Home > aree urbane, beni culturali, difesa del territorio, paesaggio, pianificazione, società, sostenibilità ambientale > Fermiamo gli assurdi e abusivi impianti sportivi sulle Terme di Tito!

Fermiamo gli assurdi e abusivi impianti sportivi sulle Terme di Tito!


Roma, parco Colle Oppio, testimonianze archeologiche emerse nel corso dei lavori di riqualificazione degli impianti sportivi (feb. 2019)

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha chiesto (26 marzo 2019) al Ministro per i Beni e Attività Culturali, al Direttore generale per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Ministero, al Direttore del Parco archeologico del Colosseo di fermare senza indugio i lavori in corso per conto del Municipio I “Centro Storico” di Roma Capitale relativi al progetto di riqualificazione di impianti sportivi (calcio, basket, rollerblade) denominato Playground C.O.N.I., nel parco archeologico-ambientale di Colle Oppio, splendida area verde ricca di testimonianze archeologiche a ridosso del Colosseo, tutelata con vincolo storico-culturale e vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.).

Infatti, dopo la specificaistanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimentiinoltrata (25 febbraio 2019) dal Gruppo d’Intervento Giuridico onlus raccogliendo le preoccupazioni di tanti cittadini e appassionati di archeologia, la Direzione del Parco archeologico del Colosseo ha comunicato (nota prot. n. 1234 del 22 marzo 2019) di aver rilasciato solo il parere preventivo condizionato ai fini della tutela archeologica prot. n. 2262 del 15 dicembre 2017, ma di non aver mai rilasciato il necessario parere vincolante ai fini della tutela paesaggistica (art. 146 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), avendo anche richiesto invano la relativa documentazione progettuale esecutiva con note prot. n. 7016 del 17 dicembre 2018 e n. 692 del 12 febbraio 2019.

In parole povere, i lavori sono abusivi sotto il profilo paesaggistico.

E questo accade in un sito dove qualsiasi persona di buon senso mai avrebbe pensato di realizzare un complesso di impianti sportivi.

mosaico romano

Siamo, infatti, nel bel mezzo del parco archeologico-ambientale di Colle Oppio, grande comprensorio esteso a nord-est del simbolo di Roma nel mondo, parte integrante del parco archeologico del Colosseo, dove si conservano i resti monumentali delle Terme di Traiano, delle Sette Sale (serbatoio di alimentazione delle stesse terme), della Domus Aurea neroniana e delle Terme di Tito, che si estendevano in corrispondenza dell’area oggi denominata “La Polveriera” (vi sorgeva un impianto per la produzione e il deposito della polvere da sparo, poi demolito negli anni ’30 del secolo scorso per la realizzazione del parco).

Logica e buon senso vorrebbero l’immediato blocco definitivo dei lavori e la revoca delle autorizzazioni (parere positivo condizionato Sovrintendenza Capitolina prot. n. 8424 del 3 aprile 2018; parere positivo condizionato ai fini archeologici Parco archeologico del Colosseo prot. n. 2262 del 15 dicembre 2017) per gli impianti sportivi, nonché il completamento e la valorizzazione degli scavi archeologici.

Roma, Colosseo, Gatto

Stando così le cose, sembra chiara la violazione di norme penali (art. 181 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.) e la necessità di sanzioni amministrative (art. 167 del decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.).

Che cosa si aspetta ancora?

A ogni buon conto, il Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha informato i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.

Gli impianti sportivi possono essere realizzati altrove, non in un parco archeologico-ambientale di eccezionale valore come quello di Colle Oppio.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Roma, il Colosseo visto dal parco di Colle Oppio

(foto per conto GrIG, S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. marzo 28, 2019 alle 3:03 pm

    da Abitare a Roma, 27 marzo 2019
    Fermiamo gli impianti sportivi sulle Terme di Tito a Colle Oppio!
    La denuncia del Gruppo d’Intervento Giuridico onlus. (Rosa Valle): https://abitarearoma.it/fermiamo-gli-impianti-sportivi-sulle-terme-di-tito-a-colle-oppio/

    _______________________

    da Salviamo il Paesaggio, 29 marzo 2019
    Gruppo Intervento Giuridico: “I lavori del Playground a Colle Oppio sono abusivi. Fermateli”: http://www.salviamoilpaesaggio.roma.it/2019/03/gruppo-intervento-giuridico-i-lavori-del-playground-a-colle-oppio-sono-abusivi-fermateli/

  2. marzo 28, 2019 alle 5:12 pm

    a tempo di record ha risposto il Parco archeologico del Colosseo (nota prot. n. 1340 del 28 marzo 2019).

    Testualmente: “si comunica che i lavori di scavo assistito da archeologo professionista incaricato dalla Stazione Appaltante nell’area interessata dal progetto di riqualificazione del già esistente impianto sportivo C.d. della Polveriera nel Parco di Colle Oppio, sono stati regolarmente autorizzati dallo Scrivente Ufficio, con nota prot. 2262 del 15 dicembre 2017, unicamente ai fini della preliminare verifica della consistenza archeologica nel sottosuolo dell’area medesima, ivi precisando peraltro che ‘in caso di ritrovamenti archeologici soggetti alla normativa vigente (D.Lgs. n. 42/2004 e ss.mm.ii., art. 90) potrà determinarsi la necessità di modificare il progetto in programma’.

    Le operazioni di scavo in argomento sono state eseguite tra il 4 e il 12 febbraio 2019 e hanno portato al rinvenimento, in un solo, limitato tratto corrispondente alla realizzanda recinzione dei già esistenti campi di calcio, di una struttura muraria di età romana, verosimilmente riferibile al complesso delle Terme di Tito, struttura che è stata opportunamente documentata, rilevata e subito reinterrata al fine di non alterarne le condizioni termo-igrometriche di giacitura. L’intervento di indagine archeologica è quindi da considerarsi concluso.

    A seguito di detto rinvenimento e a conclusione di questa fase di indagini, la Stazione Appaltante ha provveduto all’invio allo Scrivente Ufficio, in data 14 marzo 2019 (ns. prot. 1252 del 25.03.2019), della relazione di scavo redatta dall’archeologo professionista incaricato di assistere ai lavori, unitamente alla già prevista modifica del progetto di recinzione di cui sopra, così da assicurare la piena tutela e salvaguardia del bene.

    In data 18/03/2019 n. prot. 1164 questo Ufficio ha acquisito la richiesta di autorizzazione paesaggistica inoltrata dal Dipartimento Tutela Ambientale del Comune di Roma, ed il parere è attualmente in fase di istruttoria.

    Alla luce di quanto illustrato, si evince che gli interventi eseguiti devono considerarsi solo come indagini finalizzate alla fattibilità del progetto sotto l’aspetto della tutela archeologica e che per quanto riguarda l’autorizzazione paesaggistica questo Parco si esprimerà per quanto di competenza anche tenendo conto delle integrazioni progettuali migliorative sotto l’aspetto dell’impatto ambientale, inoltrate dalla Stazione Appaltante in data 22/03/2019 prot. 137 (ns. prot. 1252 del 25/03/2019).”

    In parole povere, i lavori sono fermi, non è stato rilasciato il nullaosta paesaggistico, il progetto sarà modificato, ma si ignora come possano esser tutelati e resi fruibili i rinvenimenti archeologici riguardanti il complesso delle Terme di Tito.

    Ma è questo il posto dove realizzare impianti sportivi?

  3. aprile 1, 2019 alle 6:04 pm

    da Roma Today, 1 aprile 2019
    Colle Oppio, gli attivisti: “Fermare i lavori del playground”. Ma il municipio tira dritto: “Iter in regola”.
    A febbraio il ritrovamento di alcuni resti archeologici, che la Sovrintendenza ha già fatto reinterrare. L’assessore: “Niente di illecito, e c’è il via libera della Conferenza dei Servizi”. (Ginevra Nozzoli): http://centro.romatoday.it/centro/colle-oppio-campi-sportivi-scavi-permessi.html

  1. marzo 29, 2019 alle 7:20 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: