Fase 1,5. Forse l’Italia si riprende.


Domenica 26 aprile 2020 uno stanco e un po’ incespicante Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha spiegato a decine di milioni di Italiani la cosìddetta “fase 2” del contrasto alla pandemia di coronavirus COVID 19 in Italia.

Ha presentato le disposizioni del D.P.C.M. 26 aprile 2020.

E’ vero, si tratta della peggiore pandemia dei tempi moderni a livello mondiale – 2.810.325 casi confermati nel mondo dall’inizio dell’epidemia, 193.825 morti al 27 aprile 2020, dati O.M.S. – dei peggiori giorni della nostra Repubblica dal secondo dopoguerra, tuttavia, dopo  circa due mesi di isolamento sociale ed economico, non siamo alla “fase 2”, al massimo siamo alla “fase 1,5”.

chiusura negozio per contrastare la diffusione del coronavirus COVID 19 (marzo 2020)

Gli Italiani, a tutte le età, in stragrande maggioranza, hanno seguito e partecipato alla lotta quotidiana alla nuova peste con determinazione e grande spirito di sopportazione.

Isolamento, chiusura delle attività lavorative, chiusura delle scuole, gravi carenze di sostegno sanitario, contagi nelle strutture ospedaliere, morti in solitudine, quando non in abbandono, inefficienze e disastri, coraggio e pavidità, caporali e sergenti, misteri e silenzi.

Le nuove disposizioni riaprono ben poco, con lentezza, pur quando moltissime attività industriali hanno riaperto da tempo con semplici autocertificazioni, anche in zone dove sono centinaia le vittime giornaliere.

Scuole chiuse, riapriranno a settembre, con studenti e docenti assistiti fondamentalmente dalla buona volontà personale e dall’italico stellone.

Difficoltà interpretative tanto banali quanto pesanti, come quelle inerenti il significato di “congiunti”, che, a partire dal 4 maggio, potranno incontrarsi.  Gli unici congiunti formalmente individuati nel diritto italiano sono quelli a cui si può prestare assistenza in caso di fatti di terrorismo,  pur non essendo punibili (art. 307 cod. pen.).

O nette chiusure come quelle verso la celebrazione di messe e altri riti religiosi, tanto incomprensibili quanto le regole sulle distanze sociali sarebbero rispettate in presenza di chiese con centinaia o migliaia di metri quadrati a disposizione.

Milano, Duomo. E’ un po’ grande, parecchi fedeli possono assistere ai riti ben distanziati.

Riapertura delle sale scommesse – fondamentale in un momento di disastro economico-sociale come questo – e chiusura di chiese, sinagoghe, moschee.  Davvero geniale da parte di un Governo presieduto da un docente di diritto e avvocato che non ha perso occasione per sbandierare il fatto privatissimo della devozione a Padre Pio.

La stragrande maggioranza degli Italiani, con profondo senso dello Stato e della collettività, così come ha applicato le misure contro la nuova peste, comprende le immani difficoltà di chi governa in momenti così difficili, complessi e non prevedibili.

Cagliari, Via della Pineta deserta (apr. 2020)

Ma merita anche qualcosa in più.  

Merita di non crepare di fame, per esempio, nei tempi attuali e nei tempi futuri.

C’entrano sicuramente egoismi e slanci europei, ignoranza, ipocrisia e pregiudizi dei nostri cugini del Vecchio Continente, ma c’entra soprattutto la capacità governativa di discernere situazioni molto diverse, che dovrebbero essere gestite in modo diverso.

Osservatorio nazionale sulla salute nelle regioni italianeproiezione azzeramento contagi coronavirus COVID 19

Per capirci, in Italia, al 27 aprile 2020 (ore 18.00), ufficialmente risultano 105.813 contagiati, 26.977 deceduti, 66.624 guariti: i 73.479 contagiati in Lombardia sono lo 0,73% dei 10.060.574 residenti (all’1 gennaio 2019, dati ISTAT), i 25.098 contagiati in Piemonte sono lo 0,57% dei 4.356.406 residenti (all’1 gennaio 2019, dati ISTAT), mentre i 366 contagiati in Basilicata sono lo 0,06% dei 562.869 residenti (all’1 gennaio 2019, dati ISTAT) o i 1.283 contagiati in Sardegna sono pari allo 0,07% dei 1.639.591 residenti (all’1 gennaio 2019, dati ISTAT).

A dati diversi, per il principio di proporzionalità delle misure giuridiche di contrazioni delle libertà personali (art. 13 cost.), di circolazione (art. 16 cost.) e lavorative (art. 41 cost.), dovrebbero conseguire discipline diverse, con i medesimi criteri di sicurezza sanitaria.

Altrimenti vada il Presidente Conte a spiegare al barbiere di Castelluccio Superiore (PZ) che la sua attività non può riaprire perche il pericolo sanitario nel suo salone è come quello del salone del barbiere di Nembro (BG), dove, purtroppo, nel mese di marzo 2020 è stato registrato il 1000% in più dei decessi avvenuti nel marzo 2019.

In parole povere, a realtà diverse, misure diverse.

E non dovrebbe essere un semplice atto amministrativo (qual è il D.P.C.M.), ma dovrebbe essere il Parlamento ad occuparsene, prima che da emergenza sanitaria si passi a disastro economico-sociale.

Stefano Deliperi, Gruppo d’intervento Giuridico onlus

decalogo coronavirus COVID 19 (Ministero della Salute)

qui l’indicazione grafica del progressivo contagio da coronavirus COVID 19 in Italia (dati Protezione civile, Ministero della Salute, ISTAT)

qui il decreto – legge 25 marzo 2020, n. 19

qui il decreto – legge 17 marzo 2020, n. 18Allegato 1Tabella ATabella B

qui il D.P.C.M. 26 aprile 2020

qui il D.P.C.M. 10 aprile 2020

qui il D.P.C.M. 1 aprile 2020

qui il D.P.C.M. 22 marzo 2020

qui il D.P.C.M. 11 marzo 2020

qui il D.P.C.M. 9 marzo 2020

qui il D.P.C.M. 8 marzo 2020

incudine e martello

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. G.Maiuscolo
    aprile 28, 2020 alle 8:52 am

    (…) “Le nostre esistenze si svolgono
    secondo leggi antiche ed immutabili, secondo una loro cadenza uniforme e antica. I
    sogni non si avverano mai e non appena li vediamo spezzati, comprendiamo a un
    tratto che le gioie maggiori della nostra vita sono fuori della realtà. Non appena li
    vediamo spezzati, ci struggiamo di nostalgia per il tempo che fervevano in noi. La
    nostra sorte trascorre in questa vicenda di speranze e di nostalgie. (…)
    Ma era quello il tempo migliore della mia vita e solo adesso che m’è
    sfuggito per sempre, solo adesso lo so.”
    Natalia Ginzburg, Le piccole virtù, Einaudi

    Queste parole mi sono state “regalate” dal bravo G. Romagnoli che nella sua rubrica quotidiana, su “la Repubblica”, suggerisce la lettura di “Inverno in Abruzzo” della Ginzburg, appunto. Illuminante. Io lascio l’invito a voi, se gradite.

    Ho letto con molta attenzione il post di oggi del sito. Vi sono espressi concetti importanti, soprattutto utili.
    Quel che, personalmente, mi sconcerta è che, per quanto ci si documenti, per quanto ci si informi e ci si tenga al passo con le necessarie informazioni, ma non solo per affrontare quest’emergenza, parlo in generale, ogni tipo di informazione e ogni genere di dato, anche “sacramentato” da decreti o da certificazioni ufficiali, ebbene, ogni dato dicevo, ogni informazione, alla fine…potrebbero non corrispondere ad una veritiera descrizione della realtà; parlo di quella vera, non presunta o immaginata.

    Leggasi ( se volete), oggi, sul Corriere, l’articolo della Gabanelli sui “ Morti Covid, tutte le bugie in Europa. Ecco i dati Reali” di Milena Gabanelli e Simona Ravizza.
    Da restare senza parole.

    Ogni giorno si fa qualche passo in avanti e due indietro…
    Buona giornata a tutti, nel sorriso.💖

  2. aprile 28, 2020 alle 10:09 am

    favole e realtà.

    da Il Corriere della Sera, 28 aprile 2020
    DATA ROOM. Morti Covid, tutte le bugie in Europa. Ecco i dati reali. (Milena Gabanelli, Simona Ravizza): https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/morti-covid-tutte-bugie-dell-europa-ecco-dati-reali/1c28ca00-88b3-11ea-96e3-c7b28bb4a705-va.shtml

    ______________________________

    da Sky TG 24, 27 aprile 2020
    Coronavirus, dal 4 maggio via alla fase 2: date e calendario della ripartenza.
    La ripresa sarà articolata in tre fasi, che partiranno dal 4 maggio, dal 18 maggio e dal 1° giugno. Sarà possibile andare a trovare i parenti. Gli ultimi a riaprire bar e ristoranti. Il tutto nel rispetto delle norme di sicurezza, con distanziamento e mascherine: https://tg24.sky.it/cronaca/2020/04/27/coronavirus-italia-fase-2-calendario-date.html

    ________________________

    A.N.S.A., 28 aprile 2020
    Coronavirus, Conte per la prima volta a Milano, Bergamo e Brescia.
    Il premier: ‘Rifarei tutto uguale’: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/04/27/coronavirus-conte-in-serata-a-milanobergamo-e-brescia_72402552-0138-4e9a-a474-3583f1c4e299.html

    ————–

    Coronavirus: Italia verso la Fase 2, ok alle visite ai congiunti, compresi fidanzati e ‘affetti stabili’.
    Fontana: ‘Vanno chiarite molte cose’. Bellanova: ‘Ci aspettavamo più coraggio’: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/04/27/coronavirus-litalia-verso-la-fase-2-fra-cautele-e-polemiche_1faa2a81-9e44-4e67-b733-0e0e0dc1177e.html

    ————————

    27 aprile 2020
    Coronavirus, torna a calare il numero dei malati, 290 in meno rispetto a domenica.
    Aumentano anche i guariti, con un incremento rispetto a domenica di 1.696: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/04/24/coronavirus-torna-a-calare-il-numero-dei-malati-290-in-meno-rispetto-a-ieri_37429966-98aa-4a3b-b056-6bce160d9032.html

    —————-

    Negli Usa 55.000 morti di Covid, come nella guerra del Vietnam.
    L’Oms avverte: siamo lontani dalla fine della pandemia: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/04/26/usa-2.494-vittime-coronavirus-in-24-ore_88487e36-7d1f-4036-b039-818f67b4a92b.html

    ——————-

    Wp, Trump ignorò allarmi coronavirus.
    Briefing agenzie di intelligence ne parlavano già da gennaio: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/04/28/wp-trump-ignoro-allarmi-coronavirus_82ccc1b3-3315-41cd-b886-c249e30d8e96.html

    ———————

    Coronavirus: Boris Johnson riappare in pubblico. In Norvegia riaprono le elementari e i parrucchieri.
    Primo discorso da Downing Street dopo la guarigione. Il Regno Unito ‘inizia a invertire la tendenza’ nella lotta contro la pandemia. La Nuova Zelanda dichiara vinta la battaglia contro il Covid-19: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/04/27/coronavirus-boris-johnson-riappare-in-pubblico.-in-norvegia-riaprono-le-elementari_dd5d5705-3901-4812-aeac-7687ecbcd134.html

  3. capitonegatto
    aprile 28, 2020 alle 10:45 am

    Non mi piace l’inizio ” stanco e incespicante ” , si spieghi a cosa servono questi aggettivi e qual’era il fine. Fase 1,5 non esiste , esiste solo una fase in cui cautamente si riprende. E’ vero che molte attivita’ , non comprese tra quelle essenziali, sono aperte con il silenzio assenso !! , poi vedremo i risultati . Sembra voler spaccare il capello in 4 quando si parla della visita ai congiunti, innescando dichiarazioni giornalistiche di confusione, arcigay !!
    Chiese chiuse , apriti cielo , problema N^1, 26000 morti , ma i vescovi “attaccano Conte con durezza ” I cristiani , in questo momento ancora pieno di pericoli , possono pregare dove vogliono, e chi deve ricevere lo fara’. Riapertura sale scommesse, sbagliato.
    Ora si muore di Virus , e gli aiuti dati da molti enti a chi aveva bisogno , non credo abbiamo fatto morire di fame nessuno. Il barbiere ovunque si trovi deve rispettare le regole, visto che potrebbe operare su un asintomatico. Il PDCM e’ l’unico strumento agile e tempestivo , e il parlamento si sarebbe impantanato al primo comma.

    • aprile 28, 2020 alle 10:48 am

      ”stanco e incespicante” vuol dire “stanco e incespicante”, basta aver visto la conferenza stampa in diretta per essersene resi conto.

      Stefano Deliperi

      • capitonegatto
        aprile 28, 2020 alle 12:29 pm

        Se vedo una persona qualunque stanca e incespicante , non gli dico “sei stanco e incespicante “, ma cerco di rincuorarlo e dargli una mano per sorreggerlo.

      • aprile 28, 2020 alle 12:35 pm

        e quindi?

      • G.Maiuscolo
        aprile 28, 2020 alle 1:46 pm

        Su Dottori, gli faccia “cara cara”… a Conte.
        Ahahahahahah… ( mi perdoni l’irriverenza, ma il sito è troppo divertente, al di là delle tematiche serie che affronta)
        🤣

      • Roberto
        aprile 28, 2020 alle 2:44 pm

        Anch’io l’ho visto “Stanco e incespicante”, ha lavorato più Lui in questi tre mesi che tutti i vari “Governanti” in 20 anni. 😉

      • aprile 28, 2020 alle 3:01 pm

        ..su questo ci sono pochi dubbi 😉

  4. aprile 28, 2020 alle 10:45 am

    costui ha ancora l’impudenza di parlare, non basta il disastro combinato ai danni dei lombardi.

    da L’Unione Sarda, 28 aprile 2020
    LE DICHIRAZIONI. Fontana: “Serve cautela, il virus non è solo in Lombardia”. E cita la Sardegna.
    Il governatore lombardo è contrario a riaprire prima il sud Italia. (https://www.unionesarda.it/articolo/news/italia/2020/04/28/fontana-serve-cautela-il-virus-non-e-solo-in-lombardia-e-cita-la-137-1013042.html)

    Che il Sud debba riaprire perché il grosso dei contagi è in Lombardia non trova d’accordo il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, convinto che ci si debba muovere insieme.

    “Io credo che la cosa debba essere valutata con attenzione, il virus è ovunque, non soltanto in Lombardia, c’è anche per esempio in Sardegna”, ha dichiarato alla trasmissione tv “Mattino 5”.

    Occorre, dunque, “andare cauti ovunque”, ha spiegato.

    Secondo Fontana, “ci sono delle realtà che possono essere modificate come l’apertura di un eventuale bar in un paesino del sud, ma le interconnessioni in Italia sono tali che non si può pensare che la vita inizi da una parte e da un’altra sia ferma”. “E’ importante capire tutti che fintantoché non ci sarà un vaccino o una medicina dovremo convivere con il virus”, ha infine concluso il governatore.

  5. aprile 28, 2020 alle 12:06 pm

    da Il Fatto Quotidiano, 28 aprile 2020
    Fase 2, Papa Francesco sconfessa la Conferenza episcopale italiana e sostiene la linea di Conte: “Prudenza e obbedienza alle disposizioni”.
    A Bergoglio sono bastate poche parole, all’inizio della sua messa mattutina a Casa Santa Marta, per dissociarsi totalmente dal duro scontro tra la Conferenza episcopale e il governo: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/28/fase-2-papa-francesco-sconfessa-la-conferenza-episcopale-italiana-e-sostiene-la-linea-di-conte-prudenza-e-obbedienza-alle-disposizioni/5784404/

    —————-

    27 aprile 2020
    Coronavirus, tra Cei e governo rapporti ai minimi storici: fallito il dialogo, ora i vescovi vanno allo scontro (col via libera del Vaticano).
    Il divieto di celebrare messa con i fedeli confermato anche durante la Fase 2 ha provocato le ira della Conferenza episcopale italiana, che ha diramato un durissimo comunicato stampa dopo l’ok della Segreteria di Stato vaticana. E’ il segnale che la trattativa con Palazzo Chigi è naufragata. Era da decenni che non si vedeva una spaccatura così netta tra le due sponde del Tevere. (Francesco Antonio Grana): https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/27/coronavirus-tra-cei-e-governo-rapporti-ai-minimi-storici-fallito-il-dialogo-ora-i-vescovi-vanno-allo-scontro-col-via-libera-del-vaticano/5783056/

    ———————-

    26 aprile 2020
    Coronavirus, no alle messe: i vescovi contro il governo. “Libertà di culto violata”. Palazzo Chigi: “Protocolli già nei prossimi giorni”.
    Una nota della Conferenza episcopale ricorda il dialogo di queste settimane con il governo: “La Chiesa esige di poter riprendere la sua azione pastorale”. A spingere per una soluzione anche l’uscita polemica della ministra renziana Bonetti e gli interventi dei capigruppo del Pd Marcucci e Delrio. Ma gli esperti del Comitato scientifico: “Criticità ineliminabili”: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/26/coronavirus-no-alle-messe-i-vescovi-contro-il-governo-liberta-di-culto-violata-palazzo-chigi-protocolli-gia-nei-prossimi-giorni/5782911/

    • Mara machtub
      aprile 29, 2020 alle 9:51 pm

      Forse ai Vescovi interessa poco quante persone moriranno… tanto se ne andranno in Paradiso. E’ più importante non perdere fedeli.
      Papa Francesco è un GRANDE. Più assediato di Stalingrado, non solo resiste, ma con poche parole li sotterra tutti.
      Lo dice un’atea convinta!

  6. Roberto
    aprile 28, 2020 alle 12:17 pm

    Per me, la cosa più importante adesso è poter uscire di casa, poter fare una passeggiata, andare a vedere il mare, poter vedere mia madre, senza incorrere in una sanzione, anche perché non posso permettermi di pagare una multa.
    Bisogna ripartire ma con tutte le cautele del caso, riprenderci la libertà ma senza rischiare, perché una ricaduta adesso sarebbe una cosa molto pericolosa per tutti. Siamo in questa situazione perché chi è rientrato in Sardegna a marzo non ha avuto le palle di mettersi in quarantena e ha costretto un intera isola a rinchiudersi per due mesi.
    Come si può pensare di riaprire tutto adesso, bisogna andare con i “piedi di piombo”, ritornare a fare la vita di prima ma con molta calma, la fretta potrebbe fare molti danni.
    È vero, ci sono situazioni economiche in grave difficoltà, tutti vogliono aprire subito come se la “gente” non vede l’ora di andare a spendere soldi nei negozi. Con quali soldi? Dal barbiere? Io ho preso il rasoio elettrico e mi sono “rapato”.
    Non voglio rischiare di passare l’estate a casa perché qualche “deficiente” non ha mantenuto le distanze, non ha seguito le poche regole.
    #iovogliouscire questo è l’importante!!
    Il resto verrà.

    Ps. Oggi è “Sa die de sa Sardinia” onoriamo questo giorno dimostrando che siamo delle “Grandi” persone.

  7. Francesco Utzeri
    aprile 28, 2020 alle 12:24 pm

    Stimo il presidente del consiglio Conte, perché ha avuto il coraggio di affrontare una crisi sanitaria tale da fare tremare i polsi al più navigato degli uomini politici italiani. Precisato questo, devo dissentire da chi, ieri sera, ha lodato la sua conferenza stampa. Non che mi aspettassi una dichiarazione nel quale annunciava che non è successo nulla, riapriamo tutto, riavvolgiamo il nastro e ripartiamo come fosse il primo gennaio, sarebbe da irresponsabili. Però mi permetto di contestare il fatto che ci sono volute 10, 100, 1000 task force di esperti, di luminari della scienza, di super manager, per partorire un progetto di riapertura dell’Italia che fa venire i brividi. Possibile mai che ci sia voluto tutto questo stuolo di sapientoni per dirci quello che sapevamo già, cioè che dobbiamo essere prudenti, che non sarà più come prima, bla. bla, bla. Questo lo sapevamo già, lo abbiamo sperimentato sulla nostra pelle, sulla nostra vita, sulle nostre abitudini, cari signori “esperti”. Vi abbiamo dimostrato che, quando siamo in difficoltà, diventiamo un popolo di responsabili, solidali, persino patriottici. Non ci dovete trattare come fossimo bambini dell’asilo, irresponsabili perché incoscienti. No signor Conte, no signor Speranza, no signor Colao, questa volta non sono d’accordo con voi. Non sono né irresponsabile, né incosciente, sono disposto a fare ancora qualche sacrificio, ma non potete continuare a tenermi ai domiciliari perché un gruppo di esperti ( privati ) ci dicono che non siamo pronti.

  8. Roberto
    aprile 28, 2020 alle 1:12 pm

    Francesco, il 90% degli Italiani è come dici tu, ma il restante 10% sono persone che il cervello l’hanno fermato su Facebook, persone a cui devi spiegare tutto perché cercheranno sempre la strada per fare quello che vogliono a discapito di chi ha seguito le regole fin dall’inizio. Basta vedere l’alto numero di sanzioni e di denunce penali.
    A queste persone bisogna spiegargli tutto, nei minimi dettagli altrimenti cercheranno in tutti i modi di contestare quanto detto.
    Penso che siamo stati molto fortunati ad avere Conte come Presidente del Consiglio, certo, avrà fatto sicuramente degli errori, ma ha tenuto sino alla fine senza fare propaganda o uscite tipo l’inglese o l’americano.
    Se abbiamo una possibilità di ripartire è anche merito suo.
    Stiamo vivendo un periodo molto difficile, in tutto il mondo, qualcuno è pronto a sfruttare il momento per poter cancellare la”Democrazia” a favore di “pensieri” che pensavamo ormai un ricordo l’ontano. Non oso immaginare cosa sarebbe potuto accadere se ci fosse stato al Governo quello che andava in giro con la divisa, quello che se mettevi uno lenzuolo al balcone ti mandava la polizia per toglierlo e ti schedava, quello che pensava che il male dell’Italia erano gli extracomunitari e chiudeva i porti, lasciando fuori in mezzo al mare anche una nave della Guardia Costiera Italiana, e lasciava morire delle persone solo per farsi propaganda.
    Non oso immaginare.

    • Francesco Utzeri
      aprile 28, 2020 alle 4:28 pm

      No, giammai potrei accettare che un personaggio simile possa decidere della mia vita. Solo il pensiero che una vita vale meno, solo perché ha avuto la sfortuna di nascere in un posto che non gli concede nessuna prospettiva di vita, mi inorridisce ma, pur ritenendomi fortunato per aver avuto un presidente del consiglio umano, in una situazione difficile come questo che stiamo vivendo, non abbiamo né avremo la controprova.

    • aprile 28, 2020 alle 10:57 pm

      in realtà, le cose stanno in un modo un po’ diverso.

      I dati ufficiali del Ministero dell’Interno (https://www.interno.gov.it/sites/default/files/allegati/report_totale_controlli_11marzo_25aprile.pdf) affermano che fra l’11 marzo e il 25 aprile 2020 sono stati controllati ben 10.344.667 Italiani e ben 4.056.813 esercizi commerciali.

      Sono state sanzionate a vario titolo 373.329 persone, cioè solo il 3,6% delle persone controllate. Solo lo 0,62% dei 60.359.346 residenti in Italia (al 31 dicembre 2018, dati ISTAT).

      Sono stati sanzionati 7.225 titolari di esercizi commerciali, cioè solo lo 0,18% degli esercizi commerciali controllati.

      Altro che il 10% di scellerati.

      Come già detto più volte, la stragrande maggioranza degli Italiani sta facendo fino in fondo la sua parte nel contrasto al coronavirus COVID 19.

      E merita di più.

      Stefano Deliperi

      • Roberto
        aprile 28, 2020 alle 11:30 pm

        Oggi a striscia la notizia ho visto il funerale del “mafioso”, c’era tutto il quartiere a rendergli omaggio e nessuno che sanzionava i presenti. 😉
        Oppure il video del lungomare di Napoli con la gente che faceva un po’ come voleva.
        Le piccole percentuali del ministero sono solo una piccola realtà che dimostra l’alto numero di Italiani non affidabili. 😉

      • Roberto
        aprile 28, 2020 alle 11:35 pm

        ”Come già detto più volte, la stragrande maggioranza degli Italiani sta facendo fino in fondo la sua parte nel contrasto al coronavirus COVID 19.

        E merita di più.”

        Su questo siamo sulla stessa idea.

    • capitonegatto
      aprile 29, 2020 alle 3:26 pm

      Roberto ,come non darti ragione. E a proposito di quel 10% di persone che non rispettano le misure di sicurezza , non capisce che mette a rischio se stesso e gli altri. Poi ci sono moltissimi che scalpitano per riaprire, e pur capendo le loro necessita’ economiche , costoro non mettono in conto il possibile aumento dei contagi , dovuti non solo alla loro attivita’, ma a tutti gli spostamenti di persone collegate a quella attivita’. Il virus ha mietuto migliaia di vita , e a loro dovremmo rivolgere una preghiera non necessariamente in chiesa . noltre ai molti media che usano la contrapposizione politica a tutti i costi , dovremmo dire : smettetela di commentare oltre misura con parole esasperanti di guerra, invitandoli a dare le notizie , anche critiche , ma con la giusta equidistanza dalle lobby mediatiche politiche di appartenenza. Fenomeno questo particolarmente irritante , mentre il paese piange chi ha perso la vita o soffre in ospesdale o in casa, e anche non da meno, contribuendo negativamente sul rating del paese sceso a BBB-
      Saluti.

      • aprile 29, 2020 alle 4:14 pm

        ..quel 10% che tutto può essere tranne che 10% degli Italiani 😉

      • Roberto
        aprile 29, 2020 alle 4:33 pm

        Sono d’accordo sul suo pensiero, vorrei aggiungere un fatto, se riapriamo tutto senza avere le giuste cautele è il virus riprendesse a “correre” potremmo ritrovarci in una situazione ancora più grave di quella che stiamo vivendo oggi.
        Perché oggi abbiamo una possibilità di ripartire, abbiamo ancora la possibilità di contenere le perdite economiche subite in questi 2 mesi di fermo, ma dobbiamo andare per gradi. Un ulteriore chiusura sarebbe un disastro per tutti.
        Un cordiale saluto.
        RM

    • Mara machtub
      aprile 29, 2020 alle 9:55 pm

      Roberto, molto ben detto. Sono d’accordo con te. Grazie.

  9. aprile 28, 2020 alle 5:04 pm

    non si sa chi è più cretino…

    da Fanpage, 25 aprile 2020
    Gli americani si sono iniettati davvero il disinfettante come consigliato da Trump.
    Il presidente degli Stati Uniti aveva suggerito che per sconfiggere il coronavirus si potrebbero testare iniezioni di disinfettanti e di candeggina, salvo poi correggere il tiro. Ma molti sui connazionali a New York (e non solo) hanno preso alla lettera il consiglio. Diverse le chiamate ai numeri d’emergenza locali: https://www.fanpage.it/esteri/gli-americani-si-sono-iniettati-davvero-il-disinfettante-come-consigliato-da-trump/

    • capitonegatto
      aprile 29, 2020 alle 4:36 pm

      Lei e’ del G.I.G. , e spero di sbagliarmi. Ma se e’ cosi’ , lei conosce la nazionalita’ di questo 10% ? Comunque sono sbalordito della risposta.

      • aprile 29, 2020 alle 5:46 pm

        Capitonegatto, non c’è “quel 10% di persone che non rispettano le misure di sicurezza”, perlomeno in Italia.
        Nella precedente risposta a Roberto (28 aprile 2020, ore 22.57), è riportato il dato ufficiale delle persone sanzionate in Italia per violazione delle disposizioni di contrasto al coronavirus COVID 19: fra l’11 marzo e il 25 aprile 2020 sono stati controllati ben 10.344.667 Italiani, sono state sanzionate a vario titolo 373.329 persone, cioè solo il 3,6% delle persone controllate. Solo lo 0,62% dei 60.359.346 residenti in Italia (al 31 dicembre 2018, dati ISTAT).
        Altro che 10%.
        Buona serata.

        Stefano Deliperi

  10. aprile 28, 2020 alle 6:56 pm

    A.N.S.A., 28 aprile 2020
    Coronavirus: Italia supera i 200mila contagiati totali.
    Arcuri, su mascherine sentenze da liberisti da divano: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/04/28/coronavirus-arcuri-su-mascherine-sentenze-da-liberisti-da-divano_40aaf1ef-5cc9-42ab-8143-a62b1a725d40.html

    _____________________________

    da Il Fatto Quotidiano, 28 aprile 2020
    Coronavirus, superata la soglia dei 200mila contagiati in Italia. Prosegue calo dei ricoveri, ma altri 382 morti. Lombardia: 869 nuovi casi.
    Oggi i nuovi casi sono stati 2.091, portando il totale a 201.505. Il trend di crescita torna sopra l’1 per cento, ma l’andamento rispetto ai giorni precedenti è stabile. I guariti sono 2.317: calano di 608 gli attualmente positivi. Incremento dei positivi accertati anche nella Regione più colpita, dove va male soprattutto Milano: solo in città 149 casi in 24 ore (+1.89%): https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/28/coronavirus-superata-la-soglia-dei-200mila-contagiati-in-italia-prosegue-calo-dei-ricoveri-ma-altri-382-morti-lombardia-869-nuovi-casi/5785126/

    Coronavirus, Conte a Lodi: “Non possiamo riaprire di più. Il rischio contagio di ritorno è concreto. Renzi? C’è libertà di pensiero”.
    Il presiente del consiglio parla dalla prima provincia colpita dall’epidemia: “Mi dispiace per quei cittadini rimasti delusi, ma il nostro obiettivo prioritario è la tutela della salute e non possiamo da una settimana all’altra cambiare obiettivo”. Sugli attacchi del leader di Italia viva: “Non sono al corrente delle sue dichiarazioni, sono tornato a Roma alle 4. A me tocca decidere con tutta la responsabilità del caso”. E chiede un atto d’amore alle banche: “Facciano un grande sforzo per erogare liquidità alle imprese che hanno bisogno. Venite incontro a queste richieste”: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/28/coronavirus-conte-a-lodi-non-possiamo-riaprire-di-piu-il-rischio-contagio-di-ritorno-e-concreto-renzi-ce-liberta-di-pensiero/5785085/

    —————————-

    Coronavirus, il documento dell’Iss che ha convinto il governo: “Se si riapre tutto l’8 giugno 151mila ricoverati in intensiva” – ESCLUSIVO.
    l documento che ha influenzato il governo. Il report dell’Istituto superiore di sanità sulla “fase 2”: “Con le scuole in funzione, una nuova ondata è certa”. (Alessandro Mantovani, Marco Palombi): https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2020/04/28/se-si-riapre-tutto-le-terapie-intensive-in-crisi-l8-giugno/5784212/

  11. Donatella
    aprile 28, 2020 alle 8:36 pm

    Purtroppo l’uomo ,in genere e perciò anche quello italiano, dimostra ogni giorno di non essere poi così “grande” come dice e spera il sig Roberto che ha commentato sopra. Spero lo diventi presto.
    Purtroppo non credo che si riuscirebbe a fare quello che auspica il dott. Stefano Deliperi, cioè di riaprire dove si dimostri una impercettibile presenza del virus, mi immagino quanta gente , da tutte le altre zone con più restrizioni, correrebbe in quei luoghi ” più liberi”.

  12. aprile 29, 2020 alle 11:05 am

    dal blog di Vito Biolchini, 29 aprile 2020
    “Fase 2, il sud costretto ad aspettare il nord. Ma cosa sarebbe successo a parti ribaltate?” (Mario Gottardi): https://www.vitobiolchini.it/2020/04/29/fase-2-il-sud-costretto-ad-aspettare-il-nord-ma-cosa-sarebbe-successo-a-parti-ribaltate-di-mario-gottardi/#comment-96176

  13. G.Maiuscolo
    aprile 29, 2020 alle 12:47 pm

    Già… che cosa sarebbe successo se il NORD avesse dovuto aspettare il SUD per riprendere attività economiche e “riaprire” dopo la drammatica esperienza del corona virus?
    La mia risposta al quesito resta sospesa… anche se alla domanda, io proporrei che il NORD:

    a- Se ne sarebbe fatto carico ( sul serio?)
    b- Se ne sarebbe strafregato
    c- Se ne sarebbe stra…… non si può scrivere
    d- Opzioni a scelta…per voi, prego!

    Io, una risposta comunque l’avrei ( modo condizionale), tutta da un punto di osservazione del NORD, ma che nessuno si offenda, per carità:

    “Ma come si permettono questi del SUD , anche solo pensarlo, di voler frenare le nostre attività economiche e la ripresa e una vita sociale regolare, ma soprattutto come si permettono di dimenticare, che il NORD è emancipato, economicamente forte, avanzato, progredito, bello, bello, bello, bello, bellooooooooooo…”

    Si scherza eh? Si scherza alla grande ( In attesa che tutto si normalizzi, fateci almeno sorridere!)🤣

  14. Roberto
    aprile 29, 2020 alle 2:35 pm

    In generale direi la C, nel particolare, mi viene da pensare “dove andrebbero a fare le vacanze senza il sud?”
    Chissà, magari con una legge per rinchiuderci all’interno della Sardegna per avere le coste tutte per loro, ma è un pensiero troppo “cattivo” e generalizzato 😉
    Anche perché, la metà degli abitanti del nord Italia hanno origini meridionali.

    Ps. Le mie percentuali non devono essere prese alla lettera, non sono un matematico 🙂

  15. G.Maiuscolo
    aprile 29, 2020 alle 3:02 pm

    Grazie. Stia tranquillo, gentile Roberto; potrà rivedere il suo mare, riabbracciare sua madre e riappropriarsi di tutto lo spazio che vorrà occupare; occorre solo aspettare che tutto torni ad un’accettabilità normalità, per così dire, anche se, personalmente, ritengo che sarà difficile …recuperare il tempo “non vissuto” all’aria aperta e a tutte quelle attività consentite in regime di “libertà”.
    Tutto sarà più complicato, in futuro.

    La speranza è che,( per alcuni o forse dovrei dire per tutti noi), non si torni all’uso sconsiderato dell’auto, al …”liberi tutti ad inquinare” ed a fare quel che ci pare e piace, ammesso e non concesso che questo sia stato, perché quel che è accaduto e che sta accadendo ci mandano un segnale chiaro, inequivocabile: non possiamo più permetterci comportamenti pericolosi e sconsiderati, lesivi della salute personale e collettiva.

    Non siamo proprio ben messi, detto con franchezza, laonde per cui…
    Saluti e auguri

    • Roberto
      aprile 29, 2020 alle 4:48 pm

      Non vorrei mai tornare al mondo prima del Covid, Greta ci ha avvisato, ci ha fatto riflettere ma il “mondo” se n’è fregato e a continuato a fare i propri “affari” a spese della natura. Quella Natura che comprende anche noi.
      Adesso che siamo “chiusi” in casa la Natura sta prendendo “fiato”, sta tornando a respirare, ma ci sono delle realtà che continuano a distruggerla.
      L’altro giorno ho visto un intervista a Sebastião Salgado, un fotografo Brasiliano, ha parlato della situazione in Brasile, la situazione della foresta Amazzonica e degli indigeni, una situazione “scioccante” e “Criminale” perpetrata dal governo e dal suo presidente autoritario.

      http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Salgado-Amazzonia-a-rischio-genocidio-bea4b2df-101f-4057-b245-5cbfe73b3698.html

  16. aprile 29, 2020 alle 4:58 pm

    Milioni di italiani “Allenatori di Nazionale” che presumono di saper governare meglio dell’attuale o dei passati capi del Governo.
    Il nostro è un Paese di individualisti (per fortuna) abbastanza anarchici, che per una volta – sotto la spinta della FIFA (intesa come paura 🙂 – son diventati quasi cittadini modello e adesso scalpitano per essere liberi.
    Tutta la mia personale, anche se inutile, ammirazione per il Prof. Conte che è riuscito a non impazzire sotto le spinte contrapposte e le tirate di giacca che gli sono arrivate da tutte le parti.
    Per una volta non sono d’accordo con il mio adorato GRIG, penso che una riapertura a macchia di leopardo sarebbe stata inutile e dannosa. Lo spiegano bene i tecnici dell’ISS e io, almeno in questa vita, non presumo di saperne più di loro.

    • aprile 29, 2020 alle 6:00 pm

      ..eja, cara Mara, spiegatelo tutti voi insieme al Presidente Conte “al barbiere di Castelluccio Superiore (PZ) che la sua attività non può riaprire perche il pericolo sanitario nel suo salone è come quello del salone del barbiere di Nembro (BG), dove, purtroppo, nel mese di marzo 2020 è stato registrato il 1000% in più dei decessi avvenuti nel marzo 2019”. Spiegatelo anche al barbiere di Elini, già che ci siete.
      Ma dovete essere davvero convincenti, perchè costoro e milioni di Italiani avranno davvero difficoltà a metter insieme pranzo e cena, se non l’hanno già.

      Per quanto si sa – visto che non è stato pubblicato integralmente, giammai il singolo cittadino possa leggere – il parere dell’Istituto Superiore della Sanità ha considerato solo gli scenari delle potenziali riaperture delle varie categorie lavorative in contemporanea su tutto il territorio nazionale, non le riaperture graduali, con tutte le necessarie precauzioni e prescrizioni, nelle aree dove i livelli di contagio sono ridottissimi (vds. https://www.lastampa.it/cronaca/2020/04/28/news/il-report-in-mano-a-conte-per-la-fase-2-con-la-riapertura-totale-151mila-malati-in-terapia-intensiva-1.38774697).

      Nessuno si vuole sostituire agli esperti e il Presidente Conte ha svolto e svolge un lavoro tanto ingente quanto improbo, ma masticando un po’ di diritto da tempo, so che uno dei punti fondamentali dei provvedimenti amministrativi che comprimono diritti costituzionalmente garantiti è il principio di proporzionalità (senza dimenticare quello di legalità).

      Trovare qui riscontri al principio di proporzionalità è davvero molto complicato, anche usando il lanternino 😉

      Che il Cielo ce la mandi buona, cara Mara.

      Stefano Deliperi

      • Roberto
        aprile 29, 2020 alle 6:48 pm

        Caro Stefano, come già accennato in un altro post, io faccio il fotografo, il fotografo di sport nautici e soprattutto di regate di barche a vela.
        Non faccio dei grandi incassi anzi, riesco giusto a sopravvivere, questo dalla crisi del 2008. Adesso sono fermo da due mesi e non ho incassato un euro dal 14 marzo e, vista la mia situazione fiscale, non ho neanche diritto ad aiuti statali. Riusciamo a fare la spesa con il piccolo stipendio di mia moglie, che per il mese di marzo è in cassa integrazione in deroga. Lo sport sarà fermo per altri mesi, sopratutto lo sport di gruppo, pensi come si possa tenere le distanze su una barca a vela, impossibile. Per questo ho deciso di chiudere la mia attività e cercare qualche lavoro che potrà mettermi in condizione di poter “mangiare”.
        Detto questo spero che possa capire che la mia situazione è come il barbiere di ………
        ma non mi permetterò mai di pensare che, in questo momento, Io possa venire primi di tutti gli altri, prima della salute di tutti. Non sto morendo di fame, sono vivo, avrò tutto il tempo in futuro di tornare a fare una vita “normale”.
        Per ora mi basta poter uscire di casa senza rischiare che una mia “esigenza egoistica” metta a rischio la mia libertà ri-aquisita e quella di tutti.
        In questo momento il Governatore della Sardegna sta dialogando con lo Stato per analizzare le fasi di riapertura, perché comunque va studiata nei minimi dettagli senza correre rischi, non si può fare “liberi tutti” aprite e che Dio ce la mandi buona. Il parrucchiere prima di aprire deve valutare ogni minimo dettaglio per la sicurezza sua e dei clienti, dovrà disinfettare tutto tra un cliente e l’altro, dovrà dare un servizio più che sicuro contro qualsiasi possibilità di contagio. Adesso si è scoperto che in Lombardia il virus era già presente a gennaio ma è stato sottovalutato e questo ha portato a quello che tutti noi abbiamo visto e subito.
        Una “Grande” persona ha detto “NON CHIEDERTI COSA IL TUO PAESE PUÒ FARE PER TE, CHIEDITI COSA PUOI FARE TU PER IL TUO PAESE”

        Ps. Il mio 10% era una percentuale fatta da una persona “normale” non da un esperto di statistica. Basterebbe anche l’1% per mandare tutto in malora.
        Perché a Milano è partito tutto da una persona che ha iniziato a diffondere il virus.

      • aprile 29, 2020 alle 7:30 pm

        Caro Roberto,

        stiamo dicendo la stessa cosa, nessuno – e tantomeno io – intende riaprire tutto e dappertutto. Capisco benissimo la tua situazione e penso proprio anche a queste situazioni.
        Dopo quasi due mesi di confinamento, dopo aver visto e analizzato i risultati del contagio sul territorio nazionale, ponendo tutte le garanzie e criteri sanitari e di sicurezza, verificandone la sussistenza e l’applicazione, sarebbe opportuno calibrare le misure di contrasto al coronavirus COVID 19 alla specifica e differente realtà presente sul territorio nazionale.
        Non per un fatto egoistico, tutt’altro. E nemmeno per cieco rispetto di leggi e principi giurisprudenziali (che pure hanno il loro senso). Anche per consentire piccoli e/o grandi sostegni all’economia nazionale e dei singoli territori.
        Anche per confermare quella straordinaria risposta di responsabilità data dagli Italiani in queste settimane. Quegli Italiani che stanno facendo per il loro Paese cose piccole o grandi con grande serietà e partecipazione.
        Senza salti nel buio, con cautela e buon senso.
        Buona serata.

        Stefano Deliperi

        P.S. penso che anche JFK avrebbe un buon concetto di noi Italiani. 🙂

      • Mara machtub
        aprile 29, 2020 alle 9:43 pm

        Ma così non vale, Carissimo Stefano, tu mi tappi la bocca con il “principio di proporzionalità” e io sono ancora alle lementari… 🙂 🙂 🙂

      • aprile 29, 2020 alle 9:59 pm

        ..ma no, cara Mara, fondamentalmente è il buon senso e, come sai bene, va usato 😀

        Stefano Deliperi

  17. aprile 29, 2020 alle 6:13 pm

    A.N.S.A., 29 aprile 2020
    Coronavirus: in calo i malati, 548 meno di ieri, aumentano i guariti e le vittime: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/04/29/coronavirus-in-calo-i-malati-548-meno-di-ieri-aumentano-i-guariti-e-le-vittime_f660d220-467d-4cd7-b7d4-298675b96268.html

    ___________________________

    da Il Fatto Quotidiano, 29 aprile 2020
    Coronavirus, Uk terzo al mondo per numero di morti: sono più di 26mila. In Svezia oltre 20mila contagi. Crescono vittime in Spagna e Brasile. Bolsonaro minimizza e riapre attività.
    Germania limita viaggi fino al 14 giugno e si procura fino a 4,5 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale. Brasile supera la Cina per numero di decessi ma Bolsonaro riapre alcune attività. Olanda, 145 vittime: è il dato più alto della settimana: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/04/29/coronavirus-uk-terzo-al-mondo-per-numero-di-morti-sono-piu-di-26mila-in-svezia-oltre-20mila-contagi-crescono-vittime-in-spagna-e-brasile-bolsonaro-minimizza-e-riapre-attivita/5786096/

  18. Roberto
  19. aprile 30, 2020 alle 10:24 am

    A.N.S.A., 30 aprile 2020
    Negli Usa altri 2.502 morti in 24 ore, superate le 60mila vittime.
    La Corea del Sud azzera i nuovi casi interni. Biden attacca Trump: ‘Usi il buon senso’: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/04/30/coronavirus-usa-altri-2.502-morti_4b305ecb-001d-4378-8f74-447538408c0a.html

  20. aprile 30, 2020 alle 11:19 pm

    A.N.S.A., 30 aprile 2020
    Coronavirus: record di guariti e di malati in un solo giorno.
    In 24 ore i malati registrano un decremento di 3.106 persone. I guariti sono 4.693 rispetto a ieri, 2.999 in Emilia Romagna. Sei regioni senza decessi, 5 senza casi: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/04/30/coronavirus-record-di-guariti-e-di-malati-in-un-solo-giorno_1a87ad90-3a72-40db-bf3d-9c0bf7c30850.html

    ———–

    Coronavirus: Conte frena le Regioni e annuncia nuove aperture dal 18.
    ‘Iniziative improvvide di enti locali sono illegittime, il report del Cts non è segreto’: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/04/29/coronavirus-e-il-giorno-dellassedio-conte-difende-la-sua-strategia_82711aea-6a5c-444d-95e5-daa931878b87.html

  21. Roberto
    maggio 1, 2020 alle 7:37 pm

    https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2020/05/01/resort-anti-covid-varchi-blindati-e-test-all-ingresso-136-1014178.html

    Il Forte Village si sta organizzando per l’estate, con metodi che possano tutelare tutti clienti. Il Forte lo può fare, ma la maggior parte delle strutture possono permettersi di dare questa sicurezza? Ma soprattutto, se io, come cliente, all’arrivo risulto negativo ma prima di lasciare il residence risulto positivo, posso fare causa alla struttura perché non mi ha tutelato?
    Non sarà facile questa estate per il turismo e per le strutture turistiche, bisogna avere tutte le cautele e organizzare al meglio la sicurezza di tutti, anche di noi sardi, prima di riaprire la Sardegna. Non possiamo rischiare di farci rinchiudere di nuovo, con il caldo che sta arrivando.

  22. maggio 1, 2020 alle 10:37 pm

    A.N.S.A., 1 maggio 2020
    Coronavirus: oltre 78mila i guariti, 269 vittime. In calo i malati.
    In Lombardia calano i decessi e i ricoveri, aumentano i casi a Milano, Bergamo e Brescia. Nel Lazio trend sotto l’1%: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/01/coronavirus-regioni-rallenta-curva-contagio-piu-guariti-trend-sotto-l1-lazio_6e5c2668-14ec-4acf-a3e0-5dbda6c1c072.html

  23. maggio 2, 2020 alle 10:20 am

    A.N.S.A., 2 maggio 2020
    Coronavirus: Usa, altri 1.800 morti in un giorno. Oltre 1.500.000 casi in Europa.
    Il totale dei decessi sale a quasi 65mila: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/05/02/coronavirus-usa-altri-1.800-morti_72f74286-6ab1-42ca-82a9-fe0721a864c2.html

  24. maggio 2, 2020 alle 11:16 am

    ..e poi non si tratta di un D.P.C.M. “tarato” sulle esigenze delle aziende settentrionali…..

    “La ‘fase 2’ presenta ‘un quadro non coerente rispetto alla diffusione della pandemia’”.

    A.N.S.A., 2 maggio 2020
    Fase 2: consulenti, 4,4 mln a lavoro, più over50 e a Nord.
    ‘Paradossi’ ripresa attività, 2,7 milioni addetti restano a casa. (https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/05/02/fase-2-consulenti-44-mln-a-lavoro-piu-over50-e-a-nord_04fe73b6-978f-4d16-8ef9-e68db8bbd929.html)

    Scatterà lunedì 4 maggio la ‘fase 2’ per 4,4 milioni di lavoratori, mentre “2,7 milioni” resteranno ancora a casa. La ripresa, però, non è esente da “paradossi”: in attività torneranno, infatti, soprattutto gli ‘over50’, rispetto ai giovani, in prevalenza nel Nord Italia, area più esposta al contagio da Covid-19. Lo rilevano i consulenti del lavoro.

    Nel dettaglio, su 100 addetti ‘fermi’ nella nostra Penisola per effetto dei provvedimenti governativi di sospensione delle attività a causa del Coronavirus, “il 62,2%” andrà nuovamente a svolgere la propria occupazione, da dopodomani. E, di questi, “3,3 milioni sono uomini (il 74,8% del totale), e 1,1 milioni donne (25,2%)”. La ‘fase 2’, scrivono i consulenti del lavoro, “interesserà principalmente i dipendenti dell’industria, dove l’attività potrà tornare a pieno regime (col 100% dei settori riaperti)”, e su 100 addetti che riprenderanno le redini del proprio impiego il 60,7% opera “nel settore manifatturiero, il 15,1% nelle costruzioni, il 12,7% nel commercio e l’11,4% in altre attività di servizio”.

    La ‘fase 2’ presenta “un quadro non coerente rispetto alla diffusione della pandemia”, a giudizio dei consulenti del lavoro: dal 4 maggio, infatti, la ripresa delle attività produttive “si concentrerà proprio nelle aree più interessate dal Coronavirus”, perché a fronte di 2,8 milioni di occupati nel Settentrione, “saranno 812.000 al Centro e 822.000 nel Mezzogiorno” a ricominciare a svolgere le proprie mansioni. Tra le regioni interessate, si legge nello studio dei professionisti, “Lombardia, Emilia-Romagna, Piemonte, Veneto e Marche, dove il tasso di rientro oscilla intorno al 69%;”. Differenti le percentuali nelle altre zone del Paese, ossia “in Valle d’Aosta (49,3%), Lazio (46,7%), Sicilia (43,4%), Calabria (42,5%) e Sardegna (39,2%)”: qui, recita il dossier, la ‘fase 2’ coinvolgerà meno di un lavoratore su due tra quelli ‘sospesi’ per effetto dei decreti del governo.

  25. maggio 2, 2020 alle 6:42 pm

    A.N.S.A., 2 maggio 2020
    Coronavirus: Oltre 28mila le vittime. In calo i malati -239 in un giorno.
    I dati della Protezione Civile. Ancora giù le presenze nelle terapie intensive: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/02/coronavirus-oltre-28mila-le-vittime.-in-calo-i-malati-239-in-un-giorno_3cb8177f-cfe9-4c8b-b99b-e04c442b161f.html

    __________________

    da Il Fatto Quotidiano, 2 maggio 2020
    Coronavirus, 1.900 contagi in 24 ore. Allarma l’aumento in Piemonte. 192 vittime, ma se ne aggiungono 282 di aprile mai conteggiate.
    Ai morti giornalieri, la Protezione Civile ha aggiunto 282 decessi extraospedalieri avvenuti già ad aprile e registrati solo oggi in Lombardia. Continuano a calare anche i ricoverati in terapia intensiva: sono 1.539, 39 in meno rispetto a venerdì: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/02/coronavirus-1-900-contagi-in-24-ore-allarma-laumento-in-piemonte-192-vittime-ma-se-ne-aggiungo-282-di-aprile-mai-conteggiate/5789408/

  26. maggio 3, 2020 alle 11:16 am

    A.N.S.A., 3 maggio 2020
    Coronavirus, altri 1.435 morti negli Usa.
    Un decesso ogni 44 secondi ad aprile: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/05/03/coronavirus-altri-1.435-morti-negli-usa_ca604335-f3f8-4dbc-82a4-3335fe27166a.html

    —————-

    Johnson: ho ricevuto litri di ossigeno.
    ‘Momenti difficili, c’erano piani se mi fosse andata male’: https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/05/03/johnson-ho-ricevuto-litri-di-ossigeno_aa31b4d1-9991-4c58-8bd2-c439423f9a7e.html

    ——————

    Fase 2: regioni tra strette e corse in avanti. Boccia impugna l’ordinanza per la Calabria
    ‘Vanno rispettate le decisioni dello Stato’: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/05/03/fase-2-regioni-tra-strette-e-corse-in-avanti.-boccia-impugnazione-ordinanza-per-calabria_18916892-c573-4d13-8d15-a2be68ef73a3.html

    _______________________________

    da L’Unione Sarda, 3 maggio 2020
    IL MINISTRO. Messe nell’Isola, Boccia: “Ordinanza sarda da rivedere, non funziona così”.
    E’ guerra aperta con la Calabria, e ora il ministro mette nel mirino anche l’ordinanza di Solinas: https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/cagliari/2020/05/03/messe-nell-isola-boccia-ordinanza-sarda-da-rivedere-non-funziona-136-1014627.html

    __________________

    da La Nuova Sardegna, 2 maggio 2020
    Coronavirus, fase 2: in Sardegna si corre e si pesca ma le spiagge restano chiuse.
    Per la frequentazione degli arenili allo studio della Regione linee guida sui requisiti di sicurezza: https://www.lanuovasardegna.it/sassari/cronaca/2020/05/03/news/coronavirus-fase-2-in-sardegna-si-corre-e-si-pesca-ma-le-spiagge-restano-chiuse-1.38797719

  27. maggio 3, 2020 alle 7:35 pm

    A.N.S.A., 3 maggio 2020
    Coronavirus: In un giorno 174 morti, dato più basso da oltre 1 mese.
    Cala ancora il numero dei malati. Sono scesi a 100.179, con un decremento di 525 persone: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/03/coronavirus-dati-protezione-civile_d51b3ca1-0b0d-4372-bcee-0f17cdf0f778.html

    ___________________

    da Il Fatto Quotidiano, 3 maggio 2020
    Coronavirus, 1.389 nuovi casi: il tasso di crescita cala ancora e aumentano i guariti. Altri 174 decessi, ma è il dato più basso dal 14 marzo.
    Le persone attualmente positive nelle ultime 24 ore sono diminuite di 525 rispetto a ieri. I guariti sono 81.564, 1.740 in più rispetto a ieri. Sono calati di 38 unità i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva e i ricoverati con sintomi sono 17.242 in diminuzione di 115. Altre 81.436 persone, pari al 81% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. In Lombardia i contagiati aumentano di 526, in Piemonte di 251: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/03/coronavirus-1-389-nuovi-casi-la-curva-di-crescita-si-abbassa-ancora-e-aumentano-i-guariti-altri-174-decessi-ma-e-il-dato-piu-basso-dal-14-marzo/5790108/

  28. maggio 4, 2020 alle 10:28 am

    disinvoltura del potere sulla pelle dei propri cittadini.

    A.N.S.A., 4 maggio 2020
    Trump,in Usa ci saranno 75-100mila morti. Il presidente Usa su Fox. (https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/05/04/trumpin-usa-ci-saranno-75-100mila-morti_f3b45239-35ea-4dd6-9c26-087a63a2d578.html)

    NEW YORK, 3 MAG – Il presidente americano Donald Trump prevede fra i 75.000 e i 100.000 morti negli Stati Uniti per il coronavirus. Lo ha affermato in un town hall su Fox.

    ———————-

    Coronavirus: superati i 3,5 milioni di casi nel mondo.
    Gli Usa e l’Europa le zone più colpite. In Nuova Zelanda per la prima volta zero casi. In Vietnam riaperte le scuole: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/05/04/coronavirus-superati-i-35-milioni-di-casi-nel-mondo-_1dda8c6c-546c-4948-8eb2-6fff45f0e544.html

    • Mara machtub
      maggio 4, 2020 alle 10:53 am

      E a proposito di “buon senso” i cittadini americani che rieleggeranno Trump meritano – non dico la morte – ma di beccarsi il virus ed essere intubati per un paio d’ore…
      Lo so, sono cattiva.

  29. capitonegatto
    maggio 4, 2020 alle 11:45 am

    Dalla delibera regionale Sardegna 2 Maggio , all’art. 20 si legge che e’ consentita la pesca sportiva da terra , mentre nell’art. 26 si vieta l’accesso alle spiagge , se non per manutenzione degli stabilimenti balneari. Quindi si puo’ pescare accedendo alle spiagge , o si intende che e’ possibile farlo solo da altri siti : scogliera , ecc ??

  30. maggio 4, 2020 alle 6:42 pm

    in tutta Italia + 49,4% dei decessi nel periodo 20 febbraio – 31 marzo 2020 rispetto all’analogo periodo del 2019.

    A.N.S.A., 4 maggio 2020
    Protezione Civile: malati sotto quota 100mila. Rapporto Istat-Iss: a Bergamo +568% morti a marzo, -9,4% Roma: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/04/rapporto-istat-iss-da-febbraio-a-marzo-13.710-decessi-per-il-virus_d581ea99-376c-4c5a-8f33-c3ef162949d3.html

    ————–

    Vaccino, passi avanti per Takis. Spallanzani: presto per le conclusioni.
    Aurisicchio: ‘Funzionano gli anticorpi’. L’Istituto sta completando le valutazioni: https://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2020/05/04/coronavirus-funzionano-gli-anticorpi-del-vaccino-italiano_8c9c97a9-1f1f-4270-ba4f-b1033419bf28.html

  31. maggio 5, 2020 alle 11:48 am

    A.N.S.A., 5 maggio 2020
    Oltre 250mila morti nel mondo. In Usa 1.015 in 24 ore, il dato più basso in un mese.
    Una app anti-Covid del sistema sanitario pubblico britannico. In India record di nuove infezioni: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/05/05/coronavirus-usa-1.015-morti-in-24-ore_5f41c2cd-f37d-4222-967b-6f63132009f6.html

  32. capitonegatto
    maggio 5, 2020 alle 3:53 pm

    In questa ripartenza 1,5-2-3-nnn, con le temperature esterne in crescita, sara’ molto importante che gli impianti di condizionamento non siano diffusori d’infezione, per carenza di manutenzione , e questo particolarmente nei grossi centri commerciali, cinema , teatri, ecc. Questi impianti dovrebbero essere manutenzionati , alla stregua di una caldaia a gas, impianti ant’incendio , in modo periodico da gente abilitata , che opera secondo un definito protocollo, e che rilascia una attestazione a tempo. Pulizia, tipo di filtrazione dell’aria idoneo ( es. con Hepa filter ), uso di raggi UV-C che disgregano il virus, e altri interventi eventuali , che possono rendere l’aria condizionata sicura al 99,999 % per gli avventori.
    Un simile provvedimento dovrebbe essere STABILITO PER LEGGE , facente parte delle misure anticovid 19.
    Sarebbe utile se il GIG si facesse promotore per tali accorgimenti.

  33. maggio 6, 2020 alle 11:42 am

    A.N.S.A., 6 maggio 2020
    Gran Bretagna con più morti in Europa, superata l’Italia.
    Sono oltre 250mila i morti nel mondo. Per il Koch Institut ci sarà quasi certamente una seconda ondata: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/05/05/coronavirus-usa-1.015-morti-in-24-ore_5f41c2cd-f37d-4222-967b-6f63132009f6.html

    ————

    La sola Mosca supera la Cina per contagi.
    5.858 casi nelle ultime 24 ore, 85.973 in totale le infezioni: https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/05/06/la-sola-mosca-supera-la-cina-per-contagi_04d1a305-22cd-462e-8864-bd54d0d6aabc.html

  34. maggio 6, 2020 alle 11:44 am

    A.N.S.A., 6 maggio 2020
    Italia in profonda recessione, Pil 2020 -9,5%.
    Con ripresa attività da maggio, rimbalzo nel 2021 a +6,5%. (https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/05/06/italia-in-profonda-recessione-pil-2020-95_e6d81567-32c5-48ea-9c67-df79515bc6b1.html)

    ROMA, 06 MAG – Pandemia e lockdown spingeranno l’economia italiana in una “profonda recessione”, con una “rimbalzo tecnico nella seconda metà del 2020”, sostenuto dalle misure del Governo, e una “parziale ripresa” nel 2021. Sono le stime economiche della Commissione Ue che vedono il Pil italiano contrarsi del 9,5% quest’anno, e rimbalzare al 6,5% l’anno prossimo. Le stime si basano su una “ripresa delle attività economiche da maggio”, con “graduale normalizzazione”.
    Nel 2020 sarà la Grecia, tra i Paesi Ue, a registrare il maggiore crollo del Pil con una flessione del 9,7% ma l’Italia si piazzerà comunque in seconda posizione. “Dobbiamo subito approvare un piano di rilancio europeo ambizioso”, commenta il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis.

  35. maggio 6, 2020 alle 6:21 pm

    A.N.S.A., 6 maggio 2020
    Coronavirus, è record di malati e guariti. 369 vittime in 24 ore.
    Fase 2: esperto, 15 giorni per vedere i primi effetti. I dati attuali registrano ancora il lockdown. Ruffo (Sissa Trieste):’preparazione alla Fase 2 completamente insufficiente’: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/06/fase-2-esperto-15-giorni-per-vedere-i-primi-effetti_dc982430-41fb-41a3-9a05-d9d85eb0fd27.html

    ——————

    Napoli, suicida imprenditore oppresso dalla crisi economica. Conte: ‘Notizia dolorosa’.
    Si è impiccato nei capannoni dell’azienda: https://www.ansa.it/campania/notizie/2020/05/06/imprenditore-si-suicida-oppresso-dalle-conseguenze-della-crisi-economica-per-il-coronavirus_657e1ad5-0621-47b4-91e2-96bd2a7a530c.html

    ——————-

    Coronavirus, turismo: a rischio 40mila imprese e 184mila posti.
    Demoskopika, già 7mila chiusure peggior bilancio dal 1995: https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/05/06/coronavirus-turismo-a-rischio-40mila-imprese-e-184mila-posti_8540ba9a-e1e2-47f4-8c2c-0fa7e3ad3cc7.html

  36. maggio 6, 2020 alle 6:53 pm

    più di 300 mafiosi scarcerati e inviati agli arresti domiciliari per ragioni di salute: la cosa buffa è che non si rendono nemmeno conto dell’assoluta e devastante gravità del fatto.

    da Il Fatto Quotidiano, 6 maggio 2020
    Coronavirus, Bonafede lavora a un vincolo normativo per riportare in carcere i mafiosi scarcerati: “Situazione sanitaria è cambiata”.
    In via Arenula si ragiona su un vincolo normativo che riporti davanti ai giudici di Sorveglianza gli ex detenuti al 41bis e nei reparti di Alta sicurezza. Il guardasigilli: “L’indipendenza dei giudici di sorveglianza è sacra, applicano la legge. Ma le leggi le scriviamo noi. I domiciliari sono stati concessi per l’emergenza sanitaria. Ma ora le condizioni sono cambiate”. (Giuseppe Pipitone): https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/06/coronavirus-bonafede-lavora-a-un-vincolo-normativo-per-riportare-in-carcere-i-mafiosi-scarcerati-situazione-sanitaria-e-cambiata/5793171/

    —————-

    Coronavirus, ai domiciliari anche uno dei carcerieri del piccolo Giuseppe Di Matteo. Il ragazzino fu rapito e poi sciolto nell’acido.
    C’è anche Franco Cataldo, 85 anni, condannato all’ergastolo per concorso nel sequestro del figlio del pentito Santino Di Matteo, tra gli oltre trecento mafiosi scarcerati in questi ultimi giorni. Al detenuto, che stava scontando la pena nel carcere milanese di Opera, sono stati concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/06/coronavirus-ai-domiciliari-anche-uno-dei-carcerieri-del-piccolo-giuseppe-di-matteo-il-ragazzino-fu-rapito-e-poi-sciolto-nellacido/5793237/

  37. maggio 8, 2020 alle 2:48 pm

    A.N.S.A., 8 maggio 2020
    Coronavirus, negli Usa 2.448 morti in 24 ore. Il virus dilaga in America Latina.
    In Russia sesto giorno con oltre 10.000 casi. Positivo il ministro dell’Agricoltura peruviano. Da Buenos Aires partito un volo diretto a Roma con un centinaio di italiani bloccati in Argentina dalla pandemia: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/05/08/coronavirus-altri-2.488-morti-negli-usa_d01878b7-4055-4ff5-a3d5-da5343de6f9d.html

    —————

    Coronavirus, Svezia supera i 3.000 morti.
    Nel Paese nessun lockdown, sono un invito al distanziamento. (https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2020/05/07/coronavirus-svezia-supera-i-3.000-morti_bff2cfca-c06e-456f-bfeb-ff8d19eff77f.html)

    STOCCOLMA, 7 GIU – I morti per coronavirus in Svezia hanno oltrepassato quota tremila. Il ministero della Salute svedese ha dichiarato di aver registrato 3.040 morti e 24.623 casi accertati del nuovo coronavirus su 10,3 milioni di abitanti. L’aumento dei contagi non ha indotto tuttavia le autorità a cambiare la strategia adottata finora, con misure molto meno rigorose di quelle adottate nella maggioranza dei Paesi europei. La Svezia ha adottato un approccio per il contenimento del virus basato sul “principio di responsabilità” e un semplice invito al distanziamento, senza imporre un vero e proprio lockdown. Le scuole di livello inferiore sono rimaste aperte, così come caffè, bar, ristoranti e aziende. Secondo il sito web Worldometer, il tasso di mortalità da coronavirus della Svezia, pari a 301 per milione di abitanti è molto più alto di quello della Norvegia (40 per milione), Danimarca (87) o Finlandia (46). Tuttavia è ancora inferiore al 443 del Regno Unito, 491 dell’Italia e I 558 della Spagna.

    —————-

    Fase 2: Navigli affollati a Milano, è polemica.
    Tanti i ragazzi a passeggio, molti dei quali senza mascherina: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/05/07/fase-2-navigli-affollati-a-milano-e-polemica_30ec78cc-645d-4ad9-b986-147f320871b2.html

    • maggio 8, 2020 alle 4:40 pm

      A vent’anni ci si sente immortali, o perlomeno l’idea della morte è molto più che “virtuale”, in più è passato il messaggio che solo i vecchi muoiono di COVID19, quindi è abbastanza naturale che i Navigli siano affollati all’ora dell’aperitivo.
      Però SENZA mascherina è da IMBECILLI tout-court, anche se non è uno scudo spaziale almeno è una forma di rispetto per gli altri.

    • maggio 9, 2020 alle 7:58 pm

      questo accade quando i Paesi sono governati da irresponsabili.

      A.N.S.A., 9 maggio 2020
      Trump: ‘Covid-19 sparirà senza vaccino, almeno 95mila morti’.
      ‘La risposta del tycoon al virus è un disastro totale’. Yahoo News diffonde audio di Obama. (https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2020/05/09/trump-covid-19-sparira-senza-vaccino-almeno-95mila-morti_00843590-3cf8-4ada-a7d1-a8de7d608787.html)

      Il coronavirus “se ne andrà via senza un vaccino”: lo ha detto Donald Trump in un evento con i parlamentati repubblicani, durante il quale ha rivisto al rialzo le previsioni sui decessi in Usa, aumentando ad almeno 95.000 la stima sul numero dei morti. Lo scrivono i media americani.

      “Un caotico disastro assoluto”: cosi’ Barack Obama ha definito la risposta dell’amministrazione Trump alla crisi del coronavirus in una telefonata privata il cui audio e’ stato diffuso da Yahoo News e confermato da fonti vicine all’ex presidente. Si tratta di un colloquio con ex membri del suo staff per incoraggiarli a sostenere maggiormente la campagna di Joe Biden per la Casa Bianca sottolineando come la risposta Usa alla pandemia dimostri la necessita’ di una leadership forte in tempi di crisi globale.

  38. maggio 8, 2020 alle 10:13 pm

    A.N.S.A., 8 maggio 2020
    Coronavirus, in calo i malati, 2727 i guariti. Superate le 30mila vittime.
    Continuano a scendere i ricoverati in terapia intensiva. I contagiati totali rispetto a ieri sono 1.327 in più: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/08/la-conferenza-stampa-delliss_9c5f5ecd-ad5a-452f-a514-38001c2b517f.html

  39. maggio 9, 2020 alle 7:07 pm

    A.N.S.A., 9 maggio 2020
    Coronavirus: 84.842 i malati, 3.119 meno di ieri.
    I guariti sono oltre 100mila, con un incremento di 4.008, 194 le vittime nelle ultime 24 ore: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/05/09/coronavirus-3.119-malati-in-meno-in-italia-_61db46f3-0195-4bd0-a5c3-c7bacad21610.html

  40. maggio 11, 2020 alle 11:30 am

    A.N.S.A., 11 maggio 2020
    Coronavirus: 776 morti in Usa, in calo. Mnuchin: tasso di disoccupazione verso il 25%: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/05/11/coronavirus-776-morti-in-usa-in-calo_4d74df84-ee73-49f1-9ab2-0b43f7225633.html

  41. maggio 11, 2020 alle 7:03 pm

    A.N.S.A., 11 maggio 2020
    Coronavirus, contagi in diminuzione. Lieve aumento delle vittime.
    Per la prima volta dal 10 marzo le terapie intensive scendono sotto le 1.000: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/11/superati-i-15-mila-morti-in-lombardia-oggi-68-_6d0376b8-ecab-4a54-8a11-08d21aaf2032.html

    ————-

    Coronavirus: 1343 casi (+3) e 120 decessi in Sardegna.
    Ultimo aggiornamento Regione, + 12 i guariti: https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/05/11/coronavirus-1343-casi-3-e-120-decessi-in-sardegna_ba8ffef1-2eb9-484a-b4ba-51478a6bb121.html

  42. maggio 12, 2020 alle 6:26 pm

    A.N.S.A., 12 maggio 2020
    Coronavirus: cresce il numero totale dei positivi. Quasi 110mila i guariti.
    Continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/05/12/coronavirus-cresce-il-numero-totale-dei-positivi.-quasi-110mila-i-guariti_39bde554-c91d-47ff-abdf-134b58f85f2f.html

    ______________________

    Fase 2: Inail-Iss, Ecco come staremo in spiaggia e come ceneremo al ristorante.
    Distanza lettini sulla battigia due metri, negli stabilimenti con prenotazione, 4 metri a cliente in ristoranti, no a buffet: https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/05/12/fase-2-inail-issnegli-stabilimenti-con-prenotazione_1cf64a35-6b93-4a2e-b887-20f387fdc72f.html

  43. maggio 13, 2020 alle 10:16 am

    A.N.S.A., 13 maggio 2020
    Coronavirus, superati i 290.000 morti nel mondo.
    In America Latina si contano un totale di 23mila decessi. Negli Stati Uniti quasi 1.900 in un giorno: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/05/13/coronavirus-290mila-morti-al-mondo_91ec2661-6ab5-435c-b561-2e993b10a0fa.html

  44. maggio 13, 2020 alle 9:55 pm

    A.N.S.A., 13 maggio 2020
    Coronavirus: giù i malati, non in Molise In 24 ore +3.502 i guariti.
    E calano ancora le terapie intensive, sono 893, 59 in meno. Le vittime sono salite a 31.106, con un incremento di 195 in un giorno: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/13/coronavirus-222.104-contagiati-888-piu-di-ieri-_8071142e-5409-4858-88ab-7df018ef3d28.html

  45. maggio 16, 2020 alle 1:19 pm

    da Il Fatto Quotidiano, 15 maggio 2020
    Coronavirus, quasi 5mila guariti in 24 ore. I nuovi casi sono 789, morti ancora sopra i 200
    Cala il trend del contagio, che si attesta allo 0,35%. Scendono di più di 4mila unità (4.370), oltre il doppio rispetto a ieri (2.017), le persone attualmente malate nel paese. Diminuisce il numero di persone in terapia intensiva e in altri reparti: https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/15/coronavirus-quasi-5mila-guariti-in-24-ore-i-nuovi-casi-sono-789-morti-ancora-sopra-i-200/5803144/

  46. maggio 17, 2020 alle 1:04 pm

    A.N.S.A., 17 maggio 2020
    Fase due: Bonaccini, le linee guida delle Regioni saranno di riferimento.
    ‘Alla fine il risultato è arrivato’: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2020/05/17/fase-due-bonaccini-le-linee-guida-delle-regioni-saranno-di-riferimento_abd4d5d6-7545-43b8-b168-1fcfc672b43a.html

    —————–

    Coronavirus: Usa, altri 1.224 morti nelle ultime 24 ore.
    In India record di nuovi casi in un giorno, 5.000. In America Latina, 500.000 contagi e 28.500 vittime: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/05/17/coronavirus-usa-altri-1.224-morti-in-un-giorno-_efcbf881-9b05-431a-a951-05deb45d9782.html

  47. maggio 17, 2020 alle 7:22 pm

    A.N.S.A., 17 maggio 2020
    Coronavirus: calano i contagiati, in Lombardia continuano a scendere i ricoveri.
    Giù i malati, in linea con il dato di sabato. I dati della Protezione Civile. Gallera ha aggiunto che “il rapporto tra i tamponi effettuati e i casi positivi è nel complesso favorevole”: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2020/05/17/coronavirus-calano-i-contagiati-in-lombardia-continua-calo-ricoveri_19b36a2e-f877-4149-8879-9105824b5e5e.html

  48. maggio 19, 2020 alle 10:40 am

    A.N.S.A., 19 maggio 2020
    Coronavirus, negli Usa più di 90 mila morti e 1,5 milioni di positivi.
    Secondo i dati della Johns Hopkins in India i casi di contagio sono più di 100 mila: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/05/19/coronavirus-negli-usa-piu-di-90-mila-morti-e-15-milioni-di-positivi_86debc96-9f61-47ad-9bb2-94bc2314a3f8.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: