Home > coste, demani civici e diritti di uso civico, difesa del territorio, giustizia, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > La magistratura ordinaria si occuperà delle assurde accuse sugli usi civici di Orosei.

La magistratura ordinaria si occuperà delle assurde accuse sugli usi civici di Orosei.


Sardegna, macchia mediterranea sul mare

Sardegna, macchia mediterranea sul mare

E’ stata effettuata nei giorni scorsi una denuncia-querela alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari da parte mia personale e per conto del Gruppo d’Intervento Giuridico onlus avverso le assurde accuse di “conflitti di interesse in merito alle vicende degli usi civici della costa di Orosei (NU).

Chi le ha avventatamente fatte ne risponderà nella sede opportuna.

Stefano Deliperi, Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

(foto S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. F.Mura
    giugno 30, 2018 alle 8:57 am

    Una chiara intimidazione di stampo mafioso nei confronti del GRIG.

  2. Occhio nudo
    giugno 30, 2018 alle 3:29 pm

    Giusto così.

  3. luglio 2, 2018 alle 3:05 pm

    da L’Unione Sarda, 1 luglio 2018
    CALA LIBEROTTO. Alta tensione. Caso usi civici, una denuncia dopo l’esposto. (Barbara Schintu).

    Il presidente del Gruppo di intervento giuridico Stefano Deliperi ha presentato al Tribunale di Cagliari una denuncia-querela per le accuse di “conflitto d’interesse” relative alla vicende legate agli usi civici a Cala Liberotto. La denuncia è anche per conto dell’associazione ambientalista. “Sono state fatte delle illazioni che necessitano chiarimenti – ha dichiarato Deliperi – e chi le ha avventatamente fatte dovrà risponderne in sede opportuna”. Le accuse sarebbero contenute nell’esposto presentato ad aprile alla Procura nazionale antimafia dall’avvocato Roberto Luche, proprietario di uno dei lotti, su presunti conflitti di interesse tra varie autorità incaricate di risolvere la questione.
    Lo scorso novembreaveva presentato un plico di documenti che proverebbero l’inesistenza degli usi civici e recentemente anche un documento che individuerebbe i vincoli in un’altra area di Orosei diversa da quella indicata dalle delibere regionali del 2005 e del 2011. L’udienza del 4 giugno davanti al commissario Maria Cristina Ornano è stata procrastinata al 20 luglio e il continuo rinvio vede i proprietari bloccati da anni tra l’incudine e il martello.
    “Siamo esasperati per l’impasse totale in cui ci troviamo – ha commentato il rappresentante del Consorrzio dei proprietari, Francesco Chironi – attendiamo di conoscere il prodotto dei tecnici del Ctu dopo quasi due anni di lavoro e riteniamo che le carte prodotte da Luche siano elementi in più per prendere una decisione nel breve periodo”.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: