Home > acqua, difesa del territorio, inquinamento, paesaggio, rifiuti, salute pubblica, società, sostenibilità ambientale > Il centro commerciale dei rifiuti di Selargius è sempre rifornito!

Il centro commerciale dei rifiuti di Selargius è sempre rifornito!


Selargius, località Sa Muxiurida, discarica abusiva (giugno 2016)

Selargius, località Sa Muxiurida, discarica abusiva (giugno 2016)

Avete bisogno di un bel divano, comodo e magari a buon prezzo? Vi manca un mobiletto per la cucina, dove mettere tutte le provviste, ma a prezzi stracciati? Avete deciso di cambiare i pneumatici della vostra auto, ma non volete spendere troppo?

Non c’è problema, a Selargius (CA), troverete tutto quello che vi serve, basta cercare tra le innumerevoli discariche abusive a cielo aperto che, ormai da anni, sono dislocate nella località Sa Muxiurida – Su Pezzu Mannu, diventata un vero e proprio centro commerciale dei rifiuti che, in diverse ore del giorno e della notte, vengono anche inceneriti.

Una situazione molto grave, altamente pericolosa per l’ambiente e per la salute umana.

Selargius, località Sa Muxiurida, incendio di rifiuti (giugno 2016)

Selargius, località Sa Muxiurida, incendio di rifiuti (giugno 2016)

Dopo la prima richiesta di informazioni ambientali e di bonifica effettuata (27 gennaio 2016) dall’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, il Comune di Selargius ha comunicato (note prot. n. 3943 dell’1 febbraio 2016 e prot. n. 19037 del 17 maggio 2016) di aver scarse risorse, di aver comunque individuato alcuni titolari di terreni e aver fatto effettuare una parziale bonifica ambientale delle aree interessate.

Tuttavia, lo scarico incontrollato di rifiuti di ogni genere continua e, se possibile, risulterebbe addirittura incrementato, secondo varie segnalazioni pervenute da residenti.  Così come sono aumentati anche gli incendi di rifiuti, soprattutto in prossimità di un campo nomadi abusivo.

Per questo motivo, l’associazione ambientalista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus, raccogliendo le segnalazioni di cittadini preoccupati ed esasperati da una situazione di grave degrado ambientale, che perdura ormai da anni, hanno inoltrato (29 giugno 2016) una nuova specifica richiesta di informazioni a carattere ambientale e adozione di adeguati provvedimenti indirizzata a al Sindaco di Selargius, alla Provincia di Cagliari, al Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale di Cagliari e al N.O.E. di Cagliari dei Carabinieri, affinché siano svolti gli opportuni accertamenti, anche riguardo la provenienza e la composizione dei rifiuti, e siano adottati i necessari provvedimenti per la bonifica ed il ripristino ambientale ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 192 del decreto legislativo n. 152/2006.

La richiesta è stata inoltrata, per conoscenza, anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, perché possa valutare se, in seguito agli opportuni accertamenti, possano ravvisarsi eventuali estremi penalmente rilevanti, in particolare ai sensi degli artt. 255 (divieto di abbandono di rifiuti) e 256 (attività di gestione di rifiuti non autorizzata) del decreto legislativo n. 152/2006 e s.m.i., nonché 674 del codice penale.

Indubbiamente, per evitare la creazione di simili situazioni di degrado, pericolose per la salute e non degne di un Paese civile, sarebbe necessario svolgere un’adeguata, costante attività di vigilanza sulle aree interessate, in modo tale da mantenere l’area in condizioni di salubrità, a vantaggio dell’intera collettività.

Il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus auspica un solerte intervento da parte delle amministrazioni interessate, a tutela dell’ambiente e della salute di tutti i cittadini, oltre che a tutela delle regole fondamentali di civiltà.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Selargius, località Sa Muxiurida, discarica abusiva (giugno 2016)

Selargius, località Sa Muxiurida, discarica abusiva (giugno 2016)

L'Unione Sarda, 30 giugno 2016

(foto per conto GrIG, archivio GrIG)

Annunci
  1. giugno 30, 2016 alle 11:04 am

    “Su Muntronaxiu” si dovrebbe chiamare! Comunque a Selargius ci sono anche varie succursali di questo centro commerciale. Dietro casa mia la situazione è minore ma lo scarico di rifiuti domestici e non è ben presente! Addirittura li lanciano in corsa dove vedono un campo non abitato, che sia recintato o meno! Dura tutto l’anno, poi verso questo periodo arriva il fuoco che smaltisce sacchetti, pneumatici, macerie, sterpaglie e polmoni dei residenti. Sapete quante volte ho segnalato la questione al comune? indovinate quante volte mi hanno risposto? Il comune di Selargius ha addirittura un portale web dove segnalare tutte queste cose. La mia prima segnalazione fa bella presenza in alto alla lista di segnalazioni mai prese in considerazione, con data gennaio 2013. http://selargiusdialoga.it/resource.image?id=1329&filename=17122012084.jpg&type=SUGGERIMENTO Questa è la fotografia fatta da me ad un esempio. Oggi le gomme, o quel che ne rimani, poco oramai, sono ancora lì.
    Ripeto: sicuramente la gravità a “Sa Muxiurida” è decisamente più grave e potrei anche farvi vedere altre situazioni, ma si sa bene che dove c’è un sacchetto o uno pneumatico o un cumulo di macerie, ce ne saranno sempre altri e altri ancora se nessuno interviene.
    Non è certamente la prima volta che segnalate discariche abusive a Selargius e dintorni. Ve lo chiedo a titolo di informazione: come vanno le segnalazioni? ricevete risposta? c’è stato un caso di rimozione dei rifiuti segnalati?
    Grazie, scusate la prolissità del commento.

    • giugno 30, 2016 alle 3:15 pm

      sí, c’è stata risposta da parte del Comune di Selargius e una parziale bonifica ambientale, ma la cafona inciviltà é continuata, purtroppo.

  2. giugno 30, 2016 alle 3:05 pm

    A.G.I., 29 giugno 2016
    Rifiuti: Grig contro discariche incontrollate a Selargius. (http://www.agi.it/regioni/sardegna/2016/06/29/news/rifiuti_grig_contro_discariche_incontrollate_a_selargius-902409/)

    Cagliari, 29 giu. – I rifiuti continuano ad accumularsi, in modo incontrollato, nelle discariche abusive a cielo aperto nate a Selargius (Cagliari) in localita’ “Sa Muxiurida-Su Pezzu Mannu”. Lo segnala il Gruppo d’intervento giuridico nel denunciare la persistenza presenza di un “vero e proprio centro commerciale dei rifiuti che, in diverse ore del giorno e della notte, vengono anche inceneriti”, anche per la presenza di un campo nomadi abusivo. Gia’ il 27 gennaio scorso l’associazione ecologista aveva presentato al Comune una richiesta di informazioni e di intervento, cui era seguita una parziale bonifica ambientale. Ma non e’ bastato a fermare lo scarico incontrollato di rifiuti di ogni genere. Oggi Grig ha inviato una nuova richiesta al sindaco di Selargius, alla Provincia, al Corpo forestale regionale e ai carabinieri del Noe per sollecitare accertamenti, anche sulla provenienza e la composizione dei rifiuti, e nuove bonifiche. Per conoscenza, la segnalazione e’ stata inviata anche alla procura di Cagliari.
    “Per evitare simili situazioni di degrado”, evidenzia i portavoce del gruppo ecologista, Stefano Deliperi, “sarebbe necessaria un’adeguata, costante attivita’ di vigilanza sulle aree interessate, in modo da mantenere l’area in condizioni di salubrita’, a vantaggio dell’intera collettivita’”.

    ____________________________

    da Sardegna Oggi, 30 giugno 2016
    Selargius, roghi e discariche abusive. “Il Comune non ha soldi per intervenire”: http://www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2016-06-30/32846/Selargius_roghi_e_discariche_abusive_Il_Comune_non_ha_soldi_per_intervenire.html

  3. luglio 28, 2016 alle 4:52 pm

    bene, era ora.

    A.N.S.A., 28 luglio 2016
    Roghi rifiuti su statale 554, 4 indagati.
    Sequestrati dalla Forestale 3 camion e 5 discariche abusive. (http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2016/07/28/roghi-rifiuti-su-statale-554-4-indagati_447cd147-7c3c-4134-b79f-c0498cb15f57.html)

    L’hanno battezzata operazione “Fumo nero”, per la densa e maleodorante coltre di fuliggine che i residenti di Cagliari e Selargius sono stati costretti a respirare per mesi durante gli incendi a ridosso della statale 554. Il Nucleo investigativo del Corpo forestale ha individuato e denunciato i responsabili dei roghi di rifiuti, anche pericolosi, innescati nelle zone Sa Muxiuridda, Su Pezzu Mannu e San Lorenzo.

    Sequestrate 5 discariche e 3 camion per il trasporto del materiale poi abbandonato sul terreno. Denunciate 4 persone, di 57, 48, 37 e 31 anni, per traffico e combustione illecita di rifiuti e realizzazione di discariche illecite. L’operazione è scattata a seguito delle numerose segnalazioni di cittadini e associazioni.

    Gli agenti della Forestale tra giugno e luglio hanno effettuato sopralluoghi e monitorato la zona individuando e filmando i responsabili mentre scaricavano dai camion i rifiuti e poi innescavano gli incendi, spesso per recuperare rame e altri metalli che venivano poi rivenduti.

    ___________________

    da Cagliaripad, 28 luglio 2016
    Roghi di rifiuti su statale 554 a Cagliari, quattro indagati.
    L’hanno battezzata operazione “Fumo nero”, per la densa e maleodorante coltre di fuliggine che i residenti di Cagliari e Selargius sono stati costretti a respirare per mesi durante gli incendi a ridosso della statale 554: http://www.cagliaripad.it/news.php?page_id=31781

    __________________

    da Cagliari Oggi, 28 luglio 2016
    Si è chiusa con quattro denunce ed il sequestro di cinque discariche abusive e tre camion l´operazione Fumo Nero, portata a buon fine dal Nucleo investigativo del Corpo Forestale
    Rifiuti in fumo, quattro indagati a Cagliari: http://notizie.cagliarioggi.it/n?id=110706

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: