Home > difesa del territorio, inquinamento, salute pubblica, sostenibilità ambientale, trasporti > Lo scarico del carbone…nei polmoni, a Portovesme.

Lo scarico del carbone…nei polmoni, a Portovesme.


Video amatoriale di un ordinario scarico di carbone sulle banchine del porto di Portovesme (Portoscuso, CI).

Modalità dove le cautele ambientali e sanitarie passano sullo sfondo, quasi impalpabili.

Molto più palpabile il pulviscolo di carbone nei polmoni dei lavoratori, dei residenti,  dei viaggiatori che prendono i traghetti per Carloforte.

Tutti vedono, nessuno provvede.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

  1. Shardana
    aprile 10, 2014 alle 3:38 PM

    No un altro terrorista che vuole togliere posti di lavoro.Ma i sindacati che dovrebbero tutelare il nostro diritto alla salute dove sono?Forse impegnati a battere CAS……SA.?dove sono l’arpas,la capitaneria,il nucleo operativo ecologico,i compagni,di merenda……Questo con il carbone,dovreste vedere con le biomasse……..Per aumentare il flusso turistico dovrebbero scaricare durante il ponte pasquale va molto di moda visitare archeologia industriale.Ci rivedremo all’inferno

  2. aprile 11, 2014 alle 9:28 am

    Circa dieci anni fa, accompagnai un amico giornalista di peacelink anche a Portovesme, arrivati gli indicai i camion che stavano incominciando a ricevere con la benna il carico di carbone da trasferire alla centrale allora ENEL, si spaventò e mi disse che a Taranto all’ILVA c’era apparentemente mento inquinamento ora sappiamo dai controlli che cosa è accaduto da quelle parti, dove poche decine di coraggiosi cittadini hanno convinto la magistratura a far svolgere le prime analisi sulla diossina, sull’area industriale di Portovesme pare che tutto sia sano ahinoh, dimenticavo che il Sindacvo ha consigliato con decreto di non far mangiare ortaggi e frutta ai bambini e ridurla per gli adulti. Siamo ancora ai …consigli per gli acquisti. Ci rivedremo all’inferno 2.

  3. Shardana
    aprile 11, 2014 alle 10:29 am

    Purtroppo la cappa di silenzio mediatico e delle istituzioni che impedisce alla verità di venire fuori è data dalla connivenza di istituzioni,organi preposti al controllo,chiesa(il papa dovrebbe incontrare gli ammalati di tumore)sanità,medici e i politici con i loro vassalli sindacalisti,gestori del malaffare che incuranti del disastro incorso,attingono voti di scambio per regnare ed ingrassare con i soldi e la salute sottratti all’intera comunità sulcitana.È di ieri la notizia nell’unione sarda,oramai l’unico quotidiano sardo che dà spazio al dramma della disperazione “portovesme,dei soldi rubati alla ila da tre personaggi molto noti,(non li definisco se nò il Grig mi censura )e così va da 30anni.Il caso più vergognoso è quello di carloforte,nell’isola di San pietro,la famosa carloforte isola ecologica del mediterraneo,da sempre miniera di soldi per politici,impiegati comunali,ingegneri e forze dell’ordine,regno dell’illegalità diffusa, dove tutto è possibile,come rimanere fuori dalla zona ad alto rischio ambientale,anche se in linea d’aria siamo il posto più vicino alle fabbriche dei veleni e di morte.Da almeno 20anni gruppi di cittadini si battono per sapere,raccolte migliaia di firme in più riprese ,ma nulla cambia e anche sè nell’isola che non c’è ,si muore solo di cancro,tutti i giorni e a tutte le età,i giornalisti,servi del sistema però, pubblicizzano i cento anni raggiunti da una signora grazie alla salubritã del luogo,che meno male per lei,vive quì solo da pochi anni.Sardozen,il tuo amico facendo il paragone con Taranto non esagera,ha visto delle foto scattate di notte alla portovesme srl mi sono spaventato nel vedere quello che scaricano i camini nell’aria e questo la magistratura lo sà,il grande angelo cremone lo denuncia da anni ma niente da fare sono tutti lobotomizzati e asserviti alle multinazionali.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: