Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, dissesto idrogeologico, mare, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > Un po’ di ripascimento – ma solo un pochino – e ombrelloni arretrati sulla battigia al Forte Village.

Un po’ di ripascimento – ma solo un pochino – e ombrelloni arretrati sulla battigia al Forte Village.


S. Margherita di Pula, servizi balneari e ripascimento (lug. 2019)

E’ ben noto: la fascia dei 5 metri dalla battigia marina dev’essere libera per consentire il transito di tutti – italiani e stranieri – che vogliano beneficiare della spiaggia, così come le dune e una fascia di almeno 5 metri dalla loro base dev’essere libera e non deve far parte di concessioni demaniali per salvaguardare un ambiente naturale unico e straordinario.

Così affermano le normative vigenti (l’art. 3, comma 1°, lettera c, della determinazione D.G. Enti locali e Finanze della Regione autonoma della Sardegna n. 1113 del 20 maggio 2019, ordinanza balneare annuale regionale 2019, e l’art. 21 delle ‘Linee Guida per la predisposizione del Piano di Utilizzo dei Litorali con finalità turistico ricreativa’, deliberazione Giunta regionale 10/28 del 17 marzo 2015).

Però sulla spiaggia di S. Margherita, litorale di Pula (CA), davanti al famoso complesso turistico-edilizio Forte Village, lettini e sdraio apparivano in pratica sulla battigia marina.

Non solo, risultava in corso un intervento di ripascimento della spiaggia, tuttavia dal sito web istituzionale tematico della Regione autonoma della Sardegna il procedimento di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativo al progetto “S. Margherita di Pula – Opere di ripristino morfologico del tratto di litorale antistante il Forte Village Resort” risultava (e risulta) ancora “in istruttoria.   

In base a quale autorizzazione, allora, i lavori erano in corso?

S. Margherita di Pula, ripascimento (lug. 2019)

L’associazione ecologista Gruppo d’intervento Giuridico onlus ha, quindi, inoltrato (20 luglio 2019) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione di provvedimenti per verificare la legittimità o meno del posizionamento della struttura.

Coinvolti i Ministeri dell’ambiente e dei beni e attività culturali, la Regione autonoma della Sardegna, il Comune di Pula, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, la Guardia costiera.

Finalmente, dopo un groviglio di comunicazioni da parte delle amministrazioni pubbliche competenti, è emerso il quadro della situazione.

In primo luogo, già a fine luglio 2019, è sparita la prima fila di sdraio ed ombrelloni. Ed è un primo risultato positivo.

La Capitaneria di Porto di Cagliari ha comunicato (nota prot. n. 31162 del 25 luglio 2019) di aver “provveduto, per quanto di competenza, ad emanare le ordinanze n. 104 e 133 del 2019, relative ai lavori” di ripascimento (“ripristino delle caratteristiche geomorfologiche, mediante utilizzo della motobarca … e di operatori subacquei, con prelievo di sabbia da tratti di fondale”) nel tratto prospiciente la spiaggia in concessione al Forte Village Resort per i periodi 14 giugno – 15 luglio 2019 e 18 luglio – 10 agosto 2019 (ore 20.00 – 06.00)

Il Servizio Tutela del Paesaggio e Vigilanza Edilizia di Cagliari della Regione autonoma della Sardegna ha comunicato (nota prot. n. 29049 del 31 luglio 2019) di aver rilasciato autorizzazione paesaggistica entro la procedura SUAPE conclusa con provvedimento unico n. 68 del 12 giugno 2018, nonché il parere n. 2952 del 24 gennaio 2019 nell’ambito del procedimento di V.I.A. tuttora in corso.

sabbia

Dal canto suo, finalmente, l’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione autonoma della Sardegna ha comunicato (nota prot. n. 17172 dell’8 agosto 2019) che il proprio Servizio Valutazioni Ambientali (S.V.A.) ha autorizzato (nota prot. n. 11338 del 24 maggio 2019) un intervento di ripascimento mediante prelievo di massimo 1.000 metri cubi di sabbia a mare da posizionare su circa 150 metri lineari di spiaggia, in prosecuzione dell’analogo intervento autorizzato e svolto nel 2018.

Il Servizio Valutazioni Ambientali (S.V.A.) successivamente ha autorizzato (nota prot. n. 13551 del 21 giugno 2019) l’ampliamento a massimo 4.000 metri cubi il quantitativo di sabbia da prelevare per il ripascimento di 430 metri lineari di spiaggia.

Tali interventi non sono stati assoggettati a procedura di verifica di assoggettabilità a V.I.A. in quanto progetto analogo a quello già assoggettato alla procedura e valutato positivamente con determinazione n. 858/VIII. del 6 aprile 2004 (quindici anni fa).   

Il progetto tuttora sottoposto a procedura di V.I.A. è diverso, ben più ingente e riguarda il ripascimento della spiaggia con sabbia proveniente da cava.

Seguiremo gli sviluppi.

Il demanio marittimo dev’essere liberamente percorribile da tutti, i progetti di ripascimento, se ritenuti necessari, non debbono porre in pericolo il mare e la spiaggia…o no?

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

S. Margherita di Pula, servizi balneari Forte Village (luglio 2019)

(foto per conto GrIG, archivio GrIG)

Annunci
  1. G.Maiuscolo
    agosto 18, 2019 alle 9:00 am

    a- (… ) “In primo luogo, già a fine luglio 2019, è sparita la prima fila di sdraio ed ombrelloni. Ed è un primo risultato positivo.”

    b-“Dal canto suo, finalmente, l’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione autonoma della Sardegna ha comunicato (nota prot. n. 17172 dell’8 agosto 2019) che il proprio Servizio Valutazioni Ambientali (S.V.A.) ha autorizzato (nota prot. n. 11338 del 24 maggio 2019) un intervento di ripascimento mediante prelievo di massimo 1.000 metri cubi di sabbia a mare da posizionare su circa 150 metri lineari di spiaggia, in prosecuzione dell’analogo intervento autorizzato e svolto nel 2018.”

    c- “Il Servizio Valutazioni Ambientali (S.V.A.) successivamente ha autorizzato (nota prot. n. 13551 del 21 giugno 2019) l’ampliamento a massimo 4.000 metri cubi il quantitativo di sabbia da prelevare per il ripascimento di 430 metri lineari di spiaggia.”

    NB: “Il demanio marittimo dev’essere liberamente percorribile da tutti, i progetti di ripascimento, se ritenuti necessari, non debbono porre in pericolo il mare e la spiaggia…o no?” (GRIG, agosto 18, 2019)”.
    Davvero… Forte…

    Sì, sì!

    Piccoli passi apprezzabili ed apprezzati, di buon senso e di rispetto normativo, verso una possibile soluzione ottimale: per l’ambiente e per i cittadini, tutti. 🙂

    Cordialmente

  2. capitonegatto
    agosto 18, 2019 alle 10:47 am

    Ma quale ripascimento, visto che con il cambiamento climatico il mare si mangera’ altri metri di costa. Sono soldi buttati via , solo per tenere in vita questi stabilimenti balneari .
    Gli sforzi vanno fatti sulla diminuizione di gas serra ( CO2 ). Tutto il resto e’ nulla.

    • G.Maiuscolo
      agosto 19, 2019 alle 10:18 am

      Gentile Gatto,
      Ci dica quali sono i suoi sforzi per ridurre l’effetto serra; magari può essereci utile il suo esempio. Per ridurlo dico…l’effetto serra.
      Cordialità.

    • Francesco
      agosto 20, 2019 alle 12:08 am

      Stabilimento balneare, il miglior resort al mondo?
      Molte volte é meglio essere più obiettivi, realistici ed informati altrimenti è meglio tacere

      • agosto 20, 2019 alle 6:36 am

        di grazia, dove avrebbe letto “stabilimento balneare”? Di sicuro si tratta di una concessione demaniale marittima a fini ricreativo-balneari come tutte le altre. Nè più né meno.
        Buona giornata.

        Stefano Deliperi

  3. agosto 19, 2019 alle 9:53 am

    Siete i miei eroi.

  4. Porico.
    agosto 20, 2019 alle 12:54 pm

    Madre natura non tiene conto degli interessi pecuniari. Una bella noia per chi è abituato ad ottenere tutto ,anche contro il buon senso e ,talvolta, contro le leggi scritte. Prelievi di sabbia ,potrebbero peggiorare le cose -Poetto docet- . P.S. nella seconda foto sono spariti i due tubi neri denudati dai moti ondosi.

  5. G.Maiuscolo
    agosto 20, 2019 alle 2:24 pm

    Bravo Porico, lei è proprio attento!
    A proposito di prelievi di sabbia ( turistici!), propongo la lettura, (e non solo oggi), di:
    “La prima cosa bella”, La Repubblica del 20.08 ’19, di Gabriele Romagnoli”; Bravo Gabriele…c’è da ridere, signori; leggete, prego, se volete.
    🙂

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: