Home > acqua, alberi, aree urbane, difesa del territorio, diritti civili, giustizia, paesaggio, rifiuti, salute pubblica, società, sostenibilità ambientale > La discarica di Calancoi, a Sassari, è una “bomba” ecologica.

La discarica di Calancoi, a Sassari, è una “bomba” ecologica.


La discarica di Calancoi è stata utilizzata per anni per smaltire i rifiuti urbani di Sassari.

Secondo notizie stampa (“Carboni al telefono ammise. La discarica piena di veleni è il più grande scandalo d’Italia”, La Repubblica, 3 settembre 2011) è stata in mano al noto faccendiere Flavio Carboni.

Aperta nel 1983, chiusa nel 1997, nel 2009 viene inserita nel sito di interesse nazionale (S.I.N.) di Porto Torres, fra i siti più inquinati d’Italia da bonificare.

Il Comune di Sassari afferma di aver svolto un costante monitoraggio ambientale, anche con particolari indagini sui contaminanti, ma qualcosa non dev’essere andata per il verso giusto, visto che ai primi di dicembre 2016 fuoriescono fumi e fiammelle tossiche, forse diossina.    I Vigili del Fuoco non riescono a spegnere le fiamme, che coinvolgono un vicino sito di discarica privato (i Renna), Lupinu, ufficialmente chiuso nel 2003.

L’intera area viene posta sotto sequestro penale da parte della Polizia municipale su disposizione della Magistratura, iniziano accertamenti scientifici, mentre sono a rischio le falde idriche.

Nella un tempo ridente Valle dei Ciclamini, la discarica continua a bruciare.  I fumi tossici continuano ad appestare la zona.

La bonifica ambientale sarà lunga e molto costosa, soprattutto perché non si sa esattamente che cosa sia stato buttato in quelle discariche.

Ancora in questi giorni la discarica privata, sotto sequestro, continua a bruciare.

stendardo GrIGIl Gruppo d’Intervento Giuridico onlus in questi giorni sta procedendo a inoltrare alla competente Procura della Repubblica di Sassari un esposto per disastro ambientale (art. 452 bis cod. pen.).

Acqua, suolo, aria sono stati e sono inquinati da troppi anni.

Il popolo inquinato ancora non sa quanto ne ha risentito e ne risentirà la propria salute.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Sassari, incendio in corso nella discarica di Calancoi-Lupinu (gennaio 2017)

Sassari, incendio in corso nella discarica di Calancoi-Lupinu (gennaio 2017)

 

La Nuova Sardegna, 10 gennaio 2017

La Nuova Sardegna, 10 gennaio 2017

(foto da La Nuova Sardegna)

Annunci
  1. gennaio 11, 2017 alle 11:14 pm

    da La Nuova Sardegna, 11 gennaio 2017
    Sassari, inquinamento nella valle dei Ciclamini: una denuncia per disastro ambientale.
    Il Gruppo di Intervento Giuridico presenterà un esposto in Procura sull’inquinamento nella discarica di Lu Pinu e Calancoi. (Luigi Soriga): http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2017/01/10/news/denunceremo-il-disastro-ambientale-1.14692850?ref=hfnssser-1

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: