Home > acqua, beni culturali, difesa del territorio, grandi opere, inquinamento, paesaggio, società, sostenibilità ambientale > Una miniera a cielo aperto in danno del paesaggio agrario e delle attività agricole fra Olzai e Sarule.

Una miniera a cielo aperto in danno del paesaggio agrario e delle attività agricole fra Olzai e Sarule.


Sardegna, paesaggio agrario

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus è intervenuta (4 gennaio 2019) con uno specifico atto di “osservazioni” nel procedimento di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativo al progetto di coltivazione mineraria di feldspati presentato dalla Maffei Sarda Silicati s.p.a. (società controllata dalla Minerali Industriali s.r.l. di Novara) in località S. Angelo, fra i Comuni di Olzai e Sarule (NU).

I lavori di estrazione del feldspato andrebbero a effettuarsi entro i 560 ettari di concessione mineraria (14,5 ettari sarebbe l’area scavata) richiesta dalla Maffei Sarda Silicati s.p.a.: “La coltivazione verrà condotta con gradoni aventi 7 m d’altezza. Il progetto prevede uno scavo totale pari a 1.353.000 mc, di cui 403.000 mc di minerale ed i restanti 950.000 mc di sterile. Contestualmente verranno effettuati dei sondaggi in aree limitrofe per verificare l’effettiva estensione della mineralizzazione”, dove in futuro espandere l’estrazione.

Sardegna, paesaggio agrario

L’area è caratterizzata dal tipico paesaggio agrario sardo, presso la Chiesa campestre S’Anzelu, dedicata all’Arcangelo Gabriele, pascolo arborato con varie formazioni di bosco mediterraneo, che verrebbero oggettivamente degradate dall’attività estrattiva.  Sono, inoltre, presenti frutteti ed è ampiamente presente l’allevamento di bestiame allo stato semi-brado: la presenza dell’attività estrattiva con l’inevitabile sollevamento di polveri non potrebbe che nuocere pesantemente alla qualità delle acque e dei pascoli, con effetti devastanti sulle imprese agricole della zona, che stanno conducendo anche interventi di qualità sostenuti da fondi comunitari.

Forte contrarietà è stata espressa dalle collettività locali interessate.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto al Servizio valutazioni ambientali (S.V.A.) della Regione autonoma della Sardegna la pronuncia di non compatibilità ambientale del progetto di coltivazione mineraria per i forti impatti sull’ambiente e sulle attività agricole.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Olzai, S. Angelo, pecore al pascolo

(foto M.M., S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. gennaio 5, 2019 alle 12:53 pm

    da Buongiorno Alghero, 4 gennaio 2019
    Estrazioni minerarie tra Olzai e Sarule: presentate osservazioni dal Gruppo di Intervento Giuridico: https://www.buongiornoalghero.it/contenuto/0/30/103443/estrazioni-minerarie-tra-olzai-e-sarule-presentate-osservazioni-dal-gruppo-di-intervento-giuridico

  2. gennaio 8, 2019 alle 3:03 pm

    da Il Manifesto Sardo, 7 gennaio 2019
    Come ti degrado pascoli e acqua. (Stefano Deliperi): https://www.manifestosardo.org/come-ti-degrado-pascoli-e-acqua/

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: