Home > "altri" animali, biodiversità, coste, difesa del territorio, Italia, mare, parchi naturali, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > Rimbocchiamoci le maniche: petizione popolare per la moratoria della pesca dei Ricci di mare!

Rimbocchiamoci le maniche: petizione popolare per la moratoria della pesca dei Ricci di mare!


Il Riccio di mare (Paracentrotus lividus) è in via di rapida rarefazione, in particolare nei mari sardi a causa del pesante prelievo a fini gastronomici, tant’è che sempre più ristoratori, giustamente, li escludono dai propri menù.

Imperversa, poi, il prelievo abusivo e non si contano i sequestri da parte delle Forze dell’ordine.

Sono ancora allo stadio sperimentale gli allevamenti di Ricci.

La situazione è davvero grave e necessita forti misure di salvaguardia, quantomeno la sospensione della raccolta dei ricci per almeno tre anni.

Carloforte, bagnanti che mangiano ricci di mare (sett. 2018)

Come valutare la pessima politica ambientale della Regione autonoma della Sardegna per la tutela del Riccio di mare?

Quantomeno contraddittoria.

Infatti, l’attuale Assessore regionale dell’agricoltura Gabriella Murgia, con il proprio decreto del24 ottobre 2019, n.2358/DecA/47 del 24 ottobre 2019, autorizza la raccolta di 2 mila ricci al giorno per ogni pescatore professionista fino al 15 aprile 2020, incurante delle richieste di moratoria provenienti da più parti, fra cui le Amministrazioni comunali di S. Antioco, Calasetta, Portoscuso.

Eppure riconosce che le popolazioni del Riccio di mare presenti nei mari della Sardegna sono in “forte sofferenza … così come emerge dalle evidenze scientifiche – da ultimo rilevate nell’ambito del progetto di Monitoraggio degli stock di riccio di mare – e dalle osservazioni riportate dagli stessi pescatori professionali subacquei”, come messo nero su bianco nel medesimo provvedimento che ne disciplina la pesca dall’1 novembre 2019 al 15 aprile 2020.

Ai soli 182 pescatori professionali subacquei (dati 2018) sarebbe, quindi, consentito raccogliere ben 364.000 Ricci al giorno, cioè 2.184.000 Ricci alla settimana, più di 8.730.000 al mese, quasi  50 milioni nell’intera stagione di pesca.   A questi numeri già fuori da ogni logica di buon senso sarebbe necessario sommare quelli derivanti dalla pesca professionale marittima, dalla pesca sportiva/ricreativa e quelli, completamente incontrollabili, derivanti dalla pesca abusiva.

Le sanzioni amministrative finora previste, quando effettivamente contestate e irrogate, non hanno ottenuto alcun risultato concreto ai fini della salvaguardia del Riccio di mare.

Mare

La scorsa primavera l’allora l’Assessore regionale dell’agricoltura Pierluigi Caria addirittura assurdamente prorogò, su richiesta dei pescatori interessati, la raccolta dei Ricci di mare per ulteriori 15 giorni (Decreto dell’Assessore dell’Agricoltura e della Riforma Agro-pastorale del 11 aprile 2018, n.925/DECA/18).

Follìa che rischia molto seriamente di far sparire dai nostri mari i Ricci.

Allora rimbocchiamoci le maniche e diamoci da fare: chiediamo a gran voce ai Ministri delle risorse agricole e dell’ambiente e all’Assessore regionale dell’agricoltura una moratoria di tre anni della pesca dei Ricci di mare, monitoraggi marini e provvedimenti di sostegno ai pescatori temporaneamente impossibilitati alla pesca.

Firmiamo e facciamo firmare la petizione popolare per una moratoria della pesca dei Ricci di mare!

Si può firmare qui.

Diamoci da fare, ora!

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Sella del Diavolo
Cagliari, il mare dalla Sella del Diavolo, qui i Ricci ancora sopravvivono!

Petizione popolare per una moratoria della pesca dei Ricci di mare!

Al Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali,

al Ministro dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare,

all’Assessore dell’Agricoltura e Riforma Agro-Pastorale della

Regione autonoma della Sardegna,

i sottoscritti cittadini,

premesso che

– le popolazioni del Riccio di mare (Paracentrotus lividus) presenti nei mari della Sardegna sono in “forte sofferenza … così come emerge dalle evidenze scientifiche – da ultimo rilevate nell’ambito del progetto di Monitoraggio degli stock di riccio di mare – e dalle osservazioni riportate dagli stessi pescatori professionali subacquei”, come anche riconosciuto dal decreto Assessore regionale Agricoltura n. 2358/DecA/47 del 24 ottobre 2019 che ne disciplina la pesca in Sardegna dall’1 novembre 2019 al 15 aprile 2020;

– ciò nonostante ogni pescatore professionale (marittimo o subacqueo) può raccogliere fino a 2.000 Ricci di mare al giorno, mentre il pescatore sportivo o ricreativo può raccoglierne (solo il sabato) fino a 50 esemplari;

– in linea generale, queste disposizioni valgono anche nelle aree marine protette e nelle zone protette previste dalla normativa comunitaria (“le prescrizioni … decreto devono essere osservate anche all’interno delle Aree Marine Protette, delle aree SIC e delle ZPS, fermo restando il rispetto delle ulteriori limitazioni contenute nei relativi regolamenti e/o piani di gestione”, vds. decreto Assessore regionale Agricoltura n. 2358/DecA/47 del 24 ottobre 2019);

– ai soli 182 pescatori professionali subacquei (dati 2018) sarebbe, quindi, consentito raccogliere ben 364.000 Ricci al giorno, cioè 2.184.000 Ricci alla settimana, più di 8.730.000 al mese, quasi  50 milioni nell’intera stagione di pesca.   A questi numeri già fuori da ogni logica di buon senso sarebbe necessario sommare quelli derivanti dalla pesca professionale marittima, dalla pesca sportiva/ricreativa e quelli, completamente incontrollabili, derivanti dalla pesca abusiva;

– le sanzioni amministrative finora previste, quando effettivamente contestate e irrogate, non hanno ottenuto alcun risultato concreto ai fini della salvaguardia del Riccio di mare.

Pertanto,

chiedono

* l’adozione di provvedimenti di moratoria della pesca del Riccio di mare nei mari della Sardegna per un periodo di tempo di almeno tre anni, così da poter permettere la realizzazione di un adeguato monitoraggio scientifico per verificare quali siano i quantitativi di raccolta effettivamente sostenibili, nonché l’individuazione di zone di divieto di pesca permanente per la salvaguardia della specie;

* l’adozione di provvedimenti per il sostegno ai pescatori professionali del settore per il periodo della moratoria della pesca, anche con il contributo dei fondi comunitari in materia.

Si ringrazia per l’attenzione.

mare e coste (foto Benthos)

Decreto dell’Assessore dell’Agricoltura e della Riforma Agro-pastorale del 24 ottobre 2019, n.2358/DecA/47 [file.pdf]

Calendario della pesca del riccio di mare (Paracentrotus lividus) per la stagione 2019/2020.

Allegato A

Allegato B1

Allegato B2

Allegato C

Riccio di mare (Paracentrotus lividus)

(foto Benthos, Wikipedia, per conto GrIG, S.D., archivio GrIG)

  1. G.Maiuscolo
    novembre 3, 2019 alle 8:32 am

    Fatto…ma fatto fatto…

  2. novembre 3, 2019 alle 1:03 pm

    A.N.S.A., 2 novembre 2019
    Pesca: petizione online per moratoria su ricci di mare. Appello a ministri Agricoltura e Ambiente, ‘specie a rischio’: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/natura/2019/11/02/pesca-petizione-online-per-moratoria-su-ricci-di-mare_32e9bde1-4839-49dd-ab39-3b740da91418.html

    ———-

    Petizione online, moratoria pesca ricci.
    Appello a ministri Agricoltura e Ambiente, ‘specie a rischio’: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2019/11/02/petizione-online-moratoria-pesca-ricci_6e645ce4-f7e7-4e9e-8eed-1a81edc73d95.html

    _________________________

    da Agroalimentare News, 2 novembre 2019
    Pesca: ricci verso estinzione in Sardegna, petizione per moratoria: http://www.agroalimentarenews.com/news-file/Pesca–ricci-verso-estinzione-in-Sardegna–petizione-per-moratoria-.htm

    _____________________

    da Nel Cuore, 2 novembre 2019
    SARDEGNA, RICCI VERSO L’ESTINZIONE: PETIZIONE PER FERMO PESCA: https://www.nelcuore.org/?p=43804

    ________________

    da Impronta Unika, 2 novembre 2019
    Ricci di mare, al via petizione online: Moratoria di 3 anni, appello a ministri Agricoltura e Ambiente: https://www.improntaunika.it/2019/11/ricci-di-mare-al-via-petizione-online-moratoria-di-3-anni-appello-a-ministri-agricoltura-e-ambiente/

    ___________________

    da Sardinia Post, 2 novembre 2019
    Ricci di mare, la petizione del Grig: “Sospendiamo la pesca per tre anni”: https://www.sardiniapost.it/ambiente/ricci-di-mare-la-petizione-del-grig-sospendiamo-la-pesca-per-tre-anni/

    ______________________

    da Vistanet, 2 novembre 2019
    Ricci di mare, il Grig lancia una petizione: “Moratoria di 3 anni, intervenga il Governo”: https://www.vistanet.it/cagliari/2019/11/02/ricci-di-mare-il-grig-lancia-una-petizione-moratoria-di-3-anni-intervenga-il-governo/

    _________________

    da Alghero Live, 2 novembre 2019
    Rimbocchiamoci le maniche: petizione popolare per la moratoria della pesca dei Ricci di mare! https://algherolive.it/2019/11/02/rimbocchiamoci-lemaniche-petizione-popolare-per-la-moratoria-della-pesca-dei-ricci-di-mare/

    ______________________

    da Cagliaripost, 2 novembre 2019
    Pesca: petizione online per moratoria su ricci di mare: https://www.cagliaripost.com/pesca-petizione-online-per-moratoria-su-ricci-di-mare/

    ________________

    da Nonsolonautica, 3 novembre 2019
    Sardegna, allarme degli ecologisti: i ricci verso l’estinzione. (Fabio Iacolare): https://nonsolonautica.it/03/11/2019/news-dal-mare/sardegna-allarme-degli-ecologisti-i-ricci-verso-lestinzione/

  3. Giovanni DUNI
    novembre 3, 2019 alle 4:47 pm

    Sottoscrivo la petizione sulla moratoria triennale della pesca dei ricci

  4. novembre 4, 2019 alle 3:05 pm

    abbiamo ampiamente superato le millecinquecento adesioni 😀

    da Agrifood Today, 4 novembre 2019
    La guerra dei ricci in Sardegna: “Stop alla pesca per 3 anni”.
    Nell’Isola, è battaglia tra le organizzazioni ambientaliste e il governo regionale, che ha autorizzato la raccolta di 2mila esemplari al giorno per ogni pescatore fino al 15 aprile 2020: https://www.agrifoodtoday.it/ambiente-clima/stop-pesca-ricci.html#_ga=2.143613493.1611940776.1572944859-176856407.1571983249

    _________________________

    da La Nuova Sardegna, 4 novembre 2019
    Grig: petizione per uno stop di 3 anni. Per gli ambientalisti la specie è in forte sofferenza, occorrono misure drastiche: https://www.lanuovasardegna.it/regione/2019/11/03/news/grig-petizione-per-uno-stop-di-3-anni-1.37830890

    _____________________

    da Sardinia Post, 4 novembre 2019
    Più di mille le firme per i ricci di mare: ‘Tre anni di stop e sostegno a pescatori’: https://www.sardiniapost.it/ambiente/piu-di-mille-le-firme-per-i-ricci-di-mare-tre-anni-di-stop-e-sostegno-a-pescatori/

    _______________________

    da Gallura Oggi, 4 novembre 2019
    La petizione per fermare la pesca dei ricci di mare in Sardegna: https://www.galluraoggi.it/cronaca/petizione-fermare-pesca-ricci-di-mare-sardegna-4-novembre-2019/

  5. novembre 5, 2019 alle 4:36 pm

    buone notizie: siamo più di duemila ad aver sottoscritto la petizione 😀

  6. novembre 5, 2019 alle 4:36 pm

    da L’Unione Sarda, 5 settembre 2019
    IL CALENDARIO. Carloforte, la pesca del riccio inizierà il 15 dicembre.
    In quanto Sito di interesse comunitario, non valgono le regole generali fissate dal decreto regionale del 24 ottobre: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/sulcis-iglesiente/2019/11/05/carloforte-la-pesca-del-riccio-iniziera-il-15-dicembre-136-949002.html

  7. G.Maiuscolo
    novembre 6, 2019 alle 7:20 am

    Ho ricevuto l’aggiornamento sui progressi della petizione. Bene, bene.
    🙂
    Grazie Su Dottori!

  8. novembre 6, 2019 alle 5:08 pm

    Siamo ormai più di tremila ad aver sottoscritto la petizione per la salvaguardia del Riccio di mare 😀

  9. Occhio nudo
    novembre 6, 2019 alle 11:13 pm

    Arriviamo a 5.000!!!

  10. novembre 7, 2019 alle 11:42 pm

    siamo al ridicolo…

    da L’Unione Sarda, 7 novembre 2019
    IL DECRETO. Ricci di mare, ammessi solo i pescatori professionisti.
    Un nuovo atto emanato dall’assessorato guidato da Gabriella Murgia: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2019/11/07/ricci-di-mare-ammessi-solo-i-pescatori-professionisti-136-949916.html

  11. Francesco
    novembre 8, 2019 alle 10:04 am

    Premetto che i ricci mi piacciono e che, da sempre, quando si potevano prendere in periodo estivo li ho raccolti per 3-4 spaghettate a stagione, in famiglia o con amici. Una gioia. Mi soffermo sulla zona che conosco come le mie tasche, 4-5 km di costa rocciosa della Sardegna. Di quella zona conosco le mie abitudini e quelle altrui, e non ho dubbi che – a proposito di raccolta da parte di pescatori non professionisti– non ho mai visto altre persone immergersi mentre lo facevo io. Potrà sembrare poco indicativo, invece lo è eccome, per dire che rispetto al problema, quello dei raccoglitori dilettanti, è come un capello nell’intero cuoio capelluto. Se poi aggiungo che da qualche anno il periodo in cui i dilettanti si possono concentrare, quello estivo, è interdetto, credo di non dover aggiungere alcunchè.

    Resto sul tratto di costa che conosco, e su un’ ipotesi minimale e fantasiosa, immaginando che in quell’area risiedano solo due dei 182 pescatori di ricci patentati, se accompagnati sono 2000 ricci al giorno per coppia, facciamo… 50 giorni di pesca buoni, nell’ipotesi anch’essa fantasiosa e assolutamente poco credibile che si peschi solo in quei giorni rispettando il limite. Totale : 200 mila ricci in quel tratto di mare, tra 1 e 5 metri di profondità. Significa ARARLO ogni anno. In 10 anni piazza pulita. Ed infatti, chi conosce quel mare, e si immerge solo d’estate, sa perfettamente come si stia letteralmente desertificando. Il tutto è accaduto in 20 anni, su una costa che ha vissuto come madre natura l’ha fatta per centinaia di milioni di anni, con i suoi ricci.

    Dopo le vergognose titubanze degli illustrissimi dilettanti che l’hanno recentemente preceduta, ora ne arriva un altro, anzi…un’altra, un nuovo gigante della competenza in materia, e cosa fa? Per arginare il problema introduce il divieto assoluto ai dilettanti. Brava, complimenti, allora siamo a posto. Individuata la pagliuzza, …per la trave ci stiamo attrezzando! Come quando, una quarantina d’anni fa, si impose il divieto ai dilettanti della domenica di buttare in mare 100 metri di reti da posta o un palamito da 50 ami, sempre a tutela dei pescatori professionisti. Quindi, tolta un’altra gioia ai dilettanti della domenica, con discutibili risvolti positivi sull’ecosistema marino, mentre – sempre nel mare che conosco – tutti i giorni e tute le notti dell’anno si consente ai pescatori professionisti di setacciare i fondali a strascico a poche centinaia di metri dalla battigia. Migliaia di passaggi, ciascuno dei quali con danni irrecuperabili per anni, senza che mai nessuno intervenga, anche se basterebbe controllare i pescherecci e relative attrezzature nei porti di partenza e sbarco, senza fatica alcuna. Caffè e sigaretta in mano.

    Io sono un pescatore dilettante, proprio uno della domenica, di quelli con la cannetta in mano sugli scogli dove non si disturba nessuno. Ho da tempo- diligentemente – rinunciato ai sistemi di pesca che mi avevano insegnato da piccolo, e non raccolgo più i ricci, nè li mangio. Credo, come me, qualche altro migliaio di persone in Sardegna. Sarà piccolo e poco utile, ma abbiamo offerto il nostro contributo, con fierezza responsabile.

    Proprio perché così, cara assessora, credo di aver titolo ad esprimermi sull’argomento. Non ho dubbi che sinchè su certe materie i sardi delegheranno attori della sua portata, incapaci di comprendere che con 3-4 azioni decise e coordinate si potrebbe in pochi anni risolvere il problema della desertificazione dei mari sardi e trasformare le coste in oasi riproduttive invidiate da tutto il mondo, tempo altri 20 anni e non ci sarà più né un riccio né un pesce.

    Occorrono competenze e autorevolezza per smettere per sempre di usare la vergognosa minaccia di 4-500 pescatori che perderebbero il lavoro, il cui problema può essere risolto in pochi mesi ed a costi collettivi neanche lontanamente comparabili con il danno quasi irrecuperabile che stanno creando alla comunità intera. Con la compiacente debolezza di politicanti di infimo livello. Avanti un altro!

  12. G.Maiuscolo
    novembre 8, 2019 alle 11:25 am

    Se non è onestà questa, vorrei vedere!

    Bel pezzo, Francesco, bel pezzo. Certo con un tocco di ironia 🙂 sarebbe risultato perfetto. Ahahahah…

    Complimenti e grazie della Sua sensibilità ambientale.
    Ce ne fossero…

  13. novembre 9, 2019 alle 10:04 am

    ..ormai siamo più di quattromila ad aver sottoscritto la petizione 😀
    Avanti, coraggio 😁

    • G.Maiuscolo
      novembre 9, 2019 alle 3:27 pm

      Avanti sì…
      Si divulga, si divulga…

  14. G.Maiuscolo
    novembre 12, 2019 alle 8:24 am

    “E’ arrivato… l’aggiornamento( sulle note di “è arrivato l’ambasciatore”….)…yuuuuuuuuuuu…
    🙂

  15. novembre 13, 2019 alle 9:57 pm

    ragazze e ragazzi di tutte le età, buone notizie: siamo ormai più di seimila ad aver sottoscritto la petizione per la moratoria della pesca dei Ricci di mare! Ancora uno sforzo, diamoci da fare per difendere il nostro mare!

  16. G.Maiuscolo
    novembre 14, 2019 alle 12:44 pm

    Altro aggiornamento di “Su Dottori”!
    Grazie.
    Quel…”ragazze e ragazzi di tutte le età” è da menzione nell’assegnazione del Nobel alla Letteratura!
    Ahahahahah…

    Straordinario prendere atto di quanta gente sensibile esiste!
    Seimila persone…mica bruscolini….

  17. G.Maiuscolo
    novembre 19, 2019 alle 6:31 pm

    Quasi settemila…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi a gruppodinterventogiuridicoweb Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: