionale sul c.d. piano per l’edilizia (n. 53/2009) (dott. Stefano Deliperi – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2009)

Il piano di lottizzazione e le relative convenzioni non sono eterni, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di efficacia del piano di lottizzazione (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2012)

Nel bosco non si fanno speculazioni edilizie, su pronuncia del Consiglio di Stato in materia di individuazione di aree boscate negli atti di pianificazione (in questo sito, 2012)

Non esistono diritti edificatori eterni, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di pianificazione territoriale (in questo sito, 2013)

La Regione può modificare i piani urbanistici comunali per adeguarli agli atti di pianificazione regionali per la salvaguardia ambientale, su pronuncia del Consiglio di Stato in materia di pianificazione territoriale (in questo sito, 2013)

Come tutte le cose del mondo, anche i piani particolareggiati “muoiono”. Spesso senza alcun rimpianto, su sentenza del Consiglio di Stato in tema di proroga della vigenza di strumenti urbanistici attuativi (in questo sito, 2014)

Gli strumenti urbanistici devono adeguarsi ai piani di difesa idrogeologica, su decisione del Consiglio di Stato in materia di pianificazione urbanistica (in questo sito, 2014)

Anche il vincolo idrogeologico contribuisce alla tutela dell’ambiente, su pronuncia del Consiglio di Stato in materia di difesa del suolo (in questo sito, 2014)

I piani di inserimento degli impianti produttivi di elettrosmog, come quelli per la telefonìa mobile, devono essere razionali e nell’ambito urbanistico, su sentenza del Consiglio di Stato in materia di pianificazione urbanistica dei siti per impianti produttivi di emissioni elettromagnetiche (in questo sito, 2015)

Le scelte di pianificazione territoriale possono variare nel tempo, su pronuncia del T.A.R. Toscana in materia di pianificazione territoriale in rapporto con precedenti scelte di pianificazione (in questo sito, 2016)

Gli strumenti attuativi non sono eterni, su decisione del T.A.R. Umbria sulla vigenza di piani di lottizzazione e piani particolareggiati (in questo sito, 2017)

Realizzare una discarica controllata in area agricola è un fatto non ordinario, ma possibile, su pronuncia del T.A.R. Liguria in tema di ubicazione delle discariche controllate (in questo sito, 2017)

La destinazione ad area agricola tutela il territorio, su pronuncia del T.A.R. Lombardia in materia di classificazioni nella pianificazione urbanistica (in questo sito, 2017)

L’abuso d’ufficio in urbanistica, su sentenza della Corte di cassazione in tema di individuazione della condotta costituente abuso d’ufficio nell’ambito della gestione del territorio (in questo sito, 2017)

 

stendardo GrIG* valutazioni di impatto ambientale

V.I.A. regionale sui porti turistici, su pronuncia del Consiglio di Stato riguardo l’ampliamento del porticciolo turistico di Cala Verde – Pula (avv. Claudia Basciu – Rivista Giuridica online Lexambiente, 2007)

La procedura di screening è sempre necessaria per i villaggi turistici, su pronuncia del T.A.R. Sardegna riguardo il progetto edilizio a Piscina Rey, Muravera (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2010)

Quando il Giudice amministrativo frena la speculazione immobiliare, su sentenza del T.A.R. Sardegna relativa al caso del progetto immobiliare sulla costa di Malfatano-Tuerredda, Teulada  (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2012)

Il piano paesaggistico non deve essere assoggettato a valutazione ambientale strategica, su pronuncia del Consiglio di Giustizia amministrativa per la Regione Sicilia in tema di pianificazione paesaggistica (in questo sito, 2012)

I progetti non possono essere “spezzettati” per eludere le procedure di valutazione di impatto ambientale, su pronuncia del Consiglio di Stato in relazione al progetto turistico-edilizio lungo la costa di Malfatano e Tuerredda, Teulada (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Le varianti agli strumenti urbanistici devono essere assoggettate alla procedura di V.A.S., in merito a decisione della Corte costituzionale su norme regionali del Piemonte di esenzione delle procedure di valutazione ambientale strategica in materia urbanistica (in questo sito, 2014)

Le centrali eoliche non possono scempiare le Alpi, su pronuncia del Consiglio di Stato relativa alle procedure di valutazione di impatto ambientale su progetti di centrali eoliche (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2014)

Il Consiglio di Stato sottolinea il dovere della tutela del paesaggio, sul ruolo del Ministero per i Beni e Attività Culturali e il Turismo nell’ambito del procedimento di valutazione di impatto ambientale (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2015)

Il T.A.R. Sardegna valuta anche in prospettiva gli obblighi di salvaguardia ambientale, su sentenza del T.A.R. cagliaritano in tema di procedura di V.I.A. e considerazione degli sviluppi del progetto di ricerca energetica proposto (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2015)

La procedura di valutazione di incidenza ambientale deve considerare tutti gli impatti, anche quelli cumulativi, sull’ambiente naturali, su pronuncia del Tribunale superiore delle Acque pubbliche in tema di V.Inc.A. (in questo sito, 2015)

Se viene realizzata un’opera non compresa nella procedura di V.I.A. svolta, si commette reato, su pronuncia della Corte di cassazione in tema di rapporti fra procedimento di V.I.A. e tutela del paesaggio (in questo sito, 2016)

Il Consiglio di Stato afferma la predominanza del paesaggio sull’attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi, su pronuncia del Consiglio di Stato in tema di procedura di V.I.A. e condizioni di improcedibilità (dott. Stefano Deliperi – Rivista giuridica online Lexambiente, 2016)

La procedura di VAS è intimamente connessa alla pianificazione, su decisione del T.A.R. Piemonte in tema di valutazione ambientale strategica (in questo sito, 2016)

La procedura di valutazione di incidenza ambientale è legata alla discrezionalità tecnico-scientifica, su decisione del T.A.R. Calabria in materia di V.Inc.A. (in questo sito , 2016)

Nel procedimento di V.I.A. il parere del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo  non è espressione di mediazione di interessi, su pronuncia del T.A.R. Marche in tema di procedimento di V.I.A. e natura del parere ministeriale (in questo sito, 2017)

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: