Home > coste, difesa del territorio, mare, paesaggio, parchi naturali, pianificazione, sostenibilità ambientale > Il Comune di Villasimius vuol resuscitare l’albergo-zombie.

Il Comune di Villasimius vuol resuscitare l’albergo-zombie.


Villasimius, Cala Giunco

Villasimius, Cala Giunco

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha inoltrato (13 settembre 2016) una specifica istanza per la revoca in via di autotutela della deliberazione n. 49 del 4 agosto 2016 con la quale il Consiglio comunale di Villasimius (CA) ha riconosciuto la sussistenza di “interesse pubblico al completamento del piano particolareggiato zona omogenea G9 in località Notteri – Compendio porto turistico, finalizzato alla realizzazione di un complesso alberghiero (Hotel Cerruti) nell’area portuale da parte della Antonio Cerruti & C. s.a.p.a. (sede legale in Milano, Via Cavallotti n. 8).

Sono stati coinvolti la Direzione generale della pianificazione territoriale e della vigilanza edilizia della Regione autonoma della Sardegna, il Servizio regionale tutela del paesaggio di Cagliari, il Servizio regionale valutazioni ambientali, la Soprintendenza per l’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cagliari e il Comune di Villasimius.

Il piano particolareggiato relativo all’area portuale (comparto G9) risulta approvato con decreto assessoriale n. 4/U del 3 gennaio 1984 e ha visto la realizzazione (anni ’90 del secolo scorso) esclusivamente del porto turistico con gli annessi servizi, grazie a finanziamenti pubblici dell’allora Cassa per il Mezzogiorno.

In realtà, però, come riconosciuto dalla legge (art. 17 della legge n. 1150/1942 e s.m.i.) e dalla giurisprudenza costante, l’efficacia decennale del piano particolareggiato è ampiamente scaduta e non può “resuscitare” per mera volontà del Comune.

In più, oggi sono vigenti normative di salvaguardia costiera (legge regionale n. 23/1993) e il piano paesaggistico regionale (P.P.R.) che non consentono nuovi interventi edilizi nella fascia dei mt. 300 dalla battigia marina.

L’albergo-zombie non può proprio resuscitare.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

Villasimius, Porto sa Ruxi

Villasimius, Porto sa Ruxi

 

L'Unione Sarda, 14 settembre 2016

L’Unione Sarda, 14 settembre 2016

(foto S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. settembre 14, 2016 alle 3:01 pm

    da Il Punto Sociale, 13 settembre 2016
    VILLASIMIUS. “L’ALBERGO-ZOMBIE NON PUÒ PROPRIO RESUSCITARE”: http://www.ilpuntosociale.it/index.php/attualita/item/1813-villasimius-l-albergo-zombie-non-puo-proprio-resuscitare

    ___________________

    da Casteddu online, 13 settembre 2016
    Villasimius, ecco chi vuole resuscitare l’albergo zombie.
    L’intervento di Stefano Deliperi: ambientalisti contro il nuovo hotel a due passi dal mare a Villasimius: http://www.castedduonline.it/area-vasta/hinterland/39708/villasimius-ecco-chi-vuole-resuscitare-l-albergo-zombie.html

    _________________

    da Sardegna Oggi, 13 settembre 2016
    “Il Comune di Villasimius non può resuscitare l’albergo zombie”: http://www.sardegnaoggi.it/Cronaca/2016-09-13/33421/Il_Comune_di_Villasimius_non_puo_resuscitare_lalbergo_zombie.html

  2. Riccardo Pusceddu
    settembre 15, 2016 alle 1:12 am

    Giu’ le zampe dalle coste sarde! Ma non gli basta mai di distruggerle? E poi non c’e’ proprio bisogno di un’albergo, ci sono gia’ moltissime case private e i turisti sono anche troppi visto che le spiagge sono sempre sovraffollate.

  3. settembre 19, 2016 alle 2:56 pm

    con nota prot. n. 36203 del 19 settembre 2016 la Direzione generale della Pianificazione territoriale e della Vigilanza edilizia della Regione autonoma della Sardegna ha comunicato che il Comune di Villasimius “alla data odierna” non ha trasmesso nulla per l’espressione di alcuna autorizzazione.
    Tuttavia, “nel corso di alcuni incontri è stata illustrata da proprietari di larga parte delle aree comprese tra lo Stagno di Notteri e Capo Carbonara un’iniziativa finalizzata, tra l’altro, alla realizzazione di un complesso alberghiero. …. nel corso dell’ultimo incontro tenutosi lo scorso 3 dicembre, sono stati richiesti chiarimenti e integrazioni al fine di verificare, preliminarmente, la coerenza dell’iniziativa con il quadro normativo di riferimento, in particolare con le disposizioni contenute nell’articolo 10 bis della legge regionale n. 45 del 1989 e s.m.i. e con le norme tecniche di attuazione del piano paesaggistico regionale.

  4. ottobre 9, 2016 alle 6:02 pm

    A.N.S.A., 9 ottobre 2016
    Sindaco Villasimius e giunta indagati.
    Pm, abuso d’ufficio per aumento volumetrie in aree a rischio: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2016/10/09/sindaco-villasimius-e-giunta-indagati_31ebef3e-f72c-45aa-b7c0-f062821666e6.html

    _______________

    da L’Unione Sarda, 9 ottobre 2016
    Villasimius, 10 indagati in Comune.
    Abuso d’ufficio per sindaco e vice sindaco: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/10/09/villasimius_10_indagati_in_comune_l_accusa_di_abuso_d_ufficio-68-539835.html

    __________________

    da Sardinia Post, 9 ottobre 2016
    Villasimius, aumento di volumetrie: per abuso d’ufficio indagati sindaco e giunta: http://www.sardiniapost.it/cronaca/villasimius-aumento-di-volumetrie-sindaco-e-giunta-indagati-per-abuso-dufficio/

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: