Home > "altri" animali, biodiversità, coste, energia, inquinamento, Italia, mare, sostenibilità ambientale > La Camera dei Deputati, a voto segreto, cancella la tecnica di airgun dai reati ambientali.

La Camera dei Deputati, a voto segreto, cancella la tecnica di airgun dai reati ambientali.


Gian Luca Galletti

Gian Luca Galletti

Ermete Realacci

Ermete Realacci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricordiamoci bene queste facce.

Sono quelle del Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti e del presidente della Commissione permanente “ambiente” della Camera dei Deputati Ermete Realacci.

Sono quelli che si sono adoperati per escludere dai reati ambientali l’utilizzo delle tecniche di airgun e altre tecniche esplosive per le ricerche minerarie ed energetiche in mare

Hanno accolto le richieste delle società petrolifere e della ricerca energetica, fregandosene altamente di Cetacei, Tartarughe marine e dello stesso settore della pesca.

Balena (da National Geographic)

Balena (da National Geographic)

Il 5 maggio 2015 l’aula di Montecitorio ha approvato a voto segreto (283 sì, 160 no e 2 astenuti) l’emendamento soppressivo su cui c’era il parere favorevole del Governo.

Come si ricorda, l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus è intervenuta pesantemente in due procedimenti di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativi a progetti di ricerche petrolifere con la metodologia dell’airgun nel Mar di Sardegna.

Ora, dopo un percorso molto travagliato, il testo del disegno di legge sugli eco-reati ritorna per la quarta volta al Senato, che l’aveva già approvato nel marzo 2015.

Si tratta del primo testo normativo che introduce veri e propri delitti ambientali nel nostro ordinamento, seppure con varie ambiguità e molte nefandezze.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

Tartaruga marina (Caretta caretta)

Tartaruga marina (Caretta caretta)

A.N.S.A., 5 maggio 2015

Cancellato Air gun da ddl ecoreati.  In Aula Camera 283 sì, 160 no e 2 astenuti.

ROMA, 5 MAG – Dal ddl Ecoreati la Camera sopprime le norme che vietavano l’uso della tecnica Air gun per la ricerca di idrocarburi sui fondali marini. L’aula di Montecitorio ha approvato a voto segreto (283 sì, 160 no e 2 astenuti) l’emendamento soppressivo su cui c’era il parere favorevole del governo. L’esame del testo, dopo una pausa, riprenderà in Aula dalle 15:30.

 

airgun, modalità di ricerca (da “A deaf Whale is a dead Whale”, Oceana)

airgun, modalità di ricerca (da “A deaf Whale is a dead Whale”, Oceana)

(foto da Wikipedia, da National Geographic, da mailing list ambientalista)

Annunci
  1. max
    maggio 7, 2015 alle 6:31 am

    ermete realacci si e’ sempre prodigato per l’ambiente quando contava come il 2 di picche.ora che e’ “al potere”segue ne segue coerentemente le logiche.
    COMPLIMENTI!

  2. Bio IX
    maggio 7, 2015 alle 11:04 am

    Ermete Realacci, ambientalista, presidente onorario di Legambiente … (fonte: Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Ermete_Realacci )
    A voi i commenti, io devo prendere l’antiemetico

  3. Genius Loci
    maggio 7, 2015 alle 11:46 am

    Davvero brutte facce, al servizio delle multinazionali dell’energia…. e degli indirizzi del governo di Roma.
    E la regione Sardegna? Tace! Adesso è impegnata all’EXPO a promuovere malloreddus e cannonau.
    Cosa volete che siano un paio di sane cannonate per individuare giacimenti di petrolio?
    Il santuario dei cetacei, il mare e le coste sarde, la qualità della vita non sono “eccellenze” in grado di richiamare flussi turistici.
    Di questo passo, avviliti, condannati alla fame, inquinati e decimati dai tumori, l’isola dei centenari continuerà la sua deriva nel Mediterraneo.

  4. Michele
    maggio 7, 2015 alle 1:01 pm

    Mi raccomando continuiamo ostinatamente a votare PD, ma anche SEL, o a risuscitare FI, o a sperare nell’Altra Europa e nelle sue percentuali da prefisso telefonico o a rilanciare Pippo Civati e l’ennesimo, “nuovo”, sfigato partito che fonderà a “sinistra”…
    Ma poi, non ho capito, la “Coalizione sociale” di Landini la possiamo votare?
    Oppure dai, disimpegnamoci e non votiamo proprio..oppure scriviamo un “manifesto contro la democrazia rappresentativa” e lasciamo che a votare siano gli adulatori, che quelli non mancano mai…
    Mi raccomando concediamo alibi e attenuanti a tutti e facciamo di tutto…pur di non fare la cosa giusta!

  5. riccardo s.
    maggio 7, 2015 alle 1:03 pm

    l’ho sempre considerato infido, questa è la conferma…..che dire oltre lo schifo, speriamo che si riesca ad impedirlo….

  6. maggio 7, 2015 alle 1:16 pm

    Mi raccomando continuiamo a votare PD, oppure anche SEL, o a risuscitare FI, o a sperare nell’Altra Europa e nelle sue percentuali da prefisso telefonico…oppure dai, rilanciamo su Pippo Civati e sull’ennesimo, “nuovo”, sfigato partito che fonderà a “sinistra”..
    Ma poi, non ho capito, la “Coalizione sociale” di Landini la possiamo votare?
    Anzi no dai, disimpegnamoci e non votiamo proprio…o ancora meglio, scriviamo un “manifesto contro la democrazia rappresentativa” e lasciamo che a votare ci vadano solo gli adulatori del Club Forza Matteo e Forza Silvio , che tanto quelli non mancano mai…
    Continuiamo a concedere alibi e attenuanti a tutti…che sai…”non è proprio così” e “non è facile” e “la politica è fatta di compromessi”…
    Mi raccomando, TUTTO, fuorchè la cosa giusta!

  7. Alessandro Nonnoi
    maggio 7, 2015 alle 1:36 pm

    Stefano e Amici della Terra sanno benissimo cosa ha da sempre rappresentato lega ambiente. Un paravento di finto ambientalismo atto a convogliare voti e assenso verso certe forze di “sinistra” colluse con i poteri forti. Di Ermete Realacci ne conosciamo le sue gesta e le sue transumanze dalla margherita al PD-L. In Sardegna degni rappresentanti di simili mistificatori ne conosciamo particolarmente uno che si chiama Vincenzo Tiana.
    Un anno fa quando si parlava di bonifiche nell’area del PISQ, si presento a Villaputzu con tutto il suo enturage di pseudo esperti alla ricerca dell’oro dei Makenna. Non ci perdemmo in tante chiacchiere ignorando ogni sua proposta di collaborazione. Stranamente poi scomparve fra l’oblio della cronaca. Insomma capi che non c’era trippa per gatti.

  8. capitonegatto
    maggio 7, 2015 alle 3:37 pm

    Razzi insegna : ma che ti frega a te , fatti i.c…tuoi. L’airgun ? Ma si va bene . Quello che serve e’ il vitalizio, che anche se prendi 6 anni , te lo danno lo stesso !!!!
    Ma solo CIVATI lascia una nave marcia che prima o poi affondera’.

  9. Carlo Forte
    maggio 9, 2015 alle 10:17 am

    Pensavo di essere solo…….non conosco galletti,ma siamo tutti consapevoli che ER METE e la cricca LEGAMBIENTE che non hanno mai mosso un dito in sardegna contro i poteri forti.Forse ne fanno anche parte.Tiana poi,mamma mia si salvi chi può

  10. Pietro
    maggio 9, 2015 alle 3:41 pm

    Ah ah ah anch’io pensavo di essere solo,ma vedo che legambiente non ha la nostra fiducia.C’è speranza quindi

  11. maggio 21, 2015 alle 5:17 pm

    Un Governo che approva l’airgun dicendo che non è un cannone ultrasuoni e da il via allo spreco di 465 miliardi del Tap è solo un Governo imbelle alla merce’ delle lobbies Eni e fossili,Ma non è finita perchè il mediocre Bianchi-Confindustria non vuole la decarbonizzazione ed al Post Expo a Milano si assiste ad una inedita alleanza tra fossili-politici e Rettori che non vogliono ne digitale ne energia pulita ma dei costosi colliders.Realacci parla ma poi si inchina a 180° come il Governo.Mise è ministero senza sviluppo economico da Nobel.

  12. maggio 21, 2015 alle 5:18 pm

    Vicari l’airgun è un fuciletto da baby ad aria compressa,allora come mai uccide?

  13. max
    maggio 22, 2015 alle 10:25 am

    e se il governo renzi fosse l’unico possibile, ovvero il governo del colpo al cerchio e uno alla botte? il governo che in questa italietta da avanspettacolo dove le lobbyes la fanno da padroni ed assieme alle mafie si spartiscono gli affari ed il potere da il contentino al popolino permeandosi di socialdemocrazia, si mostra forte e risoluto rassicurando la destra moderata ma sempre strizzando l’occhio ai veri burattinai, gli unici a cui rispondere.
    le alternative? la lega retrograda?la sinistra variegata e inconcludente?i 5 stelle un po’ dilettanti e sognatori?( la destra non la cito neppure…). e se non vogliamo renzi siamo disposti ad andare fino in fondo ovvero ad affrontare una spaventosa instabilita’?ops…ma questo e’ il messaggio che fino a ieri la dc lanciava urbi et orbi palesando l’avanzata del bolscevismo…
    questa italia non mi piace!non e’ affidabile, non offre ne futuro a me che devo andare in pensione da una vita, che non lavoro da una vita,ai miei figli che dovranno emigrare x un lavoro decente,ruba ai poveri x dare ai ricchi e potrei continuare.
    quindi scelgo di rischiare sperando che chi offre un futuro di giustizia ed equita’poi abbia la forza di contrastare la reazione dei potenti, reazione che la storia degli ultimi 40 anni ci insegna non essere tanto morbida.

  14. giugno 10, 2016 alle 3:01 pm

    da Il Manifesto, 6 maggio 2015
    Le pistole dei petrolieri texani puntate sul mare sardo.
    Ecoreati. Dopo lo stop al ddl torna l’incubo «air gun». Con il blitz alla Camera l’uso di bombe d’aria per esplorare le acque in cerca di greggio è di nuovo possibile. Sindaci e ambientalisti in rivolta. (Costantino Cossu): http://ilmanifesto.info/le-pistole-dei-petrolieri-texani-puntate-sul-mare-sardo/

  1. maggio 12, 2015 alle 12:32 pm
  2. maggio 25, 2015 alle 3:31 pm
  3. giugno 5, 2015 alle 10:02 am

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: