Archivio

Posts Tagged ‘vincolo storico-culturale’

Anche i ruderi possono rivestire interesse storico-culturale.


Arbus, Naracàuli, ruderi della Laveria Brassey

Importante pronuncia del Consiglio di Stato in tema di vincolo storico-culturale in rapporto con lo stato di conservazione del bene.

La sentenza Cons. Stato, Sez. VI, 10 luglio 2017, n. 3382 ha riconosciuto legittimo un provvedimento di individuazione di un bene culturale da tutelare (artt. 10 e ss. del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) anche quando lo stato di conservazione sia precario ovvero siano intervenute opere di ripristino. Leggi tutto…

Annunci

Tutela del centro storico di San Gimignano.


San Gimignano, Piazza del Duomo (da 10Cose.it)

San Gimignano è una cittadina di straordinario interesse storico-culturale in Provincia di Siena. Leggi tutto…

A Bari il Provveditorato delle opere pubbliche compie un “abuso di Stato” in danno del Castello normanno-svevo.


Bari Vecchia, veduta aerea

Bari Vecchia, veduta aerea

Senza dubbio una vicenda curiosa, se non folle, accade da qualche tempo a Bari.

Il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Puglia e la Basilicata sta realizzando un edificio in palese violazione del vincolo storico-culturale (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) posto a protezione fin dal 1930 del Castello normanno-svevo, a due passi dalla Chiesa e Convento di S. Chiara e dalla Chiesa e Convento di S. Francesco, a Bari vecchia. Leggi tutto…

I resti del Castello catalano-aragonese di Bonaria vanno salvaguardati.


Cagliari, Colle di Bonaria, ruderi di insediamento medievale

Cagliari, Colle di Bonaria, ruderi di insediamento medievale

Pronuncia di particolare interesse quella del T.A.R. Sardegna in ordine al vincolo storico-culturale (artt. 10 e ss. del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) sui resti recentemente scoperti del Castello catalano-aragonese sul Colle di Bonaria (Cagliari).

La sentenza T.A.R. Sardegna, Sez. II, 3 febbraio 2016, n. 97 ha delineato, infatti, alcuni elementi di grande interesse riguardo la legittimità dei provvedimenti di tutela storico-culturali e la conseguente previsione di inedificabilità delle aree interessate. Leggi tutto…

Lettera aperta al Sindaco di Carloforte Marco Simeone.


Carloforte, barometro comunale

Carloforte, barometro comunale

Con la nota dello scorso 29 aprile 2015 il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto al Comune di Carloforte e alle altre Amministrazioni pubbliche competenti le “informazioni ambientali” concernenti i lavori in corso presso lo Stadio comunale “Pino Solitario” (comportanti parziale abbattimento di strutture murarie) e la posa di asfalto nella viabilità rurale in loc. Sabino.

La richiesta è giunta via p.e.c. al Comune di Carloforte (protocollo generale) l’1 maggio 2015 (ore 13.40). Finora non è pervenuta alcuna risposta formale. Leggi tutto…

Palazzo Aymerich (Cagliari), i vincoli storico-culturali devono essere adeguatamente motivati.


Cagliari, Cattedrale, particolare

Cagliari, Cattedrale, particolare

 

 

Rilevante pronunciamento del Consiglio di Stato in materia di vincolo storico-culturale e adeguata motivazione.

La sentenza Cons. Stato, Sez. VI, 3 settembre 2013, n. 4399 ha riformato la sentenza T.A.R. Sardegna, Sez. II, 19 febbraio 2010, n. 203 e ha accolto il ricorso in appello della D.A.C. s.r.l., società immobiliare che aveva presentato un programma urbanistico integrato per il Palazzo Aymerich, semi-distrutto dai bombardamenti aerei alleati del 1943, nel centro storico di Cagliari (quartiere Castello).

L’inizio dei lavori (2006), in base a concessione edilizia comunale n. 808/2006, su esposti e istanze da parte di associazioni ecologiste (fra cui gli Amici della Terra e il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus) e cittadini preoccupati dal rischio di stravolgimento del tessuto del centro storico, venne interrotto da provvedimenti cautelari da parte della locale Soprintendenza per i Beni architettonici, per il paesaggio e per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e, in seguito, dal decreto della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Sardegna 20 luglio 2007, n. 77 con il quale è stata effettuata la dichiarazione di interesse culturale, ai sensi dell’art. 10, comma 3°, lettera a, del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i. Leggi tutto…

C’è il modo per salvaguardare Tuvixeddu, basta volerlo.


Cagliari, Tuvixeddu, vincoli archeologico e paesaggistico, piano paesaggistico regionale

anche su Il Manifesto Sardo (“Tuvixeddu, basta volerlo “), n. 116, 16 febbraio 2012.

 

Che la sorte dell’area di Tuvixeddu sia un argomento “forte” a Cagliari da oltre vent’anni è cosa certa, anzi certissima.   Le polemiche di queste ultime settimane lo dimostrano ancora una volta.  

Da qualche mese, però, c’è un dato ulteriore da non tralasciare.  Infatti, Cagliari ha per la prima volta nella sua storia recente un’amministrazione comunale di centro-sinistra

Massimo Zedda e la sua coalizione hanno battuto nettamente gli avversari del centro-destra in buona sostanza perché lustri di governo locale hanno consegnato ai giorni nostri una città semplicemente bollita.     In più c’è stata anche la ventata nazionale anti-berlusconiana, senza sminuire in alcun modo l’effetto novità Kasteddaio.        E le aspettative. Leggi tutto…