Esemplare condanna per incendio colposo.


Il Tribunale penale di Oristano ha condannato Massimo ed Ezio Demelas, imprenditori di Pau (OR), per aver colposamente causato il devastante incendio che il 23 luglio 2009 mandò al rogo 2.500 ettari di bosco sul Monte Arci.

Un anno e sei mesi di reclusione, ma soprattutto 4.618.000,00 euro di risarcimento dei danni (il più alto importo finora previsto per tali reati in Sardegna) in favore della Regione autonoma della Sardegna e dei Comuni di Pau, Villaverde, Villaurbana, Usellus.

Ovviamente i condannati ricorreranno in appello e aleggia l’intervento salvifico della santa prescrizione, la quale, però, non è detto che possa riguardare il risarcimento del danno.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Sardegna, incendio

Sardegna, incendio

A.N.S.A., 9 novembre 2015

Maxi-risarcimento per rogo Monte Arci. Sentenza Tribunale Oristano per costi bonifica e danni ambiente.

ORISTANO, 9 NOV – Trecentomila euro per i costi di spegnimento e bonifica dell’incendio che avevano provocato e altri quattro milioni e 318 mila euro per i danni ambientali dei boschi pubblici di Pau, Usellus, Villaurbana e Villaverde. Sono i numeri del maxirisarcimento al quale sono stati condannati dal Tribunale di Oristano due fratelli di Pau, Massimo e Ezio Demelas, di 62 e 57 anni, riconosciuti colpevoli del reato di incendio colposo in concorso per il rogo che il 23 luglio 2009 devastò 2.500 ettari di bosco sul monte Arci. Comminati a entrambi 1 anno e 6 mesi di reclusione.

L’incendio, come avevano accertato gli investigatori del Corpo Forestale e di Vigilanza ambientale di Oristano e come è stato confermato dal Tribunale, era partito da un terreno vicino al campo sportivo di Pau dove la mattina del 23 luglio i due fratelli avevano bruciato un carico di carta del comune di Nureci che avrebbero dovuto portare invece allo smaltimento in cartiera. In particolare i Demelas, ultimata l’operazione, non si sarebbero accertati del completo spegnimento del fuoco e il vento di scirocco che si era levato nel pomeriggio aveva riacceso il rogo propagandolo alla vegetazione circostante e poi ai boschi del Monte Arci.

Le varie fasi dello spegnimento andarono avanti per tre giorni e quelle di bonifica per altri 25 impegnando decine e decine di uomini e anche mezzi aerei. I due fratelli hanno sempre negato che il devastante incendio fosse partito dai loro terreni e hanno già annunciato che ricorreranno in appello contro la sentenza del Tribunale.

Ginestra (Genistae)

Ginestra (Genistae)

da La Nuova Sardegna, 9 novembre 2015

PAU. Colpevoli di un incendio a Pau: dovranno risarcire 4 milioni di euro.

Sentenza di primo grado contro due imprenditori ritenuti responsabili di un rogo che nel 2009 devastò 2.500 ettari di territorio nel monte Arci.

PAU. Due imprenditori edili di Pau potrebbero essere chiamati a pagare 4.318.000 di euro di risarcimento per i danni ambientali ai boschi pubblici dei Comuni di Pau, Usellus, Villaurbana e Villaverde causati dal vasto incendio che nel luglio del 2009 aveva interessato una superficie di quasi 2.500 ettari nell’Oristanese.

La stima del maxirisarcimento è contenuta in una sentenza di primo grado del tribunale di Oristano che ha condannato a un anno e sei mesi di reclusione, M.D ed E.D di Pau rispettivamente di 57 e 62 anni, chiamati a versare subito nelle casse della Regione Sardegna e del tribunale 300.000 euro, le spese sostenute nelle operazioni di spegnimento e degli oneri processuali.

Altri 40.000 euro sono stati addebitati per le spese di ricostituzione boschiva dei terreni amministrati dall’Ente Foreste della Sardegna e danneggiati dall’incendio. I due sono stati giudicati con l’accusa di incendio colposo. Secondo gli accertamenti del Nucleo Investigativo del Corpo Forestale di Oristano (Nipaf), portati in sede di dibattimento, M.D. ed E.D. erano stati incaricati di smaltire in cartiera materiale cartaceo proveniente dagli uffici del comune di Nureci, dove avevano eseguito dei lavori.

Il 23 luglio del 2009, con il termometro che segnava 40° decisero di incenerire il materiale in un azienda di loro proprietà, vicino al campo sportivo di Pau. Il fuoco che pensavano spento riprese a bruciare attorno alle

12.45, a causa del vento di scirocco. In un attimo le fiamme investirono le erbe secche circostanti per poi dirigersi velocemente ai margini della strada provinciale Pau-Villaverde. L’incendio divenne da subito ingovernabile, percorrendo ben 2.500 ettari di superficie boschiva del Monte Arci.

macchia meditarranea (ginestre, olivastri, cisto)

macchia meditarranea (ginestre, olivastri, cisto)

da L’Unione Sarda, 9 novembre 2015

Scatenarono un incendio a Monte Arci. Dovranno risarcire 4 milioni di euro. (Elia Sanna)

Due imprenditori agricoli di Pau rischiano di pagare un maxi risarcimento di oltre 4 milioni di euro per i danni ambientali ai boschi pubblici dei comuni di Pau, Usellus, Villaurbana e Villaverde causati dal pauroso incendio del luglio del 2009.

Il rogo aveva devastato in due giorni quasi 2500 ettari del Monte Arci.

La stima del risarcimento è contenuta in una sentenza di primo grado del Tribunale di Oristano che ha condannato gli imprenditori M. D ed E.D di Pau, ad un anno e sei mesi di reclusione per aver causato l’incendio nel tentativo di pulire dalle sterpaglie l’area davanti al loro terreno. E a titolo di risarcimento a versare subito nelle casse della Regione Sardegna e del Tribunale di Oristano 300.000 euro, le spese sostenute nelle operazioni di spegnimento e degli oneri processuali.

Ulteriori 40mila euro sono stati addebitati per le spese di ricostituzione boschiva dei terreni amministrati dall’Ente Foreste della Sardegna e danneggiati dall’incendio.

Cardellino (Carduelis carduelis)

Cardellino (Carduelis carduelis)

(foto J.I., S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. Cristiana
    novembre 14, 2015 alle 9:16 pm

    Finché non verranno applicate pene esemplari, senza sconti, gli scriteriati continueranno ad agire indisturbati. Ben venga questa sentenza e speriamo che faccia da monito. L’incendio del 2009 lo ricordo perfettamente purtroppo.

  2. raniero massoli novelli
    novembre 15, 2015 alle 9:16 am

    Ben fatto, FINALMENTE!

  3. Mara
    novembre 17, 2015 alle 4:24 pm

    Ottimo.
    L’Italia diventerà un grande Paese quando avremo tutti, delinquenti e persone per bene, la certezza della pena.

  4. aprile 12, 2016 alle 11:13 pm

    da La Nuova Sardegna, 12 aprile 2016
    Primo grande incendio dell’anno a Carbonia, sfiorate le abitazioni.
    In fiamme un canneto vicino a un canaledi nella località Is Gannus: http://lanuovasardegna.gelocal.it/cagliari/cronaca/2016/04/12/news/primo-grande-incendio-dell-anno-a-carbonia-sfiorate-le-abitazioni-1.13285180?ref=hfnscaea-1

  5. aprile 24, 2016 alle 9:38 pm

    da L’Unione Sarda, 24 aprile 2016
    Incendio tra Ilbono e Loceri, il maestrale alimenta le fiamme: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/04/24/incendio_tra_ilbono_e_loceri_il_maestrale_alimenta_le_fiamme-68-491045.html

  6. maggio 5, 2016 alle 2:48 pm

    A.N.S.A., 5 maggio 2016
    Incendio Alberta, stato di emergenza. 1.600 case distrutte o danneggiate: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2016/05/05/incendio-alberta-stato-di-emergenza_ffb7f97d-ced0-4444-8576-c69c3f2edcdb.html

  7. maggio 22, 2016 alle 10:40 pm

    delinquenti.

    A.N.S.A., 22 maggio 2016
    Incendio a Carloforte,canadair in azione.
    Oggi fiamme anche nelle campagne di Uta e di Monti: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2016/05/22/incendio-a-carlofortecanadair-in-azione_9388dfec-ff9c-4ad3-9612-a2c2bf2c3d7a.html

    ____________________

    da L’Unione Sarda, 22 maggio 2016
    Carloforte, vasto incendio a Guardia Mori.
    In azione un Canadair e due elicotteri. (Andrea Scano): http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/05/22/carloforte_in_fiamme_guardia_mori_in_azione_un_canadair_e_due_eli-68-499368.html

    ____________________________

    da La Nuova Sardegna, 22 maggio 2016
    Comincia il caldo: incendi a Monti, Uta e Carloforte.
    Vigili del fuoco, Corpo forestale e protezione civile hanno chiesto anche l’ausilio degli elicotteri: http://lanuovasardegna.gelocal.it/regione/2016/05/22/news/comincia-il-caldo-incendi-a-monti-uta-e-carloforte-1.13521338

  8. maggio 27, 2016 alle 2:48 pm

    da L’Unione Sarda, 27 maggio 2016
    Con il caldo tornano gli incendi: notte di fuoco a Settimo, Villasor e Castiadas: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/05/27/con_il_caldo_tornano_gli_incendi_notte_di_fuoco_a_settimo_villaso-68-500948.html

  9. giugno 5, 2016 alle 10:16 pm

    speriamo che trovino i delinquenti.

    da L’Unione Sarda, 5 giugno 2016
    Villacidro: incendio nel pomeriggio nella pineta sorvegliata da telecamere: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/06/05/villacidro_incendio_nel_pomeriggio_nella_pineta_del_carmine_sorve-68-503850.html

  10. Mara
    giugno 6, 2016 alle 8:22 am

    … e che per una volta scordino il cristiano perdono..

  11. giugno 8, 2016 alle 2:44 pm

    A.N.S.A., 8 giugno 2016
    Incendi: roghi a Terralba, un arresto.
    Bloccato da agenti Forestale mentre fuggiva da zone bruciate: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2016/06/08/incendi-roghi-a-terralba-un-arresto_73a21cff-ebea-4463-a5ed-8cccfa277303.html

    ________________________

    da Sardinia Post, 8 giugno 2016
    Terralba, incendiario in azione: due giorni di fiamme devastano il paese: http://www.sardiniapost.it/cronaca/terralba-due-giorni-incendi-devastano-le-campagne/

    _________________________

    da La Nuova Sardegna, 7 giugno 2016
    Fiamme e paura a Terralba: arrestato un incendiario.
    I roghi sono stati appiccati in tre punti differenti. Ai domiciliari un disoccupato di 28 anni: http://lanuovasardegna.gelocal.it/oristano/cronaca/2016/06/07/news/incendiari-di-nuovo-in-azione-a-terralba-le-fiamme-sfiorano-le-case-1.13620706

  12. giugno 11, 2016 alle 9:36 pm

    da L’Unione Sarda, 11 giugno 2016
    Danno fuoco a un campo di grano, scoperti e denunciati tre ragazzini: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/06/11/danno_fuoco_a_un_campo_di_grano_scoperti_e_denunciati_tre_ragazzi-68-505691.html

    • Mara
      giugno 11, 2016 alle 9:45 pm

      Affidati alle famiglie va bene, speriamo che queste non si limitino a una tiratina d’orecchie.. questi crescono e diventano poi incendiari adulti. Devono capire BENE cosa succede a chi appicca incendi. E pagare il contadino che ha perso il raccolto, lavorando duramente durante le vacanze.

  13. giugno 13, 2016 alle 10:59 pm

    da L’Unione Sarda, 13 giugno 2016
    Fiamme a Cagliari: un grosso incendio tra viale Elmas e viale Monastir: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/06/13/fiamme_a_cagliari_un_grosso_incendio_tra_viale_elmas_e_viale_mona-68-506013.html

    ————-

    Incendio nelle campagne fra Lunamatrona e Pauli Arbarei: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/06/13/incendio_nelle_campagne_fra_lunamatrona_e_pauli_arbarei-68-505895.html

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: