Sporca Sardegna.


riceviamo da Gavino Meloni, di Keya Escursioni, e pubblicizziamo molto volentieri.

Con la Sardegna sempre più trasformata in Sardistàn, oscura isola del Mediterraneo centrale, dove cavolo vogliamo andare?

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

  1. Adri
    aprile 10, 2013 alle 7:42 am

    Le moto non fanno nessun danno……limmondizia si.

    • Juri
      aprile 10, 2013 alle 3:27 pm

      Le moto di danni ne fanno e pure tanti, se scorrazzano dove non potrebbero,ossia fuori dalla viabilità consentita. Se poi trasformano crinali montuosi, sentieri e pianori in piste da motocross la questione si fa ancora più intollerabile. Le scene riprese del video sono vergognose e sarebbe opportuno che il Corpo Forestale dedicasse maggior attenzione a sanzionare questa attività illecita.
      Per chi ha la passione del motocross esistono bellissime piste dedicate a quella attività, ma non si rovinino i pochi ambienti rimasti immuni dai mezzi motorizzati.

  2. aprile 10, 2013 alle 9:58 am

    Gentile Deliperi,
    mi permetto di segnalare un suggerimento:
    http://exxworks.wordpress.com/2012/08/12/lecolone-come-divertirsi-con-i-figli-sulla-spiaggia-senza-far-danno/
    Lo faccio da anni e so per certo che ci sono persone che l’hanno raccolto e messo in pratica. Benissimo segnalare e indignarsi, possiamo anche rimboccarci le maniche e fare qualcosa, per poco che sia.
    Quando vado a camminare sul Gran Paradiso, parto con lo zaino mezzo vuoto e torno con lo zaino pieno di spazzatura (siamo in tanti a farlo e non mi sento un eroe). Poi bisognerebbe spiegare perché le moto fanno danno quanto la spazzatura, ma è più difficile.
    Mi permetto di dire che al Sardistan dovremmo sommare il Piemontistan, Lombardistan, Venetistan… Italistan, però non è certo una consolazione. Giusto per far notare che, purtroppo, la situazione non è rosea da nessuna parte.
    C’è da fare.
    Cordialmente,

    • aprile 10, 2013 alle 8:35 pm

      è vero, purtroppo abbandonare rifiuti è un malcostume molto diffuso in tutta Italia.
      Anch’io, come parecchi altri (più di quanto s’immagini), butto un po’ di spazzatura altrui nei bidoni dei rifiuti 😉

      Stefano Deliperi

  3. Stefano
    aprile 10, 2013 alle 1:02 pm

    Non solo la Sardegna, ma anche l’Umbria è nelle stesse identiche condizioni.
    Mi domando: ” ma chi salva l’Italia dagli Italiani?” (assolutamente non tutti e in questo sito ne abbiamo alcuni esempi)

  4. Shardana
    aprile 10, 2013 alle 1:07 pm

    Poi ci chiediamo perchè la gente non viene più in sardegna…In queste condizioni da terzo mondo,con inquinamento industriale,poligoni,Maddalena,Sulcis iglesiente,Saras,Enel,termo valorizzatori,discariche di veleni continuiamo a pubblicizzare la nostra isola come se fosse ancora un paradiso pensando che la gente sia rincoglionita ê cieca.Nel paradiso dei veleni(,siamo la terra più inquinata d’Italia secondo un rapporto di Greenpeace)si continua a saccheggiare e a violentare un patrimonio naturale e storico culturale come se niente fosse. I politici ciechi nel salvaguardare il nostro presente e futuro,grazie anche alla complicità delle istituzioni e degli organi preposti al controllo che intervengono a saccheggio compiuto o a crimine prescritto e noi sempre più sordi che sardi assistiamo imbalsamati alla devastazione del nostro mondo.

  5. aprile 10, 2013 alle 1:14 pm

    L’ha ribloggato su barbatustirolese.

  6. Mara
    aprile 10, 2013 alle 4:15 pm

    Mi son venute le lacrime agli occhi, per la vergogna. Vergogna doppia: come abitante innamorata della Sardegna e come escursionista che mille volte ha pensato di fotografare la terra violentata e non l’ha mai fatto.
    Grazie a Gavino Meloni.
    p.s. Le moto, in certi luoghi, fanno danni. Chiedere alla fauna selvatica locale…

  7. Sgrunf
    aprile 10, 2013 alle 4:35 pm

    Caro Stefano, hai perfettamente ragione ed ha ragione il commento di chiusura del filmato. Per tutti coloro che consentono tutta questa spazzatura, moto che distruggono cotico e suoli, inquinano tutto, a tutti i signori e le signore che rendono possibile tutto ciò, consiglio un viaggio premio a Is Arenas di Quartu, vicino allo stadio: forse sarà la volta buona per la giustizia!

    • aprile 10, 2013 alle 8:37 pm

      per quanto mi riguarda, obbligherei i “cafoni” colti sul fatto a una salata sanzione amministrativa e a un bel paio di “giornate” di ripulitura di luoghi da rifiuti abbandonati.
      Magari imparerebbero qualcosa.

      Stefano Deliperi

  8. Sgrunf
    aprile 10, 2013 alle 10:54 pm

    Complimenti anche a Shardana. Concordo totalmente. Il sistema degli anticorpi è corrotto; interviene a “saccheggio compiuto” o a crimine prescritto tanto è vero che altri misfatti ricordo, come le devastanti centrali eoliche che sono state fatte passare allegramente dalle istituzioni con l’accattivante denominazione di “parchi eolici” prima, poi con “Sardegna 20-20-20″ ora. Difficile risollevarsi, ci vorrebbe tanto coraggio, quello di mandare via ladri, saltimbanchi, tenutari della peggiore specie, e invece..”governano”, dicono loro.

  9. Mag 31, 2013 alle 3:29 pm

    Che dispiacere! Però poi vietano ai cani l’accesso alle spiagge. Eh, già sono gli animali che, notoriamente, lasciano in giro pattume e veicoli dismessi…

  1. aprile 10, 2013 alle 6:53 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: