Archivio

Posts Tagged ‘boschi’

Ma la tutela del paesaggio ha un senso riguardo i boschi della Toscana?


Maremma, bosco

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inviato (27 agosto 2019) una nuova istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti agli organi centrali e periferici del Ministero per i Beni e Attività Culturali e ai Carabinieri Forestale di Grosseto riguardo la natura dei tagli boschivi effettuati nei mesi scorsi nella riserva naturale del Farma per un’estensione di circa 30 ettari in località Poggio Volpaio – Belagaio, in Comune di Roccastrada (GR).

Leggi tutto…
Annunci

Se non è un disastro ambientale, che cos’è?


parco naturale Molentargius – Saline, incendio notturno (luglio 2019)

Ormai il notiziario incendi è ogni giorno un granello in più del rosario di morte per la Sardegna.

Leggi tutto…

Sardegna al rogo, tanto per cambiare.


Più di 800 ettari di macchia mediterranea al rogo sulla costa ogliastrina da sabato 13 luglio.

Leggi tutto…

Lettera aperta al Presidente della Regione autonoma della Sardegna sugli usi civici in Sardegna, con particolare riferimento alla situazione di Orosei.


Orosei, veduta aerea della costa di Cala Liberotto (da Sardegna Geoportale)

Gent.mo Presidente,

Leggi tutto…

Le vie di arrampicata sportiva devono essere autorizzate!


L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (29 giugno 2019) una specifica richiesta di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti riguardo la realizzazione di itinerari di arrampicata sportiva con corde, cavi, strutture infisse nella roccia, ecc. presso la cascata di Sos Molinos, in Comune di Santulussurgiu (OR).

Leggi tutto…

Ognuno di noi può dare il suo contributo contro gli incendi!


Quartu S. Elena, incendio, 24 giugno 2014

Sì, tutti possiamo e dobbiamo fare la nostra parte – piccola o grande che sia – contro la folle piaga degli incendi.

Leggi tutto…

I Convegno Nazionale sui domini collettivi “Il cammino delle terre comuni”. Dalle leggi liquidatorie degli usi civici al riconoscimento costituzionale dei domini collettivi.


Tuscia, acquedotto romano

Con la legge n. 168 del 20 novembre 2017 è stata istituita la figura giuridica dei Domini collettivi con la quale viene finalmente riconosciuta dalla Costituzione italiana, accanto alla proprietà pubblica e privata, la proprietà collettiva quale patrimonio identitario delle comunità locali che su di essa hanno costruito nei secoli la loro storia.

Leggi tutto…