Tuteliamo gli alberi di Abano Terme!


Abano Terme, Via Mazzini, Via Mazzini, storico stradone di accesso alla Villa comunale Bassi Rathgeb

Abano Terme, Via Mazzini, Via Mazzini, storico stradone di accesso alla Villa comunale Bassi Rathgeb

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, raccogliendo numerose e preoccupate segnalazioni da parte di residenti, ha inoltrato (1 luglio 2014) una specifica richiesta di informazioni ambientali e adozione provvedimenti riguardo il prossimo taglio di circa 160 alberi (Pini, Ippocastani, Bagolari, Tigli, Frassini, Ginkghi) lungo varie strade comunali (vie Volta, Flacco, Petrarca, Mazzini, Appia Monterosso, ecc.) di Abano Terme (PD).

Sono stati interessati il Ministero per i beni e attività culturali, la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Venezia, il Comune di Abano Terme, il Corpo forestale dello Stato e, per opportuna informazione preventiva, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova.

Abano Terme, Via Bazzarin prima e dopo il taglio degli alberi

Abano Terme, Via Bazzarin prima e dopo il taglio degli alberi

Il taglio degli alberi sembra rientrare in un programma ben più ampio, quello dei lavori di “manutenzione straordinaria dei marciapiedi”, il cui Progetto definitivo – 2° Stralcio è stato approvato con deliberazione della Giunta comunale n. 61 del 10 novembre 2011.

Negli anni scorsi altri tagli di alberi sarebbero stati giustificati con la sostituzione con altre essenze, in realtà mai effettuata.

Fra i tagli ora previsti sembrano esserci anche quelli della storica alberatura di Via Mazzini, la principale via d’accesso alla Villa comunale Bassi Rathgeb, stradone alberato fin dal ‘600, il cui particolare pregio paesaggistico, storico, monumentale e naturalistico andrebbe concretamente valutato anche ai sensi della legge n. 10/2013 per la tutela e lo sviluppo del verde urbano.

In ogni caso, non è questo il momento per procedere al taglio o potatura degli alberi: infatti, è in corso il periodo riproduttivo per le specie dell’avifauna selvatica.

L’art. 5 della direttiva n. 2009/147/CE sulla tutela dell’avifauna selvatica, esecutiva in Italia con la legge n. 157/1992 e s.m.i., comporta in favore di “tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo degli Stati membri” (art. 1 della direttiva) “il divieto:

a) di ucciderli o di catturarli deliberatamente con qualsiasi metodo;

b) di distruggere o di danneggiare deliberatamente i nidi e le uova e di asportare i nidi;

Allocco (Strix aluco, foto di Stefano Bottazzo)

Allocco (Strix aluco, foto di Stefano Bottazzo)

c) di raccogliere le uova nell’ambiente naturale e di detenerle anche vuote;

d) di disturbarli deliberatamente in particolare durante il periodo di riproduzione e di dipendenza quando ciò abbia conseguenze significative in considerazione degli obiettivi della presente direttiva;

e) di detenere le specie di cui sono vietate la caccia e la cattura”.

Abano Terme, via alberata

Abano Terme, via alberata

Il disturbo/danneggiamento/uccisione delle specie avifaunistiche in periodo della nidificazione può integrare eventuali estremi di reato (artt. 544 ter cod. pen., 30, comma 1°, lettera h, della legge n. 157/1992 e s.m.i.) o violazioni di carattere amministrativo (art. 31 della legge n. 157/1992 e s.m.i.).

Ci sarebbe, quindi, il tempo per rivedere con maggiore attenzione scelte così importanti per il verde pubblico e il contesto urbano della cittadina termale.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

P.S. gli alberi di Abano Terme sono pieni di residenti alati

Abano Terme, Villa comunale Bassi Rathgeb, mappa storica (in "Il Palazzo dominicale in Abbano - tra terme e campagna: la villa comunale Bassi Rathgeb ex Zasio, già Dondi Orologio e Secco", Museo Civico di Abano Terme)

Abano Terme, Villa comunale Bassi Rathgeb, mappa storica (in “Il Palazzo dominicale in Abbano – tra terme e campagna: la villa comunale Bassi Rathgeb ex Zasio, già Dondi Orologio e Secco”, Museo Civico di Abano Terme)

 

Picchio rosso maggiore (Dendrocopus major , foto di Stefano Bottazzo)

Picchio rosso maggiore (Dendrocopus major , foto di Stefano Bottazzo)

 

Cinciallegra (Parus major, foto di Stefano Bottazzo)

Cinciallegra (Parus major, foto di Stefano Bottazzo)

 

Pigliamosche (Muscicapa striata, foto di Stefano Bottazzo)

Pigliamosche (Muscicapa striata, foto di Stefano Bottazzo)

(foto di Stefano Bottazzo, per conto GrIG)

  1. Riccardo Pusceddu
    luglio 2, 2014 alle 7:11 am

    e la gente che fa? Non scende in piazza?

  2. luglio 3, 2014 alle 3:05 pm

    da Il Mattino di Padova, 2 luglio 2014
    La protesta ambientalista ad Abano. «La potatura disturba anche gli uccelli».
    ABANO TERME. Giù le mani dagli alberi storici. E giù le mani anche dagli alberi sui quali gli uccelli hanno nidificato e sono in pieno periodo riproduttivo: http://mattinopadova.gelocal.it/cronaca/2014/07/02/news/la-potatura-disturba-anche-gli-uccelli-1.9527652

  3. luglio 5, 2014 alle 7:48 am

    dal blog di Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori, 4 luglio 2014
    S.O.S verde pubblico ad Abano Terme: in pericolo 160 alberi e l’avifauna selvatica. (Carolina Sol Buffoni): http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/2014/07/s-o-s-verde-pubblico-ad-abano-terme-in-pericolo-160-alberi-e-lavifauna-selvatica/

  4. flavio anagrafica monterosso
    aprile 20, 2020 alle 2:09 pm

    buongiorno
    ho notato il taglio di alcuni bellissimi esemplari di pioppo a Villa Bassi nel mese di marzo u.s. Spero non centri nulla con il 5G!!

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: