Diamo un futuro alla nostra Terra!


Parigi, smog (da http://www.meteoweb.eu)

Un anno fa, nell’Ottobre 2018 il Gruppo intergovernativo mondiale per la valutazione degli impatti dei cambiamenti climatici (IPCC), ha pubblicato un importante rapporto, stimando che, per evitare il   catastrofico riscaldamento globale, dobbiamo evitare di superare la temperatura di oltre 1,5°C.

Perché ciò non accada, le emissioni di gas serra globali, devono essere dimezzate, rispetto al 2010, entro il 2030.

Questo implica che gli Stati, i governi a qualunque livello, debbano agire il più rapidamente possibile, adottando le misure necessarie per ridurre le emissioni nel più breve tempo possibile.

Riccio (Erinaceus europaeus)

Occorre che tutti prendano coscienza dei danni che il cambiamento climatico può arrecare all’umanità.

Occorre che ognuno di noi si impegni per una conversione ecologica, di contrasto all’attuale sistema, una vera rivoluzione culturale.

IL GrIG, che ha come finalità la tutela dell’ambiente, della vita umana e degli “altri animali”, impegnato quotidianamente da oltre vent’anni per la sua difesa attraverso gli strumenti giuridici, ritiene che in questo momento sia estremamente importante unire tutte le forze ambientaliste.

Nel condividere le richieste del movimento Friday for Future e di Greta Thunberg, invita i soci e i simpatizzanti GrIG a partecipare alle manifestazioni del 27 settembre 2019, a diffondere il dibattito e la conoscenza dei rischi del cambiamento climatico, portando la propria testimonianza in qualunque ambito, di lavoro, studio, sociale, ricreativo.

NON POSSIAMO PIU’ ATTENDERE, NON POSSIAMO PIU’ TACERE!

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Greta Thunberg

(foto da http://www.meteoweb.eu, da mailing list ambientalista)

Annunci
  1. G.Maiuscolo
    settembre 26, 2019 alle 8:35 am

    IL GRIG (…) “invita i soci e i simpatizzanti GrIG a partecipare alle manifestazioni del 27 settembre 2019, a diffondere il dibattito e la conoscenza dei rischi del cambiamento climatico, portando la propria testimonianza in qualunque ambito, di lavoro, studio, sociale, ricreativo.NON POSSIAMO PIU’ ATTENDERE, NON POSSIAMO PIU’ TACERE!

    Che bello, GRAZIE GRIG.
    Su Dottori e cari Dottori, MAI abbiamo taciuto e non smetteremo certo oggi di farlo.

  2. capitonegatto
    settembre 26, 2019 alle 9:44 am

    Mettiamo all’angolo tutti quelli che , per interesse personale , sminuiscono il problema del surriscaldamento, e ridicolizzano in maniera puerile tutti quelli che ci mettono in guardia da questo pericolo. Si puo’ capire se a non ammeterlo sono industriali e settori economici , che hanno paura di perdere business , e che non vogliono per costi elevati convertire le loro produzioni. Ma se a farlo sono alcuni media , questo e’ incomprensibile , se non perche’ , servilmente, sposano le ideologie dei primi.

  3. Porico.
    settembre 26, 2019 alle 11:15 am

    Diciamo pure che ,se qualcuno con responsabilità parlamentari, si facesse promotore di una commissione per lo studio sulle proprietà dei media Italiani ,i risultati ci porterebbero diritti al cuore del problema.

  4. donatella
    settembre 26, 2019 alle 12:52 pm

    Bravo Porico, hai centrato un problema fondamentale!

  5. donatella
    settembre 26, 2019 alle 12:54 pm

    Grazie GrIG!

  6. settembre 26, 2019 alle 2:48 pm

    INDIRIZZI DELLA MANIFESTAZIONE DEL 27 SETTEMBRE 2019 (https://www.fridaysforfutureitalia.it/27-settembre)

    Gli appuntamenti nelle piazze sono tra le 8:30 e le 9.30 fino alle 14 circa.

    Acireale: Piazza Duomo
    Acqui Terme: Piazza Italia
    Asti: Piazza San Secondo
    Alba: piazza Risorgimento
    Alcamo: Piazza Ciullo
    Avellino: Piazza Aldo Moro
    Bari: Teatro Petruzzelli
    Bergamo: Piazzale Marconi
    Bolzano: Piazza della Vittoria
    Brescia: Piazzale Arnaldo da Brescia
    Brindisi: Piazza Francesco Crispi
    Cagliari: Piazza Garibaldi
    Carate Brianza: Piazza Cesare Battisti
    Carpi: Piazzale delle Piscine
    Casale Monferrato: Piazza Castello
    Caserta: Stazione
    Castelnovo né Monti: Piazzale del Cattaneo
    Chieri: Piazza Umberto
    Como: Piazzale Montesanto
    Cosenza: piazza Kennedy
    Cremona: piazza del Comune
    Cuneo: Piazza Europa
    Ferrara: Parco Massari
    Firenze: Piazza Santa Maria Novella
    Genova: Piazza del Principe
    La Spezia: Piazza Saint Bon
    Latina: Parco Falcone e Borsellino
    Lecce: Porta Napoli
    Mantova: Piazza Martiri di Belfiore
    Messina: Piazza Antonello
    Milano: Largo Cairoli
    Modena: Largo Porta Sant’Agostino
    Monza: Piazza Citterio
    Napoli: piazza Garibaldi
    Nuoro: stazione
    Palermo: Piazza Verdi
    Parma: Castello Visconteo
    Pescara: Madonnina del Porto
    Pisa: Piazza Guerrazzi
    Porto Torres: zona industriale
    Prato: Piazza delle Carceri
    Reggio Emilia: Parco Alcide Cervi
    Rimini: Centro Studi
    Roma: da Piazza della Repubblica a Piazza Venezia
    Salerno: Corso Vittorio Emanuele
    Saronno: Piazza Santuario
    Savona: Piazza Sisto IV
    Siena: Giardini La Lizza
    Termoli: Piazza Monumento
    Torino: Piazza Castello
    Trento: Via Giuseppe Verdi
    Udine: Piazza Matteotti
    Varese: Piazzale della Repubblica
    Venezia: Piazzale della Stazione di Venezia
    Verona: Piazza Bra
    Vicenza: Piazzale della Stazione
    Vimercate: Omnicomprensivo

  7. G.Maiuscolo
    settembre 26, 2019 alle 3:54 pm

    BRAVI Dottori; grazie.
    🙂

  8. G.Maiuscolo
    settembre 26, 2019 alle 6:50 pm

    Mi permetto di segnalare:

    Chiedi la Luna: a Cagliari in migliaia per il capolavoro di Jerram. Grazie anche all’Europa.
    di SARA FICOCELLI ( Da “la Repubblica”)

    La Luna di Luke Jerram
    L’allunaggio è stato possibile grazie a Sa Manifest, festival d’arte e scienza allestito da Sardegna Ricerche e Regione Sardegna in uno spazio ristrutturato con fondi strutturali.
    Andateci: CAGLIARI, a Sa Manifattura, Viale Regina Margherita, 33. Fino al 28 settembre.
    Ne vale la pena…
    🙂

  9. Riccardo Pusceddu
    settembre 27, 2019 alle 12:45 am

    Qui in Inghilterra dove vivo io e i miei 3 figli abbiamo aderito allo sciopero di venerdi scorso. Tuttavia…: il problema non sono i governi ma le persone che continuano a consumare piu’ risorse di quante se ne consumavano prima che il fenomeno del riscaldamento globale venisse riconosciuto. I consumi crescono sia per effetto della crescita della popolazione che dal punto di vista pro-capite. Si produce sempre piu’ plastica e alluminio per vuoti a perdere e per oggetti inutili e non si fa piu’ niente a mano ma tutto a macchina consumando energia. Ci sono sempre piu’ SUV e si vola sempre piu’ di frequente. Le case e le persone sono sempre piu’ pulite mentre la loro sporcizia viene scaricata nell’ambiente. E si butta sempre piu’ cibo.
    E siamo ancora “solo” 7 miliardi e mezzo. Immaginarsi quando si arrivera’ agli 11 miliardi previsti per il 2100!
    La terra e’ come il Titanic: sta affondando anzi molto piu’ lentamente e la gente non se ne accorge neppure o fa finta che tutto sia normale e distante. Regna l’ignavia piu’ assoluta.
    Quindi mi fa sorridere con amarezza quando sento parlare coloro che attribuiscono tutte le colpe a politici e governanti invece che alla gente comune.
    Io no so perche’ ancora oggi continuo a fare tutto quello che posso per questo pianeta che non ci meritiamo, di fronte a tanto menefreghismo. So benissimo che e’ solo una goccia nel mare quello che faccio io e pochissimi altri mentre la maggioranza se ne infischia e anzi peggiora le proprie abitudini alla faccia dei segnali di allarme che vengono suonati giornalmente dai mass media. Ormai ho rinunciato a sperare che si possa invertire la rotta; invece cerco solo di salvare una briciola di pianeta in piu’. Meglio una specie in piu’ che una in meno anche se la maggiorparte di esse finira’ con l’estinguersi.
    Peccato pero’ perche’ le cose sarebbero potute andare diversamente se ci fosse meno gente, visto che migliorarla, la gente, si sta rivelando impossibile.

  10. settembre 27, 2019 alle 2:54 pm

    A.N.S.A., 27 settembre 2019
    Scioperi del clima in 160 città italiane.
    Organizzati dal movimento di Greta anche in altri 26 paesi: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2019/09/26/scioperi-del-clima-domani-in-160-citta-italiane_22209303-a26f-4d4b-8f20-a989a3c52720.html

    ________________________

    da Il Fatto Quotidiano, 27 settembre 2019
    Sciopero del 27 settembre, cortei in 160 città d’Italia per il clima. Greta Thunberg al corteo in Canada, 40mila sfilano in Nuova Zelanda.
    Migliaia di studenti, genitori e prof sfilano nelle piazze italiane nell’ultimo giorno che chiude la Week for Future. Piazze coloratissime e affollate da Milano a Palermo, passando per Roma e Torino e altre decine di città. A Wellington la manifestazione sul clima è la più grande di sempre: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/27/sciopero-del-27-settembre-cortei-in-160-citta-ditalia-contro-il-cambiamento-climatico-il-mondo-non-e-una-discarica/5481254/

    ————

    Italiani come noi, cosa fare contro il climate change? Il vox: “Dalla bici alla carne, cambiamo le abitudini”, “Ma responsabilità è più in alto: https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/27/italiani-come-noi-cosa-fare-contro-il-climate-change-il-vox-dalla-bici-alla-carne-cambiamo-le-abitudini-ma-responsabilita-e-piu-in-alto/5478788/

    ————–

    Sciopero 27 settembre sui cambiamenti climatici. La scienza e la politica, gli allarmi e le buone prassi: ecco le idee dei nostri blogger. Nel giorno del ‘global strike’, in cui scendono in piazza anche migliaia di studenti in 160 città italiane, abbiamo chiesto alla nostra “piazza virtuale” di mobilitarsi: il risultato è una colonna blog speciale e ricca di punti di vista, con contributi originali tra analisi, polemiche, proposte (e un po’ di ironia): https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/27/sciopero-27-settembre-sui-cambiamenti-climatici-la-scienza-e-la-politica-gli-allarmi-e-le-buone-prassi-ecco-le-idee-dei-nostri-blogger/5480259/

  11. settembre 27, 2019 alle 10:04 pm

    Cagliari 🙂

    ————

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: