Home > biodiversità, coste, difesa del territorio, energia, fonti rinnovabili, mare, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > Ma che cosa vogliono fare nel mare di Cala Burantinu, ad Alghero?

Ma che cosa vogliono fare nel mare di Cala Burantinu, ad Alghero?


Sardegna nord occidentale, litorale (foto Benthos)

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) ha presentato (3 dicembre 2021) formale opposizione alla Capitaneria di Porto di Porto Torres al rilascio di concessione demaniale marittima cinquantennale per un tratto di mare territoriale di 105 mila metri quadrati davanti al litorale di Cala Burantinu, sulla costa di Alghero (SS).

Sono stati, inoltre, coinvolti il Ministero della Transizione Ecologica, la Regione autonoma della Sardegna e il Comune di Alghero.

La società sassarese richiedente Sardinia Sea Power s.r.l. vorrebbe realizzarvi impianti industriali produttivi di energia elettrica dal moto ondoso, dalle correnti marine ea gradiente salino, con laboratorio biologico e di indagini geognostiche, strumentazione di misurazioni marine.

In realtà, tutti gli “impianti industriali non termici per la produzione di energia, vapore ed acqua calda con potenza complessiva superiore a 1 MW” sono assoggettati alla preventiva e vincolante procedura di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale, ai sensi dell’art. 19 del decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i., Allegato IV alla parte II, punto 2, lettera b), per cui sarebbe davvero assurdo vincolare una così ampia estensione di mare territoriale per un così lungo termine temporale (ben 50 anni) in assenza di qualsiasi preventiva valutazione dell’impatto sull’ambiente e conseguentemente di autorizzazione per la realizzazione e la gestione dell’ipotizzato impianto di produzione energetica off shore.

Allo stato attuale non pare ipotizzabile sensatamente qualsiasi concessione demaniale marittima.

Gruppo d’Intervento Giuridico odv

Alghero, Bastioni e centro storico

(foto Benthos, S.D., archivio GrIG)

  1. Mara machtub
    dicembre 4, 2021 alle 9:52 am

    Il GRiG ha mille occhi, per individuare gli innumerevoli speculatori che vogliono distruggere la bellezza di Sardegna per vile sete di denaro.
    GRAZIE GRiG!!!

  2. dicembre 4, 2021 alle 1:04 PM

    da Alghero Live, 4 dicembre 2021
    Ma che cosa vogliono fare nel mare di Cala Burantinu, ad Alghero? Richiesta un concessione di 105mila metri quadri: http://algherolive.it/2021/12/04/ma-che-cosa-vogliono-fare-nel-mare-di-cala-burantinu-ad-alghero-richiesta-un-concessione-in-mare-di-105mila-metri-quadri/

    ___________________________

    da Alguer.it, 4 dicembre 2021
    Boe offshore al Burantì: opposizione.
    «Allo stato attuale non pare ipotizzabile sensatamente qualsiasi concessione demaniale marittima a Cala Burantinu di Alghero» la posizione del Gruppo d´Intervento Giuridico che ha fatto formale opposizione e interessato il Ministero: https://www.alguer.it/notizie/n.php?id=164668

    ______________________

    da Buongiorno Alghero, 6 dicembre 2021
    ALGHERO: RICHIESTA DI CONCESSIONE NEL MARE DI CALA BURANTINU – OPPOSIZIONE DI GRIG: https://www.buongiornoalghero.it/contenuto/0/30/190517/alghero-richiesta-di-concessione-nel-mare-di-cala-burantinu-opposizione-di-grig

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: