Home > "altri" animali, biodiversità, caccia, difesa del territorio, società, sostenibilità ambientale > Un altro ferito “umano” nella stagione venatoria 2014-2015 in Sardegna.

Un altro ferito “umano” nella stagione venatoria 2014-2015 in Sardegna.


Cinghiale (Sus scrofa meridionalis, foto Raniero Massoli Novelli)

Cinghiale (Sus scrofa meridionalis, foto Raniero Massoli Novelli)

Fra le immancabili – e a questo punto un po’ noiose – proteste di una parte dei cacciatori, si avvia fortunatamente al termine la stagione venatoria 2014-2015 in tutta Italia e anche in Sardegna, ma purtroppo continuano gli “incidenti di caccia”.

Questa volta un altro cacciatore ferito, Salvatore Lecca (57 anni) è stato ferito dal cugino, Renato Puddu (47 anni), durante una battuta di caccia al Cinghiale nelle campagne di Taccu (Osini), in Ogliastra.

Soccorso e trasportato all’Ospedale di Lanusei, avrebbe perso molto sangue.   Indagano i Carabinieri su dinamica e responsabilità.

Finora in tutta Italia nel corso dell’attuale stagione di caccia 2014-2015 (qui tutti i dati aggiornati: http://www.abolizionecaccia.it/notizie/dicacciasimuore.html) si è giunti a 38 morti (35 cacciatori, 3 persone comuni) e a 66 feriti (50 cacciatori, 16 persone comuni).

La contabilità dei morti e feriti umani nel corso della stagione venatoria 2013-2014 si era fermata a 57 morti (55 cacciatori, 2 persone comuni) e a 82 feriti (69 cacciatori, 13 persone comuni).

Di questi 5 morti (tutti cacciatori, dei quali uno per infarto durante una battuta di caccia e uno travolto da un torrente in piena) e 11 feriti (10 cacciatori e 1 agricoltore) in Sardegna.

Non esiste un dato preciso riguardo il numero di morti e feriti fra gli altri animali, le stime sono dell’ordine dei decine di milioni.

Al di là delle diverse posizioni sulla caccia, crediamo che sia il caso di fare una volta per tutte un’approfondita e seria riflessione quantomeno sulle condizioni di sicurezza della caccia, ormai da tempo divenuta oggettivamente un’attività pericolosa per chiunque frequenti boschi e campagne.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, Amici della Terra, Lega per l’Abolizione della Caccia

 

 

"incidente" di caccia

“incidente” di caccia

stagione venatoria 2014-2015 in Sardegna

morti: Giuseppe Nieddu (Su Frassu, Alà dei Sardi, 7 dicembre 2014).

feriti: Salvatore Lecca (Taccu, Osini, 25 gennaio 2015), Giuliana Oggianu (Magheda ‘e Fenu, Borore, 18 dicembre 2014), Claudio Marini (Is Cannoneris, Domus de Maria, 8 dicembre 2014), Fabio Basile (Petru Sardu, Orosei, 7 dicembre 2014), Fabio Cuccureddu (boschi fra Giave e Bonorva, 16 novembre 2014), Gianni Isoni (Valle dell’Erica, S. Teresa di Gallura, 9 novembre 2014), Marco Serra (Sennariolo, 9 novembre 2014), cacciatore settantenne (villaggio minerario Rosas, Narcao, 12 ottobre 2014).

 

L'Unione Sarda, 27 gennaio 2015

L’Unione Sarda, 27 gennaio 2015

 

(foto La Nuova Sardegna, Raniero Massoli Novelli, archivio GrIG)

 

  1. Pietro
    gennaio 27, 2015 alle 7:32 PM

    Etilometro per chi pratica la caccia.

    • Mara
      gennaio 28, 2015 alle 8:47 am

      Anche un IQ Test.

      • M. A.
        gennaio 28, 2015 alle 1:19 PM

        Anche io proporrei di fare lo stesso test..anche a tutti gli onnivoracci mangioni di carne che non sanno tirare il collo ad una gallina e si inorridiscono davanti alla morte di un animale! Ahahah

  2. gennaio 28, 2015 alle 12:38 PM

    Non possono cacciare a pallini di vernice o a sonnifero? almeno non muore nessuno

  3. Pietro
    gennaio 28, 2015 alle 7:52 PM

    E daie,non hai ancora capito che non inorridisco per gli animali uccisi ma per il fatto che certa gente possa circolare liberamente a casa tua.

  4. M. A.
    gennaio 28, 2015 alle 8:19 PM

    Per tutti gli amici dei Grig, fatevi una sana risata insieme a me. Sono un paio di settimane che bazzico in un forum e da allora non ho smesso di ridere leggendo queste cose.
    Un’ animalista vegana admin di una pagina animalista scrive:
    “Voi vegani-animalisti che entrate nei MERDonalds a gridare “Assassini! Assassini! Animali liberi! Animali liberi! Merde siete e merde resterete!”…
    VOI vegani-animalisti che andate a tutte le sagre a fare volantinaggi, picchetti, comizi spesso senza autorizzazione rischiando denunce…
    VOI vegani-animalisti che manifestate davanti alle case di chi picchia animali, dei farmacisti che uccidono piccioni, degli aguzzini di poveri pelosetti incatenati senza riparo dal sole e senza un po’ d’acqua…
    VOI vegani-animalisti che irrompete nei lager per liberare le povere anime innocenti dei nostri fratelli non umani destinati al macello o peggio ancora alla sperimentazione animale…
    VOI vegani-animalisti che siete coscienti che stupri, guerre, carestie e genocidi sono solo la conseguenza del consumo mondiale ed innaturale di carne…
    …ebbene, proprio VOI mi scrivete frasi del tipo “Ma siete scemi? non avete capito un c…allora , siete malati…ve lo dice un vegetariano animalista convinto”….
    …cosa? Cosa? COSA? COOOSAAA???

    Un “vegetariano-animalista-convinto”? No, ragazzi, dai, qua siamo al delirio più totale!!!!! Proprio un vegetariano, il passo precedente al diventar vegano, viene qua a fare la morale? Lui? A ME? E FOSSE L’UNICO! Siete in tanti VOI vegani che trovate innaturale nutrirsi di secrezioni mammarie di animali adulti ma se vedete un gattino bere latte di mucca riscaldato dite “Eh, ma è la loro natura”. VOI trovate abominevole mangiare ovuli non fecondati ed espulsi di gallina ma trovate normale che altrettanto facciano dei nostri fratelli non umani, con l’aggravante che loro li mangiano pure fecondati, macchiandosi quindi di crimini ancora più gravi. VOI siete contrarissimi a rischio della vita che neonati non umani vengano strappati alle loro mamme appena nati per essere mutilati, squartati, uccisi, cotti e poi fagocitati da pericolosi pazzi assassini (sì, perchè il confine tra mangiare carne e trucidare ogni forma di vita (inclusa quella umana) è facilissimo da attraversare!) ma trovate naturale e (peggio!) giusto che altri vertebrati ed invertebrati facciano altrettanto? VOI che definite gli allevamenti (intesivi e non) come dei moderni campi di concentramento, anzi peggiori perchè ogni minuto sottraggono il bene prezioso della vita ad innocenti nostri fratelli ma accettate come assoluta normalità che tale bene prezioso (il bene più prezioso in assoluto) venga sottratto con modalità ben peggiori ad esseri viventi da parte di altri esseri viventi?

    Signori, mi dispiace ma gli scemi, quelli che non hanno capito un cazzo, i malati siete VOI!!!! Io posso accettare di essere insultata, vilipesa, oltraggiata dai mangiacadaveri, in fondo la violenza (non solo verbale) è insita in loro per colpa di tutta quella dopamina, cadaverina e putrescina che immettono nei propri corpi attraverso la loro dieta 100% innaturale ma dover subire altrettanti accuse infami da parte di persone che si definiscono “vegetariane”, “vegane”, “animaliste” ecc. è veramente surreale!
    Ed allora spiegatemi, cari “animalisti” perchè vi rifiutate di credere che la scienza moderna che è riuscita a creare in laboratorio virus letali come l’aids e l’ebola non possa anche essere usata per scopi benefici come appunto il modificare il DNA dei nostri fratelli non umani carnivori per renderli vegani. Spiegatemi, cari “animalisti” perchè caparbiamente vi ostinate a comportarvi come gli economisti che in altri tempi trovavano impossibile l’abolizione della schiavitù in quanto secondo loro non esisteva alternativa ed anzi deridevano il filosofo Ruggero Bacone quando profetizzava l’avvento di macchinari in grado di svolgere meglio il lavoro umani rendendo obsoleti gli schiavi. Dai, spiegatemelo!
    Ma tanto lo so che non lo spiegherete mai. Perchè siete esattamente come i mangiacarogne che tanto volete abbattere se non riuscite a convertire: altrettanto ottusi nei vostri pregiudizi ed altrettanto incapaci di aprire gli occhi, altrettanto convinti di essere gli unici a possedere la verità ed incapaci di capire di vedere che in realtà siete solo rimasti ad uno stadio inferiore, che ce n’è un altro superiore al punto da bollare come troll chi ci è arrivato, a questo stadio. Quello che dico sempre ai mangiacadaveri putrefatti vale anche per voi: IL FUTURO è VEGAN! PER TUTTI! ANCHE PER GLI ANIMALI! FICCATEVELO IN QUELLE ZUCCACCE VUOTE E FATEVENE UNA RAGIONE PERCHE’ SUCCEDERA’, CHE VOI LO VOGLIATE O NO! Ed ora basta, mi sono rotta di parlare con voi che tanto sentite solo quello che volete sentire!”

    • gennaio 28, 2015 alle 10:08 PM

      e quindi? Cos’è? Fate a gara a chi è più fuori come un balcone?
      Il fatto è che c’è gente assurda che spara con un fucile per divertimento e gente altrettanto assurda che spara con la bocca o con la tastiera…..

  5. M. A.
    gennaio 28, 2015 alle 10:28 PM

    Ahah no caro Grig! C’è una gran bella differenza. La caccia è un’attività legale, è uno dei tanti hobby praticato da 36000 sardi. I cacciatori eticamente, legalmente e scientificamente. Una frangia dell’animalismo invece, con gli anni, si sta evolvendo in una forma orrida e tragi-comica. Quel siparietto è solamente un divertente esempio di come si sta evolvendo, trascinando nel ridicolo tutti coloro che magari su quest’etica vi hanno creato un vero e proprio stile di vita.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: