Home > aree urbane, coste, difesa del territorio, mare, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > Dai casotti al casotto, sul Poetto di Cagliari.

Dai casotti al casotto, sul Poetto di Cagliari.


Poetto: dai casotti al casotto

Venerdi 19 aprile 2013, con inizio alle ore 18.00, si terrà a Cagliari, in Piazza S. Sepolcro, un incontro-dibattito pubblico promosso dal gruppo consiliare e dal coordinamento cittadino dell’Italia dei Valori sulle proposte per la gestione e il rilancio della spiaggia del Poetto.

Interverranno Massimo Zedda (Sindaco di Cagliari), Paolo Frau (Assessore comunale all’urbanistica), Andrea Scano (presidente della Commissione consiliare “urbanistica”), Giovanni Dore (capo-gruppo I.D.V. al Consiglio comunale di Cagliari), Nando Secchi (consigliere comunale I.D.V.), Graziano Milia (già Sindaco di Quartu S. Elena e già Presidente della Provincia di Cagliari), Mauro Marongiu (titolare di uno dei “baretti” del Poetto), Gigi Molinari (presidente della Federazione esercenti attività balneari della Confesercenti), Stefano Deliperi (presidente del Gruppo d’Intervento Giuridico onlus).

Moderatrice sarà la giornalista Virginia Saba.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Incontro "Dai casotti al casotto" 19 aprile 2013

Incontro “Dai casotti al casotto” 19 aprile 2013

  1. aprile 18, 2013 alle 5:37 PM

    Graziano Milia? Ancora??

    • alino
      aprile 19, 2013 alle 10:14 am

      i morti resuscitano….

  2. Giovanni
    aprile 19, 2013 alle 10:57 am

    Gesù impiegò tre giorni, lui invece un pò di più….

  3. Occhio nudo
    aprile 19, 2013 alle 12:54 PM

    già Sindaco, già Presidente, già siamo messi bene.

  4. Shardana
    aprile 19, 2013 alle 3:38 PM

    Finalmente qualcosa di nuovo🍺🍝🍖🍲🍢🍜🍗🍟🍚🍘🍔☕🍕🍙🎣🏊🍴🍥🍣🍷🏊🍹🍱🍤🍸tutti insieme appassionatamente…..auguri

  5. aprile 19, 2013 alle 10:09 PM

    da Videolina, 19 aprile 2013
    TUTTI AL CAPEZZALE DEL POETTO, MA NESSUNO HA LA SOLUZIONE: http://www.videolina.it/video/servizi/43531/tutti-al-capezzale-del-poetto-ma-nessuno-ha-la-soluzione.html

    __________________________________________

    da L’Unione Sarda on line, 19 aprile 2013
    Poetto, Le Palmette vicino alla riapertura. L’ok dopo la conferenza di servizi: http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/312019

    _________________________

    da Sardinia Post, 19 aprile 2013
    Chioschetti, Zedda: “La nostra legge stravolta in Regione”. Le Palmette vicino alla riapertura: http://www.sardiniapost.it/cronaca/chioschetti-zedda-la-nostra-legge-stravolta-in-regione-le-palmette-vicino-alla-riapertura/

    ____________________________

    da CagliariPad, 19 aprile 2013
    Rinasce il Poetto, si parte dalle Palmette.
    Il chioschetto della prima fermata avrebbe tutte le carte in regola per essere a un passo dalla riapertura, avendo a suo tempo demolito la vecchia struttura: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=2345

    • aprile 20, 2013 alle 10:26 am

      da Casteddu online, 20 aprile 2013
      Spiraglio al Poetto: ok alle Palmette, sarà il primo chiosco a risorgere. (Maurizio Bistrusso): http://www.castedduonline.it/spiraglio-poetto-ok-alle-palmette-sar%C3%A0-primo-chiosco-risorgere

      ______________________

      da La Nuova Sardegna, 20 aprile 2013
      POETTO. Le Palmette, c’è il via libera: è il solo chiosco in regola. (Mauro Lissia)

      CAGLIARI Mentre si attende per i prossimi giorni la decisione dei giudici del riesame sul ricorso contro il sequestro preventivo dei quindici baretti costruiti abusivamente sulla spiaggia del Poetto, l’amministrazione comunale ha autorizzato il titolare del chiosco “le Palmette” a rimettere in piedi la struttura, che in base alla nuova leggina regionale sui manufatti amovibili potrà restare sull’arenile, aperto al pubblico sino alla fine del 2013. Subito dopo dovrà essere smontato, in attesa di una nuova regolamentazione della spiaggia. Il titolare delle Palmette è stato il solo a seguire a puntino le indicazioni del Comune e a smontare il chiosco alla scadenza dell’autorizzazione provvisoria, che prevedeva lo smontaggio al 31 ottobre 2012. Non altrettanto hanno fatto gli altri diciotto proprietari dei quindici baretti, che per questo sono ora tutti indagati dal pm Gaetano Porcu per violazioni edilizie e paesaggistiche, oltre che per l’occupazione illegale di suolo pubblico in area demaniale. In pillole: la decisione assunta dagli uffici comunali di dare il via libera alle Palmette è la conferma inoppugnabile di quanto l’amministrazione comunale ha sempre detto: il problema dei baretti è un problema di regole, chi le rispetta può lavorare. Almeno sino al 31 dicembre, quando scadrà l’efficacia della leggina regionale, utile soltanto a chi le norme le ha rispettate e può contare – come la legge stessa prevede – su tutte le autorizzaziooni. Gli altri titolari dovranno rassegnarsi, il treno è passato e con quello la speranza di andare avanti malgrado i processi e le violazioni continue delle norme. Comunque sia il tribunale del riesame – presidente Claudio Gatti – dovrà depositare la decisione sul possibile dissequestro dei manufatti entro dieci giorni dall’istanza degli avvocati Matteo Pinna e Francesco Ballero.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: