Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, giustizia, grandi opere, mare, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > Procedimento penale aperto e sequestro preventivo per la speculazione edilizia sulle dune di Badesi.

Procedimento penale aperto e sequestro preventivo per la speculazione edilizia sulle dune di Badesi.


Badesi, cantiere edilizio in area dunale (marzo 2013)

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tempio Pausania ha ottenuto dal G.I.P. del medesimo Tribunale un provvedimento di sequestro preventivo per una parte del complesso turistico-edilizio “Baia delle Mimose” sul litorale di Badesi (SS), a ridosso dello splendido ambiente dunale.

Ben 158 unità immobiliari sarebbero interessate da una lottizzazione abusiva. Cinque persone sono state denunciate a piede libero.

Era ora.

Badesi, cantiere edile sulle dune (aprile 2016)

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, che ha svolto numerose azioni legali e di sensibilizzazione nel corso del tempo per contrastare un palese fenomeno di speculazione immobiliare, esprime la sua profonda soddisfazione per un’attività di indagine della magistratura e dei Carabinieri della polizia giudiziaria che mira a restituire a quel tratto di costa quella legalità e quella salvaguardia dell’ambiente che le amministrazioni pubbliche competenti – in primo luogo il Comune di Badesi – non sono state in grado di garantire.

Naturalmente gli sviluppi della vicenda saranno seguiti con estremo interesse e, nell’eventualità di un dibattimento penale, sarà presentata istanza di costituzione di parte civile.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Badesi, cantieri edilizi aperti e picchetto da cantiere, posizioni

A.N.S.A., 14 giugno 2017

Villaggio abusivo sequestrato in Gallura.   Lottizzazione sulla costa di Badesi, cinque indagati.

Una parte di un villaggio turistico a Badesi, nel nord Sardegna, composto da 158 unità immobiliari realizzate secondo l’accusa con titoli abilitativi ottenuti illecitamente, è stato posto sotto sequestro questa mattina dai carabinieri. Cinque persone sono state denunciate a piede libero, con l’accusa di lottizzazione abusiva a scopo edilizio.

I militari del nucleo Tutela patrimonio culturale di Cagliari, nel corso delle verifiche ai cantieri edili ricadenti in aree che, per le loro caratteristiche bellezze naturali, sono state dichiarate di notevole interesse pubblico dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, hanno individuato le villette in costruzione nella lottizzazione “Baia delle Mimose” di Badesi.

Il Giudice per le indagini preliminari di Tempio, su proposta del procuratore capo Domenico Fiordalisi, ha disposto il sequestro preventivo di quattro unità abitative in fase di completamento e di un’area già destinata alla costruzione di altre 14 unità, la cui realizzazione avrebbe contribuito a compromettere i valori naturali ed estetici della costa, già in parte irrimediabilmente deturpata. Il valore patrimoniale degli immobili sequestrati ammonta a circa 2 milioni di euro.

 

Badesi, cantiere edilizio in area dunale (maggio 2013)

da La Nuova Sardegna, 14 giugno 2017 

Badesi, sequestrati case e terreni nella “Baia delle Mimose”.

Numerose abitazioni sarebbero state costruite con licenze ottenute illecitamente. Cinque persone sono state denunciate. L’operazione è dei carabinieri del nucleo tutela patrimoniale.

 

da L’Unione Sarda, 14 giugno 2017

Abusivismo, sigilli a case e terreni della “Baia delle Mimose”.

Badesi, cantiere edilizio a ridosso delle dune (febbraio 2014)

da Sardinia Post, 14 giugno 2017

Villaggio turistico abusivo sequestrato a Badesi, cinque indagati.

 

 

 

 

 

La Nuova Sardegna, 15 giugno 2017

 

Badesi, dune, pubblicità immobiliare

(foto per conto GrIG, archivio GrIG)

Annunci
  1. Annamaria Coen
    giugno 15, 2017 alle 9:36 am

    evviva! ________________________________________

  2. Carlo Forte
    giugno 15, 2017 alle 10:36 am

    Mi chiedo perchè occorre tanto tempo per fermare gli abusi….Quando avete presentato le vostre prime dimostranze Grig?

    • Juri
      giugno 15, 2017 alle 1:59 pm

      Questa è una domanda a cui sarebbe molto opportuno che la Magistratura inquirente trovasse una risposta, perché la faccenda è davvero molto grave.
      I primi esposti, con tanto di documentazione fotografica attestante la dimensione dello scempio, risalgono al 2013 e si sono susseguiti negli anni senza alcun esito. E il Comune di Badesi si distingueva, oltre che per i permessi di costruire sulle dune, anche per il diniego all’accesso agli atti sulla speculazione infra-dune. Sotto un mio commento di 4 anni fa ad uno dei tanti post che parlavano dello scempio.

      A quanto si legge, il Comune di Badesi non risponde neppure alle richieste della Regione. Nel frattempo è in corso di distruzione un compendio dunale a circa 200 m dalla battigia, in virtù di un piano di lottizzazione di cui non si riesce neppure a capire se sia ancora vigente o meno.
      Mi chiedo come sia possibile che ad un’amministrazione comunale venga consentito tutto ciò e soprattutto per quale motivo l’Autorità Giudiziaria non intervenga, almeno in via cautelare, per consentire, prima del completamento dello scempio, che vengano accertate le questioni dirimenti sollevate dall’Amministrazione regionale e statale. Che ben potrebbero, a quanto si legge, decretare l’illegittimità complessiva dell’edificazione in atto.
      Una vicenda veramente assurda e molto preoccupante. E le foto dell’articolo gridano vendetta.

    • giugno 15, 2017 alle 4:10 pm

      il primo esposto è del 24 agosto 2011.

  3. Carlo Forte
    giugno 16, 2017 alle 10:43 am

    O sistema Juri,o sistema……Il re è nudo,più chiaro di cosí.È come un gioco,dove ci fanno credere che combattono il crimine,ma ciò non avviene……Baciamo le mani

  4. giugno 19, 2017 alle 3:01 pm

    da La Nuova Sardegna, 15 giugno 2017
    Ville abusive sulle dune cinque indagati a Badesi
    Inchiesta della procura di Tempio su presunti illeciti nella lottizzazione sul mare Nei guai anche un dirigente comunale. Sequestrate alcune case già completate. (Giampiero Cocco): http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2017/06/15/news/ville-abusive-sulle-dune-cinque-indagati-a-badesi-1.15496001

    ______________

    da Il Punto Sociale, 14 giugno 2017
    BADESI. PROCEDIMENTO PENALE APERTO E SEQUESTRO PREVENTIVO PER LA SPECULAZIONE EDILIZIA SULLE DUNE: https://www.ilpuntosociale.it/index.php/attualita/item/2751-badesi-procedimento-penale-aperto-e-sequestro-preventivo-per-la-speculazione-edilizia-sulle-dune

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: