Lo sport è anche rispetto per l’ambiente!


rP2440430Uno scenario mozzafiato “abbellito” da segnavia in plastica robusta, difficilmente biodegradabile, ecco cosa si sono trovati davanti qualche giorno fa un gruppo di escursionisti lungo il percorso Cala Sisine – Cala Luna.rP2440403Tracce del passaggio dell’uomo, in particolare dei partecipanti all’ultima edizione dell’Ultratrail del Supramonte, svoltasi lo scorso 7 ottobre. Dopo oltre dieci giorni, l'”aliga” (si tratta infatti di rifiuti, sembra quasi superfluo ricordarlo) era ancora lì, a mortificare la bellezza di un paesaggio unico.

Fortunatamente, dove qualcuno sporca c’è sempre qualcun’altro che pulisce e i segnavia sono spariti, grazie all’opera degli escursionisti.

ultratrail

Fate sport all’aria aperta, curate il vostro corpo e il vostro spirito a contatto con la natura, e ricordate di curare e rispettare anche l’ambiente che vi circonda, perché non è fatto ad uso e consumo dell’uomo.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

(foto per conto GrIG, archivio GrIG)

 

Annunci
  1. Mara
    ottobre 25, 2017 alle 9:13 am

    Un grande abbraccio agli escursionisti virtuosi! Sarebbe il caso di multare gli organizzatori che non hanno ritirato “l’aliga”. In ogni caso è sempre meglio questo metodo che quello degli idioti che qualche anno fa hanno segnato il “Selvaggio Blu” con vernice su alberi e pietre.

  2. Andrea Putzu
    ottobre 25, 2017 alle 12:30 pm

    Considerando che la competizione è stata organizzata senza scopi di lucro, che i nastrini sono stati posizionati da volontari per più di 110km considerando le varie distanze, non mi sembra un problema così grande se nella pulizia successiva siimpieghi qualche giorno. Anche perché questa competizione ha avvicinato molte persone alla natura e ha dato un discreto contributo economico nella zona di baunei e questo non è dispiaciuto alle varie strutture ricettive. Ad ogni modo sembra che il percorso sia ormai pulito.

    • Antonello
      ottobre 25, 2017 alle 1:40 pm

      Un euro a Km per partecipante non è lucro? Cosa è allora? Spiegacelo grazie.

      • Claudio
        ottobre 25, 2017 alle 5:01 pm

        Una organizzazione non a scopo di lucro (denominazione legale) è una organizzazione che, non avendo scopi di lucro e non essendo destinata alla realizzazione di profitti, REINVESTE GLI UTILI interamente per gli scopi organizzativi.

  3. Gianfranco
    ottobre 25, 2017 alle 12:52 pm

    Sarebbe il caso di multare tutti gli escursionisti avventurieri che da veri professionisti, per orientarsi usano le indicazioni di google maps e che puntualmente si perdono nel supramonte di baunei! mettendo in pericolo la loro vita e quella di chi deve poi recuperarli! Sarebbe stata solo questioni di giorni e sicuramente I nastri sarebbero stai tolti cosi’ come ogni anno. Anche se io, personalmente le avrei lasciate dando cosi’ la possibilita’ ai greggi di pecorelle smarrite di ritrovare la strada di casa.

  4. Matteo Casula
    ottobre 25, 2017 alle 2:53 pm

    Buongiorno, sono Matteo Casula il presidente della Artzia asd società organizzatrice in collaborazione con il Comune di Baunei della manifestazione Utss oggetto del vostro post. Innanzi tutto conoscendovi da tempo e apprezzando da sempre il vostro operato mi spiace che questa volta abbiate preso un abbaglio, inoltre ringraziamo i solerti escursionisti per aver in parte ritirato le fettuccine, anche se vi assicuriamo non vi era alcun bisogno “ambientale”. La rimozione del materiale di segnalazione è iniziata la mattina stessa del 7 ottobre e proseguita nella settimana successiva, come da accordi con l’amministrazione che ha autorizzato la manifestazione. Rimuovere 120 km di segnaletica capirete che non possa risolversi in pochi giorni. La segnaletica stessa converrete essere in materiale resistente proprio per evitare che nel lasso di tempo necessario alla rimozione non si disperda nell’ambiente. Come manifestazione aderiamo a precisi protocolli anche in gara per garantire il minor impatto ambientale. Speriamo con questo di aver chiarito ogni dubbio. Con immutata stima nel vostro lavoro. Matteo Casula

    • ottobre 25, 2017 alle 3:06 pm

      Grazie Matteo, il nostro é solo un sollecito e siamo davvero felici che sia stato accolto con sensibilità. Diversi escursionisti hanno segnalato la presenza dei “segnali” della manifestazione e tutti apprezzeranno la relativa rimozione. Buona serata a tutti 😊

  5. amico
    ottobre 25, 2017 alle 7:36 pm

    Comunque deve far riflettere perche’ si sta parlando di una delle più importanti Wilderness della Sardegna. In altre Wilderness per esempio arrampicate senza regole quasi autentiche “gare” in parete possono mettere a rischio la nidificazione del grifone o di altri rari rapaci. Occorre iniziare a pensare seriamente a regolare l’impatto anche di queste manifestazioni altro che!

    • sergio porcu
      ottobre 25, 2017 alle 11:12 pm

      Ooh malato!!

  1. ottobre 25, 2017 alle 6:27 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: