Home > "altri" animali, biodiversità, caccia, difesa del territorio, sostenibilità ambientale > Avvelenamento da piombo per i rapaci delle Alpi?

Avvelenamento da piombo per i rapaci delle Alpi?


Aquila reale (Aquila chrysaetos) da http://www.domenicoruiu.it/

Aquila reale (Aquila chrysaetos) da http://www.domenicoruiu.it/

E’ un fatto ormai acclarato dalle ricerche epidemiologiche sui rapaci rinvenuti deceduti sulle Alpi svizzere: l’avvelenamento da piombo determinato dalle munizioni da caccia non è trascurabile.

Tutt’altro.

Lo affermano l’Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni e la Stazione ornitologica Svizzera.

Si dovrà cambiare registro.  Era ora.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

Poiana (Buteo buteo)

Poiana (Buteo buteo)

 

dal Corriere del Ticino, 20 febbraio 2014

Aquile avvelenate dal piombo. Lo indicano analisi dell’Università di Zurigo: colpa delle munizioni da caccia?

SEMPACH / COIRA – Negli ultimi 10 anni, in singole aquile reali delle Alpi ritrovate morte o malate è stato diagnosticato un avvelenamento da piombo. In un vasto studio, l’Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni e la Stazione ornitologica Svizzera di Sempach hanno incaricato gli istituti di medicina legale, nonché di farmacologia e tossicologia veterinaria dell’Università di Zurigo di esaminare dei rapaci in merito alla presenza di piombo nel loro organismo. Delle 41 aquile reali e dei 20 gufi reali analizzati, tre aquile presentavano valori molto elevati di piombo nel sangue, nei reni o nel fegato, ciò che indica un avvelenamento acuto. Ma anche le ossa di quasi tutte le aquile reali presentavano valori di piombo molto elevati, superiori a quelli constatati in studi effettuati all’estero.

Le cause degli avvelenamenti acuti nelle aquile reali e di singoli valori molto elevati nelle ossa sono probabilmente da ricondurre all’ingestione di munizioni da caccia. Ne sono una conferma risultati simili scaturiti da ricerche effettuate sul condor californiano e sull’aquila di mare. Non è però da escludere che nell’arco alpino il piombo che si accumula nella catena alimentare possa provenire anche da fonti naturali e si depositi poi nelle ossa degli animali. Se ciò sia davvero il caso è oggetto di ulteriori studi, così come lo sono gli effetti che elevate concentrazioni di piombo hanno sulla vitalità dei grandi predatori.

Per prevenire futuri casi di avvelenamento, l’Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni e altre amministrazioni della caccia hanno avviato diverse misure, dalla sostituzione delle munizioni per i guardiani della selvaggina, alla richiesta ai cacciatori di gestire meglio la dispersione nell’ambiente delle loro munizioni.

 

Aquila reale (Aquila chrysaetos)

Aquila reale (Aquila chrysaetos)

 

da Ticino online, 20 febbraio 2014

SVIZZERA. Aquile reali intossicate dal piombo delle munizioni dei cacciatori. Il rapace si nutre delle carcasse degli animali uccisi, e ingerisce anche il minerale nocivo.

SEMPACH – I resti delle munizioni nelle viscere o nella carne degli animali uccisi dai cacciatori provocano intossicazioni al piombo negli uccelli che si nutrono di carcasse, come l’aquila reale. Lo dimostrano i risultati di analisi realizzate dall’Istituto di medicina legale, farmacologia e tossicologia veterinaria dell’Università di Zurigo, su richiesta della Stazione ornitologica svizzera e dell’Ufficio per la caccia e la pesca dei Grigioni.

La ricerca, voluta dopo che negli ultimi dieci anni ad alcune aquile trovate morte o malate è stato diagnosticato saturnismo, una patologia dovuta all’esposizione al piombo, è stata condotta su 41 aquile e 20 altri rapaci a titolo comparativo.

Da queste analisi è emerso un tasso di concentrazione molto alto, più elevato rispetto a quello dei test svolti all’estero, di piombo nelle ossa di quasi tutte e nel sangue di alcune delle aquile prese in esame, scrivono i mandatari dello studio in un comunicato odierno.

Le analisi hanno pure dimostrato che nei gufi reali, che non si nutrono di carogne come le aquile, il tasso di piombo rilevato nelle ossa è dieci volte meno elevato. Il risultato è simile a quello delle marmotte o degli stambecchi.

I ricercatori sono giunti alla conclusione che l’intossicazione delle aquile è dovuta presumibilmente all’assunzione di munizioni da caccia. Questa tesi è corroborata da alcuni studi sul condor della California e sull’aquila di mare dalla coda bianca.

Il Canton Grigioni e il Servizio di caccia Svizzera si dicono disposti ad adottare delle misure per evitare futuri avvelenamenti. In attesa di una produzione di munizioni senza piombo, i cacciatori saranno tenuti a seppellire gli animali colpiti da questo metallo in modo tale che essi non siano più alla portata di aquile o gipeti, si legge nel comunicato.

 

Poiana

Poiana

 

(foto di Domenico Ruju da http://www.domenicoruiu.it/, J.I., S.D., archivio GrIG)

  1. febbraio 25, 2014 alle 9:25 pm

    Grazie, GrIG.

  2. Shardana
    febbraio 26, 2014 alle 8:12 am

    Siamo più avvelenati dal piombo delle industrie assassine noi nel Sulcis,che le aquile svizzere…..quindi per piacere signor presidente,un pò di attenzione alla salute nel Sulcis. È emergenza💀💀💀💀💀💀💀💀💀💀💀💀💀

  3. giannantonio
    febbraio 26, 2014 alle 9:10 pm

    Però l’articolo riportato dal Corriere del Ticino non esclude che nell’arco alpino il piombo che si accumula nella catena alimentare possa provenire anche da fonti naturali e si depositi poi nelle ossa degli animali.
    L’articolo di Ticino Online non mi sembra il massimo della precisione nell’informazione considerato che parlano di misure da adottare nell’attesa della produzione di munizioni senza piombo; forse aspettano di produrle loro a Sempach perchè sul mercato europeo sono disponibili da molti anni.
    I cacciatori sardi conoscono bene tale munizionamento senza piombo essendo l’unico utilizzabile nelle ZPS e nelle zone umide della Regione Sardegna.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: