Home > "altri" animali, biodiversità, coste, difesa del territorio, mare, società, sostenibilità ambientale > La vergogna sanguinaria delle Isole Fær Øer.

La vergogna sanguinaria delle Isole Fær Øer.


Come accade da secoli, l’han fatto anche quest’anno.

Domenica 12 settembre 2021.

Stavolta, però, si sono resi conto di aver esagerato.

’E’ stato un grande errore’, ha ammesso il presidente dell’Associazione balenieri delle isole, Olavur Sjurdarberg.    Secondo i media locali, la reazione della popolazione è stata ‘di smarrimento e shock a causa del numero straordinariamente grande’ di delfini uccisi”. 

Insomma, si sono fatti un po’ schifo da soli.

Ma mai abbastanza.

Balena franca nordatlantica (Eubalaena glacialis) con piccolo

Finora si è sempre svolto senza particolari intoppi, se non con proteste internazionali, il Grindadráp, la sanguinaria caccia al Globicefalo (Globicephala melas) – più raramente anche alla  Balena dal naso a bottiglia (Hyperoodon ampullatus) e al Delfino dai fianchi bianchi atlantico (Lagenorhynchus acutus) – sulle  Isole Fær Øer, arcipelago situato nell’Oceano Atlantico appartenente alla Danimarca, ma non appartenente all’Unione europea.

Gli abitanti dell’Arcipelago sono tuttora molto legati alla ritualità della caccia ai cetacei e non hanno la minima intenzione di desistere, nonostante le dure contestazioni.

Affermano che la grindadráp fa sentire faroesi. 

Una tradizione irrinunciabile.

E’ un vero e proprio massacro attuato con armi da taglio, che ogni anno vede l’uccisione di un migliaio di cetacei.

Quest’anno si sono superati, ne hanno trucidato più di 1.500.

Il precedente ignobile record era di 1.200, nel 1940.  

Come la faida, come il cannibalismo rituale, come linfibulazione, una tradizione sanguinaria della quale un Paese che si vuol definire civile potrebbe benissimo fare a meno.

Gruppo d’Intervento Giuridico odv

(foto A.N.S.A.)

  1. capitonegatto
    settembre 16, 2021 alle 8:15 am

    L’unione Europea faccia sentire la sua voce con lo stato di Danimarca , e se serve metta delle sanzioni se questo brutale rituale si ripete. Ma cosa dice la monarchia e il primo ministro danese non e’ dato sapere !! Si chieda a Gentiloni di riferire in parlamento.

    • settembre 16, 2021 alle 9:28 am

      come scritto nell’articolo, le Isole Fær Øer, pur appartenenti alla Danimarca, non fanno parte dell’Unione europea.

  2. donatella
    settembre 16, 2021 alle 9:10 am

    Per sentirsi veri uomini basta uccidere e massacrare! La vergogna umana si perpetua.

  3. Amico
    settembre 17, 2021 alle 7:09 am

    Una barbarie inaudita.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: