Archivio

Posts Tagged ‘cava’

Richiesta di ulteriore attività di cava alla Gola della Rossa.


Marche, Foresta demaniale di Bocca Serriola, Aceri

Il parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi corre un serio pericolo.

Leggi tutto…

Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus chiede la decadenza della Cava Romana sulle Alpi Apuane.


Alpi Apuane, il bivacco Aronte e Punta Carina

Alpi Apuane, il bivacco Aronte e Punta Carina

Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto (30 agosto 2018) al Comune di Massa l’adozione dei provvedimenti di decadenza dalle concessioni estrattive (art. 21 della legge regionale Toscana n. 35/2015 sulle cave) per la Cava Romana a causa del mancato ripristino ambientale nonostante l’emanazione di ben tre ordinanza di sospensione lavori estrattivi abusivi e ripristino ambientale emesse dal Presidente del Parco naturale delle Alpi Apuane nel corso di due anni (2016-2018). Leggi tutto…

Lasciate in pace Baddevrustana!


Sardegna, paesaggio agrario

Sardegna, paesaggio agrario

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (12 dicembre 2015) un atto di intervento con “osservazioni” nel procedimento di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativo al progetto di coltivazione di una cava di sabbia da parte della Sacit s.r.l. in loc. Monte Unturzu – Monte Santo, in Comune di Siligo (SS).

Coinvolti il Servizio valutazioni ambientali della Regione autonoma della Sardegna, il Ministero dell’Ambiente, il Ministero per i Beni e Attività Culturali, le Soprintendenze per il Paesaggio e per i Beni archeologici.

Si tratta di Baddevrustana, la vallata ricca di pascoli, boschi, corsi d’acqua raccontata e, soprattutto, vissuta da Gavino Ledda, autore di Padre padrone. Leggi tutto…

“Stalking ambientalista” de chè?


pinocchio_carabinieri_03

 

Lo sanno anche le pietre che un titolo di giornale accattivante cattura l’attenzione dei lettori, che spesso non vanno al di là dei titoli ad effetto.

E qui ci stanno i vari “Scoppia il maiale, ferito un contadino”, “Rubano il bue e l’asinello, li ritrova Gesù” o “La Madonna pellegrina arriva a Ragusa”.

Però, ogni tanto, sarebbe bene fare qualche verifica.

E’ il caso della notizia divulgata da vari mass media secondo cui la Corte di cassazione avrebbe stangato un preteso stalker ambientalista.

In realtà la sentenza Cass. penale, Sez. V, 10 settembre 2014, n. 573 racconta ben altro.

L’infinita serie di atti di stalking avevano tutt’altra natura rispetto a finalità ambientaliste, ma “avevano avuto inizio … in seguito a controversie di natura civile”, visto che stalker e perseguitati facevano parte di una società a fini di lucro.  Anzi, l’ambientalismo (la denuncia della pretesa illegittimità di una cava) è stato un mero pretesto per la ripetuta condotta illecita. Leggi tutto…

Lasciate in pace il Monte Santa Croce (La Spezia) e i suoi geotritoni!


Geotritoni (Speleomantes ambrosii)

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (15 settembre 2011) una specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione degli opportuni provvedimenti per scongiurare la riapertura della cava in ambito carsico del Monte Santa Croce, in Comune di La Spezia.   Sono stati interessati il Ministero per i beni e le attività culturali, la Regione Liguria (Dipartimento pianificazione territoriale, urbanistica; Settore valutazione impatto ambientale; Settore parchi, aree protette, biodiversità), la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per la Liguria, il Comune di La Spezia, il Corpo forestale dello Stato ed è stata opportunamente informata in via preventiva la Commissione europea. Leggi tutto…