Tosaerba bestiale.


Merlo (Turdus merula) tagliato in due

E’ solo un esemplare di Merlo (Turdus merula), nient’altro.

E’ stato trovato su un prato della cittadina toscana di Poggibonsi, dopo un intervento di rasatura.

Tagliato a metà dal tosaerba.

Un tosaerba bestiale, guidato da mani bestiali, senza la minima attenzione per i piccoli animali.

E’ anche questo un segno dei tempi, un piccolo segno di come la Toscana non sia più quell’esempio di buona gestione del territorio che veniva ammirato, imitato, un po’ invidiato in tutto il mondo.

Così, di questo passo dove vogliamo arrivare?

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

Merlo (Turdus merula)

(foto D.M., S.D., archivio GrIG)

Annunci
  1. settembre 6, 2019 alle 9:44 am

    Poggibonsi docet.
    Hanno desertificato il centro di recente, mi pare.
    Si esprime quello che (non) si ha dentro.

  2. G.Maiuscolo
    settembre 6, 2019 alle 10:10 am

    A casetta mia, i merli nidificano nelle piante del mio giardino; sì…sì!
    🙂 Ne vedo di piccoli, di adulti…
    Ma che mani hanno coloro che hanno rasato il prato?
    “Gardabusu”… ( maldestro, sgraziato…)

    • donatella
      settembre 6, 2019 alle 6:30 pm

      Molta vita vegetale ed animale c’era prima del 13 agosto 2018 nella piazza Mazzini di Poggibonsi, molti insetti e piccoli animali selvatici, molti uccellini, almeno 15 specie di cui alcune specie protette perché in via di estinzione, vivevano nella piazza , ci nidificavano o la frequentavano per procurarsi il cibo. Con la sua fontana, i suoi 112 metri di siepe, le sue aiuole di erba e cespugli, i suoi 35 grandi Alberi di cui 31 sempreverdi, 4 Ippocastani, 1 Corbezzolo, 21 Lecci e 9 grandiosi Cedri del Libano, un’oasi nel centro urbano, ristoro per animaletti e uomini….. Ora non c’è più niente di tutto ciò… tutto tace, solo il rumore intenso del traffico. Un’isola di calore estiva . Senza più i grandi Alberi, le Tortore si sono spostate a nidificare sulle terrazze, i Piccioni e le Taccole sui tetti, i Merli si sono adattati nei giardinetti condominiali e nei piccoli spazi verdi residui urbani. Anche le sponde del torrente Staggia che lambisce il centro abitato sono periodicamente rasate a zero con almeno 4 passaggi annuali per la “manutenzione” con le macchine infernali
      ” trinciastocchi ” del Consorzio di Bonifica 3 Medio Val D’Arno e perciò i nidi non ci sono più… e nemmeno i loro abitanti. Anche i bordi delle strade periferiche che conducono al centro vengono sfalciate periodicamente per la manutenzione ordinaria. L’ossessione di una pulizia radicale uccide ogni segno di vita vegetale ed animale…un Merlo tagliato in due…..quanti altri esserini uccisi? E dire che il comune ecologico di Poggibonsi è stato uno dei primi comuni della Toscana a stipulare una convenzione il 18 luglio 2018, in pieno cantiere di “riqualificazione della Piazza Mazzini, con il servizio di SOS per il soccorso degli animali selvatici in difficoltà in accordo alle direttive della nostra ecologica regione Toscana…….Comune e Regione esempio di vera ecologia urbana….realizzata con pulizia radicale di ogni filo d’erba e di ogni piccolo animaletto selvatico….tabula rasa ….per Poggibonsi del presente e del futuro.

      … E’ solo un Merlo (Turdus merula) tagliato in due………

    • G.Maiuscolo
      settembre 6, 2019 alle 8:04 pm

      A casa mia, con certa regolarità vengono sottoposte a rasatura due aree di prato, differenti e vaste. Ma la gentilissima persona che se ne occupa, non ha mai creato danno ad alcun animaletto presente in giardino e men che meno quando gli stessi si soffermano nell’erbetta fresca, specie quando sono in funzione gli irrigatori. Proprio stamane, ho ammirato la nascita di tanti funghetti in mezzo al verde.

      Nel mio giardino non ci sono solo merli che nidificano ma anche verdoni e tortore e …le rondini che sono tornate dopo un lungo periodo di assenza, anche se il loro nido è sempre lì, ad aspettarle; persino una famiglia di ricci e qualche riccio solitario. Per non parlare dell’ossessivo picchio che ha …scorticato il fusto di un vecchio pino e, di tanto in tanto, …calincuna pubùsa.
      Mi chiedo come abbiano fatto a mutilare un animaletto come un merlo, proprio durante la rasatura e mi chiedo come mai il merlo non si sia rapidamente allontanato anche solo al suono rumoroso del tosaerba.

      Mi capita spesso di trovare, specie il mattino, transitando con l’auto, la strada…invasa dalle tortore che camminano nella parte centrale della stessa strada e pur non creando pericolo alcuno per le tortore perché freno prudentemente e per tempo, le tortore si levano in volo anche solo al rumore dell’auto che arriva. Resta perciò per me incomprensibile come tutto ciò possa essere accaduto. A danno del povero merlo.
      Cordialità

  3. Claudio
    settembre 6, 2019 alle 2:57 pm

    Delinquenziale, altro che gardabusu…

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: