Tagliare alberi, che passione!


Bondeno, Senetica, taglio vegetazione (fine apr. 2020)

Complice la pressoché totale assenza di occhi indiscreti causata dalle disposizioni di confinamento per il contrasto al coronavirus COVID 19, è più agevole far fuori alberi e arbusti senza tante spiegazioni.

Tabula rasa, questo è lo scenario che si presenta ora per un lungo tratto fra Senetica e Vigarano Pieve, in Comune di Bondeno (FE), presso la ferrovia F.E.R. (ex Suzzara – Ferrara) e il Canale di Cento.

Si suppone che il taglio sia avvenuto per ragioni di sicurezza ferroviaria (artt. 52 e 55 del D.P.R. n. 753/1980), che impone il taglio della vegetazione lungo le linee ferroviarie, ma il periodo non pare proprio in linea con legge e buon senso.

Infatti, nel periodo primaverile ed estivo sono vietati tutti gli interventi che possano disturbare la riproduzione dell’avifauna selvatica (art. 5 della direttiva n. 2009/147/CE sulla tutela dell’avifauna selvatica, esecutiva in Italia con la legge n. 157/1992 e s.m.i.).

Il disturbo/danneggiamento/uccisione delle specie avifaunistiche in periodo della nidificazione può integrare eventuali estremi di reato, in particolare ai sensi dell’art. 544 ter cod. pen.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, su segnalazione di indignati residenti, ha inoltrato (2 maggio 2020) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti per verificare la legittimità o meno dei tagli della vegetazione.  Sono stati coinvolti i Ministeri dell’Ambiente e per i Beni e Attività Culturali, la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Bologna, il Comune di Bondeno, i Carabinieri Forestale.

Il Gruppo d’intervento Giuridico onlus sta conducendo in tutta Italia una vera e propria campagna per la correttezza della gestione del patrimonio forestale e del verde pubblico urbano.  E c’è davvero molto da fare…

Gruppo d’intervento Giuridico onlus

Bondeno, Senetica taglio vegetazione (fine apr. 2020)

(foto da Più Web Alto Ferrarese)

  1. donatella
    maggio 3, 2020 alle 1:30 pm

    l’uomo per sentirsi bene ha bisogno di distruggere tutto, per ora non si estinguerà a causa del Covid 19 ma per l’opera delle sue stesse mani, sembra non avere imparato nessuna lezione

  2. sardo
    maggio 3, 2020 alle 4:09 pm

    Gli alberi non parlano…! Questo è il commento più semplice che fanno tutti coloro che li tagliano senza rispettare leggi e regolamenti. Poi ci sono quelli che li tagliano per fare soldi ed allora i commenti sono anche altri!

  3. maggio 4, 2020 alle 10:47 am

    da Più Web – Alto Ferrarese..e dintorni, 2 maggio 2020
    Alto Ferrarese: ” sul taglio alberi ” interviene il Gruppo d’Intervento Giuridico: https://www.piuweb.net/emilia/alto-ferrarese-sul-taglio-alberi-interviene-il-gruppo-dintervento-giuridico/

    _____________

    da Estense.com, 3 maggio 2020
    Tagliare alberi, che passione: https://www.estense.com/?p=850794

  4. maggio 10, 2020 alle 1:07 pm

    il Comune di Bondeno – Settore Tecnico ha comunicato (nota prot. n. 14054 dell’8 maggio 2020) “che, relativamente all’attività in oggetto, non risultano depositate agli atti di questo Comune richieste di autorizzazione o comunicazioni preventive da parte della Ditta esecutrice o della committente FER, né risulta che sia stato preso alcun contatto telefonico con il personale dell’ente”.

    Solo in seguito alla notizia dell’esposto, con prot n. 13560 del 4 maggio 2020, la Società ferroviaria FER ha reso noto di aver effettuato i tagli della vegetazione per motivi di sicurezza ferroviaria nel periodo 19 marzo – 20 aprile 2020.

    Il Comune ha comunicato anche che “i Carabinieri Forestali stanno effettuando indagini in questo ambito”.

    La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Bologna ha comunicato (nota prot. n. 9779 del 7 maggio 2020) “che a tutt’oggi non sono pervenute comunicazioni, richieste di pareri o di autorizzazioni da parte della società FER o dal Comune di Bondeno, relative agli interventi in oggetto” e che “un tratto di ferrovia compreso tra la località di Vigarano Pieve e Torre Senetica è situato a fianco di un corso d’acqua”: è il tratto dove è stato effettuato il taglio della vegetazione, tutelato, quindi, con vincolo paesaggistico (art. 142, comma 1°, del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.).

    In parole povere, i tagli non erano autorizzati.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: