Home > acqua, biodiversità, difesa del territorio, energia, energia solare, fonti rinnovabili, grandi opere, paesaggio, pianificazione, sostenibilità ambientale > Fermato il progetto di centrale fotovoltaica nella vallata di Santa Barbara di Solanas!

Fermato il progetto di centrale fotovoltaica nella vallata di Santa Barbara di Solanas!


Sardegna, paesaggio agrario

Sardegna, paesaggio agrario

Superate le singolari interpretazioni delle norme sulla la partecipazione dei cittadini alle procedure di valutazione di impatto ambientale, la Giunta regionale, con la deliberazione n. 52/38 del 23 dicembre 2014, ha deciso l’esito negativo per incompatibilità ambientale in conclusione del procedimento di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.) relativo al “Progetto di un impianto fotovoltaico della potenza di 7.111,11 kWp da realizzarsi in località Sa Guardia – frazione di Solanas in comune di Sinnai (CA)” presentato dalla Sa Guardia Agricola Immobiliare s.r.l. 

Accolte le “osservazioni” presentate al Servizio S.A.V.I. (sostenibilità ambientale e valutazione impatti) dell’Assessorato regionale della difesa dell’ambiente dalle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico onlus con un atto di intervento (10 settembre 2013) nel procedimento di V.I.A.

centrale fotovoltaica

centrale fotovoltaica

Il progetto, predisposto dalla società di progettazione Debasi s.r.l., interessa buona parte della vallata di S. Barbara (oltre 50 ettari), ora parzialmente occupato temporaneamente da materiali di scavo provenienti dai cantieri della nuova S.S. n. 125 ma prevalentemente terreni agricoli, pascoli, corsi d’acqua, macchia mediterranea.

La precedente procedura di verifica di assoggettabilità si era conclusa (deliberazione Giunta regionale n. 39/36 del 23 settembre 2011) con la decisione di svolgere il più approfondito e incisivo procedimento di V.I.A. proprio per il pesante impatto ambientale su terreni a vocazione agricola e pascolativa, con emergenze archeologiche, di sensibile interesse paesaggistico.

Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Sardegna, paesaggio agrario

Sardegna, paesaggio agrario

 

L'Unione Sarda, 3 gennaio 2015

L’Unione Sarda, 3 gennaio 2015

(foto da mailing list ambientalista, S.D., archivio GrIG)

  1. Luca Carta Escana
    dicembre 29, 2014 alle 12:58 PM

    Vittoria! Con un ringraziamento al GrIG per l’impegno profuso.

  2. dicembre 29, 2014 alle 3:01 PM

    da Sardinia Post, 28 dicembre 2014
    Solanas, stop dalla Regione al progetto della centrale fotovoltaica: http://www.sardiniapost.it/cronaca/solanas-stop-dalla-regione-al-progetto-della-centrale-fotovoltaica/

    _________________________________________________

    da Cagliari Oggi, 29 dicembre 2014
    Accolte le “osservazioni” presentate al Servizio Savi(sostenibilità ambientale e valutazione impatti) dell’Assessorato regionale della difesa dell’ambiente dalle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico onlus con un atto di intervento.
    Fermato progetto fotovoltaico a Solanas: http://notizie.cagliarioggi.it/n?id=83057

  3. Genius Loci
    dicembre 29, 2014 alle 9:24 PM

    Finalmente la regione sardegna comincia a tirare fuori i COGLIONI!!!!!!!!!!!

  4. Fabrizio De Andrè
    dicembre 30, 2014 alle 3:14 PM

    Come primo passo niente male,speriamo che al secondo li buttino FUORIIIIIIIIIIII

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: