Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, paesaggio, pianificazione, sostenibilità ambientale > La villona in costruzione di Taccarossa, a Carloforte.

La villona in costruzione di Taccarossa, a Carloforte.


Carloforte, Taccarossa, cantiere edilizio sul mare (giugno 2015)

Carloforte, Taccarossa, cantiere edilizio sul mare (giugno 2015)

In questi giorni giungono nuove segnalazioni riguardo un cantiere edilizio lungo il litorale di Taccarossa (o Tacca Rossa), a Carloforte (CI).

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus aveva già effettuato (18 giugno 2014) una specifica richiesta di informazioni ambientali e di opportuni interventi alle amministrazioni pubbliche competenti riguardo natura e autorizzazioni emanate relativamente allo sbancamento di notevoli dimensioni costituente i primi lavori del cantiere.

Il Comune di Carloforte – Area tecnica aveva prontamente risposto (nota prot. n. 6876 del 19 giugno 2014) all’istanza.

Si tratta di “un intervento di demolizione e ricostruzione di un fabbricato residenziale, con relative pertinenze, avente una volumetria complessiva  di mc 804,92”, in zona “F – turistica” del vigente strumento urbanistico comunale, nella fascia fra 150 e 1000 metri dalla battigia marina.  L’intervento è stato autorizzato con incremento volumetrico del 24,5% (volumetria complessiva mc. 991,35) in base al c.d. piano per l’edilizia (art. 5, comma 2°, della legge regionale n. 4/2009 e s.m.i.) con concessione edilizia n. 3 del 23 gennaio 2014, previo nullaosta paesaggistico (art. 146 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) emanato con nota Servizio regionale tutela paesaggio CA n. 3275 del 4 ottobre 2013 e parere favorevole Soprintendenza B.A.P.S.A.E. di Cagliari n. 14529 dell’11 settembre 2013. Parere favorevole è stato espresso anche dal Parco geo-minerario, storico-ambientale (deliberazione n. 4 del 28 gennaio 2013) e dal Servizio regionale valutazione impatti S.A.V.I. (nota n. 28586 del 4 dicembre 2012).

L’ennesima speculazione immobiliare basata su quel piano per l’edilizia, che ha costituito e costituisce fonte di continue metastasi urbanistico-paesaggistiche sui litorali sardi.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Carloforte, Tacca Rossa, sbancamento (giugno 2014)

Carloforte, Tacca Rossa, sbancamento (giugno 2014)

(foto per conto GrIG)

  1. Mario
    giugno 27, 2015 alle 8:15 PM

    Vorrei comentare ma non posso, ormai a Carloforte tutto è possibile.
    Giunta, maggioranza e opposizioni che si fanno solo gli affari loro e cercano di curare il loro orticello.

    Pilia Salvati Tu!

  2. Carlo Forte
    giugno 28, 2015 alle 1:06 PM

    MONCLER MONCHER

  3. Marco
    giugno 29, 2015 alle 12:29 PM

    vedendo gli atti ci sarebbero delle difformità, per esempio il grande muro in calcestruzzo che tampona lo sbancamento non risultava nel progetto, la strada sulla spiaggia non aveva un progetto solo ma una richiesta di autorizzazione a ripristinare quella esistente, bisognerà poi verificare il rispetto del progetto approvato. Al momento risulta un uso privato dell’immobile.

  4. Fabrizio De Andrè
    giugno 29, 2015 alle 3:39 PM

    Grande muro? E grande scavo?Grande strada?Mah,per come vanno le cose,speriamo sia ituttoin regola,così buttano giù anche quello…..

    • Mario
      luglio 6, 2015 alle 11:15 PM

      magari come da Poppona

  5. Fabrizio De Andrè
    luglio 7, 2015 alle 11:18 am

    Un’occhiata al progetto iniziale Grig?Come possono questi, fare quello che fanno?

  6. Terrae
    luglio 7, 2015 alle 11:44 am

    E con la normativa sulle terre e rocce da scavo, come saranno messi?

  7. Fabrizio De Andrè
    luglio 7, 2015 alle 3:13 PM

    Tutto in regola,tutto in regola……….

  8. Carlo Forte
    luglio 8, 2015 alle 10:40 am

    Le avranno smaltite per le strade dell’isola o alla discarica campeggio.

    • Terrae
      luglio 8, 2015 alle 4:27 PM

      Se sono state prodotte terre e rocce da scavo dovrebbe trovarsi adeguato riscontro almeno presso il Comune, la Provincia e l’Arpas.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: