Agli impegni dovranno seguire i fatti.


Apecchio, crinale appenninico

L’Alleanza delle Associazioni Ambientaliste Marchigiane prende atto della svolta politica che ha interessato le Marche con la vittoria del centro destra. Il nuovo presidente Francesco Acquaroli, da candidato, non ha inteso condividere il nostro documento “E’ CAMBIATO IL MONDO” firmato da ben 16 associazioni ambientaliste.

Ha comunque presentato un programma sottoscritto da tutte le forze politiche che lo hanno appoggiato, dove ha preso con gli elettori precisi impegni che sembrano corrispondere, per certi aspetti, a quelli proposti da noi ai candidati presidenti.

Afferma che “la questione ambientale sarà la grande sfida per le economie avanzate nel prossimo decennio”, che “la salute e il benessere dei cittadini sono strettamente connessi con la tutela dell’ecosistema ambientale che li circonda”.

Appennino, Monte Nerone

Propone un adeguamento della Regione al Green New Deal, il nuovo patto verde, l’avvio una seria mappatura dei siti inquinati con la bonifica degli stessi, piani di sviluppo del patrimonio ambientale delle Marche; si impegna all’attuazione dell’Agenda 2030. Si impegna ad una rapida ricostruzione dei territori colpiti dal sisma ed al riequilibrio territoriale con la valorizzazione delle aree interne, una nuova legge urbanistica, progetti di agevolazione per la transizione digitale e ambientale, la transizione ambientale ecosostenibile.

Nel settore della caccia dichiara che “dopo anni di incertezze e di assenza di normative chiare, occorre ristabilire la certezza delle regole”, ovvero – secondo noi – il pieno rispetto della legge 157 del 1992 seguendo i pareri scientifici dell’ISPRA con uno stop alle deroghe. Si esprime a favore del benessere degli animali, delle Marche Regione Bio, della “blue economy”, di un nuovo piano regionale per lo sviluppo culturale per incentivare la conoscenza del patrimonio culturale marchigiano, dei borghi storici.

Appennino, Lupo (Canis lupus italicus)

Prevede uno studio di fattibilità per lo sviluppo di un collegamento ferroviario San Benedetto del Tronto/Ascoli Piceno – Roma, denominato “Ferrovia dei due Mari”, nonché il rilancio delle reti ferroviarie locali e minori (Fano-Urbino e altre).

Non tutti gli impegni presi sembrano realizzabili anche perché spesso in contrasto con ciò che hanno fatto e sostenuto finora le forze del centrodestra, né tutte le posizioni sono condivisibili.

Non si parla del ruolo fondamentale della pianificazione e gestione del territorio e della necessità di azzerare il consumo di suolo, né del ruolo fondamentale nella pianificazione e gestione del territorio della rete natura 2000, della R.E.M. Rete Ecologica Marche e del sistema delle aree protette regionali, fondamentali per la tutela della biodiversità.

Apecchio, torrente in ambito appenninico

Manca l’indicazione di soluzioni corrette per altri problemi quali ad esempio la questione delle vongolare, la pesca sportiva nei fiumi con ripopolamenti fatti con specie non autoctone, le scogliere lungo la costa.

Comunque visti gli impegni presi nel campo ambientale e culturale dal nuovo presidente della Regione Marche, la Alleanza dichiara la propria disponibilità a confrontarsi con la nuova giunta sugli argomenti di nostra competenza, attivandosi da subito affinché agli impegni da noi condivisi seguano fatti conseguenti e positivi per la realtà.

Così come ci opporremo in tutte le sedi alle decisioni che dovessero comportare danni all’ambiente ed al patrimonio storico, artistico e naturale e quindi contro i beni comuni dei marchigiani. Il giudizio ce lo riserviamo dopo i primi atti e fatti.

La Alleanza delle Associazioni Ambientaliste Marchigiane: Club Alpino Italiano, Federazione Pro Natura, Gruppo di Intervento Giuridico, Italia Nostra, Lega Anti Caccia, Lega Anti Vivisezione, Lipu, Lupus in Fabula, Salviamo il Paesaggio, WWF Italia, Associazione Ente Zoofilo Ecologista, Associazione Luoghi Comuni, Associazione GUFI, Associazione “I tesori della Val di San Clemente”, ENPA, Marche a Rifiuti Zero, Fondazione Ferretti

Appennino Umbro-Marchigiano, alba sotto la neve

(foto A.L.C., archivio GrIG)

  1. Al momento, non c'è nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: