Home > alberi, aree urbane, beni culturali, difesa del territorio, difesa del verde, paesaggio, società, sostenibilità ambientale > Come degradare un paesaggio archeologico unico al mondo.

Come degradare un paesaggio archeologico unico al mondo.


Roma, Via San Gregorio, taglio alberi (dic. 2020)

Via San Gregorio, nel cuore di una delle aree archeologiche più importanti al mondo.

Fra il Colosseo, il  Foro Romano, il Palatino, il Circo Massimo, l’Arco di Costantino.

Un Viale alberato storico, nel cuore dei romani e dei turisti.

Eppure in questi giorni gli alberi vengono giù, a opera di motoseghe accese da motivi ignoti.

L’associazione ecologista Gruppo d’intervento Giuridico odv ha dato, quindi, corpo all’indignazione di tanti romani e ha inoltrato (21 dicembre 2020) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti indirizzata al Ministero per i beni e attività culturali e il turismo, alla Soprintendenza speciale per archeologia, beni culturali e paesaggio di Roma, al sindaco di Roma Capitale, ai Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale.

L’intera zona è tutelata con vincolo paesaggistico e con vincolo culturale (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) e si ignora quali siano le motivazioni di tagli arborei che mortificano un luogo unico al mondo.

Gruppo d’intervento Giuridico odv

Roma, il Colosseo visto dal parco di Colle Oppio

(foto C.N., S.D., archivio GrIG)

  1. dicembre 22, 2020 alle 5:29 PM

    su Via San Gregorio dovrebbe esser in corso un intervento del Comune di Roma Capitale nell’ambito di un progetto sperimentale per difendere i Pini dalla Cocciniglia tartaruga (vds. https://gruppodinterventogiuridicoweb.com/2020/09/08/bisogna-scongiurare-la-fine-per-i-pini-di-roma/), che prevede “lavaggio della chioma, potatura di rimonda, bioattivazione del suolo attraverso l’uso di concimi attivatori ed endoterapia (iniezioni sul tronco con prodotti utilizzati per la lotta alla processionaria del pino)” (https://www.comune.roma.it/web/it/notizia.page?contentId=NWS673418&fbclid=IwAR2clCkRNrFouqSJjPXdOJHH0h1Hw-Y3ybHeZlhg_Zmh3Rk9QOGfnH-bgng).

    In realtà, largo uso delle motoseghe.

  2. Michele soldovieri
    dicembre 23, 2020 alle 5:25 PM

    Il comune di Roma o meglio l’attuale amministrazione grillina non ha una politica ambientale degna di questo nome; in ciascuno dei municipi in cui si articola il comune di Roma gli interventi sugli alberi sono sempre improntati all’abbattimento degli stessi mai alla loro cura.
    Anche in questo caso, seppur con la motivazione apparentemente nobile di dover intervenire per difendere i pini dalla cocciniglia, si preferisce abbattere ed utilizzare la motosega piuttosto che l’intervento mirato.
    Il danno provocato ad un patrimonio che conferisce pregio ulteriore ad una zona della capitale che ha già in sé il pregio di essere unica al mondo è immenso e può essere ripianato solo con la sostituzione dei pini tagliati con altri pini della medesima specie.
    Cordialità Michele Soldovieri.

  3. dicembre 24, 2020 alle 11:37 am

    da Salviamo il Paesaggio, Roma, 24 dicembre 2020
    Via di San Gregorio, strage di alberi nel centro storico tutelato: http://www.salviamoilpaesaggio.roma.it/2020/12/via-di-san-gregorio-strage-di-alberi-nel-centro-storico-tutelato/

    __________________

    da VAS onlus, 22 dicembre 2020
    Come degradare un paesaggio archeologico unico al mondo: https://www.vasonlus.it/come-degradare-un-paesaggio-archeologico-unico-al-mondo/

  4. Aldo Loris Cucchiarini
    dicembre 25, 2020 alle 5:18 PM

    Da quel che vedo dalla foto, ci hanno dato dentro. Il mio microscopico comune negli ultimi tre anni si è avvalso dell’opera di un esperto arboricoltore. Tagli leggerissimi, quasi impercettibili, viali intatti eppure messi in sicurezza: nonostante le nevicate e il vento non si è piu’ staccato un rametto. Possibile che il municipio della capitale non abbia degli arboricoltori degni di questo nome cui rivolgersi ? MI pare di capire che anche la giunta raggi assomigli, relativamente alla cura dei viali, a tutte quelle che l’hanno preceduta…che peccato

  1. dicembre 24, 2020 alle 11:47 am
  2. gennaio 3, 2021 alle 4:42 PM

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: