Home > acqua, biodiversità, coste, difesa del territorio, energia, giustizia, inquinamento, mare, paesaggio, parchi naturali, pianificazione, società, sostenibilità ambientale, zone umide > Il 9 giugno 2016 davanti al Consiglio di Stato per difendere Arborea, per difendere tutti noi!

Il 9 giugno 2016 davanti al Consiglio di Stato per difendere Arborea, per difendere tutti noi!


manifestazione CdS appello ricerca gas naturale Saras, Arborea

Dopo il rinvio dello scorso 3 marzo, il 9 giugno 2016 in una delle austere aule di Palazzo Spada, a Roma, si tiene l’udienza di appello davanti al Consiglio di Stato che andrà a decidere il futuro di Arborea e, un po’, di tutti noi.

Come noto, la Saras s.p.a. ha presentato ricorso al Consiglio di Stato avverso la sentenza T.A.R. Sardegna, Sez. II, 2 ottobre 2015, n. 1057, che ha respinto il proprio ricorso contro la dichiarazione di improcedibilità (prot. n. 19132 del 9 settembre 2014) emessa dal Servizio Valutazioni Ambientali (S.V.A.) della Regione autonoma della Sardegna quale drastica conclusione della procedura di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativa al progetto di perforazione esplorativa per la ricerca di gas naturale a due passi dallo Stagno di S’Ena Arrubia.

Il Gruppo societario energetico insiste nel voler portare avanti a ogni costo il proprio progetto di ricerca di gas naturale e, successivamente, di estrazione.

Garzetta (Egretta garzetta)

Garzetta (Egretta garzetta)

Non importa la totale contrarietà della popolazione locale, delle imprese e delle associazioni agricole, di ogni compagine sociale e, in prima fila, del Comitato “No al Progetto Eleonora”.

L’arroganza della speculazione energetica rappresentata da questi pretesi beneficatori non conosce limiti.

Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus sarà ancora, come sempre, al fianco del popolo di Arborea e della sua Amministrazione comunale per difendere ambiente e contesto economico-sociale minacciati, intervenendo anche davanti al Consiglio di Stato con l’avv. Rosalia Pacifico.

Ma quello di cui si discute davanti al Consiglio di Stato non è solo il futuro di Arborea, del suo ambiente, del suo contesto economico-sociale, si tratta anche – almeno un po’ – del futuro di tutti noi: non c’è dubbio che costituirà un importante precedente per casi analoghi che si dovessero presentare.  E sicuramente si presenteranno.

Invitiamo tutti a prender parte al sit in di sostegno a Roma, davanti a Palazzo Spada, in Piazza Capo di Ferro, il 9 giugno 2016, alle ore 11.00: partecipiamo e diffondiamo, è in gioco il futuro di tutti noi!

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

campo di grano

campo di grano

 

Cagliari, sit in contro il progetto Saras dei indagini energetiche ad Arborea (1 luglio 2015)

Cagliari, sit in contro il progetto Saras dei indagini energetiche ad Arborea (1 luglio 2015)

Cagliari, manifestazione contro il "progetto Eleonora" (29 luglio 2014)

Cagliari, manifestazione contro il “progetto Eleonora” (29 luglio 2014)

 

L'Unione Sarda, 1 giugno 2016

 

(foto S.D., archivio GrIG)

Advertisements
  1. Mara
    giugno 5, 2016 alle 8:28 am

    Purtroppo non potremo esserci, ma tutta la mia famiglia verrà in spirito con voi a Roma. FORZA GRIG!

  2. giugno 9, 2016 alle 3:53 pm

    la sentenza sarà depositata fra qualche settimana.

    da La Nuova Sardegna, 9 giugno 2016
    Ricerche di gas a Arborea: la sentenza del Consiglio di Stato tra un mese e mezzo.
    Il collegio dei giudici ha ritenuto di non dover acquisire ulteriori elementi rispetto alla documentazione presentata dalle parti sul Progetto Eleonora: http://lanuovasardegna.gelocal.it/oristano/cronaca/2016/06/09/news/ricerche-di-gas-a-arborea-la-sentenza-del-consiglio-di-stato-tra-un-mese-e-mezzo-1.13631424?ref=hfnsorea-1

    __________________________________

    da Sardinia Post, 9 giugno 2016
    Progetto Eleonora, tra un mese la sentenza del Consiglio di Stato: http://www.sardiniapost.it/cronaca/progetto-eleonora-sentenza-un-mese/

  3. Arpia
    giugno 10, 2016 alle 5:07 pm

    Sono tutti interessati all’ambinete, con varie firme a eventi patetici internazionali, politici ecc. Ma il realta’ sono tutti dei lobbisti e dei venduti ai quali nulla importa dell’ambiente. Il fracking in us si e’ rilevato un disastro, creando terremoti e ovviamente una enorme distruzione ambientale per enorme uso di prodotti tossici e un enorme consumo di acqua che viene risputata tossica, tanto per cambiare. Oltre a non dare dei posti di lavoro come promesso non e’ neanche redditizia, legata pero’ a scopi accordi e speculazioni finanziare e di distruzione dell’ambiente e della popolazione. Hillary che tanto si vanta di essere contro il fracking! Quel che si dice e’ come al solito ben diverso da cio’ che si fa’ e’ riuscita a imporlo persino in Uk.
    La popolazione si e’ opposta in gran numero ma come per interventi militari in medio oriente ecc. Si ignora volere popolare. Siamo noi i fessi che votiamo certa gente non stop per farci fregare il nostro futuro e quello delle future generazioni.

    Dalla Fracia e’ partita la rivoluzione francese, dalla francia riparte l’esempio della resistenza sociale, occorre prendere l’esempio se non vogliamo continuare a morire in silenzio e fare i fatalisti. Non e’ la fatalita’ che ci uccide ma la spitetata ingordigia di un piccolo gruppo di persone che e’ al potere e che noi rendiamo votandoli e votando i loro amici semore piu’ forti per rendere la nostra vita un incubo.
    L’Eu e’ andata nelle mani delle Us lobbies creando un disastro pronto a peggiorare sempre di piu’, troppa influenza in senso negativo.
    Ma chi ha ancora bisogno in Sardegna di schifezze tossiche basta spietati personaggi, mi fanno ridere o meglio tanta rabbia quando parlano male della Sardegna dalla quale si sono per decenni arricchiti lasciando solo veleni e la popolazione col cappio al collo, e’ ora di finirla.

    http://www.sardiniapost.it/cronaca/saras-sarroch-100-industrie-inquinanti-deuropa/

    http://www.independent.co.uk/news/uk/home-news/lobbying-group-for-fracking-in-lancashire-supported-by-firms-mainly-outside-county-10140424.html

    http://www.globalresearch.ca/will-fracking-cause-our-next-nuclear-disaster/5386431

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: