Nove milioni di morti all’anno per l’inquinamento.


Parigi, smog (da http://www.meteoweb.eu)

Secondo il progetto Commission on Pollution and Health, pubblicato sulla rivista scientifica internazionale The Lancet, nel 2015 sono morte 9 milioni di persone nel mondo a causa dell’inquinamento.

Il progetto ha elaborato i dati del Global Burden of Disease e ha potuto verificare un peggioramento dei dati rispetto al passato: una persona su sei è morta a causa dell’inquinamento.

In Italia, muoiono circa 90 mila persone all’anno a causa dell’inquinamento.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

automobili e smog (foto da stadio24.com)

A.N.S.A., 19 ottobre 2017

L’inquinamento uccide, 9mln di morti nel mondo solo nel 2015.      Pari a 1/6 di tutti i decessi annui.

L’inquinamento miete qualcosa come 9 milioni di morti l’anno (dati relativi al 2015), ovvero ben un decesso su sei si può ricollegare ad esso. L’inquinamento atmosferico (smog, particolato nell’aria ma anche inquinamento da uso domestico di combustibili fossili) è responsabile di 6,5 milioni di morti l’anno (in gran parte per malattie cardiovascolari e respiratorie); l’inquinamento idrico di 1,8 milioni di decessi annui (per infezioni gastrointestinali, parassiti, diarrea), l’inquinamento legato all’ambiente di lavoro (da tossine e sostanze chimiche) 0,8 milioni di morti annui (specie per tumori).
Reso noto sulla rivista The Lancet, questo tragico bollettino è parte dei risultati della Commission on Pollution and Health, un progetto biennale che ha coinvolto oltre 40 autori di vari paesi del mondo. Usando dati del Global Burden of Disease, è emerso che la maggioranza dei decessi si colloca nel Sud del mondo, specie in paesi come India (2,5 milioni di morti in un anno) e Cina (1,8 milioni), travolti da una rapidissima industrializzazione.
Le forme di inquinamento associate allo sviluppo industriale quali l’inquinamento atmosferico ambientale (incluso l’ozono), l’inquinamento chimico, occupazionale e del suolo fanno oggi più vittime che in passato: si è passati da 4,3 milioni nel 1990 a 5,5 milioni nel 2015.

 

Cina, Pechino, smog

(foto da http://www.meteoweb.eu, stadio24.com)

Annunci
  1. novembre 9, 2017 alle 2:48 pm

    crepate sereni.

    A.N.S.A., 8 novembre 2017
    New Delhi trasformata in ‘camera a gas’. Emergenza inquinamento nella capitale dell’India. (http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/inquinamento/2017/11/08/new-delhi-trasformata-in-camera-a-gas_b36c6522-0689-40ee-90a8-a95356ad681e.html)

    Una combinazione di fumo prodotto dalla combustione delle stoppie operata annualmente dai contadini del Punjab e dell’Haryana e di umidità, ha trasformato New Delhi, capitale dell’India, in una “camera a gas” e spinto le autorità ad annunciare una serie di misure cautelari fra cui un forte aumento delle tariffe di parcheggio e una riduzione del biglietto della metropolitana. Lo scrive l’agenzia di stampa Pti. La densa coltre di fumo, scrive l’agenzia di stampa Pti, ha ridotto la visibilità stradale, condizionato i voli e le operazioni ferroviarie. L’aria pesante ha limitato la normale attività commerciale, accentuando i problemi respiratori della popolazione o per lo meno causando una intensa lacrimazione degli occhi. Il vice governatore di New Delhi, Manish Sisodia, ha annunciato che da oggi “le lezioni nelle scuole primarie saranno sospese”. La Authority per l’inquinamento dell’ambiente chiede periodi di traffico con targhe pari e dispari alternate alla luce della “situazione di crisi”.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: