Fino a quando?


Questi maledetti delinquenti dell’Isis, questi barbari assassini, dimostrano ogni giorno di che pasta sono fatti.

Fino a quando questi delinquenti e, soprattutto, chi li ha creati e li finanzia rimarranno impuniti?

Fino a quando?

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

da La Stampa, 8 giugno 2016

L’ultimo orrore dell’Isis: 19 yazide bruciate vive “Hanno rifiutato di diventare schiave sessuali”.

Le ragazze giustiziate in piazza a Mosul dentro a una gabbia.
Bruciate vive dentro una gabbia di metallo per essersi rifiutate di concedersi come schiave sessuali ai combattenti dell’Isis. E’ la terribile sorte toccata a 19 ragazze yazide a Mosul, la capitale del Califfato in Iraq.

Puniti come “politeisti”

Le giovani erano state rapite nel Mount Sinjar, una zona a maggioranza yazida a Ovest di Mosul, vicino al confine con la Siria. Nell’agosto del 2014 l’area è stata occupata dall’Isis e sottoposta a una spietata pulizia etnica. Gli yazidi, che praticano un culto originale né cristiano né islamico, sono considerati politeisti dagli oltranzisti sunniti e quindi punibili con la morte o la deportazione se non si convertono. La stessa interpretazione salafita del Corano consente di ridurre in schiavitù le donne e di venderle di preferenza ai combattenti la jihad.

Migliaia di prigioniere

Oltre 3500 yazide sono state catturate dall’Isis. Il Mount Sinjar è stato liberato lo scorso autunno da un’offensiva dei curdi sia siriani che iracheni. Migliaia di uomini e donne erano stati liberati ma per quelli condotti a Mosul, o anche in Siria fino a Palmira, il destino era segnato.

Nella pubblica piazza

L’esecuzione delle 19 giovani, secondo l’agenzia curda Ara (Kurdish News Agency), è avvenuta in piazza davanti a centinaia di persone. Le ragazze, chiuse in gabbie di ferro, sono state date alle fiamme e «nessuno ha potuto fare niente per salvarle», ha detto un testimone all’Ara.

Come il pilota giordano

L’esecuzione ricorda quella del pilota giordano Muad Kasasbeah, catturato a Raqqa nel dicembre del 2014 e bruciato vivo nel febbraio del 2015. E’ avvenuta lo scorso fine settimana. Secondo l’Onu sono in totale 3.500 le donne yazide nelle mani del Califfato.

 

Le “Sun Girls” yazide: “L’Isis ci ha violentato, noi li uccideremo” .

 

 

 

Pettirosso (Erithacus rubecula)

Pettirosso (Erithacus rubecula)

(foto S.D., archivio GrIG)

Advertisements
  1. max
    giugno 8, 2016 alle 4:14 pm

    l’islamic state giuridicamente non esiste; quindi qualunque rivendicazione a qualunque titolo + o – demenziale non ha valore alcuno.
    cio’ detto ci troviamo di fronte ad un esercito di assassini che in nome di una religione inesistente ( l’islam x quanto teocratica e’ altra cosa) confezionata ad arte e sovvenzionata da alcuni stati del golfo semina morte e distruzione a piacimento.
    quindi i fronti sono 2; uno politico ed uno militarpoliziesco.
    circa il primo fronte se l’occidente continua a flirtare con gli stati del golfo che pare sovvenzionino l’isiss ( praticamente ci tengono x le palle) non andremo da nessuna parte.
    circa gli interventi militari e polizieschi, premesso che le varie intelligences fanno pena, non andrei troppo x il sottile; cominciamo a rinchiudere tutti i parenti prossimi dei tagliagole in luoghi ignoti e poi facciamo sapere la cosa ( lo fece il prefetto Mori durante il governo Mussolini con i mafiosi e la cosa dette buoni risultati fino a che qualche imbecille dei diritti civili ci mise il naso). se qualche imbecille dei diritti civili ( che sono altra santa cosa) si mette di mezzo lo si mette democraticamente a tacere ( vacanza premio).non possiamo pensare che il grande popolo curdo ci tolga le castagne dal fuoco con qualche raid aereo usa o ruso di appoggio ( veramente pochi e con targets discutibili). se abbiamo sconfitto il grande esercito nazista non siamo in grado di sconfiggere 4 cammellieri invasati; forse ci dovremmo domandare se non fanno comodo a qualcuno ( terrorismo ecc). purtroppo il ns ribrezzo x quello che fanno lascia il tempo che trova; x loro e’ tutta pubblicita’x noi una notizia che non genera nessuna azione.

  2. Terrae
    giugno 8, 2016 alle 11:39 pm

    Nei confronti di soggetti criminali come questi, gaudenti nell’aberrazione delle proprie meschinità, la mia innata repulsione verso la pena di morte, improvvisamente, svanisce, e la mia naturale e convinta difesa della legalità e della giustizia vacilla sino al desiderio di vendetta.
    Di stomaco, verrebbe d’agire contro questi luridi in modo bestiale, ma si farebbe il loro gioco, rischiando di regalargli il ruolo che cercano di liberatori dell’Umanità dal potere del maligno.
    Tuttavia non gli si può dare nemmeno il vantaggio e la visibilità mediatica e l’opportunità propagandistica di una nuova Norimberga.

    Semplicemente, vanno catturati ed eliminati fisicamente, ed infine ridotti all’oblio.

    Cadaveri senza nome, senza un luogo di sepoltura, senza una registrazione del decesso, senza una parola di conforto per amici o parenti, distruzione di tutto ciò che li riguarda come gruppo e come singoli soggetti. Nulla di nulla.

    Perché di nulla si tratta; inconsistenti più di una scorreggia inodore.

    E poi tanto, tanto, tantissimo boicottaggio ed embargo totale contro le entità, statali e no, che finanziano, addestrano e proteggono i nostri assassini.

  3. max
    giugno 9, 2016 alle 6:51 am

    concordo con Terrae; cominciamo a mettere i puntini sulle i con il qatar che si sta comprando l’italia e la sardegna in modo particolare ( il futuro sardistan) con la costa smeralda, il mater olbia ecc grazie a monti, letta e renzi tramite cassa depositi e prestiti ed il suo braccio armato fondo strategico italiano che ha addirittura un societa’ mista con il qatar x comprare tutto quello che e’ possibile a prezzi di saldo.
    mi sorge un dubbio; visto che i politici sono in mala fede ma non scemi, magari la morte economica della sardegna e’ programmata in modo tale che il qatar poi subentri come salvatore. okkio che 2 isole egiziane sono state vendute ad un emirato; popolo incluso.
    rimettiamo i cammellieri al loro posto ovvero nelle tende nel deserto e controlliamo le tasche dei ns politicastri ovvero controlliamo le tangenti che si beccano dai cammellieri x svendere il paese.

  4. Arpia
    giugno 10, 2016 alle 5:47 pm

    Queste cose sono state denunciate anche in Turchia per le donne o meglio ragazzine profughe della Syria quelle di caranagione chiara vendute trafficate ai ricchi di Soudi Arabia e Qatar per es. 10mila bambini persi in Eu! Si sospettano, vendite e traffici di organi, accadde anche in Yugoslavia non in un posto sperduto!

    Chi li finanzia? Molti, la cosa piu’ assurda e che finanziano oltre a Us anche UN, la cosa e’ grave e serissima non ci possono essere controlli ne pace se chi cre i problemi e chi li deve controllare e’ innaffiato col lo stesso denaro sporco di sangue o megli intriso di sangue incluso quello di centinaia di bambini innocenti e di civili innocenti in generale. La situzaione e’ molto seri e drammatica.
    Uk, Italia e Francia danno supporto a us e ai loro alleati, che vergogna..
    Qesti dei vari gruppi sono dei poveri sfigati mercenari pagati sui 100 dollari al mese! Alcuni presi anche forzatamnte e quelli che si rifiutano vengono sepolti vivi.

    E’ l’occidente che crea queste mostruosita’ la realta’ e’ ben diversa da cio’ che tanti media raccontano.
    Ci siamo dimenticati di cosa fanno i bianchi in Africa dal nord al sud creando caos e morte, i racconti dei militari ci insegnano, cosa ha fatto e continua a fare us in Sud america e in Asia?! E i nostri mercenari della legione straniera in Algeria, pensate che erano li a pettinare bambole?

    http://www.reuters.com/places/saudi-arabia

    https://www.rt.com/news/342571-isis-buries-defectors-alive/

    • Arpia
      giugno 13, 2016 alle 2:30 pm

      Qua intendevo dire che Saudi Arabia oltre ad avere rapporti di denaro con alcuni gruppi e avere connessioni di denaro con Us, e’ anche uno dei dieci maggiori finanziatori di chi deve controllare e sanzionare e proteggere le United Nations. La cosa e’ estremamente seria, gravissima. I commenti del South Korean Ban Ki-moon secretary general in carica alle United Nations fanno venire i brividi.
      Rendiamoci conto Yemen si trova attaccato senza motivo se non l’aver avuto l’idea di estrarre con l’aiuto dell’Iran risorse petrolifere mai utilizzate e con ragione perché e’ povero e puo’ usarle per sopravvivere. Considerato il paese piu’ povero in quell’area geografica. Chi e’ accusato di uccidere circa 1000 bambini e ferirne ancor di piu’ e’ Saudi Arabia e anche nostro amico Qatar ecc. Il ruolo delle UN e’ fondamentale ma se non si rispettano le risoluzioni o le decisioni e se si parla di ricatto legato alle donazioni e siamo al punto dove chi deve vigilare e’ in queste condizioni, siamo al punto che il denaro determina ormai tutto, ma proprio tutto. Non dimentichiamoci che si e’ anche parlato di bombe illegali buttate in Yemen prodotte in Uk. I media principali sono ben zitti su queste cose.
      Cosa dire di piu’.

  5. Mara
    giugno 10, 2016 alle 6:20 pm

    Le Sun Girls Yazide sono la prima bella notizia dal fronte. Per chi è stata venduta e violentata non c’è spazio per il perdono: solo l’odio inestinguibile che le donne oltraggiate sanno coltivare. Diventeranno ottime guerriere e spero che ne uccidano il più possibile e si salvino tutte.
    Adesso insultatemi pure. Non ne posso più della favola del perdono, con tutto il rispetto per l’ottimo Papa Francesco, che fa splendidamente il suo mestiere.

    • max
      giugno 10, 2016 alle 8:35 pm

      Mara solo un imbecille potrebbe insultarti!

  6. Arpia
    giugno 11, 2016 alle 3:12 pm

    Ascoltiamo cosa dice Hilary Clinton non la prima donna candidata alla carica presidenziale come si dice, perche’ la prima fu’ nell’800,

    http://womenshistory.about.com/od/feminism/a/woodhull.htm

    e leggiamo l’articolo vecchio di anni ma attuale,

    http://www.globalresearch.ca/hillary-clinton-we-created-al-qaeda/5337222

    e poi
    http://www.globalresearch.ca/isis-made-in-usa-iraq-geopolitical-arsonists-seek-to-burn-region/5387475
    E poi
    https://www.rt.com/usa/272470-obama-training-isis-slip/
    e ancora
    http://www.globalresearch.ca/americas-global-war-on-terror-al-qaeda-and-the-islamic-state-isis/5434057

    e qua giusto un esempio, soldati regolari non mercenari, entrati senza permesso,
    non ho messo il lnk ma chi vuole puo’ trovare crude info su LiveLeak per es.
    In Iraq, Afganistan, Africa, Asia gente innocente ammazzata, torturata, violentata, alcune info sono abbastanza curde chi vuole puo’ trovare info da Amnesty int. a Human right watch ecc.
    https://www.rt.com/usa/wikileaks-iraq-children-killed/

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1340207/I-didnt-think-Iraqis-humans-says-U-S-soldier-raped-14-year-old-girl-killing-her-family.html

    In Japan anche di recente militari delle basi non in conflitto,
    https://www.rt.com/op-edge/247861-okinawa-japan-us-militray-base/

    e le storie dei militari francesi, militari pagati dalle tasse dei cittadini, mandati dala gente al potere votata dai cittadini.

    http://www.independent.co.uk/news/world/africa/french-soldiers-accused-of-raping-and-abusing-refugee-children-in-central-african-republic-in-10213197.html

    e una chicca,
    https://theintercept.com/2016/06/09/hillary-clintons-state-department-gave-south-sudans-military-a-pass-for-its-child-soldiers/

    Il mio punto e’ questo i bruti sono i bruti i crimini sono i crimini, chi li fa’ manualmente e chi li crea a tavolino e’ bruto uguale siamo tutti responsabli di fare alleanze e di entrare in certi giri di una politica senza senso. Mentre i riflettori sono puntati su alcuni altri detti civili fanno cio’ che vogliono. Il fine ultimo e’ creare caos controllare i territori e le risorse se poi la gente muore soffe in modo atroce grazia ai sadici che comandano non importa. Di certo quelli che muoiono non sono quelli al potere che dire dei miltari americani provenienti dalle classi povere ammazzati in gran numero dal friendly fire in Vietnam come e in medio oriente, quelli In Uk mandati a morire in Iraq senza senso, quelli senza tetto buttati nelle strade delle citta’, quelli che si suicidano o uccidono o finsocno per ammalarsi per il forzato contatto con sostanze pericolose. Chi perde e chi vince sono sempre gli stessi.

    Ora
    alcuni si stanno rivolgendo ai vari governi per tornarsene a casa che credo la dica lunga!
    http://www.independent.co.uk/news/world/middle-east/jihad-isnt-all-its-cracked-up-to-be-say-disgruntled-isis-recruits-9896629.html

    http://www.globalresearch.ca/we-re-going-to-take-out-7-countries-in-5-years-iraq-syria-lebanon-libya-somalia-sudan-iran/5166

    Quando la smetteranno di vendere armi e sfurttare e distruggere popoli nel nome di altri popoli che non vogliono guerre ma pace.

    E qua un articolo di uno dei miei giornaliisti preferiti John Pilger che ha fatto il corrispindente di guerra dai tempi del Vietnam e si occupa di diritti umani da tempo.

    http://www.exposingtruth.com/john-pilger-on-isis-only-when-we-see-the-war-criminals-in-our-midst-will-the-blood-begin-to-dry/

  7. max
    giugno 14, 2016 alle 7:10 am

    l’unico vantaggio che abbiamo nel copulare con i cammellieri ed in particolare con quelli del qatar e’ che sono certo NON avremo mai attacchi terroristici in italia, propio perche’i sigg.ri del terrorismo hanno un occhio di riguardo con gli stati prostituta come l’italia.
    anche loro hanno un codice d’onore e noi da sempre allarghiamo le gambe.
    fare di necessita’ virtu’?

  8. Arpia
    giugno 15, 2016 alle 2:58 pm

    Il tuo discorso non ha senso per vari motivi, primo gli italiani si trovano in molti posti nel mondo, mi e’ capitato di trovarmi all’estero durante uno dei famosi attentati, secondo ho abbastanza sensibilita’ per provare empatia umana per gli innocent vittime che soffrono e muoiono nella mia terra come in altre parti del mondo, la sofferenza non ha colori di bandiera. Altro punto e che Uk e us hanno vari punti di contatto con cammelli e non cammelli.
    Cerchiamo di capire dove sta’ la verita’.

    http://www.globalresearch.ca/non-muslims-carried-out-more-than-90-of-all-terrorist-attacks-in-america/5333619

    A proposito di verita’ donne e zone di conflitto,

    https://winstonclose.me/2016/06/11/fake-heroes-syrian-women-condemn-usaid-funded-white-helmets-in-syria-by-prof-tim-anderson/

    http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/islamic-state/11216064/Meet-the-Kurdish-women-fighting-the-Islamic-State.html

    Quando il Guardian era ancora il Guardian prima che come la BBC fosse distrutto e preso in ostaggio,
    https://www.theguardian.com/world/2002/may/11/usa.comment

    http://www.globalresearch.ca/white-helmets-new-breed-of-mercenaries-and-propagandists-disguised-as-humanitarians-in-syria/5473381

    • max
      giugno 15, 2016 alle 4:57 pm

      arpia scusa la franchezza ma la tua risposta non centra un tubo con quello che ho scritto; rileggiti quello che ho scritto e rileggiti quello che hai scritto.
      attinenza= 0

      • Arpia
        giugno 18, 2016 alle 4:54 pm

        La mia attinenza zero, scusa se dici che essere amici di quelli dei cammelli per un tuo codice di fantasia porta l’Iitalia a non avere attacchi non ha senso, come ho detto gli attacchi possono accadere ovunque e in qualsiasi momento. L’Italia e’ di certo meno amica di Us e Uk di quelli che tu chiami dei cammelli. Ti ricordo che le famiglie e le vittime di 7/7 e 9/11 ancora attendono risposte e non e’ chiaro esattamente chi sia veramente responsabile vari punti chiari ma si attendono risposte ufficiali.
        Dimmi punto per punto dove il mio discorso non e’ attinente.
        Altro punto e’ che c’e’ una propaganda contro l’Islam che trovo folle ho avuto amici e colleghi di lavoro e studio e amici di tutto il mondo anche gli angoli piu’ impensati e di varie religioni e trovo queste cose folli, il razzismo di ogni tipo e il puntare il dito non mi e’ mai piaciuto e trovo che seguire le propagande dei vari sistemi sia immorale.

  9. Arpia
  10. Arpia
  11. max
    giugno 19, 2016 alle 7:08 am

    Arpia non ce lo’ con l’islam anche se sono ASSOLUTAMENTE prevenuto essendo una teocrazia, ma con gli stati del golfo in primis il qatar che sta comprandosi l’italia in svendita e la sardegna in modo particolare. come dicevo dal momento che siamo la puttana del qatar anche i criminali hanno un okkio di riguardo per le loro concubine sopratutto se sono partecipative ( intiende hombre?) ergo NON ci saranno attentati ( ti pago un crodino se mi sbaglio). circa le colpe dell’occidente ( mi pare di capire che tendi ad un concorso di colpa) certo che il colonialismo anche del terzo millennio non aiuta e circa i mandanti delle stragi negli usa anch’io ho dei dubbi, ma ripeto l’assioma: se il qatar e’ un mandante del terrorismo, visti i ns rapporti con lo stesso non abbiamo nulla da temere ( ti sarai accorto che nei ns eventi ci sono meno controlli che nel resto dell’europa?). e’ evidente che questo non ci fa’ onore…!
    spero di aver chiarito il mio punto di vista, altrimenti non so che farci.

  12. Arpia
    giugno 19, 2016 alle 12:44 pm

    Tu hai detto che il mio commento non ci azzecca nulla. una parte era diretta al tuo commnto e il resto era parte del discorso in generale. Io ho detto e ripeto che credo che il rapporto di Italia e Qatar non cambi proprio nulla in questo senso, come non lo cambia con paesi che hanno rapporti da anni con Qatar e Saudi Arabia come Uk e Usa. Ottimi investimenti e donazioni, una fonte es. open secrets
    http://r.duckduckgo.com/l/?kh=-1&uddg=http%3A%2F%2Fwww.opensecrets.org%2F
    eppure
    http://www.france24.com/en/20160415-obama-faces-pressure-saudi-arabia-trip-secret-28-pages

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2113159/Qatar-bought-Britain-They-Shard-They-Olympic-Village-And-dont-care-Lamborghinis-clamped-shop-Harrods.html

    https://duckduckgo.com/l/?kh=-1&uddg=https%3A%2F%2Fen.wikipedia.org%2Fwiki%2FSaudi_Arabia%25E2%2580%2593United_Kingdom_relations

    Io ho detto che ci sono ipotesi varie, vari articoli, video commenti analisi e ricerche , vittime e parenti delle vittime che non hanno ancora risposte. Inutile prendere le cose per oro colato quando ancora non si sanno le cose e puntare in una direzione o un altra.

    http://www.telegraph.co.uk/news/uknews/law-and-order/5357493/Families-of-July-7-bombing-victims-fear-they-may-never-learn-the-truth.html

  13. Arpia
    giugno 21, 2016 alle 8:31 pm

    Un giorno le future generazioni si chiederanno come abbiamo fatto a permettere certe scelte fatte dalla cosi’ detta civile Eu a nome di tutti noi, che vergogna. Nella giornata del rifugiato. Fatti accaduti in varie occasioni come riportati dalle varie agenzie umanitarie.
    Fino a quando permetteremo queste cose e fino a quando perderemo parte della nostra empatia e razionalita’?!
    Deumanizzazione e indicare i rifugiato come un problema da spazzare sotto il tappeto , quando il problema siamo noi e’ veramente inaccettabile.
    Gente che scappa dalla violenza viene rimandata verso la violenza e/o ammazzata da chi gli abbiamo assegnato come protettori.

    https://duckduckgo.com/l/?kh=-1&uddg=https%3A%2F%2Fwww.rt.com%2Fnews%2F347556-turkey-killing-refugees-hrw%2F

    • Mara
      giugno 22, 2016 alle 8:04 am

      La Turchia NON deve entrare a far parte dell’Europa. Mi vergogno dei nostri governanti che girano il viso dall’altra parte e la corteggiano, come fanno con Arabia Saudita e Qatar. Sempre lo stramaledetto dio denaro.

      • max
        giugno 22, 2016 alle 9:56 am

        Mara, quello che accade in turchia non mi piace come non mi piace erdogan ma non dobbiamo ragionare con la ns testa di bianchi caucasici ed un po’ cristiani. temo che sia il male minore. hai visto in egitto; sconfitti i fratelli mussulmani e’ salito al potere il ducetto di turno con torture al seguito. Inoltre in caso di sommossa contro erdogan non credere che gli oppositori siano tutti brava gente timorata di dio; ci sono frange integraliste pronte a imitare l’is.vedi iraq e libia. oltretutto spiace per il popolo turco che avendo istambul in europa spinge quel quella meta; tagliare fuori la turchia significa tagliare fuori il popolo turco.
        se avessimo politici ue con le palle potremmo “negoziare”con erdogan anziche’arricchirlo perche’ si tenga 3milioni di profughi che non siamo in grado di gestire.
        circa i paesi arabi del golfo, facciamo schifo e siamo peggio delle meretrici di babilonia.
        unico vantaggio ( come scrivevo) e’ che non avremo attentati in italia ( l’is prende ordini dal qatar e visto che gli diamo anche il c..o non corriamo rischi).
        questo e’ un pianeta fatto cosi’; ecco xche’e. finardi cantava ” extraterrestre portami via…”

      • Mara
        giugno 22, 2016 alle 3:58 pm

        Caro max: leggo sempre con interesse i tuoi commenti e:
        “se avessimo politici ue con le palle”
        mi pare il centro del problema. Secondo te Finardi ora si trova meglio con gli extraterrestri? Oppure è passato dalla padella alla brace? 🙂

  14. Arpia
    giugno 29, 2016 alle 4:21 pm

    A proposito di cose che non sono come vengono fatte apparire.
    http://www.globalresearch.ca/53-admitted-false-flag-attacks/5432931

    • Mara
      giugno 30, 2016 alle 9:28 am

      Cara Arpia, il tuo allucinante elenco non mi è del tutto nuovo, ma gli avvenimenti visti così – in ordine di data – sono davvero agghiaccianti. Provo l’impulso di non credere più a nulla ma resisto. Ora mi faccio un caffé e vado a contemplare il mio giardino sfavillante di fiori. 🙂

      • Arpia
        giugno 30, 2016 alle 3:42 pm

        Ottima filosofia Mara, un po’ di caffe’ vino, piante, libri, viaggi e animali ci aiutano a mantenere la mente sana!

  15. Arpia
  16. Arpia
  17. Arpia
  18. Arpia
    luglio 6, 2016 alle 8:19 pm

    Non si puo’ non parlare di Iraq o medio oriente e nord africa ecc. Senza palare di Tony and G.W.B. Oggi giornata tanto attesa, varie cose di oggi mi hanno colpito. Prima cosa il fatto che il mondo ha avuto la conferma che le mani sporche di sangue non le vuole nessuno, nemmeno se infiocchettate da Tony. Tony Blair sembra il ritratto de, il ritratto di Dorian Gray. I morti tanti, i feriti, gli abbandonati quelli che soffrono di pts. Quelli che vivono in strada e senza assistenza ex militari Uk, vedi. veterans for peace per es.
    Mi ricordo anni fa i militari Uk, mandati a morire senza senso venivano derisi dagli americani per le loro uniformi basiche, ebbene i militari uk dicevano di loro, tutta tenuta nulla strategia. Oggi se ascoltiamo i racconti dei soldati americani che sono tornati dall’Iraq dicono di aver fatto cose senza senso, di non sapere cosa stessero facendo, di colpire a caso, di aggredire a caso, di consegnare innocenti di tutte le eta’ a caso. Triste, tanta violenza tanti morti, senza senso.
    Spargere dolore sempre nel nome del dollaro, del potere della follia del potere, vampiri assetati senza pieta’ e senza limiti. Ricordiamoci sempre che il business delle ditte di sicurezze private , armi e “guerre” di un paese si pagano coi soldi di quei cittadini che ancora pagano onestamente le tasse, i soldi di chi le evade o a i conti off shore non vengono mai utilizzati, quelli aumentano sempre.
    Ho ascoltato tanti discorsi e letto tanto, la delusione di sentire che icc non ha intenzione di processare tony b liar, come viene chiamato dai pacifisti anti war, ma addirittura di voler processare i militari, bene da chi prendevano ordini i militari?! Ci si puo’ chiedere. Il parlamento in Iraq potrebbe inoltrare una causa legale. Potrebbero inoltrare cause legali anche le famiglie dei ragazzi militari morti per nulla in un paese distrutto e ancora invaso, pare impossibile ma vero, invasione illegale ma ancora oggi si manda gente. Ormai si ha difficolta’ a capire come e chi rispetti le risoluzioni e le leggi internazionali. Soldati morti senza senso, in tutto tra militari e civili circa 200 in Uk, numeri molto piu’ alti di innocenti in Iraq, paese che non conosceva attentati. Cables che parlano di supporto senza limiti di tony per george di accordi presi tra di loro nel 2002 un anno prima dell’ispezione.Obama commentando su Iraq diceva che e’ stato un intervento con i suoi problemi ma poi lo dice della Lybia, accaduta durante la sua presidenza, ma io dico quanto sangue dobbiamo ancora vedere? Quanti morti dobbimo mandare a morire in terra e in mare e disperati dobbiamo ignorare prima di capire che i cittadini vogliono la pace dei popoli e non vogliono che nel loro nome si combattano le guerre di sadici assetati di sangue e petrolio?

    Uno dei morti d questa storia fu il povero Dr. Kelly David Christopher Kelly, CMG was a British scientist and authority on biological warfare, employed by the British Ministry of Defence, and formerly a United Nations weapons inspector in Iraq. He came to public attention in July 2003 when….. da Wikipedia.
    Un uomo di una certa integrita’ morale che disse la verita’ alla bbc, i giornalisti vennero cacciati e lui fu’ trovato morto.
    Che dire, ci furono manifestazioni enormi eppure nulla fermo’ il sangue e le azioni scellerate.
    Per chi pensa che Iraq sia in pace voglio ricordare che a situazione ancora oggi, dal 2003, senza contare gli anni precedenti di embargo, che hanno portato alla morte di tanti innocenti, inclusi bambini, va’ avanti ed e’ drammatica.

    Per chi non lo sapesse voglio far notare che Tony Blair e’ un devoto cattolico.

    http://www.mindfully.org/Reform/2003/Bush-Banned-In-Bethlehem1apr03.htm

    Altra cosa che mi ha colpito e’ il commento di Dodgy Dave il quale dice che quando e’ necessario si deve intervenire ecc. Giusto per tenere la pagnotta in caldo. Lui con le sue storielle su Yemen e Syria! Grande adulatore del denaro e delle politiche americane.
    Ken Livingston, aka Red Ken, ex sindaco e primo sindaco in London elections non per nulla definisce David Cameron il peggior Pm e non solo e devo dire che Margie non fu’ una passeggiata per il paese!

    https://duckduckgo.com/l/?kh=-1&uddg=https%3A%2F%2Fwww.rt.com%2Fuk%2F338925-cameron-resign-prison-livingstone%2F

    Jeremy Corbyn fuanti war e stranamente uno che ora e’ contro di lui e’ Hilary Benn figlio del fantastico politico di classe che era Tony Benn, anti war,suo padre si stara’ rivoltando nella tomba!

    http://r.duckduckgo.com/l/?kh=-1&uddg=http%3A%2F%2Fwww.independent.co.uk%2Fnews%2Fuk%2Fpolitics%2Ftony-benn-s-anti-war-speech-about-british-policy-in-the-middle-east-from-the-first-gulf-war-a6755571.html

    Verranno fuori varie articoli e vari commenti dopo la giornata di oggi, mi auguro che chi ha guadagnato paghi dalle proprie tasche perché i cittadini sono stufi di vedere la vita nel loro paese peggiorata, guerre e morti fatti in loro nome e danni da pagare col lor denaro.

    Ho visto un cartello che diceva ” there is no pride in war”, chissa’ quando ci alzeremo tutti in piedi insieme per dire basta alla mattanza.

  19. Arpia
    luglio 11, 2016 alle 3:22 pm

    Tony Blair fu’ uno di quelli che forzo’ la mano per mantenere il popolo indigeno di Diego Garcia fuori dalle loro terre, esiliarlo altrove in poverta’ e miseria dagli anni ’60 non basto’. Pur essendo atto Illegale secondo la legge Uk e le leggi internazionali. Bugie e accordi per creare una base miltare us, che novita’. Storia che mi ricorda in parte quella della Sardegna.
    Le minoranze etniche sono state spesso al centro di pulizia etnica come mettere insetticida sulle mosche per alcuni tiranni travestiti da democratici che nulla hanno di democratico!
    http://www.globalresearch.ca/britain-and-the-empire-falklands-and-chagos-a-tale-of-two-islands/29884

    Embedded servile giornalismo o libero e indipendente raccontano storie molto diverse.
    https://www.rt.com/shows/going-underground/323420-paris-isis-daesh-uk/

  20. Arpia
    luglio 13, 2016 alle 2:09 pm

    The war you don’t see di John Plinger, film documentario che consiglio di vedere. Inizia con le immagini pubblicate dal sito di Assange wikileeks, uccisione di innocenti civili, ci sono varie parti toccanti nel documentario. Dalla narrazione del soldato che racconta l’esperienza personale in quell’atroce video dove e’ vissuto da voci in sottofondo che credono di essere in un perverso videogame. Il fatto che esiste la verita’ e la propaganda creata da chi ha interessi, le invasioni e lo sfruttamento delle risorse in paesi altrui mascherati da interventi per creare democrazia. I morti che contano e quelli che non contano, gli invisibili, quelli che hanno la colpa di avere risorse sotto i loro piedi che fanno gola ad altri. Lo storico che racconta di cosa e’ presente nelle carte uffici e spesso tenute segrete di cosa nascondono la politica e le classi elitarie che non vogliono che il popolo sappia. Ricordiamo, uso di denaro pubblico per interventi che beneficiano i vari privati, sicurezza privata, risorse che vanno a privati, i grossi grassi guadagni vanno nei conti offshore, chi vince e chi perde anche qua sono sempre gli stessi. Lo spargimento di sangue i morti i feriti le famiglie affette da tragedie gli invalidi, che dire. Il documentario si conclude ricordando i 300 giornalisti indipendenti ammazzati sino a quel punto in Iraq, il numero piu’ alto mai riportato. Come diceva Tony Benn nel motivare il suo voto anti Iraq war nel 1998, vivere la guerra in prima persona ti insegna ad aver paura e capire che tutti abbiamo paura anche le donne in Iraq per i loro figli. Io ho avuto la fortuna di non aver vissuto la guerra in prima persona ma mi e’ stata raccontata, i racconti di chi e’ scappato dalla Russia dove era stato costretto ad andare durante il fascismo quando era ancora un ragazzino che non puo’ raccontare perche’ era orrendo, ho sentito racconti di chi si vanta di essere andato altrove a combattere guerre altrui. Altro ricordo di anni fa’quando mi trovavo non molto lontano dal confine durante la guerra in Yugoslavia, dei coraggiosi studenti miei amici andavano con i camion a portare medicini e aiuti di vario tipo alla popolazione rischiano la loro vita. Le guerre non danno una bella sensazione, mai. Uk us e Fr hanno una brutta storia alle spalle, dai genocidi alla schivitu’, c’e’ chi dice che la seconda guerra mondiale non sia mai finita ma si sia trasferita. La Francia che era fiera di non aver partecipato in Iraq oggi apre le porte per us in un terreno non tradizionalmente us, L’africa, africom conflitti small wars, risorse infinite, pertrolio sudan, Nigeria ecc. e tante altre risorse. Le basi sono ovunque. La francia e uk hanno passato delle strane leggi per il controllo della popolazione come in us, nel nome di bugie, si vuole controllare chi non vuole accodarsi. L’economia e la fantasy economy e la finanza folle che creano altre morti , miseria e disperazione, la speculazione sul costo degli alimenti a cui si puo’ aggiungere la fantasy politcs! Stanno creando in us come in Eu e nel mondo una situazione molto strana. La Germania che investe in armi, l’eu che deve investire piu’ in armi, armi al confine con la Russia. La Germania ha due guerre alle spalle con 105 milioni di morti senza contare i feriti e le conseguenze. A volte mi chiedo dove sarebbe il mondo oggi se in sud america, africa e medio oriente ci fosse stata la pace e non i continui scellerati interventi atti a mettere in ginocchio i popoli? Oggi tocca al medio oriente , nord africa, africa, mexico domani a chi tocchera’? In us poverta’, discriminazione sociali economiche e razziali escalation della violenza , inquinamento voluto, distruzione delle citta’, classi medie e sistema scolastico sono in full swing, non proprio un bel modello da seguire. Varie leggi fumo negli occhi eu per non trasferire dati personali, social e email in us, poi ora trasformato in permesso concesso, perché i nostri dati e informazioni devono esseri dati in pasto a certa gente non si capisce, quello che viene tolto in mezzo a questo caos sono i diritti e le liberta’ personali, piu’ la gente si rende conto e piu’ si cerca di evitare che si informi ecc. Come diceva Tony Benn ogni generazione si trova a lottare per avere gli stessi diritti.

  21. Arpia
    luglio 26, 2016 alle 4:44 pm

    Sembra forse un discorso sconnesso ma fa parte della stessa puzzle se si mettono i piccoli pezzi al loro posto. L’ Italia e’ presente in questa lista, forse un motivo in piu’ per preservare la costituzione.
    https://theintercept.com/2016/07/13/training/

    Ennesima mattanza ma senza responsabilita’, chi protegge le vittime civili? Non si capisce.

    https://theintercept.com/2016/07/19/civilian-death-toll-from-coalition-airstrikes-in-syria-could-be-single-largest-in-u-s-led-war-on-isis/

    Altro punto sto’ pensando a quei poveri rifugiati in Turchia, definito stabile non da un pinco pallino qualsiasi ma dall’eu!
    E la Grecia che ha preso una decisione corretta ha dei campi con tende fornite da UN dove la gente bolle con le alte temperature, ma io dico, ma con tutti i soldi che circolano e il caos che creano, non riescono ad alloggiare i profughi in luoghi vivibili?
    Continenti ricchi e detti civili, che dire.

  22. Arpia
    luglio 26, 2016 alle 5:30 pm

    Ogni tanto appare anche qualche articolo in Italiano. L’articolo si conclude con una nota importante quella di informarsi, purtroppo in Italia gli articoli sono limitati rispetto alla varieta’ presente in lingue internazionali e rimane il gravissimo fatto che e’ il paese al 77esimo posto al mondo per liberta’ d’informazione.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/26/terrorismo-qualcosa-non-torna/2934504/

  23. Arpia
    luglio 26, 2016 alle 7:15 pm

    Le conseguenze per l’uso di materiale dannoso lasciato nel terreno con danni inestimabili.
    Bisogna veramente chiedersi da dove viene l’orrore.

    https://nuclear-news.net/2016/04/11/radiation-effects-of-depleted-uranium-continue-to-bring-disease-and-death-in-iraq/

    • Mara
      luglio 30, 2016 alle 4:39 pm

      L’orrore viene dall’anima corrotta dell’uomo, carissima Arpia. E non arriva solo da oltreoceano. Sto leggendo Preghiera per Cernobyl. Non ci sono parole.

  24. Arpia
    agosto 4, 2016 alle 6:32 pm

    Medio oriente e nord africa vengono da fondere insieme in questo tema, mentre l’Italia al servizio degli imperialisti offre le basi, un video per ricordare che spesso anzi spessissimo le vittime sono civili, crimini di guerra dicono, non si sente altro che parlare di violazione dei diritti internazionali, umani, war crimes, invasioni illegali ecc. Ma chi punisce chi li compie? A quanto pare nessuno, la giustizia della bilancia va’ verso chi mette più dollari su di essa.
    La Germania non puo’ andare in guerra ma vende armi e da base per i droni l’Italia pure e’ bella coinvolta, i cittadini sono migliori di chi li governa , riflettiamo.
    Io non voglio che si sparga sangue in mio nome e come me tanti altri, dovremmo vergognarci.
    http://tv.globalresearch.ca/2011/08/make-no-mistake-nato-committed-war-crimes-libya

  25. Arpia
    agosto 4, 2016 alle 6:39 pm

    Obama ha detto che si aspetta che gli europei risolvano il caos in Libia, perché crearlo?
    Fu anche molto forte quando disse all’Italia di darsi una mossa, forse si dimentica della costituzione, ma alla fine uk e Francia faranno piazza pulita e gli stupidi italiani rimarranno a guardare quanto sono stupidi a dir poco. Se al paese la costituzione vieta la guerra inutile travestirla e farla comunque, Italia contro la pena di morte ma produceva le medicine che ammazzavano i detenuti, che senso ha, dove sta’ la legge? Dove sta’ la ragione?
    E le armi?
    http://www.globalresearch.ca/massive-eu-weapons-sales-to-saudi-arabia-contribute-to-fuelling-international-aggression-and-terrorism-in-the-middle-east/29881

  26. Arpia
  27. Arpia
  28. Arpia
    agosto 6, 2016 alle 3:24 pm

    Obama che ritirava i militari ma che in relta’ ne mandava altri, Obama premio nobel per la pace.
    Obama e’ di certo servito a prendere voti, perché in us la maggioranza e’ non bianca.
    1/3 solo e’ bianco e tra’ un po’ la lingua principale in us sara’ lo spagnolo e nel mondo il francese, forse per questo che occorre creare i police state.
    Come dice un mio amico di origini africane, ” ricordati, quando le minoranze detengono il potere economico o vogliono detenerlo, i governi oppressivi violenti e le situazioni come quelle in S. Africa appaiono”. Da studi recenti appare che 60 persone nel mondo hanno tanti soldi quanto la meta’ della popolazione mondiale, quando la torta viene mangiata da pochi e il resto muore di fame occorre la violenza per mantenere il potere. Infatti sempre piu’ chi protesta viene visto come nemico dello stato, ma lo stato non era in rappresentanza del popolo? In teoria!

    Tornando a Obama pare sia quello che ha venduto piu’ armi in assoluto, devo cercare un articolo dove si indicava chi fosse uno dei sui advisors, figlio di un armatore!

    http://www.democracynow.org/2015/4/7/are_obamas_record_arms_sales_to

  29. Arpia
    agosto 7, 2016 alle 4:23 pm

    Nel mio precedente commento, ho detto piu’ armi in assoluto, venduti durante l’attuale amministrazione Obama, dopo la seconda guerra mondiale per essere piu’ precisi.

    Questo articolo sull’Italia mi corregge su un fatto di un mio commentato precedentemente dove dicevo che che la Germania offre basi droni, non per sport ma pe ammazzare civili in Pakistan da parte Us per es. come riportato da Rt.
    Ma da questo articolo capisco che questo servizio basi droni accade anche in Italia, meglio non farsi mancare nulla.
    Poi la precisazione che non occorre passare in parlamento per essere approvata questa decisione! Pare esser diventato ormai un vanto non dover passare in parlamento vedi Francia, Uk e ovviamente Italia.
    Grande segno di democrazia.
    Ma altra parte interessante e’ che si sottolinea che non e’ un attacco offensivo, non sia mai meglio sottolinearlo perché se fosse offensivo immagino verrebbe percepito come anticostituzionale. Dico immagino.
    Ora mi viene da farmi una domanda ma se per caso un giorno non venisse rispettata la costituzione chi verrebbe punito e chi saprebbe il controllore?!
    Meno male che da us arriva un messaggio chiaro! Non sanno quanto durera’ la cosa, forse una cosa simile alle altre che vediamo, andare avanti per molti anni.

    http://www.globalresearch.ca/italy-considers-us-request-to-use-sicily-air-base-for-bombing-strikes-against-libya/5539408?utm_campaign=magnet&utm_source=article_page&utm_medium=related_articles

    http://www.globalresearch.ca/obamas-second-illegal-war-on-libya-record-of-us-nato-war-crimes-and-destruction/5539546

    http://www.globalresearch.ca/i-thought-nato-liberated-libya-in-2011/5539738

  30. Arpia
    agosto 7, 2016 alle 5:10 pm

    Nella situazione attuale tornano in mente certe affermazioni, che fanno riflettere.

    Hermann Göring :

    “È ovvio che la gente non vuole la guerra. Perché mai un povero contadino dovrebbe voler rischiare la pelle in guerra, quando il vantaggio maggiore che può trarne è quello di tornare a casa tutto intero? Ma sono i capi che decidono la politica dei vari stati ed è sempre facile trascinarsi dietro il popolo. Basta dirgli che sta per essere attaccato e accusare i pacifisti di essere privi di spirito patriottico e di voler esporre il proprio paese al pericolo. Funziona sempre, in qualsiasi paese”.

    Quel che ci manca è la conoscenza. Purtroppo siamo anche ignoranti e le persone ignoranti istituiscono sistemi sociali ignoranti perché è così che credono di dover operare. Le persone ignoranti eleggono politici inadatti al compito, si fidano ingenuamente delle autorità e non distinguono la propaganda dall’informazione legittima, convinte come sono che solo l’altra fazione mente e che loro stanno dalla parte del bene e della verità.

  31. Arpia
    agosto 7, 2016 alle 5:34 pm

    La parola “non adeguati”, in questo articolo suona quasi come un complimento, Renzi a cui hanno insegnato a camminare in una scuola per modelli senza futuro! Fa’ un baffo a Mr Bean! Ci sarebbe da ridere se la situazione non fosse cosi’ drammatica.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/08/07/libia-c-litalia-si-sganci-dal-meccanismo-della-guerra/2942216/

  32. Arpia
    agosto 8, 2016 alle 4:14 pm

    Tornando alla violenza sulle donne che coinvolge non solo le donne ma dai racconti bambine, bambini e uomini in zone di conflitto, qua una analisi di cosa sono le truppe quando invadono e cosa creano e le missioni di pace viste da un punto di vista che non e’ di certo nobile.
    Per riassumere l’apertura di bordelli, dove la gente e costretta a lavorare per l’enorme distruzione e miseria creata, in zone come Afganistan e Iraq dove prima non erano presenti, questo per servire le truppe e di come le missioni di pace non sempre siano li a rappresentare il meglio ma a volte coinvolti in casi di violenza.
    Un modo come un altro per imporre violenza e sottomissione.
    Chi ha un po’ di memoria sa che le violenze di questo tipo sono spesso usate nelle guerre senza pieta’ e rarissimamente punite e mai ricordate nei libri di storia.

    http://videos.telesurtv.net/en/video/565295/the-world-today-565295

    Ps. Nel mio penultimo commento ho per errore copiato una parte dopo il commento principale tra virgolette, l’ho copiato inavvertitamente, la fretta! E pur essendo non lontano dal mio pensiero non e’ mio materiale, non ricordo da dove venga ma non so se e’ coperto da cose come diritti d’autore.

  33. Arpia
    agosto 8, 2016 alle 4:26 pm

    Per tenersi aggiornati attenzione al cambio di nomi, zuppe di nomi, come chiama queste fazioni un ex ambasciatore uk in Syria.
    http://www.globalresearch.ca/moderates-fighting-under-re-branded-nusra-means-theyre-al-qaeda-too/5540176

    Un commentatore l’altro giorno diceva di attendere di vedere le immagini di chi e da dove stanno scaricando quei Toyota nuovi fiammanti!

  34. Arpia
    agosto 8, 2016 alle 4:32 pm

    Ogni tanto bisogna anche ridere, il portavoce del dipartimento di stato americano, da’ il benvenuto ai giornalisti. Piacere di vedervi in questo esercizio di trasparenza e democrazia dice e poi scoppia a ridere.
    https://www.rt.com/usa/354710-state-dept-media-transparency/

  35. Arpia
    agosto 13, 2016 alle 11:20 pm

    Muhammad Ali nel 1967, moderno quasi 50 anni fa’, spiega che la sua religione l’ Islam gli impedisce di andare ad ammazzare i suoi fratelli. Un esempio di diglita’ umana che deve rimanere con tutti noi per sempre, mi piace ricordare un uomo con un enorme valore morale che ha rifiutato un nome dato dai padroni durante la schiavitu’ e abbracciato Islam con il messaggio di pace forte e di enorme significato politico e sociale.
    Si capisce che legare islam alla religione e alla segregazione e al razzismo ha ragioni politiche e non e’ legato ai delinquenti mercenari alcuni dei quali forzato da saudi arabia a combattere dalle prigioni contro le leggi internazionali rilasciati dalle prigioni e mandati a combattere, contro le leggi internazionali, tanto per cambiare e senza conseguenze ne punizione , tanto per cambiare.

    https://duckduckgo.com/?q=mohamed+ali+refused+army+induction&ia=videos&iai=fgQg4006Hm4

    http://www.globalresearch.ca/saudi-arabia-death-row-inmates-sent-to-fight-assad-in-syria/5349416

  36. Arpia
    agosto 16, 2016 alle 7:17 pm

    Assange and wikileaks attivi come al solito.
    http://www.globalresearch.ca/wikileaks-says-they-have-1700-emails-proving-hillary-clinton-knew-about-u-s-military-weapons-shipments-to-al-qaeda-and-isis/5541014

    Consiglio anche di vedere giusto per avere una idea piu’ completa

    https://duckduckgo.com/?q=Hillary+Clinton's+Business+of+Corporate+Shilling+%26+War+Making+%2F%2F+Empire_File025+&ia=videos&iai=BUeHZMfQ-Uc

    e the Clinton cash.
    https://duckduckgo.com/?q=+clinton+cash&ia=videos&iai=7LYRUOd_QoM

    E per non dimenticare la storia e vedere i simili modi di agire negli anni.
    http://www.globalresearch.ca/articles/BRZ110A.html

    E questo articolo si rifa’ ad un mio post precedente, se non c’e’ il nemico basta inventarlo!
    E lo dice uno che ironia della sorte ha un cognome che finisce con LOVE, ma che ha idee ben lontane da Love and Peace!

    http://www.globalresearch.ca/chi-ci-minaccia-veramente/5515788?utm_campaign=magnet&utm_source=article_page&utm_medium=related_articles

    Ps. scusate alcuni tempi di verbi errati e frasi ripetute o errate come nel post precedente!

  37. Arpia
    agosto 17, 2016 alle 1:48 am

    Yemen, ospedale MSF bombardato e non e’ di certo la prima volta. UN dichiarano di essere preoccupati, si e’ gia’ detto che e’ una invasione illegale.

    David Cameron difese quando interrogato sull’argomento la vendita di armi a S.Arabia, ma fece finta di supportare il gov. legittimo in Yemen! UN dichiara di essere preoccupato, ma nulla viene fatto, tanto per cambiare.

    SNP ricorda in Uk che S. Arabia oltre ad avere armi e aerei ha pure assistenza Uk e chi sta’ seguendo la vicenda ha sentito piu’ volte che ci sono i soliti dietro agli aerei e pare che senza gli us non riescono neanche a fare il pieno degli aerei!
    Hanno comprato pare una marea di armi che non sanno usare!
    Ma alle UN continuano ad essere, preoccupati o altamente preoccupati.

    Credo che la risposta si trovi in questa intervista di Chomsky a RT.
    A 17min. circa spiega che , in caso non ci fosse ancora chiaro, le potenze non vengono mai punite avendo loro il controllo su queste organizzazioni ed e’ punito solo chi e’ scomodo per le potenze. Praticamente non sono mai stati puniti per la violazione di leggi internazionali. Fa’ es. di leaders Africani non amati dagli us e puniti nell’ icc.
    Ricorda anche l’esempio dell’impunita invasione in Iraq. Cosi’ si e’ in balia dei piu’ forti e senza regole.
    Addirittura con una legge che permette al presidente us, di usare forza in caso un americano venga portato to The Hague.

    https://www.rt.com/usa/250729-complete-chomsky-rt-interview/

    https://www.hrw.org/news/2002/08/03/us-hague-invasion-act-becomes-law

    Si spiega cosi’ anche perche’ l’uso dei droni e delle basi per i droni pur violando per es. in Germania leggi nazionali e internazionali siano praticamente lasciati operare senza problemi.

    In Uk e’ stato regolato l’uso di droni di recente in Italia immagino non sia regolato.

    Devo dire che in us si danno tante arie di essere super perfetti e poi quando beccano ospedali, scuole, civili insomma fanno una macelleria sono sempre errori.

    Anni fa’ un giornalista famoso della BBC si salvo’ per miracolo, racconto’ che i militari us gli chiesero di mettere una croce rossa sul tetto dell’auto per farsi riconoscere e subito dopo li bombardarono, gli altri che erano con lui morirono, diceva sempre che era logico che era stato fatto di proposito.
    Si fa’ fatica a non credergli.

  38. Carlo Forte
    agosto 17, 2016 alle 9:51 am

    Msf sono un targhet perchè non sono in linea con chi gestisce la guerra.

    • Arpia
      agosto 19, 2016 alle 12:03 am

      Si, curare non e’ di certo tra’ le priorita’ di chi sta’ buttando le bombe sui civili, di cui UN dice di preoccuparsi tanto, se cosi’ veramente fosse sarebbe bene vedere azioni concrete piu’ che parole, le parole in questo caso non hanno alcun effetto. Stanno cercando di trascinare la Cina in una sorta di conflitto, se questo dovesse accadere penso che sara’ game over, bisogna veramente avere una mente perversa a creare tutta questa devastazione. Obama in uk nella sua visita mesi fa’ ha detto che non c’e’ mai stato un periodo di pace cosi’ e di benessere o crescita o stabilita’ economica, dovrei riascoltarlo, questo di certo non lo pensano in molte parti del mondo, dalla Grecia al sud america medio oriente all’africa! Senza contare l’america stessa dove c’e’ un enorme aumento di poverta’, discriminazione e abbandono dello stato sociale e infrastrutture. Ma dev’essere che a volte i dettagli sfuggono.

  39. Arpia
  40. Arpia
    agosto 18, 2016 alle 5:05 pm

    http://www.globalresearch.ca/icc-investigates-allegations-of-abuses-by-british-forces-in-iraq-but-not-tony-blair/5535352

    http://www.globalresearch.ca/historic-civil-law-suit-against-alleged-war-criminal-george-w-bush-in-california-chilcot-report-submitted-to-the-ninth-circuit-court/5537584

    Devo aggiungere che la polemica e l’islamofobia attuale sono volute e a dir poco vergognose, appena lo trovo aggiungero’ il link di una donna muslim in Uk che spiega in modo chiaro quanto sia offensivo usare l’Islam come strumento propagandistico.

    Ho spesso abbracciato la cultura francese che conosco dalla mia infanzia e spesso apprezzato l’effetto della Corsica di preservare il proprio territorio e la propria identita’ ma in questa occasione dissento dalla sciocca presa di posizione. Un sindaco o un politico devono dire a una persona cosa mettersi come vestiti? Se io ho al mare una muta sub. con cappuccio e una maglietta vanno bene ma se una donna decide di mettersi cose simili le viene vietato perché lo fa per motivi di scelta culturale?

    Siamo veramente a dei livelli di schifezza e livello di razzismo e di perduta democrazia che fanno pena. Ho avuto compagne di corso con guanti e stivali completamente coperte con dei piccoli buchi negli occhi, ho visto in Italia e altri paesi occidentali e arabi donne completamente coperte e la cosa non mi ha mai fatto ne paura , ne offeso ne fatto sentire un bel nulla. Una mia amica giorni fa diceva di ricordarsi che in Sardegna i costumi tradizionali sono molto simili e tutti noi abbiamo conosciuto delle persone che si coprivano per entrare in chiesa, per es.
    Si puo’ andare al mare senza nulla, si puo’ avere un top alla gola, minigonna all’inguine e braghe calate, ma uno non puo’ coprirsi?! Insomma , sarebbe ora di smetterla.

    Se poi vogliamo iniziare con il solito mantra che devono copiare la cultura occidentale perché abitano in occidente, voglio sapere chi rispetta le altre culture. Ci copriamo e rinunciamo ai nostri vizi nei paesi arabi o in altri paesi? Non diciamo cavolate, pensiamo che siamo migliori degli altri e che possiamo dettar legge, posizioni patetiche a mio parere e pericolose.
    Addirittura us che si e’ imposto in S, Korea ha imposto uno stile di vita e di apparire che ha portato la popolazione ad entrare nel mondo della chirurgia estetica per aver un aspetto piu’ piacevole ed occidentale e ad avere una nuova generazione altamente competitiva, portando le vecchie generazioni all’alcolismo , problema che prima non esisteva. Creando una societa’ con un terribile contrasto tra le vecchie e le nuove generazioni dove i suicidi sono oggi tra’ i piu’ alti al mondo. Cosa dire di piu’. Se i valori sono questi non voglio seguirli, rispettare gli altri e’ una delle prime cose che una societa’ civile dovrebbe avere come principio naturale.

  41. Arpia
    agosto 18, 2016 alle 5:30 pm

    Si specula o si dice che la Russia possa aver informato la Turkey del colpo di stato ed ecco perché non e’ riuscito. Se cosi’ fosse, la Russia che supporta Kurdish fighters in Syria dovrebbe come minimo chiedere alla Turchia di smetterla e’ il minimo che la Turchia possa fare. Ovviamente anche se la Russia non e’ pazza del governo Turco deve considerare la posizione geografica strategica.
    Ricordo che dissi a un mio amico, guarda bene ho un vago sentore che tutto questo pavoneggiamento eccessivo eu e us finira’ in lacrime. Puro intuito, la notte che ci fu’ il golpe mi sorprese, pensavo per puro intuito che si sarebbero liberati del leader.
    Quando si leccano troppo le prede non e’ per amore ma per mangiarsele! Se posso fare il paragone.

    http://www.globalresearch.ca/why-russia-revealed-coup-plans-to-erdogan/5537259

  42. Arpia
    agosto 21, 2016 alle 6:29 pm

    https://www.rt.com/news/356486-german-interior-burqa-ban/

    Ministro degli interni tedesco parla di eliminare veli e copertura del viso dei vari abiti, consiglio di mettersi vestiti di carnevale maschere sciarpe e occhiali mega.

    La scusa? Une delle scuse, gli attacchi recenti, sui quali non voglio dire la mia opinione, ma mai nessuno era donna ne coperto!

    Ma la cosa incredibile e’ che dice e’ in contrasto con il loro multiculturalismo e apertura!
    Se fossero cosi’ aperti e multiculturali dovrebbero essere veramente aperti alle altre culture.
    I tedeschi hanno una parte della popolazione altamente all’avanguardia ma un’altra totalmente arretrata. Con tutto quel casino che fanno nel mondo, es. piccola percentuale ma potente in us , il ruolo tirannico in eu, la regina in uk, che non molti sanno ma e’ tedesca!
    Farebbero meglio a darsi una rilassata insieme ai francesi, nei posti di potere si stanno un po’ esaltando, basta vedere le immagini dei politici dopo l’attacco in Libia! Atteggiamnti da esaltati che fanno veramente paura.

    Non cambia molto da oggi al periodo precedente alla rivoluzione, i poteri e le risorse nelle mani delle classi privilegiate in modo e quantita’ ridicole.

    In Francia un imprenditore algerino ha rinunciato alla cittadinanza francese ma offre di pagare le multe per le donne che vengono multate perché coperte!

    Qua un articolo sulla svizzera ma lo stesso imprenditore algerino le paga anche in Francia.

    https://www.rt.com/news/325674-switzerland-burqa-ban-fine-nekkaz/

    Il Canton Ticino ha fatto una scelta simile, immagino che le multe valgano per i poveri e non per i ricconi come quelli che passeggiano e abitano a Ginevra davanti al lago e davanti alle vetrine dei maggiori gioiellieri del mondo!

    L’imprenditore algerino che in Francia paga le multe bel gesto o sbaglia?
    Potrebbe sembrare un gesto nobile ma vuol dire dare i soldi a gente che impone certe cavolate, a gente come il presidente francese che spende senza negarlo 10 mila euro al mese di parrucchiere, tasse dei cittadini che vanno buttate per quell’orrendo risultato! Spende senza vergognarsene circa 300 eu al giorno di denaro pubblico solo per il parrucchiere!

    Se 10mila eu sono spesi in orrende acconciature immaginiamoci i massaggi e tutto il resto!
    I politici buttano fumo negli occhi con storie di terrore e orrore, per mantenere potere e privilegi, furti e corruzione senza inibizioni, prosciugamento di denaro pubblico e distruzione dello stato sociale e i diritti democratici, non sono di certo Niqab, il Burqa, l’hijab o il burkini ad essere i problemi sui quali la gente si deve concentrare.

    Ci dobbiamo tutti concentrare sulla sparizione di denaro pubblico che magicamente svanisce corrodendo anno dopo anno i pilastri del sistema sociale che sta’ completamente crollando. Quel denaro pagato da chi onestamente paga le tasse che non viene ridistribuito ma va’ dritto nelle tasche di banche e giocolieri e di persone a cui piace fare giochi di guerra per profitto senza curarsi delle conseguenze e della devastazione.

    Nigella Lawson per esempio indosso il burkini in Australia anni fa’, lei di famiglia ebrea, cosa faranno chiederanno il passaporto etnico-religioso da ora in poi per l’abbigliamento?!

    http://www.mirror.co.uk/tv/tv-news/nigella-lawson-burkini-charles-saatchi-3036512

  43. Arpia
  44. Arpia
    agosto 31, 2016 alle 6:18 pm

    Avevo parlato in precedenza di una ragazza muslim uk, Catherine Shakdam la quale si occupa di un istituto di studi medio orientali la quale diceva di essere offesa per il fatto che questi gruppi vengano chiamati islamic….. ecc. Lei dice che e’ altamente offensivo e che la religione islamica e’ fondata sulla pace e sui buoni rapporti con le altre religioni , lei cita le due principali. Comunque qua fa notare che dall’800 che saudi arabia vuole imporre agli altri paesi islamici un tipo di sistema il Wahhabism basato sulla violenza che lei non considera essere parte of Islam. Parla anche del problema del Salafism.

    Si sottolinea il fatto che questi temi non sono citati dai media per meglio spiegare l’attuale situazione.
    Credo che il suo discorso sia interessante per avere un’idea piu’ completa e dettagliata e che possa stimolare ad informarsi in modo piu’ ampio. Ovviamente non sara’ nuovo a nessuno che le tecniche di questi mercenari che lei come altri chiamano daesh sono molto simili a quelle del brutale regime del s.arabia. Come visto in vari articoli s.arabia e’ amico di vari paesi occidentali nel mezzo di questo politica del terrore.
    Qua la discussione di cui parlo.

    https://www.rt.com/shows/crosstalk/353858-global-terrorism-violence-spreading/

    In un mio precedente post dicevo di non sapere di come siano regolati i droni in Italia , ho trovato qua la risposta. Pare sia deciso volta per volta da parte di Renzi. Essendo uno stratega paragonabile ad Alexander the Great, credo che sia l’Italia che la Libia possano stare tranquilli!

    http://www.globalresearch.ca/il-drone-italia-verso-la-libia/5511333

    http://www.globalresearch.ca/pinotti-droni-e-padri-padroni/5487603

    Altra cosa finalmente l’alta corte francese ha messo fine alla follia dei comuni coi divieti sul burkini dicendo che e’ una violazione alla liberta’, ma pare che alcuni delle forze dell’ordine non lo abbiano ancora capito, continuando a violare le liberta’ personali.

    Mancava il coup de theatre, di sarkozy , definito quello che vorrebbe essere Napoleone!
    Il quale non avendo immagino gran cose da offrire, offre di proibire il burkini se verra’ di nuovo eletto! Da queste parole si puo’ intuire che ormai la politica sia senza sostanza e non tanto di buon gusto.

  45. Arpia
    settembre 2, 2016 alle 1:06 am

    Gli imperialisti uniti come un branco di lupi affamati, intoccabili e al di fuori delle regole e della legge. Se in us non riescono a cambiare il sistema siamo tutti fritti. Non parlo di scelta di un candidato o un altro che sono alla fine due ali dello stesso rapace o colera e gonorrea come li ha definiti Assange, ma di un radicale cambiamento sociale, politico e del sistema. Stiamo finendo tutti nel vortice di un sistema di aggressione che sta’ accelerando ed e’ veramente fuori controllo. Ho capito varie cosa da Iraq in poi del sistema di alleanze uk and us, ma oggi c’e’ una strana fretta di fare con un coinvolgimento e alleanze con la Francia la Germania l’Italia ecc. Senza curarsi di nessuna regola, infatti pare che l’unica regola sia veramente che non ci sono regole.

    http://www.globalresearch.ca/imperial-lawlessness/5542110?utm_campaign=magnet&utm_source=article_page&utm_medium=related_articles

  46. Arpia
    settembre 6, 2016 alle 7:12 pm

    Putin ne aveva parlato molto apertamente del legame tra la turkish gov. e i vari gruppi.

    http://www.thecanary.co/2016/09/06/documents-reveal-turkeys-collusion-isis-images-videos/

    Le immagini originali di questo articolo sono prese dal Kurdish Daily News, sul quale appariva anche un articolo sul quale si parlava della richiesta Russa fatta alla Turchia di non attaccare i Kurdi in Syria, ma non pare sia stata tanto ascoltata.
    Immagini forti di civili ammazzati solo per essere Kurdi.
    Io dico che il fumo e le immagini da lontano che fanno vedere in certe news sia ridicolo, forse quando la gente vedra’ i combattimenti e i morti capira’ un po’ di piu’ anche sul ruolo di ogni paese in queste vergognose atrocita’.
    Ma se ci sono persone con forte sensibilita’ non consiglio di guardare il video , gia’ una foto e l’articolo danno una bella idea, anche se bella non e’ la parola adatta in questo caso.

    http://www.thecanary.co/2016/09/01/atrocity-signals-turkeys-advance-syrian-city-liberated-isis-just-weeks-ago-video/

  47. Arpia
    settembre 7, 2016 alle 2:47 pm

    http://www.thecanary.co/2016/09/06/5-explosive-secret-intelligence-memos-syria-everyone-must-read-video/

    G. viene menzionato in questo articolo per cui ne approfitto per aggiungere questo link.
    Ricordo anni fa il commento del creatore di un motore di ricerca in Uk per libri e cultura che disse che tutti pensiamo di essere cosi’ liberi e tutti usiamo un motore di ricerca come g. che e’ solo commerciale e non libero come vogliamo credere che sia, questo forse 10 o 15 anni fa, ma la cosa mi rimase impressa, ora Assange va’ oltre e spiega la collusione che va’ ben oltre gli scopi commerciali e pubblicitari. Io personalmente ho smesso di usarlo e lo fa anche con altri gruppi che non ritengo corretti. Solo i singoli possono fare la differenza perché i singoli messi insieme sono il popolo.

    https://wikileaks.org/google-is-not-what-it-seems/

  48. Arpia
    settembre 16, 2016 alle 2:48 am

    Da quasi subito si sta’ iniziando in Uk a capire dello schifo in Libia, ora spero che contagino il virus della ragione all’Italia.

    Prima fanno i soldi dalle armi, poi saccheggiano e poi fanno una inchiesta a colpi di milioni di tasse d cittadini, meglio che le inchieste ci siano, ma sarebbe meglio che non ci fossero i massacri e che i soldi venissero usati per il sociale.

    Un articolo con tante facce di …… raccolte in una pagina! Ci vuole un bicchiere di bicarbonato abbondante solo per digerire le facce!

    https://sputniknews.com/analysis/20160915/1045338280/libya-destruction-cameron-responsibility.html

  49. Arpia
    settembre 17, 2016 alle 3:51 am
  50. Arpia
  51. Arpia
  52. Arpia
    ottobre 5, 2016 alle 8:39 pm

    Ennesima trovata uk, dopo la raffica di bugie negli anni , dopo le vendite di armi alle stelle, business ben aperto dai tempi di Margie, ora la non eletta Theresa!
    Si perche’ queste sono le democrazie occidentali, da esportare! Democrazia che ormai significa diritto di votare tra un pugno di privilegiati che fanno i loro interessi, per distruggere i diritti di chi li vota. Insomma, Theresa, la non votata che non dovrebbe essere li, dice che le armi vendute per la distruzione e le uccisioni illegali in Yemen serve a tenere uk streets safe, trovare la connessione e’ impossibile, ma quando si devono fare soldi, una boiata vale l’altra e lo spargimento di sangue continuo di innocenti e’ irrilevante.
    La non eletta Theresa,
    siccome l’Iraq, vittima di invasione illegale sta’ facendo giustamente diverse cause per uccisioni e torture di vario tipo, cosa fa’? Lei per evitare le responsabilita’ e pagare in modo almeno monetario, fa’ usire uk dalla convenzione dei diritti umani.
    A ognuno di noi la nostra riflessione.
    Come quando la poverta’ si risolve ammazzando i poveri.
    La vergogna non fa parte di queste persone, il denaro sarebbe denaro di chi onestamente paga le tasse , dovrebbe essere ridistribuito, invece viene usato per il campo militare e per i ricchi. Se si compensa, cosa che mi pare il minimo che si possa fare, si compensa con i soldi di chi le guerre non le vuole. Il motivo per cui i cittadini accettino o subiscano queste cose e’ incredibile, un mistero. Anni e anni di crollo sociale, crescita di poverta’ e miseria, assistenza a invalidi tolta con conseguenze devastanti, aumenti tasse universitarie alla follia, i ricchi che si fanno sempre piu’ ricchi e chi non spietato rimane indietro a soffrire.
    Il modello americano come durante gli anni ottanta di Margie e dopo la fase di Blair, ritorna in questi anni con una ancor piu’ forza devastante.
    Theresa May forse lo avevo gia’ sottolineato, disse a Gordon Brown di andare via perché non era stato eletto, ma come al solito la stessa cosa non vare per lei, ovviamente fare le elezioni ed avere una persona come J. Corbyn con ideologie anti war e improntata sul social justice, per questi personaggi e’ impensabile.
    Un commentatore economico ha detto…….. speriamo che vista la situazione di disagio sociale venga fuori almeno della buona musica come accaduto in passato…….!
    Mi sa’ pero’ che manco quella emerge da questo clima.

    http://www.thecanary.co/2016/10/04/theresa-may-scrapping-human-rights-britain-war-turning-us-terror-state/

  53. Arpia
    ottobre 6, 2016 alle 8:41 pm

    In us si accusa la Russia di atti barbarici, questo articolo parla di invasioni e morti us in vari paesi. Si calcola che dalla seconda guerra mondiale us abbia ucciso tra’ i 20 e i 30 milioni di persone. Senza contare le proprie truppe e quelle infilate nei conflitti di altri paesi che hanno convinto a partecipare. L’idea di esportare allegrie e democrazia e’ un teatrino di morte e desolazione.
    http://www.globalresearch.ca/barbarism-in-words-and-deeds-barbarism-of-u-s-imperial-wars-is-unmatched/5549133

    • Bio IX
      ottobre 11, 2016 alle 9:50 pm

      Senza dimenticare il trattamento riservato ai pellerossa, i padroni di casa, il biglietto da visita. Ma quelli erano selvaggi, non conoscevano la democrazia ….

      • Arpia
        ottobre 14, 2016 alle 6:29 pm

        Certo escluso quello! La parola red skin or pellerossa viene dal fatto che gli veniva tolta la pelle e rimaneva il sangue, venduta per fare soldi e utilizzata per fare le selle dei cavalli!

        Ci sono dei racconti divertenti di come gli occidentali raccontino sempre delle strane storie per darsi delle arie. Una di queste e’ quella che i native americans erano selvaggi! Era una civilta’ avanzata e che viveva in armonia con l’ambiente, cosa per me importantissima e che in occidente si e’ spesso persa, sostituita con pseudo progresso che spesso coincide con interessi e danni di tutti i tipi.
        Comunque ci sono carte che parlano di persone belle e statuarie, naturalmente e senza sforzarsi, eleganti.
        Racconti su carte di italiani e british. Mentre i nuovi arrivi puzzavano, aggredivano es. le donne e non erano personaggi affidabili!
        In us si festeggia Colombus day i natives lo ritengono offensivo. Infatti dopo alcune battaglie e’ stato tolto in alcuni stati e trasformato in indigenus day, magari l’Australia potrebbe prendere nota!

        https://www.rt.com/usa/318178-cities-abolish-columbus-day/

        Ma i native americans ancora oggi devono lottare perché stanno insieme lottando per linee di petrolio che potrebbero rovinare le fonti di acqua e quindi la vita stessa.
        Da poco ho sentito che gli americani facevano arrivare in us pezzi souvenir di corpi come trofeo provenienti dal Vietnam durante quell’altro periodo d’orrore.
        Chi abbia bisogno di essere educato e civilizzato non si sa’ da che parte stia! Io un’idea l’avrei!
        Anche gli indigeni in latina america hanno avuto e hanno un trattamento che dimostra ancora una volta chi vince il titolo di barbaro nella storia dell’umanita’!

  54. Arpia
  55. Arpia
  56. Arpia
  57. Arpia
  58. Arpia
    ottobre 16, 2016 alle 2:33 am

    Riguardo, Native american su cosa hanno trovato gli invasori all’arrivo come cultura.
    Altra vergogna e genocidio euro-americano. Un popolo ancora oggi perseguitato, emarginato, escluso e dove tra’ i giovani c’e’ un alto tasso di suicidi.

    https://duckduckgo.com/?q=indian+american+history&ia=videos&iai=R7baWokO4ms

    https://duckduckgo.com/?q=native+american+empire+file&ia=videos&iai=-R2IYDWFJwU

    https://duckduckgo.com/?q=+the+empire+files&ia=videos&iai=KqanmctAoLs

    Ancora oggi proteste per mantenere terra e acqua pulite. Nessun rispetto per la gente ne per le terre sacre che sono le loro.

    https://duckduckgo.com/?q=north+dakota++protests&ia=videos&iai=Lpow8SFe98Q

    https://duckduckgo.com/?q=dakota+pipe+line+protests&ia=videos&iai=kuZcx2zEo4k

  59. Arpia
  60. Arpia
    • Mara
      ottobre 22, 2016 alle 9:07 pm

      Bella notizia. Dunque questi fanatici sono doppiamente idioti…

  61. Arpia
    ottobre 29, 2016 alle 12:47 am

    Le sanctions occidentali che impediscono aiuti vengono sempre fatte dicendo che servono a colpire chissa’ chi, ma sono fatte solo e sempre per colpire i piu’ vulnerabili in Syira come accade in Iraq.

    https://www.rt.com/news/363998-syria-children-cancer-help/

    http://johnpilger.com/videos/paying-the-price-killing-the-children-of-iraq

    Credo che da cio’ che sta’ accadendo si possa capire chi sta’ con chi e il livello a cui siamo arrivati. Considerato il peggiore o uno dei peggiori per violazione dei diritti umani al mondo. Magari diamogli pure un nobel o un nobel alternativo!

    https://www.rt.com/news/364584-russia-saudi-unhrc-election/

    http://www.independent.co.uk/news/world/anger-after-saudi-arabia-chosen-to-head-key-un-human-rights-panel-10509716.html

    Quello che stanno facendo in Yemen e nel loro paese merita posizioni di prestigio!

    https://sputniknews.com/europe/201609081045089127-may-corbyn-saudi-weapons/

  62. gennaio 12, 2017 alle 2:56 pm

    da Il Fatto Quotidiano, 11 gennaio 2017
    Marocco, vietata produzione e vendita del burqa: “Messo al bando perché criminali l’hanno usato per mascherarsi”.
    econdo quanto riportato da una fonte a Il Fatto Quotidiano, il nuovo corso di Rabat sembra aver riscosso consenso anche negli ambienti vicini al governo italiano, che già nell’ultimo rapporto stilato dal Ministero dell’Interno sull’Islam poneva il problema di una formazione adeguata degli imam come centrale nella lotta alla radicalizzazione. (Laura Cappon): http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/01/11/marocco-vietata-la-produzione-e-la-vendita-del-burqa-messo-al-bando-perche-criminali-lhanno-usato-per-mascherarsi/3310257/

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: