Home > aree urbane, biodiversità, coste, difesa del territorio, giustizia, Italia, paesaggio, pianificazione > Il reato di abusivismo edilizio (violazione dell’obbligo di conseguimento del permesso di costruire).

Il reato di abusivismo edilizio (violazione dell’obbligo di conseguimento del permesso di costruire).


Domus de Maria, Chia, cartello di sequestro preventivo

Domus de Maria, Chia, cartello di sequestro preventivo

Dalla Rivista telematica di diritto ambientale Lexambiente riprendiamo l’interessantissima relazione “Il reato di cui alla lett. b) dell’art. 44 T.U. edilizia: l’intervento soggetto a permesso di costruire del dott. Aldo Fiale, consigliere della Corte di Cassazione, al corso “Che c’è di nuovo in tema di edilizia e urbanistica?”, tenutosi presso la Scuola Superiore della Magistratura (Scandicci, 19 – 21 febbraio 2014).

Ne consigliamo la lettura.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

qui la relazione Il reato di cui alla lett. b) dell’art. 44 T.U. edilizia: l’intervento soggetto a permesso di costruire 

 

(foto S.D., archivio GrIG)

  1. capitonegatto
    giugno 11, 2014 alle 8:41 am

    L’abuso edilizio si puo combattere con efficacia se , mancando la dovuta licenza ed accatastamento, nessun servizio elettrico , idrico e gas, possa essere rilasciato. L’obbligo per le aziende di servizio dovrebbe essere tassativo pena sanzioni.

  2. capitonegatto
    giugno 11, 2014 alle 8:44 am

    Si faccia una norma per le aziende che rilasciano servizi elettrici/gas/acqua, che non devono farlo in assenza di licenza edile e accatastamento.

  3. Shardana
    giugno 11, 2014 alle 10:48 am

    Basterebbe un minimo di controllo cosa che in certi comuni non avviene.Il mercato dell’abusivismo arricchisce tutto un sistema del quale il più delle volte fanno parte le stesse istituzioni dello stato e impoverisce il territorio.

  4. giugno 11, 2014 alle 3:47 PM

    da La Nuova Sardegna, 11 giugno 2014
    Abusivismo, sequestrato complesso turistico a Stintino: 6 indagati.
    Un villaggio turistico abusivo con 5 bungalow realizzati del valore di 6 milioni di euro è stato sequestrato dai carabinieri: http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2014/06/11/news/abusivismo-sequestrato-complesso-turistico-a-stintino-6-indagati-1.9403884

    ______________________________

    da L’Unione Sarda, 11 giugno 2014
    Villaggio turistico abusivo a Stintino.
    Sigilli alla struttura, sei persone indagate: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_sardegna/2014/06/11/villaggio_turistico_abusivo_a_stintino_sigilli_alla_struttura_sei_persone_indagate-6-372052.html

  5. Shardana
    giugno 11, 2014 alle 4:47 PM

    Scommettiamo che tra poco tempo saranno in funzione?

  6. Shardana
    giugno 11, 2014 alle 5:03 PM

    Ho letto ora l’articolo 51 i bungalow e la storia mi ricorda il caso TERRATA 2 o sbaglio?

  7. Riccardo Pusceddu
    giugno 11, 2014 alle 5:07 PM

    a Carloforte un’abuso lo faranno demolire

  8. shardana
    giugno 12, 2014 alle 3:07 PM

    Non sò a quale abuso ti riferisci perchè a Carloforte si costruisce senza regole.Basterebbe che la finanza facesse un controllo e il pasticcio alla carlofortini è bello che servito.Però non si può fare, u paise è un feudo dei 3 M,quindi MUDU

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: