Archivio

Posts Tagged ‘Consiglio regionale’

Oltre 30 mila cittadini per le coste della Sardegna!


Domus de Maria, Torre costiera di Piscinnì

Sono giorni molto importanti per il futuro delle coste della Sardegna, veri e propri gioielli del Mediterraneo.

Leggi tutto…

Migliaia e migliaia di cittadini per le coste della Sardegna: no al cemento!


Domus de Maria, Torre costiera di Piscinnì

L’1 luglio 2020 è previsto presso il Consiglio regionale della Sardegna l’inizio dell’esame della proposta di legge regionale n. 153 del 28 maggio 2020, con cui i proponenti intendono giungere a una pretesa interpretazione autentica che svuoti di contenuti la disciplina di tutela delle coste contenuta nel piano paesaggistico regionale (P.P.R.).

Leggi tutto…

Metri cubi di oscenità sulle coste sarde.


Carloforte, La Caletta, eco-mostro in costruzione

Nell’attuale perdurante emergenza sanitaria e ambientale determinata dal coronavirus COVID 19, si è distinta la decisione del Presidente del Consiglio regionale della Sardegna Michele Pais (Lega) di voler mettere in discussione le proposte di legge sul c.d. nuovo piano casa, una vera e propria colata di cemento sulle coste e nelle campagne dell’Isola.

Leggi tutto…

Se continuate così…


Teulada, complesso "Rocce Rosse" (residence + "seconde case")

Teulada, complesso “Rocce Rosse” (residence + “seconde case”)

La Commissione permanente “Governo del territorio, ambiente, infrastrutture, mobilità” del Consiglio regionale della Sardegna sta finendo di esaminare il noto  disegno di legge regionale “Disciplina generale per il governo del territorio”.[1] Leggi tutto…

La Commissione permanente “Territorio” del Consiglio regionale sardo esamina il disegno di legge regionale sul governo del territorio.


Ginepro (Juniperus communis) sul mare

Ginepro (Juniperus communis) sul mare

anche su Il Manifesto Sardo (Alla stretta finale l’esame del disegno di legge regionale sul governo del territorio), n. 263, 16 giugno 2018

 

Al termine della procedura pubblica di ascolto sul disegno di legge regionale sul governo del territorio, la Commissione consiliare permanente “Governo del territorio, ambiente, infrastrutture, mobilità” sta esaminando il testo, le eventuali modifiche e integrazioni. Leggi tutto…

Favole, “pasticci” e disegni di legge.


pinocchio_carabinieri_03

 

Venerdi 27 aprile 2018 è iniziata all’Ex Manifattura tabacchi di Cagliari la fase di ascolto pubblica sul disegno di legge regionale sul governo del territorio[1].

Il primo incontro è stato molto partecipato, chiunque ha potuto accedere e ha potuto prendere la parola: gli interventi sono stati – com’era prevedibile – di diverso tenore, ma sono giunte anche piccole sosprese, come la sostanziale contrarietà ad aumenti volumetrici nelle fasce costiere di massima tutela da parte del vice-presidente della locale Confindustria Nicola Palomba e del direttore di Coopagri Sardegna Pietro Tandeddu. Leggi tutto…

Il superdifensore della…sua poltrona.


Consiglio regionale delle Sardegna, esito votazioni elezione Difensore civico (25 luglio 2017)

Certi fatti sarebbero davvero buffi se non fossero patetici. Leggi tutto…

Il Qatar vada a piantar mattoni nel deserto arabico!


mattone nella sabbia

L’amministratore delegato di Sardegna Resort s.r.l. Mario Ferraro ha presentato lo scorso 10 maggio le “osservazioni” per conto del gruppo societario al disegno di legge regionale n. 408 del 17 marzo 2017 (“Disposizioni urgenti in materia urbanistica ed edilizia. Modifiche alla legge regionale n. 23 del 1985, alla legge regionale n. 45 del 1989, alla legge regionale n. 8 del 2015, alla legge regionale n. 22 del 1984, alla legge regionale n. 28 del 1998 e alla legge regionale n. 24 del 2016”) alla IV Commissione permanente “Governo del territorio” del Consiglio regionale della Sardegna. Leggi tutto…

Osservazioni al disegno di legge regionale “contenitore” sulla gestione del territorio sardo.


Baunei, Cala Luna

Su invito della IV Commissione permanente “Governo del territorio” del Consiglio regionale della Sardegna, l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inviato (2 maggio 2017) uno specifico atto di “osservazioni” al disegno di legge regionale n. 408 del 17 marzo 2017 (“Disposizioni urgenti in materia urbanistica ed edilizia. Modifiche alla legge regionale n. 23 del 1985, alla legge regionale n. 45 del 1989, alla legge regionale n. 8 del 2015, alla legge regionale n. 22 del 1984, alla legge regionale n. 28 del 1998 e alla legge regionale n. 24 del 2016”). Leggi tutto…

La Giunta Pigliaru persevera per il nuovo Editto delle Chiudende, il Consiglio regionale la segue. Non solo per “salvare” i tabacchini, per passare alla storia.


Cabras, Torre di S. Giovanni di Sinis

Cabras, Torre di S. Giovanni di Sinis

anche su Il Manifesto Sardo (“La Giunta Pigliaru persevera per il nuovo Editto delle Chiudende, il Consiglio regionale la segue“), n. 225, 1 novembre 2016

 

Altro che un qualsiasi vicere sabaudo ottocentesco, nella Sardegna del XXI secolo si fa sul serio.

La Giunta Pigliaru, con la deliberazione n. 57/13 del 25 ottobre 2016 ha approvato il disegno di legge regionale (testo + relazione illustrativa) concernente “Disposizioni urgenti in materia di usi civici. Modifiche all’articolo 18-bis della legge regionale 14 marzo 1994, n. 12 (Norme in materia di usi civici. Modifica della legge regionale 7 gennaio 1977, n. 1 concernente l’organizzazione amministrativa della Regione sarda)”, ovviamente con la massima trasparenza, il più profondo buon senso, la più ampia condivisione con la cosiddetta società civile, la più strenua attenzione alla tutela ambientale e degli interessi pubblici delle collettività locali. Leggi tutto…

Al Consiglio regionale sardo pensano di riaprire la caccia al Daino!


Daini (Dama dama)

Daini (Dama dama)

Riaprire la caccia al Daino (Dama dama) con la scusa che potrebbe causare danni all’agricoltura.

E’ un’assurdità, priva di alcuna giustificazione giuridica, ambientale o scientifica, contenuta (art. 5) nella proposta di legge regionale n. n. 227Norme in materia di danni all’agricoltura da fauna selvatica. Modifiche alla legge regionale n. 1 del 1977 e alla legge regionale n. 23 del 1998 e interventi per la lotta alla peste suina”, depositata il 16 giugno 2015 e attualmente in discussione presso la V Commissione permanente del Consiglio regionale della Sardegna. Leggi tutto…

Ricorso avverso la nuova legge edilizia in Sardegna.


Spatola (Platalea leucorodia, foto di Cristiana Verazza)

Spatola (Platalea leucorodia, foto di Cristiana Verazza)

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto (2 maggio 2015) al Governo nazionale di esperire ricorso avverso la legge regionale sarda n. 8/2015 sull’edilizia (pubblicata sul B.U.R.A.S. il 30 aprile 2015) davanti alla Corte costituzionale per violazione delle competenze normative statali in materia ambientale (art. 127 cost.).

E’ stato contestato l’art. 27 della nuova legge[1], che pretenderebbe di riformulare il vincolo paesaggistico relativo alle zone umide.

Una norma ripetitiva di analoga già dichiarata dalla Corte costituzionale illegittima con sentenza n. 308 del 17 dicembre 2013. Leggi tutto…

Norma scempia-stagni, Consiglio regionale senza vergogna.


Cagliari, Saline di Molentargius

Cagliari, Saline di Molentargius

Continua l’esame molto faticoso da parte dell’aula del Consiglio regionale del disegno di legge n. 130/A, presentato dalla Giunta regionale (disegno di legge n. 130/A del 23 ottobre 2014, approvato con deliberazione Giunta regionale n. 39/2 del 10 ottobre 2014) e sottoposto a una fase di consultazione pubblica preventiva, ma poi stravolto dalla Commissione permanente “urbanistica” del Consiglio regionale sardo. Leggi tutto…

Il disegno di legge regionale sardo in materia urbanistica come emerge dalla consultazione pubblica preventiva.


Teulada, costa

Teulada, costa

anche su Il Manifesto Sardo (“Una consultazione pubblica preventiva“), n. 179, 1 novembre 2014

 

Può sembrare poca cosa, ma può anche esser l’inizio di una politica di gestione del territorio più aperta alle istanze provenienti dai cittadini, dalle associazioni e comitati ecologisti e popolari.

L’Amministrazione regionale Pigliaru ha svolto, infatti, una fase di consultazione pubblica preventiva relativa al disegno di legge regionale in materia urbanistica (“Norme per il miglioramento del patrimonio edilizio e per la semplificazione e il riordino di disposizioni in materia urbanistica ed edilizia“).  La consultazione è stata avviata, prima dell’avvìo dell’esame da parte del Consiglio regionale, come sarebbe utile e intelligente fare in ogni occasione in cui si discuta di “grandi opere” o di riforme legislative comportanti rilevanti ricadute sui territori interessati.   E’ un’esigenza, in linea con quanto si svolge in contesti di democrazia “matura”, fatta presente in varie occasioni. Leggi tutto…

E’ troppo chiedere concretezza per la tutela dell’ambiente e in politica?


non ne posso più di stendere un velo pietoso sulle persone, ho finito le mollette

Se n’era parlato (e polemizzato) già 15 anni fa.    Erano state fatte mille promesse, ben pochi sono stati i fatti.

Non si tratta di ritornare allo Statuto Albertino, che all’art. 50 prescriveva l’assoluta gratuità del mandato legislativo (l’indennità venne gradualmente introdotta dall’art. 11 della legge n. 665/1912), né di inneggiare a chi – criticabile sotto altri aspetti – si dimise per non beneficiare del vitalizio al termine del mandato parlamentare.

Leggi tutto…

Consiglieri regionali o cammelli?


bicchiere d'acqua

 

Nessuna offesa per i Cammelli, naturalmente.

E un po’ d’acqua non si deve negare a nessuno, nemmeno ai Cani.

Ma se fosse confermata l’ipotesi della nuova, ennesima, indagine penale riguardo le spese scorrette inerenti il funzionamento del Consiglio regionale della Sardegna, saremmo al ridicolo istituzionalizzato.

Per ogni seduta della massima assemblea elettiva sarda sarebbero stati consumati mille litri di acqua minerale.        Un metro cubo.   Leggi tutto…

Alle urne per il futuro della Sardegna.


il gatto di Baltolu

Sì, è vero, la tentazione di mandare tutto e tutti (i candidati) a quel paese è molta.

Questa per le elezioni regionali 2014 è stata una campagna elettorale povera di contenuti, ricca di slogan, di improbabili personaggi e di mirabolanti promesse (irraggiungibili quelle zonapakkiste, con le tranvate sui denti date dalla Commissione europea), con una bella dose di ironìa per salvarci un po’. Leggi tutto…

Una lettera per noi da Giovanni Dore.


Cagliari, panorama

Cagliari, panorama

 

Riceviamo e pubblichiamo molto volentieri.

Giovanni Dore, avvocato, amministratore locale, si propone un impegno particolare verso i temi della corretta gestione della cosa pubblica e della tutela dell’ambiente. Leggi tutto…

Una lettera per noi da Gigi Ruggeri.


Giglio di mare (Pancratium maritimum)

Giglio di mare (Pancratium maritimum)

 

 

Riceviamo e pubblichiamo molto volentieri.

Gigi Ruggeri, medico, amministratore locale, dirigente del volontariato sportivo, si propone un impegno particolare verso i temi della tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini. Leggi tutto…

Lettera aperta ai Candidati alla carica di Presidente della Regione autonoma della Sardegna: risponde Michela Murgia (Sardegna Possibile).


Sardegna, paesaggio agrario

Sardegna, paesaggio agrario

In seguito alla lettera aperta inviata ai Candidati alla carica di Presidente della Regione autonoma della Sardegna sono pervenute le risposte di Michela Murgia (coalizione Sardegna Possibile).

Eccole di seguito. Leggi tutto…