Home > alberi, aree urbane, difesa del territorio, difesa del verde, grandi opere, salute pubblica, sostenibilità ambientale, trasporti > Non si tagliano gli alberi con i nidi, nemmeno a Firenze!

Non si tagliano gli alberi con i nidi, nemmeno a Firenze!


Firenze, cantieri Tramvia, taglio alberi

Firenze, cantieri Tramvia, taglio alberi

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, raccogliendo numerose e preoccupate segnalazioni da parte di residenti, ha inoltrato (9 luglio 2014) una specifica richiesta di informazioni ambientali e adozione provvedimenti riguardo il prossimo taglio o espianto per successiva ripiantumazione di centinaia di alberi e alberature per la realizzazione delle linee 2 e 3 del sistema tramviario di Firenze.    

Sono stati interessati il Ministero per i beni e attività culturali, la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Firenze, il Comune di Firenze, il Corpo forestale dello Stato, i Carabinieri del N.O.E.e, per opportuna informazione preventiva, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze.

Secondo il progetto esecutivo revisionato dei Cantieri A1, A2, A3, B1, B2 e G della linea 2 e A1, B, C e F della linea 3 nonchè il cronoprogramma dei lavori approvato con deliberazione Giunta comunale n. 110/2014 del 16 aprile 2014, risultano già predisposti diversi cantieri in proposito. Complessivamente appare previsto il taglio o l’espianto per successiva ripiantumazione di decine di alberi e alberature in tempi ristretti.

Firenze, cantieri Tramvia, taglio alberi

Firenze, cantieri Tramvia, taglio alberi

Ci sarebbe parecchio da dire sulla razionalità e funzionalità di un sistema tramviario progettato e poi approvato ormai una decina di anni or sono, ma con indubbie criticità sotto il profilo della tutela di un patrimonio storico-culturale fra i più importanti al mondo e sotto il profilo dell’ambiente e della salubrità urbani.

In ogni caso, non è questo il momento per procedere al taglio o potatura degli alberi: infatti, è in corso il periodo riproduttivo per le specie dell’avifauna selvatica.

L’art. 5 della direttiva n. 2009/147/CE sulla tutela dell’avifauna selvatica, esecutiva in Italia con la legge n. 157/1992 e s.m.i., comporta in favore di “tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo degli Stati membri” (art. 1 della direttiva) “il divieto:

a) di ucciderli o di catturarli deliberatamente con qualsiasi metodo;

b) di distruggere o di danneggiare deliberatamente i nidi e le uova e di asportare i nidi;

c) di raccogliere le uova nell’ambiente naturale e di detenerle anche vuote;

d) di disturbarli deliberatamente in particolare durante il periodo di riproduzione e di dipendenza quando ciò abbia conseguenze significative in considerazione degli obiettivi della presente direttiva;

e) di detenere le specie di cui sono vietate la caccia e la cattura”.

Il disturbo/danneggiamento/uccisione delle specie avifaunistiche in periodo della nidificazione può integrare eventuali estremi di reato (artt. 544 ter cod. pen., 30, comma 1°, lettera h, della legge n. 157/1992 e s.m.i.) o violazioni di carattere amministrativo (art. 31 della legge n. 157/1992 e s.m.i.).

Ci sarebbe, quindi, il tempo per rivedere con maggiore attenzione scelte così importanti per il verde pubblico e il contesto urbano di una città unica al mondo.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

Cardellino (Carduelis carduelis)

Cardellino (Carduelis carduelis)

(foto E.R., archivio GrIG)

  1. luglio 10, 2014 alle 3:05 pm

    Go News – Firenze, 9 luglio 2014
    Tramvia, gli ecologisti a difesa degli uccelli: “No al taglio degli alberi per la realizzazione. Siamo nella stagione dei nidi”: http://www.gonews.it/2014/07/09/tramvia-gli-ecologisti-a-difesa-degli-uccelli-no-al-taglio-degli-alberi-per-la-realizzazione-siamo-nella-stagione-dei-nidi/#.U74_U9Io52Y

  2. tobia
    luglio 10, 2014 alle 5:24 pm

    Ma è possibile che tutto quanto si muove in Italia abbia come premessa la distruzione degli alberi?
    Non c’è modo di fermare questi scempi?
    E’ una tendenza che è sancita a livello nazionale.

  3. febbraio 1, 2018 alle 2:46 pm

    che paghi la cena a tutti i fiorentini!

    da Il Fatto Quotidiano, 31 gennaio 2018
    Firenze, Nardella disse: “Tramvia pronta entro il 14 febbraio 2018. Scommetto una cena”. E ora i fiorentini la pretendono.
    Il sindaco lanciò la scommessa ai fiorentini in un’intervista a il Reporter, un magazine cittadino. La scadenza è praticamente arrivata e la città è ancora piena di cantieri. Così è nato un gruppo su Facebook per organizzare la serata. Pronto anche il menù. Un fake-evento che pare stia “divertendo” Nardella e assessori. Ora però c’è la proposta ragionevole di contrappasso: “Paghi un pacco spesa a 100 pensionati minimi”. (Giacomo Salvini): https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/01/31/firenze-nardella-disse-tramvia-pronta-entro-il-14-febbraio-2018-scommetto-una-cena-e-ora-i-fiorentini-la-pretendono/4129225/

  4. febbraio 8, 2018 alle 10:02 pm

    A.N.S.A., 8 febbraio 2018
    Necropoli romana spunta da scavi tramvia.
    Salme intatte con corredi funebri. Si farà una mostra: http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2018/02/08/necropoli-romana-spunta-da-scavi-tramvia_650e45b2-b323-4431-9c20-6f1025b60141.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: