Millecentoquarantasette firme per difendere gli usi civici in Sardegna!


foresta mediterranea

La Petizione contro il nuovo Editto delle Chiudende promossa dal Gruppo d’Intervento Giuridico onlus per la difesa delle terre civiche in Sardegna ha raccolto ben 1.147 adesioni, 147 in più di quanto era stato fissato quale obiettivo.

Su sollecitazione di tanti cittadini – oltre alla campagna permanente legale e di sensibilizzazione – il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha, infatti, proposto una petizione popolare al Presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru con richieste semplici e dirette: l’abrogazione della legge regionale n. 26/2016 di sdemanializzazione delle terre civiche (da proporre al Consiglio regionale), la promulgazione dei più di 120 provvedimenti di accertamento di altrettanti demani civici che dormono nei cassetti regionali da più di 4 anni, l’avvio delle operazioni di recupero delle migliaia di ettari occupati abusivamente.

Desulo, Gennargentu, foresta di Girgini

Spesso vivaci e coloriti i commenti dei sottoscrittori:

“Tancas serradas a muru 2.0” (Massimiliano Soru);

“Questa Giunta e’ stata votata da tanti perche’ difendesse l’interesse pubblico, e non perche’ favorisse le speculazioni dei privati” (Marco Siddi);

Le terre civiche  sono un investimento per le generazioni future difenderle e’ un gesto di generosità‘” (Francesca Putzolu)

“Le terre collettive sono patrimonio di tutti. Questa proposta va solo l’interesse di pochi furbi che hanno occupato abusivamente o che hanno interesse ad appropriarsi di terre d’uso civico. Basti con gli abusi proteggiamo la Sardegna” (Andrea Romano);

“Basta Editto delle Chiudende. Dobbiamo salvare e tutelare la nostra meravigliosa Sardegna” (Rina Murgia);

“No alla privatizzazione dei beni comuni!” (Davide Canu);

“La mia firma per aiutare la nostra terra, piu’ semplice di cosi’!!! Firmate, firmate e firmateeee………………..” (Marisa Serrenti);

“No alla privatizzazione dei beni collettivi dei sardi!” (Paolo Mugoni);

I baroni non hanno ancora imparato a ‘moderare’. Fino a quando? (Lucia Corda)

Basta ‘tancas serradas a muru’ (Antonietta Lai)

Baunei, Baccu Goloritzè

Come noto, infatti, ormai sta procedendo da tempo la pesante offensiva istituzionale dei vertici della Regione autonoma della Sardegna contro le terre a uso civico: sdemanializzazioni, occupazioni abusive ignorate, mancata dichiarazione pubblica di demani civici accertati sono le principali direttrici di attacco ai danni dei patrimoni collettivi di centinaia di centri piccoli e grandi dell’Isola.

Un nuovo Editto delle Chiudende, come il provvedimento che nella prima metà dell’800 dette inizio alla privatizzazione dei grandi demani collettivi sardi.

L’attuale situazione è descritta puntualmente nel sintetico dossier Diritti di uso civico e demani civici in Sardegna.

Chi ci guadagna?  Riscontri elettorali, imprese industriali, piccoli e grandi abusi (forse anche di qualche amministratore pubblico), grandi imprese immobiliari (soprattutto lungo la costa orientale).

Chi ci perde?  Le tante collettività locali sparse in tutta la Sardegna (in tre quarti dei Comuni sono presenti terre a uso civico), a cui vengono sottratti coste, pascoli, boschi senza nulla in cambio.   Tutti noi per quanto concerne il valore ambientale dei demani civici.

Nessuna trasparenza regola queste operazioni, per esempio l’ultima legge regionale n. 26/2016 che ha introdotto nuove forme di sdemanializzazione delle terre civiche è stata approvata in quattro e quattr’otto di notte, senza alcuna pubblicità né vergogna né giustificazioni plausibili.

Ora sarà chiesto un incontro al Presidente della Regione Pigliaru per consegnare personalmente la petizione.

Portoscuso, Capo Altano – Guroneddu

Nel mentre, in seguito alle documentate istanze del Gruppo d’Intervento Giuridico onlus in merito ai mancati recuperi di terre civiche occupate illegittimamente e alla mancata promulgazione dei provvedimenti di dichiarazione dei demani civici accertati, è stato aperto un procedimento penale da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

Difendiamo e difenderemo le terre collettive, almeno un sesto della Sardegna.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

qui il sintetico dossier Diritti di uso civico e demani civici in Sardegna

 

qui la Proposta di legge regionale “Trasferimento dei diritti di uso civico e sdemanializzazione di aree compromesse appartenenti ai demani civici resa disponibile gratuitamente dal Gruppo d’Intervento Giuridico onlus per chiunque volesse utilizzarla in sede di iniziativa legislativa

 

 

Gennargentu, nevaio

 

A.N.S.A., 16 marzo 2017

Usi civici: firme contro privatizzazione.   Deliperi (Grig), migliaia di ettari occupati abusivamente.

 

da Sardegna Oggi, 16 maggio 2017

1200 firme per difendere le terre civiche in Sardegna. “Fermiamo il nuovo editto delle chiudende”.

 

da Sardinia Post, 16 marzo 2017

Usi civici: raccolte dal Grig 1.147 firme contro la privatizzazione.

 

da Cagliaripad, 16 marzo 2017

Usi civici, 1.147 firme contro la privatizzazione: lente Procura.

Secondo il Gruppo d’intervento giuridico (Grig), migliaia di ettari di demanio civico in Sardegna sono occupati abusivamente. Per la difesa di queste terre l’associazione ha promosso una “Petizione contro il nuovo editto delle Chiudende”

 

La Nuova Sardegna, 16 marzo 2017

 

(foto J.I., S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. Genius Loci
    marzo 17, 2017 alle 5:13 pm

    Grazie GrIG!!

  2. Terrae
    marzo 17, 2017 alle 5:56 pm

    Se dovesse andare a buon fine, questa battaglia per la legalità sarebbe una brillante medaglia sul petto del GrIG che l’ha promossa, e motivo di sano orgoglio per tutti noi che questa petizione abbiamo sottoscritto.

    … Ma anche un’apprezzabile ed onorevole ripensamento del Presidente Pigliaru e della sua Giunta.

    O no, Presidente?

    Fortza Paris!

  3. marzo 24, 2017 alle 2:48 pm

    il Comune di Cabras presenta pubblicamente il Piano di Valorizzazione e Recupero delle Terre Civiche giovedi 30 marzo 2017, alle ore 18.30, presso il Centro polivalente di Via Tharros.

    Bene 🙂

    • Terrae
      marzo 25, 2017 alle 4:20 pm

      BENE per il RECUPERO.
      Per la VALORIZZAZIONE … SPERIAMO bene.

  1. marzo 17, 2017 alle 6:29 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: