Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, diritti civili, energia, grandi opere, inquinamento, Italia, mare, paesaggio, pianificazione, salute pubblica, società, sostenibilità ambientale > Referendum contro la durata illimitata delle trivellazioni a mare sotto costa: vota SI’!

Referendum contro la durata illimitata delle trivellazioni a mare sotto costa: vota SI’!


volantino referendum 17 aprile 2016 - ridotto

Venerdi 8 aprile 2016, dalle ore 18.30, in Via Dante, a Cagliari, facciamo un po’ di sana sensibilizzazione in favore del SI’ al referendum contro la durata illimitata delle trivellazioni per l’estrazione di petrolio e gas naturale a mare, entro le 12 miglia dalla costa.

Il 17 aprile 2016 votiamo e facciamo votare un bel SI’ per la difesa del nostro mare!

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Annunci
  1. max
    aprile 8, 2016 alle 7:22 am

    NON E’UN REFERENDUM “SEMPLICE”XCHE’LE TRIVELLE SERVONO A POCO E SI RISCHIA IL DANNO AMBIENTALE. MA E’ ANCHE VERO CHE IN TOTALE ASSENZA DI UN PIANO ENERGETICO NAZIONALE UN PO’ DI PETROLIO NAZIONALE FA SI CHE NON LO SI DEBBA ACQUISTARE ALL’ESTERO. DEL RESTO LE PALE EOLICHE DETURPANO IL PAESAGGIO, I PARCHI FOTOVOLTAICI DISTURBANO GLI AGRICOLTORI, LE BIOMASSE INQUINANO, L’IDROELETTRICO STRAVOLGE L’AMBIENTE ECC ECC
    QUINDI MI SA CHE ABBIAMO POCHE IDEE E BEN CONFUSE E SOPRATUTTO VORREMMO ENERGIA A COSTO ZERO E A INPATTO ZERO.
    NIKOLA TESLA NEGLI ANNI TRENTA DEL 900 GRANDE FISICO AVEVA TROVATO UNA SOLUZIONE DEGNA DI UN FILM DI FANTASCIENZA MA LE LOBBY INCLUSI ALCUNI GRANDI SCIENZIATI DELL’EPOCA TANTO CELEBRATI GLI HANNO FATTO FARE UNA BRUTTA FINE. OGGI DI TESLA RIMANGONO SOLO LE FUORISERIE TIPO FERRARI AD ENERGIA ELETTRICA CHE PERO’ RAGGIUNGONO I 300 KM/H QUINDI VUOLE DIRE CHE LA SOLUZIONE C’E’RA. MANCA LA VOLONTA’.FATECI CASO; QUELLO CHE COSTA POCO( ENERGIA O FARMACO) VIENE BOICOTTATO.
    IL POPOLO RINGRAZIA.

  2. giorgiozintu
    aprile 8, 2016 alle 2:10 pm

    Vogliamo energia rinnovabile VERA, se non si fosse ancora capito. In quanto all’interesse del cittadino italiano mi risulta che dalle trivelle italiane, di oggi e di sempre, guadagneranno solo i petrolieri. Il prezzo del gas non è stato più favorevole per le tasche degli italiani. E proprio perché gas e petrolio non sono risorse infinite, almeno la logica dovrebbe suggerire di conservare il più a lungo possibile le scarse risorse nazionali per le future generazioni. Sarebbe alquanto difficile accampare generiche scuse davanti a un magistrato che ci chiedesse spiegazioni della nostra stupidità più che delle nostre scelte. E’ consigliabile, per chi avesse ancora qualche dubbio sull’argomento, la visione (anche su Youtube) di “The Age of Stupid”, una ipotesi documentata e quanto mai appropriata alla nostra era e ai suoi sempre più numerosi abitanti.

  3. Fabio
    aprile 9, 2016 alle 11:16 pm

    Io voto no come e per gli stessi motivi degli ambientalisti ‘amici della terra’

  4. aprile 16, 2016 alle 1:46 pm

    io mi astengo,trovo che tutto questo la vera ragione non sia questa. la regione era poverissima 0ra tutti stanno meglio.E poi, ci attacchiamo all’ambiente, perché non pensate con la migrazione epocale, ci saranno delle cose completamente diverse.zappi

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: