Solidarietà a Sandro Manfredi.


Carrara, bacino estrattivo Torano

Carrara, bacino estrattivo Torano

La nostra piena solidarietà a Sandro Manfredi, coraggioso esponente dell’Assemblea Permanente di Carrara e del Presidio Apuane del Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, vittima di un episodio tanto oscuro quanto inquietante, l’improvviso distacco di una ruota dal suo veicolo in corsa.

Gli interessi economici milionari che ruotano intorno alle attività estrattive del marmo sulle Alpi Apuane non odorano tutti di fresco e di pulito, come ha autorevolmente confermato il Procuratore della Repubblica di Massa Aldo Giubilaro nel corso di audizioni davanti alla Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali a esse correlati.

E alla magistratura e alla polizia giudiziaria facciamo un forte appello perché siano chiariti contorni e responsabilità di un fatto estremamente preoccupante per il sereno vivere sociale.

Noi non demordiamo e siamo vicini a Sandro e ai suoi Cari.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Alpi Apuane, marmettola in un corso d'acqua

Alpi Apuane, marmettola in un corso d’acqua

da Il Tirreno, 11 marzo 2018

«Il mio furgone sabotato»: paura per Sandro Manfredi. Il membro di Assemblea Permanente vittima di un incidente sospetto. Il suo mezzo perde una ruota: per il meccanico non sarebbe un guasto casuale. (Cinzia Chiappini)

CARRARA. Tanta tantissima paura e il sospetto, forte, di essere vittima di un’azione di sabotaggio per il suo impegno con Assemblea Permanente. Sandro Manfredi, ex presidiante del gruppo carrarese, sintetizza così la brutta vicenda di cui è stato protagonista e che è sfociata in una denuncia contro ignoti alle forze dell’ordine. I fatti risalgono a lunedì scorso quando, nel pomeriggio, il Manfredi sale sul suo pick up per dirigersi a Massa. A mezz’ora dalla partenza, quando sta percorrendo la Statale Aurelia, avverte uno strano cigolio e, qualche istante dopo, il mezzo perde la ruota sinistra anteriore: «Sono stato fortunato, perché il mio pick up è robusto, perché la gomma ha attraversato la carreggiata senza impattare nessuno e perché i pedoni che camminavano sul marciapiede, impauriti dal rumore della carrozzeria sull’asfalto, si sono girati, hanno visto la ruota arrivare e l’hanno potuta schivare» riferisce Manfredi. Ancora sotto choc per lo scampato pericolo, con l’auto in mezzo all’Aurelia bloccata su tre ruote, il carrarese chiama il suo meccanico di fiducia per rimuovere il mezzo. Inizialmente Manfredi pensa a un guasto. Solo più tardi, a freddo, inizia a dubitare della dinamica: nella testa dell’attivista di Assemblea Permanente si fa strada l’ipotesi, o forse sarebbe meglio dire la paura, che si sia trattato di un atto di sabotaggio e così chiede al suo meccanico un parere, nero su bianco: «Secondo il tecnico i 6 bulloni della ruota erano sì al loro posto ma mancavano i dadi che li dovrebbero stringere. La ruota stava su, i bulloni c’erano ma non erano fissati e stretti con i dadi. Di 6 ne mancavano 5. L’unico fissato si è spezzato. Ed è impensabile che si stacchino 5 dadi contemporaneamente in modo casuale» riferisce Manfredi.
Con il parere del meccanico messo per iscritto, Manfredi si è rivolto ai Carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti: «Quando ho preso l’auto lunedì era parcheggiata in via del Plebiscito. Probabilmente chi ha compiuto questo gesto pensa di non aver lasciato tracce ma non è detto che sia proprio così…» dichiara l’ex presidiante che sui possibili autori dell’eventuale sabotaggio afferma: «Non posso dire con certezza chi sia stato ma io mi sono esposto più volte, ad esempio sulla vicenda delle cave del Sagro, segnalando quelle che a mio parere sono irregolarità manifeste ed evidenti. Di qui il timore e il dubbio che ci possa essere un legame tra le mie segnalazioni e quello che è successo». Convinto di essere vittima di un sabotaggio Manfredi conclude: «Quello che mi fa paura è il silenzio di questa città. I più fanno finta che non ci siano infiltrazioni tali da condizionare anche la vita politica. Io interpreto questo sabotaggio come un atto criminale con una connotazione che fa pensare ai metodi mafiosi. Ricordo solo che un anno e mezzo fa come Assemblea Permanente abbiamo chiesto al Prefetto il commissariamento del Comune per mafia. Quindi queste cose non le dico da adesso solo perché mi toccano in prima persona». Manfredi ha sporto denuncia ai Carabinieri manifestando loro i suoi timori per il presunto sabotaggio.

 

Alpi Apuane, Cava Vittoria, scarico detriti (luglio 2016)

Alpi Apuane, Fivizzano, Cava Vittoria, scarico detriti (15 luglio 2016)

da La Gazzetta di Massa e Carrara, 9 marzo 2018

Sabotata l’auto di un membro di Assemblea Permanente. (Vinicia Tesconi)

Il Pick-up ha viaggiato per una manciata di chilometri producendo un rumore insolito; poi, all’improvviso, sulla via Aurelia, una delle ruote anteriori si è staccata dalle sospensioni ed è piombata, con la velocità cinetica data dal movimento del mezzo, su un gruppo di persone che stavano camminando lungo la strada che per fortuna hanno sentito il rumore del Pick-up che grattava l’asfalto e hanno fatto in tempo ad evitare la ruota impazzita sganciata dal camioncino.

L’ipotesi di una sfortunata coincidenza è stata scartata subito e la verità è stata confermata dopo un’attenta analisi da esperti carrozzieri: la ruota si è sganciata perché qualcuno aveva tolto cinque bulloni e ne aveva allentato uno, proprio per dar modo al mezzo di cominciare a circolare e quindi per favorire la perdita della ruota con l’autoveicolo in moto.

E’ capitato tre giorni fa ad un membro di Assemblea Permanente e del Grig, Gruppo di intervento giuridico, che ha sposato la battaglia contro gli illeciti alle cave. Il collegamento tra le due cose e l’interpretazione del grave atto di sabotaggio come un avvertimento forte per dissuadere tutto il gruppo dalla ricerca di prove e documentazioni che dicano finalmente la verità su ciò che avviene nelle montagne di marmo è stata l’inevitabile conseguenza a cui è arrivato subito il gruppo di Assemblea Permanente che non ha tardato a pubblicare sia l’accaduto sia la sua inquietante spiegazione sul sito del gruppo e a lanciare l’hashtag #noncifatepaura facendo un chiaro riferimento alla natura mafiosa del gesto letta come conferma della presenza di delinquenza organizzata sul territorio: “Se vedi qualcosa che non va, denuncialo. non girarti dall’altra parte. Sennò non sei come quelle persone marce dentro… sei peggio. I membri di Assemblea Permanente, del GRIG e di altri gruppi hanno anteposto il bene comune alla propria vita, alle proprie amicizie, alla propria sicurezza. Ma affinché tutto questo non vada nel dimenticatoio, è fondamentale che la cittadinanza sia cosciente di quanto accade e cominci veramente a ribellarsi. E per farlo non serve essere dei cuor di leone…perché la legalità è prioritaria: senza alcun segnale in tal senso dalle istituzioni, la mafia a Carrara si sente intoccabile e libera di svitare bulloni alle ruote, o peggio.”

E’ una parte della denuncia fatta sul sito di Assemblea Permanente che lancia anche un aperto invito all’amministrazione a garantire il rispetto della legalità per impedire che la mafia possa sentirsi intoccabile anche nel comprensorio carrarese. E un monito coraggioso aggiunto all’hashtag finale: #Noncifatepaura …Anche perché abbiamo appena cominciato.

 

Alpi Apuane, marmettola cementata in un corso d'acqua

Alpi Apuane, marmettola cementata in un corso d’acqua

 

(foto per conto GrIG, A.G., archivio GrIG)

Annunci
  1. marzo 13, 2018 alle 3:03 pm

    da La Gazzetta di Massa e Carrara, 12 marzo 2018
    “Solidarietà a Sandro Manfredi”: https://www.lagazzettadimassaecarrara.it/notizie-brevi/2018/03/solidarieta-a-sandro-manfredi/

    ___________________

    da Stile LIbero, 12 marzo 2018
    Solidarietà a Sandro Manfredi: https://www.stileliberonews.org/solidarieta-sandro-manfredi/

    __________________

    da La Nazione, 10 marzo 2018
    “Mi hanno sabotato il fuoristrada”. Attivista denuncia: “Svitati i bulloni”.
    Solidarietà dal sindaco a rappresentante dell’Assemblea permanente: https://www.lanazione.it/massa-carrara/cronaca/sabotaggio-auto-1.3779719

    ______________

    da Il Tirreno, 11 marzo 2018
    «Indignato e preoccupato» la solidarietà di De Pasquale: http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2018/03/11/news/indignato-e-preoccupato-la-solidarieta-di-de-pasquale-1.16579167

    ____________

    da L’Eco della Lunigiana, 10 marzo 2018
    Si alza il tiro contro Carrara Assemblea Permanente. (Simona Folegnani): https://ecodellalunigiana.it/2018/03/10/carrara-assemblea-manfredi-intimidazioni/#DGqChlHZXcvidkWl.99

  2. Juri
    marzo 14, 2018 alle 1:24 pm

    Piena solidarietà a Sandro Manfredi

  3. marzo 16, 2018 alle 11:18 am

    A mio avviso occorre una Perizia indipendente, di un tecnico “non del luogo”, per garantirne l’estraneità ai fatti e usi locali. Non si possono tollerare questi dubbi e va chiarito se lo sono.. prima possibile. Spero ci sia un collega esperto in zona, o avvisate il legale di Manfredi dell’opportunità. grazie

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: