Home > difesa del territorio, giustizia, inquinamento, Italia, rifiuti, salute pubblica, società, sostenibilità ambientale > Irrilevanza delle autorizzazioni in sanatoria per la gestione dei rifiuti.

Irrilevanza delle autorizzazioni in sanatoria per la gestione dei rifiuti.


Veggiano, rogo di rifiuti vari (agosto 2015)

Veggiano, rogo di rifiuti vari (agosto 2015)

Punto fermo posto dalla Suprema Corte in materia di gestione dei rifiuti.

Anche un solo trasporto non autorizzato di rifiuti concretizza l’ipotesi di reato di cui all’art. 256, comma 1°, lettera a, del decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i. a carico del soggetto produttore.    Così la sentenza Corte cass., Sez. III, 12 febbraio 2016, n. 5823 ha chiarito che l’autorizzazione al trasporto dei rifiuti dev’essere preventiva e formalizzata, non essendo possibile alcuna autorizzazione postuma in sanatoria, istituto assolutamente non presente in tema di gestione dei rifiuti.

Un pronunciamento rilevante per la corretta gestione di un settore così rilevante come quello dei rifiuti.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Cagliari, cassonetti dei rifiuti stracolmi

Cagliari, cassonetti dei rifiuti stracolmi

 

dalla Rivista telematica di diritto ambientale Lexambiente, 29 febbraio 2016

Cass. Sez. III n. 5823 del 12 febbraio 2016 (Cc 7 gen 2016)
Pres. Ramacci Est. Scarcella Ric. PM in proc. Demaria
Rifiuti. Gestione illecita e irrilevanza autorizzazioni postume in sanatoria.

Ai fini della configurabilità del reato di cui all’art. 256, comma primo, lett. a), del D.Lgs. n. 152 del 2006, è sufficiente anche una sola condotta di trasporto non autorizzato di rifiuti da parte dell’impresa che li produce. Non è, peraltro, ammissibile alcuna forma di sanatoria postuma discendente dal conseguimento di un atto abilitativo, posto che in materia di gestione di rifiuti è sempre richiesta l’autorizzazione espressa e specifica dell’autorità competente, sicché nessun rilievo può essere dato ad autorizzazioni successive in “sanatoria” (istituto del tutto estraneo alla materia), le quali non possono coprire i fatti ad esse antecedenti.

 

anatre_in_voloqui la sentenza Cass. pen., Sez. III, 12 febbraio 2016, n. 5823.

 

 

S. S. n. 195, scarico di rifiuti ai margini di una piazzola di sosta

S. S. n. 195, scarico di rifiuti ai margini di una piazzola di sosta

(foto M.F., S.D., archivio GrIG)

Advertisements
  1. Fabrizio De Andrè
    marzo 30, 2016 alle 10:53 am

    Come funziona allora con la portovesme srl,che da decenni scarica nerda dove gli capita?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: