Dibattito pubblico sulla rivolta di “Su Connottu”.


Domenica 26 aprile 1868 a Nuoro avvenne una della più note rivolte popolari che attraversarono l’800 in concomitanza con i provvedimenti che, a partire dall’Editto delle Chiudende, cercavano di favorire la privatizzazione dei terreni a uso civico in Sardegna.

In questo caso si trattava della legge n. 2252 del 1865, che, dopo l’approvazione della realizzazione della prima rete ferroviaria sarda (legge n. 1105 del 1863), aboliva i diritti di uso civico e destinava 200 mila ettari di boschi e pascoli a uso civico alla società concessionaria per finanziare l’opera.

Appena resa nota la decisione del Comune di Nuoro di allontanare i pastori dai terreni a uso civico di Sa Serra per consentirne la vendita, una folla condotta dalla popolana Pasqua Selis Zau (1808-1882), conosciuta come Paskedda Zau, al grido di “a su connottu” (torniamo al conosciuto, cioè all’uso collettivo delle terre) travolse la Guardia civica che difendeva il Palazzo del Comune (Palazzo Martoni), entrò nell’edificio e bruciò i documenti dell’archivio che contenevano i piani di lottizzazione delle terre civiche.

Con difficoltà i Carabinieri riportarono l’ordine, arrestando 59 persone. Altri dieci notabili vennero accusati di essere i sobillatori della rivolta.  Tutti vennero rinviati a giudizio davanti alla Corte d’Appello di Cagliari.

Corte d’Appello di Cagliari – Sezione d’Accusa, elenco degli imputati al processo per i moti “de Su Connottu” (1868)

Ci si rese, però, conto del carattere popolare della rivolta, dettata dalle critiche condizioni economico-sociali della città, e il 29 novembre 1868 il re Vittorio Emanuele II concesse l’amnistia a tutti gli accusati.

Nel 1872 giunsero gli atti del notaio Cossellu di Orani che perfezionavano le vendite dei terreni di Sa Serra agli assegnatari.

Libe.r.u. di Nuoro (sezione Paskedda Zau) promuove un dibattito pubblico su storia, diritti e prospettive delle terre civiche nella ricorrenza dei moti di Su Connottu: l’appuntamento è per giovedi 26 aprile 2017, ore 18.30, presso l’ExMe (Piazza Mameli, 1 – Nuoro).

E’ una buona occasione per sapere che cosa accade sui nostri diritti di uso civico, sulle nostre terre collettive: partecipiamo!

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

Aggiornamento:

dibattito pubblico bello e partecipato, bravi gli amici di Libe.r.u. ad averlo promosso!

Per inciso, la festa di Sa Die de sa Sardigna dovrebbe esser proprio il 26 aprile, in ricordo delle tante rivolte popolari in difesa delle terre collettive…

Nuoro, dibattito sui moti di “Su Connottu” (26 aprile 2017)

 

Nuoro, dibattito sui moti di “Su Connottu” (26 aprile 2017)

(foto da Cronache Nuoresi, da Libe.r.u., foto GrIG)

Annunci
  1. aprile 29, 2017 alle 6:53 pm

    c’è un aggiornamento nell’articolo 😀

  2. maggio 16, 2017 alle 2:46 pm

    da Il Manifesto Sardo, 16 maggio 2017
    Torramus a su Connottu! (Graziano Pintori): http://www.manifestosardo.org/torramus-a-su-connottu/

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: