Archivio

Posts Tagged ‘cultura’

Razionalismo, ignoranza e presunzione.


Roma, EUR, Palazzo della Civiltà Italiana

Palazzo della Civiltà Italiana, a sleek rectangular marvel with a façade of abstract arches and rows of neoclassical statues lining its base. … The building is, in other words, a relic of abhorrent Fascist aggression. Yet, far from being shunned, it is celebrated in Italy as a modernist icon. In 2004, the state recognized the palazzo as a site of ‘cultural interest’”. Leggi tutto…

Annunci

I “piccoli paesi” resistono, fino a quando?


Sardegna, paesaggio agrario

E’ un fenomeno comune a tante realtà italiane, ma forse in Sardegna è ancora più evidente.

I piccoli paesi lentamente si spengono come fiammelle sempre più flebili sotto il vento della storia e dei mutamenti sociali. Leggi tutto…

Un pianoforte per Cagliari.


Nell’ottobre 2015 un pianoforte era comparso nella Stazione della Metropolitana di superficie di Cagliari, in Piazza Repubblica, per allietare le attese, le partenze, gli arrivi.

Studenti, pendolari, qualsiasi utente poteva suonare o semplicemente ascoltare qualche melodia.

L’intrattenimento musicale aveva avuto molti consensi, ma vandali e cialtroni non sono mancati: dopo qualche settimana il pianoforte era stato reso inservibile.   Leggi tutto…

Perché non vi cascano le mani a terra prima di scempiare le citta d’arte?


Firenze è una delle più belle città del mondo.

Una splendida gemma di storia, cultura, arte che giustamente il mondo c’invidia da secoli. Leggi tutto…

I camion-bar devono sottostare alle indicazioni per la tutela storico-culturale.


Roma, Piazza di Spagna, La Barcaccia

Roma, Piazza di Spagna, La Barcaccia

Incredibile, ma vero.

Anche i camion-bar, talvolta veri e propri T.I.R.-bar, devono adeguarsi per il loro posizionamento alle autorizzazioni e prescrizioni dei competenti Uffici comunali.

E’ quanto stabilito dal T.A.R. Lazio, con la sentenza Sez. II ter, 22 marzo 2016, n. 3536, che ha respinto un ricorso presentato da esponenti della famiglia Tredicine, che di fatto ne monopolizza il mercato nel centro storico di Roma[1], avverso i provvedimenti di Roma Capitale che hanno ridisegnato i siti di sosta per camion-bar nel corso del 2014, eliminandoli dal paesaggio urbano del Colosseo, dei Fori Imperiali, del Pantheon, di Piazza di Spagna. Leggi tutto…

Ladri di libri (pubblici).


Napoli, Biblioteca Statale Oratoriana annessa al Monumento Nazionale dei Girolamini

Napoli, Biblioteca Statale Oratoriana annessa al Monumento Nazionale dei Girolamini

La Corte dei conti, I Sezione giurisdizionale di appello, ha condannato (sentenza n. 60/2016 del 4 febbraio 2016) Marino Massimo De Caro, già Direttore della Biblioteca Statale Oratoriana annessa al Monumento Nazionale dei Girolamini di Napoli (altro condannato in primo grado ma non appellante è padre Sandro Marsano, conservatore della Biblioteca) a risarcire 19,4 milioni di euro per la sistematica “opera di spoliazione architettata e realizzata” ai danni di una delle più importanti biblioteche europee.

Libri sfacciatamente fatti sparire e venduti, finiti sul mercato illegale dei beni culturali, ricomparsi curiosamente nelle mani di quell’accanito blbliofilo del senatore Marcello dell’Utri, condannato in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa (art. 416 bis cod. pen.).

Libri oggi inseguiti per mezzo mondo dai Carabinieri del Comando per la Tutela del Patrimonio culturale. Leggi tutto…

Sassari, la Faradda de li Candareri.


Molto probabilmente è la più antica festa di popolo e religiosa in Sardegna giunta fino a noi, la Faradda di li Candareri, a Sassari.

L’origine della Festa dei Candelieri è medievale, pisana, e fin dal XIII secolo costituisce il rito dell’offerta dei candelieri alla Madonna di Mezz’Agosto da parte delle Corporazioni di Arti e Mestieri della città di Sassari.

E ancora una volta li Candareri sono scesi, hanno ballato, hanno creato un’atmosfera unica, in una festa autentica, popolare.
Leggi tutto…