Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, dissesto idrogeologico, mare, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > La campagna a ridosso della spiaggia o un bel parcheggio a S. Elmo?

La campagna a ridosso della spiaggia o un bel parcheggio a S. Elmo?


Castiadas, S. Elmo, parcheggio sul litorale

Ormai da qualche estate, il bellissimo, integro paesaggio agricolo costiero subito a nord della spiaggia di Sant’Elmo (Castiadas), è stato deturpato da un grande parcheggio privato (almeno 200 posti auto) realizzato sui terreni agricoli a circa 150 m dal mare, nel lato più vicino alla battigia.

In base quali disposizioni è stato realizzato?

Forse l’art. 17 della legge regionale n. 8/2015 (oggi modificato dall’art. 13 della legge regionale n. 11/2017).

Castiadas, S. Elmo parcheggio (distanza dalla battigia marina)

Tuttavia, come possa non esser “irreversibile” la trasformazione prodotta da un parcheggio realizzato con spianatura e compattamento del suolo e con centinaia di auto che ogni giorno vi stazionano non è dato sapersi.

Senza considerare il carico antropico riversato in uno dei pochissimi tratti di litorale fino a poco tempo poco frequentato proprio per il non facile accesso.

Insomma, tutto il contrario di quella che viene definita “gestione sostenibile” di una zona costiera.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Castiadas, S. Elmo (Street Wiew 2009)

 

Castiadas, S. Elmo (Street Wiew, ott. 2016)

(foto J.I., archivio GrIG)

 

Annunci
  1. settembre 13, 2017 alle 3:01 pm

    da Il Sarrabus, 13 settembre 2017
    Sant’Elmo, la denuncia degli ambientalisti: “Il parcheggio deturpa il paesaggio”: https://ilsarrabus.wordpress.com/2017/09/13/santelmo-la-denuncia-degli-ambientalisti-quel-parcheggio-deturpa-il-paesaggio/

  2. Francesco Mura
    settembre 13, 2017 alle 8:09 pm

    Esattamente come a Porto Tramatzu in Teulada. L'”Organizzazione” si è impossessata dei terreni con una falsa società . Il sottobosco Comunale è stato tacitato con l’assegnazione di un campeggio, dei parcheggi, e della gestione del Porto . In cambio l’organizzazione ha chiesto l’approvazione di un insediamento turistico di circa 130 mila Mc. Tutte queste nefandezze sono state compiute sulla carta e ampiamente documentate.
    info: ricevendomi@Tiscali.it

  3. settembre 14, 2017 alle 4:39 pm

    Non apu comprendiu,lamentono del danno all’ambiente? I soldi incassati avranno fatto piacere a qualcuno. Ho avuto il piacere di andare a Cagliari in pullman e poter vedere tutto il paesaggio. Il tratto dal negozio di Schirru e l’incrocio e’ orredo. Quanti soldi ci vorrebbe per una pulizia di base? L’incasso di un, due o cinque giorni di parcheggio?

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: