Home > aree urbane, difesa del territorio, diritti civili, Italia, salute pubblica, società, sostenibilità ambientale, trasporti > Contrasto al coronavirus Covid-19, schizofrenia e sonnolenta ignavia.

Contrasto al coronavirus Covid-19, schizofrenia e sonnolenta ignavia.


Italia, contrasto alla pandemia di coronavirus Covid-19, marzo 2021

E’ passato ormai più di un anno dall’inizio della pandemia di coronavirus Covid-19.

In Italia 3.281.810 casi ufficiali di contagio dall’inizio della pandemia, 2.639.370 guariti, 103.432 deceduti, 539.008 attualmente contagiati (dati al 17 marzo 2021, dati ufficiali Ministero della Salute).  Nel mondo intero 120.383.919 casi confermati dall’inizio della pandemia, 2.664.386 morti (ultimi dati O.M.S.. Fonte World Health Organization, 17 marzo 2021).

Si cerca di fronteggiare – pur fra tanti errori – la crisi sanitaria, mentre è devastante la crisi economico-sociale.

Così in Italia e nel resto della Terra.    Nessuno Stato ha dimostrato di esserne uscito completamente fuori, nemmeno Israele, la nazione dove la campagna vaccinale è allo stadio più avanzato.

Numerose sono le varianti del Covid-19 già individuate, la campagna vaccinale è stata avviata, pur con serie difficoltà, rimarranno per ancora lungo tempo le misure di contrasto della pandemia, così come le irresponsabilità manifestate da chi riveste ruoli istituzionali.

Per non parlare delle migliaia e migliaia degli effetti collaterali rappresentati dalle altre patologie passate in secondo piano.

Insomma, non è finita e non finirà fin quando non remeremo tutti dalla stessa parte.

chiusura negozio per contrastare la diffusione del coronavirus COVID 19 (marzo 2020)

Però, vengono prese decisioni che appaiono quantomeno schizofreniche, come la possibilità per i residenti nelle zone “rosse” e “arancioni” di potersi spostare nelle proprie “seconde case” ovunque esse siano.

Il  decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30 , il D.P.C.M. 2 marzo 2021 e le Domande e risposte sul sito web del Governo (FAQ) lo chiariscono: “dal 16 gennaio 2021, le disposizioni in vigore consentono di fare “rientro” alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere più alcuna limitazione rispetto alle cosiddette ‘seconde case’. Pertanto, proprio perché si tratta di una possibilità limitata al “rientro”, è possibile raggiungere le seconde case, anche in un’altra Regione o Provincia autonoma (da e verso qualsiasi zona: bianca, gialla, arancione, rossa)”.

Che senso ha restringere quanto più gli spostamenti in zona “rossa” o “arancione”, ma permettere qualsiasi spostamento verso le “seconde case”?

Sarebbe necessaria una spiegazione esauriente da parte del Governo Draghi, per intenderci non un arbitraggio alla Calvarese che permette all’intoccabile juventino Ronaldo di prendere a calci in faccia il portiere cagliaritano Cragno senza sbatterlo fuori dal campo come il regolamento predica invano.

In ogni caso, però, il c.d. Decreto Draghi prevede che “i Presidenti delle regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano possono disporre … ulteriori, motivate, misure piu’ restrittive” (art. 1, comma 3°, del decreto-legge n. 30/2021), opportunità colta dal Presidente della Regione autonoma della Valle d’Aosta (ordinanza n. 117 del 13 marzo 2021), dal Presidente della Provincia autonoma di Bolzano (ordinanza n. 14 del 13 marzo 2021) e dal Presidente della Regione Campania (ordinanza n. 9 del 15 marzo 2021) per inibire gli spostamenti verso le “seconde case” per diminuire le potenziali occasioni di diffusione della pandemia.

Opportunità non colta dal Presidente della Regione autonoma della Sardegna, unica regione in zona “bianca” nonostante sia l’ultima regione italiana per numero di vaccinazioni eseguite (solo il 67,5% di dosi somministrate su quelle disponibili, verso una media nazionale dell’83,8%) e nonostante la palese inefficacia dei controlli sanitari sulle persone in arrivo nell’Isola.

L’ordinanza presidenziale n. 8 del 15 marzo 2021, infatti, non contiene alcuna disposizione in proposito, mentre quanto stabilito dalla precedente ordinanza presidenziale n. 5 del 5 marzo 2021 viene sistematicamente eluso: migliaia di persone giunte in Sardegna non sono vaccinate e non si sono sottoposte ai tamponi rapidi antigenici, nei porti e aeroporti d’arrivo o presso strutture sanitarie di fiducia.

In migliaia, positivi o meno, sciamano in lungo e in largo nell’unica regione “bianca” d’Italia, i cui amministratori non hanno imparato nulla dagli errori (per non dire altro…) compiuti nei mesi passati.

Già più di 43 mila cittadini sardi han chiesto con una petizione popolare al loro sonnacchioso presidente di copiare i colleghi valdostano, bolzanino e campano e chissà se l’ormai noto indipendentista d’obbedienza leghista farà qualcosa.

Nel mentre, non fidandosi, vi sono sindaci come quello di S. Antioco (ordinanza n. 2 del 17 marzo 2021) che confinano “tutti i soggetti che dovessero arrivare nel territorio …, (fatti salvi i casi di arrivo per motivi di lavoro, necessità o salute da dimostrare mediante autocertificazione) provenienti da altre Regioni italiane o da Stati Esteri” in “quarantena fiduciaria di 10 giorni presso il proprio domicilio“. E fanno bene.

Stefano Deliperi, Gruppo d’Intervento Giuridico odv

La petizione Tuteliamo la salute dei Sardi si firma qui https://www.change.org/p/presidente-della-regione-sardegna-tuteliamo-la-salute-dei-sardi

aggiornamento (18 marzo 2021): nella notte fra il 17 e il 18 marzo il Presidente della Regione autonoma della Sardegna, seppure in colpevole ritardo, ha spintaneamente emanato l’ordinanza n. 9 del 17 marzo 2021 con cui prescrive testualmente: “l’ingresso in Sardegna con la finalità di recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case) da parte di persone ‘non residenti’ è consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e/o di indifferibilità documentata ovvero per motivi di salute“.

Una buona parte di buoi sono scappati, ma finalmente ha chiuso la stalla.

A.N.S.A., 15 marzo 2021

Gli spostamenti, le seconde case, lo sport: ecco cosa si può fare.

Sardegna a parte, tutta Italia da lunedì 15 marzo sarà in rosso o arancione. Ecco le regole da rispettare nelle varie regioni secondo le nuove ‘faq’ pubblicate sul sito del Governo.

    SPOSTAMENTI
– In ZONA ROSSA sono consentiti esclusivamente gli spostamenti per “comprovati motivi di lavoro, salute o necessità”, nonchè il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Vietate fino al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile le visite ad amici o parenti o comunque in un’altra abitazione privata per motivi che non siano di lavoro, salute o necessità. Il 3, 4 e 5 aprile – e questo vale anche per le zone arancioni – sarà invece consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa regione, tra le 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni.
 In ZONA ARANCIONE dal 15 marzo al 2 aprile e nella giornata del 6 aprile, è consentito spostarsi all’interno del proprio comune tra le 5 e le 22 per visitare amici o parenti, una sola volta al giorno, con le stesse modalità valide su tutto il territorio nazionale (tranne le zone bianche) per il 3, 4 e 5 aprile in zona rossa.


    SECONDE CASE
– In ZONA ROSSA
 è possibile raggiungere le seconde case, anche in un’altra regione (da e verso qualsiasi zona: bianca, gialla, arancione, rossa), ma solo per chi può comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile prima del 14 gennaio 2021. Sono esclusi tutti i titoli di godimento successivi (comprese le locazioni brevi non soggette a registrazione). La casa di destinazione non deve essere abitata da persone non appartenenti al nucleo familiare convivente con l’avente titolo e vi si può recare unicamente lo stesso nucleo.

    AUTODICHIARAZIONE
– In ZONA ROSSA
 si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche mediante autodichiarazione che potrà essere resa su moduli prestampati già in dotazione alle forze di polizia.
    – In ZONA ARANCIONE dalle 5 alle 22 non è necessario motivare gli spostamenti all’interno del proprio comune. Per quelli verso altri comuni, nonché dalle 22 alle 5 anche all’interno del proprio comune, si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti.

    LUOGHI DI CULTO
– In ZONA ROSSA
 è possibile spostarsi per raggiungere il luogo di culto più vicino a casa. Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si possono svolgere, purché nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo con le rispettive confessioni.

    PASSEGGIATE E SPORT
– In ZONA ROSSA
 ammesse passeggiate ed attività motoria all’aperto esclusivamente in prossimità della propria abitazione, con l’obbligo di rispettare un metro di distanza da altre persone. Ok anche all’attività sportiva esclusivamente nel territorio del proprio comune, dalle 5 alle 22, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri. Se si fa corsa o bici è possibile anche ‘sconfinare’ nel territorio di un altro comune, “purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il comune di partenza”.
    – IN ZONA ARANCIONE è consentito fare attività sportiva in un altro comune, “qualora questa non sia disponibile nel proprio”.

    BAR E RISTORANTI 
– In ZONA ROSSA
 così come in quella ARANCIONE è sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione e nelle loro adiacenze. Dalle 5 alle 22 è consentito l’asporto; la consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario. I ristoranti degli alberghi sono aperti per i clienti che vi alloggiano, anche in ZONA ROSSA. Quindi è consentita (senza limiti di orario) la ristorazione solo all’interno dell’albergo o della struttura ricettiva in cui si è alloggiati.

    NEGOZI E MERCATI
– In ZONA ROSSA
 restano aperti solo le attività commerciali che vendono generi alimentari o beni di prima necessità. Ammessa anche la vendita al dettaglio di articoli per la prima infanzia.
    I negozi che vendono abbigliamento o calzature sia per adulti che per bambini possono restare aperti per la sola vendita di prodotti per bambini, chiudendo le altre aree. 
   

Cagliari, Viale Trento, scritta murale sotto il palazzo sede della Regione autonoma della Sardegna

(foto per conto GrIG, S.D., archivio GrIG)

  1. Donatella
    marzo 18, 2021 alle 10:15 am

    Buongiorno, non conoscevo la petizione e l’avrei firmata e condivisa ora, l’aggiornamento dice che ha raggiunto l’obiettivo e nuove restrizioni sono state emanate per controllare gli ingressi in Sardegna. Spero di cuore che portino a buoni risultati. La Toscana, dove vivo, ora è arancione con molti comuni e zone rosse, nonostante ciò, i controlli sono quasi inesistenti e tutti scorrazzano come niente fosse, mi posso immaginare perciò in una regione bianca , vi sono nel cuore

  2. marzo 18, 2021 alle 10:51 am

    nell’articolo è presente un importante aggiornamento.

  3. marzo 18, 2021 alle 11:04 am

    Giornata nazionale della Memoria delle Vittime del Covid.

    A.N.S.A., 18 marzo 2021
    Oggi Draghi a Bergamo per la Giornata nazionale delle vittime per Covid.
    Saluto istituzionale in occasione dell’inaugurazione del Bosco della Memoria. Draghi posa corona alloro a cimitero Bergamo
    Mattarella, ha promulgato la legge approvata ieri dal Parlamento che istituisce la ‘Giornata nazionale in memoria di tutte le vittime dell’epidemia: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2021/03/17/oggi-draghi-a-bergamo-per-la-giornata-nazionale-delle-vittime-eer-covid_79550b8e-6107-4853-87fa-12b78b72bfb6.html

    —————————–

    Covid: 24.935 positivi, vittime 423.
    Sono 353.737 test, il tasso di positività sale al 7%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/18/covid-24.935-positivi-vittime-423-_df8eda42-6c75-48f0-ad28-f4a348005e70.html

  4. marzo 18, 2021 alle 11:50 am

    controlli di ferrea efficacia.

    da La Nuova Sardegna, 17 marzo 2021
    Controlli anticovid nei porti, sbarca a Olbia ma nessuno le chiede i documenti. Un’imprenditrice: «Sulla nave tanti stranieri, tutti indirizzati all’uscita anziché a fare il tampone». (Serena Lullia) (https://www.lanuovasardegna.it/olbia/cronaca/2021/03/18/news/controlli-anticovid-nei-porti-sbarca-a-olbia-ma-nessuno-le-chiede-i-documenti-1.40039392)

    OLBIA. Tampone negativo e autocertificazione in mano, pronta per affrontare i maxi controlli anti-Covid annunciati dal governatore Christian Solinas al porto. Ma quando è sbarcata all’Isola Bianca dalla nave Grimaldi partita da Livorno, nessuno le ha chiesto un solo documento. Un’imprenditrice olbiese è rientrata ieri mattina dalla penisola dopo un viaggio di lavoro. «Sono arrabbiata – racconta – perché io da sarda ho seguito tutta la procedura per tornare a casa mia in sicurezza e ho dovuto insistere perché allo sbarco mi venissero controllati i documenti». La donna racconta nei dettagli il viaggio di rientro a casa da Livorno.

    «Prima di imbarcare ho scaricato l’app Sardegna sicura, ho fatto la registrazione e anche il tampone – spiega –. Allo sbarco a Olbia pensavo di trovare dei controlli in stile militare e invece? Nulla di nulla. Ci hanno fatto sistemare su quattro file di macchine. Ho pensato: bene, che organizzazione. Io avevo tutti i fogli in mano, avevo fatto perfino le fotocopie. Si è avvicinata una guardia giurata che mi ha misurato la temperatura sulla fronte con il termolaser. E mi ha detto di andare, che la fila doveva scorrere».

    • marzo 18, 2021 alle 7:10 PM

      A.N.S.A., 18 marzo 2021
      Covid: casi e ricoveri in aumento nella Sardegna bianca.
      Nuovi contagi sono 121, +7 in ospedali e si registra un decesso. (https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2021/03/18/covid-casi-e-ricoveri-in-aumento-nella-sardegna-bianca_365d1bda-c035-48a7-9763-4614662c3d98.html)

      Con i nuovi 121 casi Covid di oggi (ieri erano 92), la Sardegna corre sul filo del rasoio della fascia bianca. In totale sono stati eseguiti 889.758 tamponi, per un incremento complessivo di 3.631 test rispetto al dato precedente con un tasso di positività che sale al 3% (0,7% la rilevazione precedente).

      Si registra un nuovo decesso (1.201 in tutto).

      Sono invece 170 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+7), mentre sono 28 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.615. I guariti sono complessivamente 28.646 (+126), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 185. Sul territorio, dei 42.845 casi positivi complessivamente accertati, 10.538 (+54) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.807 (+16) nel Sud Sardegna, 3.536 (+2) a Oristano, 8.436 (+12) a Nuoro, 13.528 (+37) a Sassari.

  5. marzo 18, 2021 alle 12:53 PM

    da Il Fatto Quotidiano, 18 marzo 2021
    Pasqua, allarme per l’assalto alle seconde case: Alto Adige e Campania bloccano spostamenti. Cede anche Solinas: la Sardegna chiude.
    Le regioni e città a vocazione turistica sul piede di guerra contro il rischio di aumento dei contagi portati dai “turisti” delle seconde case. In Toscana parte l’appello dei sindaci delle Valli Etrusche: “Proprietari, non venite”. In Sardegna alla fine arriva l’ordinanza: la petizione per bloccare gli arrivi a quota 35mila firme: https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/03/18/pasqua-allarme-per-lassalto-alle-seconde-case-alto-adige-e-campania-bloccano-spostamenti-la-sardegna-intensifica-i-controlli-ma-chiude/6136755/

    • Pietro Pirredda Arzachena
      marzo 22, 2021 alle 9:33 PM

      È inutile che si facciano ordinanze riparatorie quando la norma base (decreto legge e dpcm ) consentono lo spostamento al di fuori delle necessità.
      Adesso c’è gente che si inventa scuse per raggiungere la seconda casa….
      Si fa mandare la lettera dalla ditta che sta facendo lavori o altre scuse assurde….
      I controlli non possono raggiungere tutti.
      Arzachena è piena di gente di fuori perché è arrivata tempo addietro….
      I bar e pub la sera sono pieni con musica alta e gente che balla. Alcune case di campagna le sere hanno gazebo e svariate macchine parcheggiate per feste di compleanno….quindi se non ci si rende conto che ci dobbiamo auto limitare autonomamente c’è solo la possibilità di chiudere tutto ….

  6. Mara machtub
    marzo 18, 2021 alle 4:53 PM

    Solinas avrà altre morti sulla coscienza. No, scordavo, NON ha una coscienza. Subirà solo attacchi verbali, qualche insulto sul web e tutto finirà a tarallucci e vino. Oppure a Mojito. Di petizioni ne girano tre. Le ho firmate tutte, con l’impressione che non serviranno a nulla. Anche chi non controlla a dovere avrà morti sulla coscienza. E vivrà lo stesso felice e contento. Amen.

  7. Donatella
    marzo 19, 2021 alle 10:58 am

    Buongiorno, i controlli per contrastare il contagio da Covid sono quasi inesistenti anche dalle mie parti e siamo arancioni e si sfiora il rosso con tanti comuni già in rosso, la meravigliosa isola di Sardegna Bianca in mezzo al Mare Mediterraneo, per restare tale aveva bisogno di un blocco totale degli ingressi , basta far partire solo chi ha il certificato di vaccinazione anticovid oppure il tampone negativo eseguito entro le 48 ore prima dell’imbarco e stare in quarantena fino alla negatività di un tampone eseguito al 10 giorno dal primo tampone, ma queste logiche immediate, per gli amministratori non funzionano. Così fan tutti….per le l’Isola Bianca, vista come il rifugio dei peccatori….purtroppo , senza provvedimenti logici, la situazione è pericolosa e bisogna che gli abitanti stiano molto attenti al distanziamento e aderire alla vaccinazione appena possibile.

  8. marzo 19, 2021 alle 6:15 PM

    A.N.S.A., 19 marzo 2021
    Covid: oltre un milione di morti in Europa.
    In Italia solo oggi 386. Sono 25.735 i positivi, su 364.822 i test, il tasso positività stabile al 7%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/19/rezza-raddoppiare-ritmo-vaccinazioni-da-aprile-si-puo-diretta_e0f5d99d-8a19-4d5f-9cef-ed92c89779e5.html

    ———————–

    Covid: 25.735 positivi, vittime 386. Sono 364.822 i test, il tasso positività stabile al 7%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/19/rezza-raddoppiare-ritmo-vaccinazioni-da-aprile-si-puo-diretta_e0f5d99d-8a19-4d5f-9cef-ed92c89779e5.html

    ————–

    Iss, bozza: ‘Rischio resta alto in 10 Regioni, 11 moderato.
    E’ necessario continuare a mantenere “rigorose misure di mitigazione nazionali”: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/03/19/iss-bozza-rischio-resta-alto-in-10-regioni-11-moderato_f17743c2-59a3-43ac-856e-86e97b0562a4.html

  9. marzo 20, 2021 alle 6:03 PM

    A.N.S.A., 20 marzo 2020
    No Mask e No Vax in piazza a Torino, 30 multati.
    Manifestazione non autorizzata in centro città: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/03/20/no-mask-e-no-vax-in-piazza-a-torino-30-multati_95fdd450-0106-4735-a5a2-d27dbad58fec.html

    ————————-

    Covid: 23.832 positivi, vittime 401.
    354.480 test, tasso positività stabile al 6,7%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/alimentazione/2021/03/20/covid-23.832-positivi-vittime-401-_6b670dac-f91d-4bca-bca2-efb5a79a7291.html

    ———————————-

    Vaccini: Hancock, in Gb immunizzati metà degli adulti.
    ‘Una storia di successo nazionale, via d’uscita dalla pandemia’: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2021/03/20/vaccini-hancock-in-gb-immunizzati-meta-degli-adulti_a5575c4d-29ad-4a26-a534-6509f2fb9175.html

  10. marzo 21, 2021 alle 6:56 PM

    A.N.S.A., 21 marzo 2021
    Covid: 20.159 positivi, 300 le vittime.
    Il tasso di positività risale al 7,2%. Quasi 3.500 persone ricoverate in terapia intensiva: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/21/covid-20.159-positivi-300-vittime_d537932c-1494-4979-8160-db7cc23df887.html

  11. marzo 22, 2021 alle 8:02 PM

    A.N.S.A., 22 marzo 2021
    Covid: 13.846 positivi, 386 le vittime. Tasso positivi su all’8,1%.
    Agenas: ricoveri tornano sopra la soglia di allerta del 40%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/22/covid-ricoveri-tornano-sopra-la-soglia-di-allerta-del-40_1b0b4018-03ae-4404-ba11-5b12df72398b.html

    ———————-

    Il piano vaccini non decolla, Draghi vede Figliuolo e Curcio.
    Resa dei conti in Lombardia, Fontana rimuove il cda di ‘Aria’: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/03/22/il-piano-vaccini-non-decolla-draghi-vede-figliuolo-e-curcio_c5bb585d-7366-4859-9698-d6ace19e39fe.html

    —————————

    La Germania prolunga il lockdown fino al 18 aprile.
    C’è l’accordo tra il governo e i Laender. I morti nel mondo superano quota 2,7 milioni: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2021/03/21/bild-merkel-punta-ad-estendere-il-lockdown-ad-aprile_6d4c083d-d17c-4b8b-80f7-6c4d8a05193c.html

  12. marzo 23, 2021 alle 6:44 PM

    A.N.S.A., 23 marzo 2021
    Covid: 18.765 positivi, 551 vittime.
    Sono 335.189 i test, il tasso positività cala al 5,6%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/23/covid-18.765-positivi-551-vittime-_bdf5e3e0-10a1-4976-9e93-8230601e26c2.html

    ——————

    Covid: Gb, 5000 sterline a chi cerca di partire senza motivo.
    Diventa legge il divieto di viaggio dal Regno, con maximulte: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2021/03/23/covid-gb-5000-sterline-a-chi-cerca-di-partire-senza-motivo_c12c55c0-cae4-475e-9264-da42fbbce771.html

  13. marzo 24, 2021 alle 6:24 PM

    A.N.S.A., 24 marzo 2021
    Covid: risalgono i positivi, sono 21.267, le vittime 460.
    I casi totali da inizio epidemia sono 3.440.862. Il tasso di positività sale al 5,8%, 300 ingressi in rianimazione in 24 ore: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/24/covid-risalgono-i-positivi-sono-21.267-le-vittime-460-_2576f2c8-08f4-41a1-9698-f6b70c6115f5.html

  14. marzo 25, 2021 alle 6:21 PM

    A.N.S.A., 25 marzo 2021
    Covid: 23.696 positivi, 460 vittime. Tasso di positività sale al 6,8%.
    Sono 349.472 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/25/covid-gimbe-iniziano-a-calare-nuovi-casi-48-in-7-giorni_d51c1d5e-b888-4481-a72b-e08adbe2b7bd.html

  15. marzo 26, 2021 alle 5:57 PM

    A.N.S.A., 26 marzo 2021
    Covid, quasi 24 mila contagi in un giorno e 457 morti.
    Il tasso di positività resta invariato al 6,8%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/26/scende-rt-nazionale-a-1.08_b2f265a6-1f65-4464-8850-ca0a30f40a03.html

    ________________________

    Covid: Italia chiusa fino a maggio. Altre 3 Regioni in rosso.
    Lazio arancione. Lega insiste, dopo Pasqua riaprire. Draghi cauto: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/03/25/attesa-per-dati-monitoraggio-week-end-sara-blindato_0493b275-67fd-42a8-9ac0-8fbea635bec7.html

    _____________________________________

    Vaccinati in Italia solo il 23,5% degli over 80.
    Il 48,7% ha ricevuto la prima dose. Otto Regioni ne hanno vaccinato meno del 20%. (https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2021/03/26/solo-235-degli-over-80-vaccinati-in-italia-_41c8d2e0-c581-4b72-bd28-598f91a94c87.html)

    In Italia sono stati finora vaccinati (compreso il richiamo) 983.320 ultraottantenni, pari al 23,52% di questa fascia di popolazione, secondo i nuovi dati pubblicati sul sito governo.it e aggiornati alle 8 di stamani. Gli over 80 che hanno ricevuto la prima dose sono 2.173.782, il 48,74%.

    In Italia 8 Regioni hanno finora vaccinato (con due dosi) meno del 20% degli ultraottantenni, secondo i nuovi dati pubblicati sul sito governo.it.

    Si tratta di Sardegna 6,32%, Toscana 10,47%, Calabria 13,03%, Umbria 16,57%, Lombardia e Puglia 17,28%, Sicilia 17,86% e Abruzzo 18,49. Al capo opposto della classifica ci sono, in testa, la Provincia autonoma di Trento con il 41,37% degli over 80 vaccinati e la Provincia autonoma di Bolzano (35,73%). Tra le Regioni la migliore è la Basilicata con il 34,88%, poi l’Emilia Romagna con il 30,18%. Tra le altre regioni il Lazio è al 27,56%, il Veneto al 21,03%, il Piemonte al 21,97%.

    Al via da oggi l’operazione trasparenza de Governo che ha messo on line i dati sull’utilizzo dei vaccini e la loro distribuzione, consultabili sul sito della presidenza del Consiglio per Regione e categoria.

    Per quanto riguarda docenti e insegnanti in Italia, sono stati finora vaccinati con due dosi 5.599 componenti del personale scolastico, pari ad appena lo 0,87% del totale, secondo i nuovi dati pubblicati sul sito governo.it. Ad aver ricevuto la prima dose in questa categoria sono stati invece 874.810 soggetti, pari al 56,56% del totale. La Valle d’Aosta è riuscita a vaccinare con richiamo il 12,60% del personale scolastico, mentre tutte le altre Regioni non arrivano nemmeno all’1%, tranne la Campania che ha vaccinato l’1,02% del totale.

    In Italia è stato finora vaccinato (con due dosi) appena l’1,62% degli over 70 (tra i 70 e i 79 anni), pari a 96.312 persone, secondo i nuovi dati sulla campagna vaccinale pubblicati sul sito governo.it. Hanno invece ricevuto la prima dose in questa fascia d’età il 5,64% del totale, pari a 352.227 soggetti. La Regione che ne ha vaccinati con richiamo di più è la Valle d’Aosta con il 2,76%, sul fondo della classifica la Puglia con lo 0,99%.

  16. marzo 27, 2021 alle 9:48 PM

    A.N.S.A., 27 marzo 2021
    Covid, in 24 ore 23.839 positivi, 380 le vittime.
    Speranza: ‘Campagna vaccinazioni è la priorità del Paese’. Figliuolo: ‘Fare di più insieme’: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/27/speranza-campagna-vaccinazioni-e-priorita-del-paese_d186810a-c518-419e-a03f-c825041c9dea.html

  17. marzo 28, 2021 alle 11:52 am

    A.N.S.A., 28 marzo 2021
    Covid: Messico paese con più morti in rapporto a abitanti.
    Bilancio rivisto al rialzo del 60%, in tutto 321 mila vittime: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/03/28/covid-messico-paese-con-piu-morti-in-rapporto-a-abitanti-_de383bfa-509e-4cc5-b77c-345c266910bb.html

    ———————————

    Covid: 19.611 positivi, 297 le vittime.
    272.630 test, tasso positività sale al 7,2%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/28/covid-19.611-positivi-297-le-vittime-_9f58376c-9399-4161-b7ea-1d3ae9444acd.html

  18. marzo 30, 2021 alle 6:47 PM

    A.N.S.A., 30 marzo 2021
    Covid: 16.017 positivi, 529 vittime.
    Iss, variante UK all’86,7%, 4% casi da quella brasiliana: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/30/covid-dati-casi-terapie-intensive-_c8e2955e-9665-40da-8427-3e47791ee3d2.html

  19. aprile 1, 2021 alle 10:47 PM

    A.N.S.A., 1 aprile 2021
    Covid: 23.649 positivi, 501 vittime. Tasso di positività al 6,6%.
    Toti, province Imperia e Savona rosse fino all’11 aprile: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/04/01/vaccini-zone-rosse-dati-positivi_9d00dab0-e7ea-42ad-9cec-ddc0abafa00c.html

  20. aprile 3, 2021 alle 1:01 PM

    A.N.S.A., 2 aprile 2021
    Covid: 21.932 positivi, 481 vittime. 331.154 test, tasso positività stabile al 6,6%.
    In 14 Regioni le terapie intensive sopra la soglia critica. Rt nazionale scende a 0,98: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/04/02/rt-nazionale-scende-a-098-incidenza-a-232-ogni-100-mila_695bf353-2075-4e01-b528-1f4c492b1424.html

  21. aprile 5, 2021 alle 7:30 PM

    A.N.S.A., 5 aprile 2021
    Covid: 10.680 positivi, 296 vittime. Ma con soli 102.795 tamponi.
    I dati del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/04/05/covid-10.680-positivi-296-vittime.-ma-con-soli-102.795-tamponi_ec5ae33c-0d7c-409c-b6b6-9e8a2ada3c74.html

  22. aprile 6, 2021 alle 2:46 PM

    conseguenze nefaste.

    A,N.S.A., 6 aprile 2021
    Istat, a febbraio 945mila occupati in meno in un anno.
    Tasso occupazione al 56,5%. Lavoratori stabili su gennaio. Tasso di disoccupazione febbraio al 10,2%: https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2021/04/06/istat-a-febbraio-945mila-occupati-in-meno-in-un-anno_2af0c455-19fd-4259-b73e-030aa21f82cb.html

  23. aprile 7, 2021 alle 2:46 PM

    record in Brasile, grazie al presidente Bolsonaro.

    A.N.S.A., 7 aprile 2021
    Covid: record di morti in Brasile, 4.195 in 24 ore.
    I contagi sono stati quasi 87 mila, oltre 13 milioni in totale. (https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/04/06/covid-record-di-morti-in-brasile-4.195-in-24-ore_8b6c7e1f-387a-4303-931d-6e4a08ea8141.html)

    Ancora un tragico record di vittime di Covid-19 in Brasile. Nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 4.195 morti e 86.979 contagi.

    Lo rivela il Consiglio nazionale delle segreterie di salute (Conass). E’ la prima volta in Brasile che in un giorno si superano i 4 mila morti. Il bilancio totale sale a 336.947 vittime a fronte di 13.100.580 casi accertati dall’inizio della pandemia.

    • Mara machtub
      aprile 7, 2021 alle 4:42 PM

      Il presidente Bolsonaro è un folle. Dovrà rispondere di procurata strage davanti ai suoi concittadini, non appena questi si risveglieranno e lo metteranno in catene. Spero presto.
      Proprio oggi su Reuters la terribile situazione brasiliana è così descritta:
      “It’s a nuclear reactor that has set off a chain reaction and is out of control. It’s a biological Fukushima,”
      Credo che non serva traduzione. Come non serve ricordare qui il genocidio dei nativi e la distruzione delle foreste, se ne parla ogni giorno senza che quasi nessuno muova un dito.
      Povero Brasile, uno dei luoghi più ricchi e belli della terra massacrato da avidità e incommensurabile ignoranza.

  24. aprile 7, 2021 alle 2:48 PM

    A.N.S.A., 7 aprile 2021
    Covid: 7.767 positivi, 421 vittime. Con appena 112.962 test.
    I dati del ministero della Salute: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/04/06/covid-7.767-positivi-421-vittime.-con-appena-112.962-test_2fa67c89-e5b7-4147-879a-40ddff4919a2.html

    ————————

    Poche dosi e caso AstraZeneca, oggi 1,5 milioni di vaccini Pfizer alle Regioni. Superati i 3 milioni di guariti.
    “Cominciamo dai guariti”, iniziava i suoi briefing l’anno scorso l’allora capo della Protezione cive Angelo Borrelli. Tra le poche notizie positive nell’emergenza Covid in Italia c’è il superamento della soglia dei 3 milioni di guariti: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/04/06/poche-dosi-e-caso-astrazeneca-oggi-15-milioni-di-vaccini-pfizer-alle-regioni.-superati-i-3-milioni-di-guariti_aa747eb5-9853-4be8-8d83-0cf163a62cd1.html

  25. aprile 8, 2021 alle 6:19 PM

    A.N.S.A., 8 marzo 2021
    Covid: 17.221 positivi, 487 vittime tasso positività al 4,7%.
    362.162 test, tasso positività stabile al 4,7%. -20 terapie intensive, -465 ricoveri: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/04/08/astrazeneca-circolare-alle-regioni-basso-rischio-per-gli-anziani_2900b9fe-0aee-4336-a207-17bbee5fae62.html

  26. aprile 9, 2021 alle 10:52 am

    parole sante.

    A.N.S.A., 9 aprile 2021
    Draghi: ‘Con che coscienza si salta la fila? Al lavoro per riaprire in sicurezza’.
    Il premier: ‘Prossime settimane per riaprire, non per chiusure’: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2021/04/08/draghi-conferenza-stampa-alle-18_d120c29f-7472-4260-894e-3fb9bac090db.html

    ____________________________________

    da L’Unione Sarda, 9 aprile 2021
    LA STORIA. Cagliari, 88enne con diverse patologie si rivolge al Tribunale per essere vaccinata.
    I legali della donna hanno depositato un’istanza ex articolo 700, procedura d’urgenza in cui si chiede al Tribunale di ordinare alla Regione l’immmediata somministrazione: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2021/04/08/cagliari-88enne-con-diverse-patologie-si-rivolge-al-tribunale-per-136-1135446.html

  27. aprile 9, 2021 alle 10:33 PM

    ecatombe

    A.N.S.A., 9 aprile 2021
    Covid: 18.938 nuovi contagi, 718 vittime. Il tasso di positività sale al 5,2%.
    Rezza: ‘Oggi sono 460 i decessi’. Brusaferro: ‘L’Italia ha raggiunto un plateau, la decrescita è lenta’: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/04/09/covid-la-conferenza-stampa-iss_d7f4da7f-b494-4635-a4d0-87f25067726f.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: